Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Anglares

Taxi writer - Prima tappa

Post raccomandati

Taxi writer

Prima tappa - topic ufficiale

 

 

Questo è il topic ufficiale della prima tappa, dove alle ore 10 sarà presentata la traccia. Il topic generale rimane per la classifica generale del contest e per tutto ciò che concerne le regole generali.

Dovrete postare qui i link ai racconti in gara. Qui potrete seguire gli aggiornamenti sullo svolgimento della tappa.

  • Grazie 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Traccia unica

 

 

La confessione: Il protagonista rivela qualcosa a qualcuno e questo produrrà un cambiamento all'interno del racconto. Ci dovrà essere un prima e un dopo la confessione, mostrando le due situazioni. Quindi questa non potrà essere né l'inizio, né la conclusione del racconto, che ricordo, deve lasciare il finale aperto.

 

Qualche precisazione: Per confessione potete intendere qualsiasi cosa che riguardi il protagonista o la persona/e  a cui si rivolge o anche terze persone. Può essere una confessione in senso religioso; può essere una rivelazione su fatti, identità o il passato di qualcuno dei personaggi narrati. Ovviamente è valido qualsiasi scenario: il protagonista potrebbe rivelarsi un licantropo, uno stregone, un supereroe, un serial killer, una persona dal passato controverso, ma potrebbe essere anche la confessione di un sentimento o di un tradimento. La confessione non deve avere necessariamente un tono drammatico e potrebbe anche essere una bella notizia o una notizia divertente.

Per quanto riguarda il finale non ci sarà una mia valutazione riguardo a se sia adeguatamente aperto. Va da sé che se risulta difficile da proseguire, non sarà scelto nella seconda tappa e dunque non prenderete dei punti. Vi basti questo per decidere i vostri finali, anche se il racconto deve avere comunque una sua autonomia e considerarsi autoconclusivo.

 

E ora... mettete in moto i vostri taxi e fate attenzione a chi potrebbe salirci! ;)

  • Mi piace 4
  • Grazie 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Anglares ha scritto:

può essere una rivelazione su fatti, identità o il passato di qualcuno dei personaggi narrati.

 

Prima domanda: Ti chiedo se quindi può essere anche una scoperta casuale su qualcosa inerente a uno dei personaggi del racconto.

Seconda domanda: il personaggio di cui sopra deve comparire per forza nel racconto o può essere solo evocato?

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Poeta Zaza ha scritto:

Prima domanda: Ti chiedo se quindi può essere anche una scoperta casuale su qualcosa inerente a uno dei personaggi del racconto.

Ci deve essere una confessione, quindi la volontà di rivelare qualcosa.

 

1 minuto fa, Poeta Zaza ha scritto:

Seconda domanda: il personaggio di cui sopra deve comparire per forza nel racconto o può essere solo evocato?

Dato che deve esserci una confessione, devono anche esserci i personaggi che fanno e ricevono la confessione. Possono anche non incontrarsi e scriversi, ma vanno inseriti in qualche modo nel racconto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, Anglares ha scritto:
6 minuti fa, Poeta Zaza ha scritto:

Prima domanda: Ti chiedo se quindi può essere anche una scoperta casuale su qualcosa inerente a uno dei personaggi del racconto.

Ci deve essere una confessione, quindi la volontà di rivelare qualcosa.

 

Potrebbe però essere postuma, vero? Con uno scritto, per esempio. 

 

2 minuti fa, Anglares ha scritto:
6 minuti fa, Poeta Zaza ha scritto:

Seconda domanda: il personaggio di cui sopra deve comparire per forza nel racconto o può essere solo evocato?

Dato che deve esserci una confessione, devono anche esserci i personaggi che fanno e ricevono la confessione. Possono anche non incontrarsi e scriversi, ma vanno inseriti in qualche modo nel racconto.

 

Se la rivelazione è postuma come detto sopra, il personaggio non ci sarà. Va bene lo stesso, @Anglares :sss:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, Poeta Zaza ha scritto:

Potrebbe però essere postuma, vero? Con uno scritto, per esempio. 

L'importante è che venga rivelata durante il racconto, così da mostrare la situazione prima e dopo la confessione. Volendo l'autore della confessione potrebbe non esserci più, quindi il protagonista sarebbe il ricevente.

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Solitèr ha scritto:

Potrebbe essere una confessione a metà? o una falsa confessione? tipo un doppio gioco?

La confessione potrebbe anche essere mendace, l'importante è che produca degli effetti nel racconto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Amarsi a Belfast

 

 

L'auto della Polizia percorreva a forte velocità le strade di Belfast. Il suono della sirena si fece più minaccioso, quando l'auto si infilò su di un vicolo del quartiere protestante di Shankill. Persino le pietre dei pavimenti lastricati non rimasero indifferenti, investite da tale vibrante foga. L'ispettore John Darryl ammonì l'autista, l'agente Berry: < cerca di non mettere sotto qualcuno>.

L'auto terminava la sua corsa sulla scena dell'attentato. Il fumo dell'incendio si univa alla nebbia dell'inverno.

< Ci sono due morti ispettore, uno è Rob Spencer, il proprietario dello Store, l'altro non lo abbiamo ancora identificato. Credo che ci sia poco da dire, è l'ennesimo attentato dell'IRA>. L'ispettore scosse la testa e rispose: < Da quel maledetto bloody sunday del gennaio di un anno fa, questi posti non sono più sicuri; altro che disordini, è guerra civile. Non so quanto durerà questa scia di sangue, e mi sembra pessimo che il Governo mandi altri soldati in risposta; non ne verremo mai a capo, d'altronde questo attentato segue l'omicidio dei Mac Kinley da parte dell'Ulster; qui siamo alle faide quotidiane >.

Poi una voce femminile si fece largo superando i controlli. Si avvicinò tanto che, i due uomini la riconobbero come Allison, la trentenne reporter del locale giornale. Alta, bionda, sguardo di chi la sa lunga ed è capace di metterti in difficoltà. Questo, avevano fatto innamorare l'ispettore John, con il quale intratteneva da un anno una solida storia d'amore. < Con lei me la sbrigo io >, fece John, strizzando l'occhio al collega.

< Hai seguito il fumo, o è stato il botto a portarti qui?> esclamò John. La reporter parve lanciargli un'occhiata maliziosa: < Se aspettassi le tue chiamate, ogni volta che salta per aria qualcuno, mi rimarrebbe da fare solo il servizio sul funerale, invece di fare il mio lavoro di reporter >. John guardò teneramente Allison: < Lo sai bene che non ti posso dare soffiate, considerato che stiamo insieme; la gente già ci critica così > disse John. < Sì lo so, tranquillo, faccio le solite foto per il mio bollettino di guerra, o meglio, dei disordini, come piace definirli, il Governo di Londra >. Allison poi si allontanò da John, mimando un bacio e un “ a stasera”.

Il giorno di ordinaria follia scemava, mentre ancora le sirene echeggiavano nell'aria; la stessa che attendeva con ansia, l'arrivo della prossima esplosione. John e Allison si ritrovarono a casa di lui per l'ora di cena. Parlarono del più e del meno, dato che si erano proposti, sin dall'inizio della loro storia di convivenza sotto lo stesso tetto, di non parlare mai di lavoro, e delle dure esperienze sulle strade di Belfast. Si erano promessi di evitare inutili prese di posizione in difesa delle loro diverse appartenenze religiose. Il loro lavoro doveva rimanere fuori dalla loro vita privata, anche perché entrambi, erano per la pacifica convivenza dei popoli. Ma l'aria sospesa, tra un lato e l'altro del tavolo, ancor più li divideva. Allison colse il taciturno stare di lui, come se qualcosa non andasse. < Cosa c'è John? Oggi sei silenzioso >. Lei affondò gli occhi su di lui, cercando di catturare risposte anche da un semplice espressione del suo viso.

La notte calava su Belfast, su John ed Allison. Dormivano separati ai lati, lasciando un vuoto desolato in quel centro del letto, comunemente il luogo del loro incontro amoroso. Improvvisamente il silenzio della notte fu interrotto dal suonare di un cellulare. < Ma John, ti sei dimenticato di togliere la suoneria >, mormorò Allison, che benché assonnata, si sollevò con la schiena, puntando le mani sul materasso. La mano di lui si allungò verso il comodino e raggiunse il cellulare. Dal lato opposto qualcuno diede la notizia all'ispettore Darryl, il quale ascoltò in silenzio, e poi saltò giù dal letto. Il gesto non passò inosservato ad Allison che, a sua volta, si mise in piedi: < è successo qualcosa di grave?>. Lui la guardò e la invitò a rimettersi a letto; lei invece prese i suoi vestiti in fretta e furia. < Ti ho detto di stare qui, è inutile che ti alzi! >, la ammonì. < Io vengo con te, questo è il mio lavoro, te lo sei dimenticato ispettore Darryl?>. Qualcuno fu più veloce a infilarsi dentro l'auto, e partire a tutta velocità per le strade deserte e buie. John guardava dal retrovisore le luci dell'auto che lo seguiva, e a questo punto affondò il pedale sull'acceleratore. Pian piano, le luci dell'auto sparirono, non riuscendo a tenere il passo; John arrivò a destinazione. L'auto si fermò di botto, segnando l'asfalto gelido della scena dell'ennesimo delitto. Il buio faceva da padrone sotto il portoncino di quella casa, dove, un uomo in divisa, giaceva immobile riverso a terra, a metà tra i gradini e il marciapiede, mentre un rigagnolo di sangue, percorreva il sentiero di morte. John, rimase immobile di fronte alla sagoma che ancora emanava calore. < Questa volta hanno colpito duro!>, esclamò l'ispettore Darryl, mentre al suo fianco si accostava un agente che, torcia in mano, prese a illuminare il viso del morto: era il Tenente Holbert del secondo distretto. < L'Ira non ha aspettato molto a reagire, ispettore! >, disse l'agente. < A reagire a cosa ?>, ribatté sorpreso John. < Verso le tre e venti è stato ucciso a colpi di pistola Kelvin Jobs >. Il quadro dei due delitti era fin troppo chiaro; il Tenente Holbert era stato ucciso in rappresaglia a quello compiuto contro uno dei sostenitori della linea dura, contro le discriminazioni perpetrate sui lavoratori cattolici.

I pensieri di John furono interrotti dall'arrivo di una altra auto, che si fermò nervosamente, e dalla quale, saltò fuori Allison. < Cosa ci fai qui?>, chiede John. < Mi vuoi spiegare perché mi hai seminato?> sbotta lei. < Spiegami come sei arrivata qui semmai! >, rincara John. < Forse avrò seguito qualche sirena?>, ribatte stizzita lei. < Io non ne ho sentito una >, insiste lui. Le domande a questo punto prendono a correre con ritmo serrato di botta e risposta: < John, mi spieghi questo tono che hai? Cosa mi nascondi? Cosa sono queste strane allusioni?>. Lui: < Ti faccio un'altra volta la domanda: cosa ci fai qui e come ci sei arrivata >.

< Saranno affari miei!>, lei. < Allison, non fare la furba con me, sei arrivata subito qui neanche un munito dietro a me, evidente hai immaginato cosa era successo e chi era stato ammazzato>. < Adesso capisco! Caro mio ispettore >, fa lei. < La cosa è maledettamente seria, cara mia....>, lui. Un cupo silenzio scese tra loro , poi John si rivolse ad Allison con tono severo.

< Ti devo confessare una cosa che non ti farà piacere; da sei mesi vi è un fascicolo d'indagine nei tuoi confronti, a causa dei tuoi strani rapporti con alcuni in odore di collaborazione con L'IRA. Sei stata vista nei disordini avvenuti a Derry, mentre con il viso coperto lanciavi una molotov; io non ho mai creduto a questo, ma adesso, non posso più credere che tu non abbia rapporti ambigui con loro; fino a quando non mi darai le risposte è meglio che non ci vediamo, e quando ti deciderai a darmele, lo dovrai fare alla luce del sole nel mio ufficio, presenti i miei superiori >. < John, le tue parole mi fanno molto male, siamo un anno insieme e solo adesso mi dici che sono indagata e che non ci possiamo più vedere? Ma non è che la tua promozione che gira per l'aria ha questo prezzo? Qualcuno ti ha consigliato di liberarti di una reporter cattolica?>. < Io ti amo Allison, non posso convivere col pensiero di ritrovarti un giorno, morta ammazzata per strada, dato che sei nella lista dell'Ulster, e non vorrei accorgermi che sei stata con me solo per avere notizie... >. < Potrei dirlo anch'io..>, fa lei.

Il mondo sembra fermo sulla scena del crimine. L'addio forzato tra Iohn e Allison ha un solo testimone, l'ultimo morto a Belfast. < Stai in campana e guardati le spalle >, sono le ultime parole di John. < Fai altrettanto te, io faccio le solite foto e vado via... ti amo John ...> .

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Anglares ciao, mi sono perso nelle fasi per postare. Adesso vedo di controllare il numero dei caratteri, ma il mio contatore mi dava 7.998, poi ho aggiunto solo qualche virgola, mi spiace e riprovo. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
40 minuti fa, Solitèr ha scritto:

@Anglares ciao, mi sono perso nelle fasi per postare. Adesso vedo di controllare il numero dei caratteri, ma il mio contatore mi dava 7.998, poi ho aggiunto solo qualche virgola, mi spiace e riprovo.

Purtroppo un racconto escluso per irregolarità non ti dà la possibilità di riproporre un testo.  In questa occasione sei fuori, però fai attenzione per i prossimi contest perché commetti troppe infrazioni e troppo eclatanti. Per continuare a poter partecipare ai prossimi contest dovrai mostrare più impegno.

  • Mi piace 1
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Solitèr ha scritto:

@Anglares ciao. Potresti dirmi di quanti caratteri ho sforato?

Devi imparare a usare gli strumenti dell'officina. C'è un contatore ufficiale dei caratteri, ma siamo intorno a 8700.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Anglares ciao ma credo che ci sia un errore del sistema: io ho postato il testo che come organizzato negli spazi mi dava 7.998. Quando l'ho postato si è distribuito in modo difforme da come l'avevo organizzato io. Io tutti quegli spazi proprio non li ho messi. Se vai a vedere lo stesso mio testo postato qui sopra ti renderai conto che sono 7.934 caratteri. Devo essere escluso perché il sistema mi ha disordinato il testo? E poi faccio una domanda e mi taccio per sempre: ma dov'è lo spirito del contest? l'aiuto logistico che bisognerebbe dare ai nuovi arrivati dov'è?

  • Confuso 1
  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
47 minuti fa, Solitèr ha scritto:

Quando l'ho postato si è distribuito in modo difforme da come l'avevo organizzato io. Io tutti quegli spazi proprio non li ho messi.

Ciao @Solitèr la cosa che tu descrivi è capitata anche a me!

Ma prima di inviare mi è bastato sistemarlo con gli accapo giusti, un lavoro fatto manualmente dopo il copia e incolla nella nuova discussione in contest aperti. Dopo ho selezionato tutto e copiato e incollato sul contatore ufficiale, una volta certa che i caratteri erano giusti ho inviato.

Tu devi aver inviato subito dopo il copia e incolla, per questo è partito cosi come si era scomposto.

Mi dispiace molto :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Solitèr mi aveva scritto per chiedere aiuto, ci siamo sentiti in giornata, ma io sono molto incasinata e non sono presente come prima, e lo sarò ancor meno nelle prossime settimane di preparativi per l'intervento, altrimenti avrei potuto fare di più. Mi dispiace tanto, ma i casini, per chi ancora alle prime armi con i contest, purtroppo capitano. Ci sono passata pure io all'inizio. Non star male, Soliter e non avere fretta di postare, controlla mille volte se necessario. Con i copia/incolla a volte capitano gli imprevisti. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×