Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Lollowski

Loop Infame

Post raccomandati

 

Ieri notte ho visto una 

solitaria stella cadente

finire la sua

discesa nella gloria

di un cielo notturno.

Ho espresso

il mio desiderio

con un ghigno sghembo

e infame sul volto.

 

Di non voler vedere

soddisfatti i desideri

delle altre persone 

che come me

in quella notte 

di vento e di veglia

l’avessero scorta

nella sua meravigliosa

parabola.

 

Poi mi sono seduto a 

fumare, 

aspettando

la fine del mondo.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Lollowski ciao. Sei sempre nostalgico e con l'animo turbato. Però devo dirti che questo pezzo mi piace perché, hai usato l'idea della stella cadente, per manifestare i tuoi pensieri. Un cielo notturno è quello che serve per un'ampia riflessione(y) ciao a presto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @Lollowski

qui sei stato perfido (tu dici perfino di peggio:

Il 12/9/2020 alle 22:29, Lollowski ha scritto:

infame

); ma perché?

Immagino che quando ti sei messo ad aspettare

Il 12/9/2020 alle 22:29, Lollowski ha scritto:

la fine del mondo

tu l'abbia fatto con l'aspettativa e anzi il desiderio di venire precipitato sul fondo dell'inferno per il tuo orrendo peccato.

In verità tu non avevi negato alle

Il 12/9/2020 alle 22:29, Lollowski ha scritto:

altre persone

la possibilità di esprimere ciascuna il suo desiderio; avevi solo chiesto che non si avverasse; e perciò il tuo non era neppure un grande peccato.

Fa parte della normalità delle cose sia che noi desideriamo continuamente, sia che i nostri desideri non si avverino, ma vengano continuamente traditi dall'inflessibile realtà delle cose. La nostra realtà vera è desiderare senza ottenere. 

(Da ciò si deduce l'ineffabile e profonda saggezza O_- del consumismo: che ci presenta i nostri desideri già preconfezionati e materializzati negli oggetti di consumo; e perciò ci libera dal gravoso carico di questo 

Il 12/9/2020 alle 22:29, Lollowski ha scritto:

Loop infame

di ingenue illusioni e inevitabili delusioni, offrendoci invece desideri già realizzati, pret a porter, che non richiedono altro che di essere accettati, e così realizzando nella vita di tutti i giorni il miracolo ^^.)

Ora prima di andare avanti con il commento dovrei però sapere se ho imbroccato qualcosa, o se sono andato fuori dal seminato.

Attendo fiducioso.

Ciao @Lollowski

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Lollowski

Il 12/9/2020 alle 22:29, Lollowski ha scritto:

Di non voler vedere

soddisfatti i desideri

delle altre persone 

che come me

in quella notte 

di vento e di veglia

l’avessero scorta

Mi hanno intrigato questi versi. Dunque TU ti metti nel novero delle persone che hanno espresso un desiderio. Al desiderio si associano cose buone, dunque tu desideri che I desideri ALTRUI non vengano soddisfatti. In sostanza non desideri il male, ma che tutto rimanga esattamente com’è.  Siccome il nostro mondo sta andando a rotoli, ti siedi e aspetti che il destino di compia.

 

Intrigante modo per svelarci la tua visione del mondo. O no?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Solitèr, @Gianfranco P, @@Monica

 

grazie per il passaggio e mi stupisce sempre constatare quanto l'interpretazione di uno scritto possa ispirare "soluzioni" lontane e come in questo caso anche migliori di quello che io volevo esprimere. In realtà le cose che scrivo partono sempre da una situazione reale che mi fa scattare una riflessione che io poi riporto su carta di solito partendo dalla descrizione del contesto.

Banale e scontato ma io funziono così.

Quella sera di san Lorenzo mi  è venuto in mente, complici anche una serie infinita di letture di fantascienza e fantasy che se fosse stato vero che guardando una stella cadente si potesse vedere veramente un desiderio avverato allora io se avessi espresso il desiderio di non vedere soddisfatti gli altri, avrei creato questo loop irrisolvibile (e infame) che avrebbe congelato l'intero cosmo: non potendo esaudire il desiderio degli altri  esaudiva il mio, ma esaudendo il mio avrebbe negato i desideri agli altri. Una sorta di virus....

Ho immaginato che essendo l'universo immensamente vasto ci sarebbe voluto qualche minuto prima che tutto si fermasse in questa scelta impossibile e così mi sono goduto un ultima sigaretta. Spero di essermi spiegato. Grazie ancora per l'attenzione e scusate la banalità della spiegazione commisurata alle vostre

Lollo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Lollowski salve.

Se una stella cadente avesse il potere di esaudire un desiderio sarebbe un esperimento interessante: un solo desiderio capace di annullare i desideri di tutto il resto dell'umanità.

Per fortuna, la fine del mondo non dipende dai "piccoli" desideri degli umani, ma ha meccanismi ben più complessi.
Penso che osserveremo ancora stelle cadenti :), però attento che il fumo fa male :) 

 

Poesia dal senso intrigante, dalla forma un po' troppo discorsiva, ma diretta e ben leggibile.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×