Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

edotarg

Cheope

Post raccomandati

Cheope

 

Caduto a terra

frastornato dal destino

sporco di sabbia e sangue

ripenso a te.

 

Migliaia di giorni

e migliaia di notti

spesso uguali, sempre diversi

uno sopra l’altro

a formare la nostra piramide

che ci elevò

in spazi e dimensioni

straordinarie.

 

Dall’alto della nostra opera

orfana di te

guardo il mondo

e realizzo quanta vita

ci siamo lasciati

sotto ai nostri piedi.

 

Era necessario questo

per aprire gli occhi?

Ora che sento le braccia forti

sono costretto a rinunciare.

 

Restano solo ricordi

come crepe

nelle pareti di casa.

 

In onore di te

restaurerò

ogni santo giorno 

il nostro monumento della forma del fuoco

per renderlo forte

contro le intemperie

e vivo, splendente

sotto il sole cocente,

affinché tra mille anni

uomini di altri mondi

ammirandolo, riflettano

su quanto abbiamo costruito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @edotarg

 

Il titolo dell'opera  è brillante. Mi piace perché simboleggia bene il tema di fondo della poesia:  ciò che due persone costruiscono insieme e che si spera rimanga come un monumento nei secoli. 

L'inizio ha un buon impatto: 

Il 31/8/2020 alle 10:56, edotarg ha scritto:

Caduto a terra

frastornato dal destino

sporco di sabbia e sangue

ripenso a te.

 

Ci sono alcune cose però che non mi convincono.

Il 31/8/2020 alle 10:56, edotarg ha scritto:

che ci elevò

in spazi e dimensioni

straordinarie.

l'idea che i giorni formino una piramide è interessante ma non capisco perché dovrebbe elevare ad altri mondi. 

 

Il 31/8/2020 alle 10:56, edotarg ha scritto:

Era necessario questo

per aprire gli occhi?

Suggerirei di sostituire "perderti" a "questo".

 

 

Il 31/8/2020 alle 10:56, edotarg ha scritto:

l nostro monumento della forma del fuoco

trovo "della forma del fuoco" non necessario.

Nel complesso il tema e le atmosfere che suscita mi piacciono.

La rilavorerei per migliorare la coerenza interna delle strofe.

A presto,

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao. Mi piace molto questa poesia, riesco a percepire il sogno pensato, ma non realizzato e gli strascichi che lascia. 

Spesso quando si incontra il vero amore, si lascia andare, perché si viene influenzati dal parere degli altri, e l'amore ha una struttura debole e crolla come un castello di carta, sotto il giudizio del razionalismo. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×