Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

little255

ciao :-)

Post raccomandati

ciao!

 

sono iscritta e vi leggo da tempo ma solo adesso mi sento pronta a uscire allo scoperto ;-)

 

mi chiamo anna, amo leggere e sto provando a scribacchiare. :D

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Benvenuta @little255 , complimenti per essere venuta finalmente allo scoperto!

Nel forum c'è una sezione apposita per cercare beta reader; nel frattempo perché non ci fai leggere qualcosa nell'officina? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, little255 ha scritto:

sono iscritta e vi leggo da tempo ma solo adesso mi sento pronta a uscire allo scoperto ;-)

Brava! (y) Hai già dato un'occhiata al regolamento del forum? Nel dubbio, ti lascio il link alla discussione di benvenuto ufficiale, da leggere con attenzione. Buona permanenza tra noi, Anna @little255!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Benvenuta @little255, spero non ti dispiaccia se faccio qualche considerazione in merito alla tua presentazione. Con tutte quelle faccine l'ho trovata molto calorosa. Mi diverto a giocare con le parole, e il mio benvenuto ai nuovi della community (anche se proprio nuova non sei visto che ti sei iscritta tempo fa) è ormai di questo stampo. Ma qualora non fosse gradito, sarò pronto a toglierlo immediatamente. Mi preme dire che una considerazione più completa mi avrebbe tolto più tempo di quanto ne ho a disposizione, quindi spero mi si possa perdonare il fatto dell'incompletezza di questa. Ad ogni modo, passiamo ai fatti:

sono iscritta e vi leggo da tempo ma solo adesso mi sento pronta a uscire allo scoperto 

  Il termine ‘iscritta’ suggerisce fermezza. Il tempo non scorre. Qualcosa di iscritto resta tale anche col passare degli anni, non si muove da lì. È qualcosa di inciso. È l'incisione di una pietra che è costretta a sorbirsi il peso degli sguardi dei passanti che le passano accanto. Una pietra che, come mi suggerisce il testo, potrebbe essere situata a Sud, a Ovest-Nord Ovest (S-O-NO). La bussola è confusa. Comunque la fermezza continua anche quando si passa alla coordinata ‘e vi leggo’.  Nel testo è infatti possibile collegare la ‘vi’ con la ‘le’ di ‘leggo’, lasciando –ggo senza padrone alcuno (mi si permetta il termine ‘padrone’), e poi congiungerlo, onde evitare di lasciarlo nelle mani del ‘destino’, con una ‘re’ che permette di evidenziare il peso che la persona un tempo e da tempo reggeva e come la pietra, su cui è stato inciso qualcosa, è chiaro (dal testo) che anche la persona aveva qualcosa di inciso sulla pelle (o nella pelle). Infatti un tempo non ci fu coraggio, e questo alla persona pesava (si sarebbe presentata prima, altrimenti). Ma ora il coraggio è tanto quanto basta per far sì che lei esca allo scoperto, lasciandosi quel peso alle spalle. Non a caso nel periodo successivo c’è un cambiamento, un passaggio di stato. Il peso viene cacciato. Vediamo perché:

 

mi chiamo anna, amo leggere e sto provando a scribacchiare.

 

(i) viene evidenziato il ruolo dell’amore.

 

Chi / amo

Amo

A / nn / a  --> a / m / a

Mi --> a / mi

 

(ii) viene evidenziata la leggerezza con il termine legger / e --> legger / a, il termine sc / ribacchiare --> ri / b / acchiare --> ri / d / acchiare e le faccine che accompagnano il titolo e il testo.

 

Spero tu possa trovare qualche consiglio utile. Qui è pieno di gente in gamba.
M.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×