Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Terryyyyy

Case editrici per esordienti

Post raccomandati

Salve a tutti!!!

Premetto che non so molto sull'universo dell'editoria... ho solo sedici anni :eheh:

Ho però sempre nutrito un grande amore per la scrittura e, durante questo periodo in cui siamo stati tutti costretti a casa, ho avuto modo di sviluppare un manoscritto. Sono poco più di 300 cartelle.

Fino ad ora mi ero interessata in particolar modo al mondo della poesia, inviando i miei componimenti ai soliti concorsi che si trovano in rete e conseguendo diversi riconoscimenti. 

Con la prosa invece... non so proprio come dovermi orientare!

Le case editrici sono innumerevoli! Ho letto diverse discussioni sul forum e sono arrivata alla conclusione che le "big" sono praticamente irraggiungibili, mentre quelle più piccole sono rarissime da trovare sugli scaffali delle librerie. Ad essere onesta, mi assale un po' lo sconforto... O_o

Esiste un buon compromesso? Ho pensato di rivolgermi a voi per qualche consiglio/esperienza diretta con c.e. che vi sentireste di raccomandarmi. 

Vi ringrazio tantissimo in anticipo. :D 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao certo il compromesso in teoria dovrebbero essere le case editrici "medie", ma forse sono diventate ancora più irraggiungibili delle big... il mio consiglio intanto è allora di rivolgerti a un agente che offre una valutazione gratuita per capire se potrebbe essere interessato (trovi le agenzie con le modalità di spedizione nella sezione apposita)... in genere prima ancora bisognerebbe rivolgersi a un editor professionista che ti dia un parere oggettivo, e magari ti segnali eventuali punti carenti su cui lavorare per migliorare il romanzo... ma lo dovresti pagare ed avendo tu 16 anni non mi sento di consigliartelo al momento... tentare con un agente gratuito invece non nuoce, e magari potrebbe essere lui stesso/lei stessa a darti consigli, anche in virtù della tua età, prova non si sa mai e poi eventualmente valuti altre soluzioni :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ci sono innumerevoli discussioni su cosa sia meglio: esordire/pubblicare con una piccola o una grande. La piccola, è chiaro, non può garantirti la visibilità e la promozione di una big ma ci sono piccole e piccolo/medie CE che si spendono tra iniziative on-line e, quando era possibile, fiere e presentazioni. Anche esordire con una grande non fornisce garanzie. Essere presente in libreria non significa vendere. Per vendere è necessario che la CE lavori con l'autore per far conoscere il libro al pubblico. Spesso invece capita che l'autore venga più o meno abbandonato: qualche presentazione, qualche recensione. Tutto qui. Anche in questo caso, ti invito a fare un giro nel forum per dare un'occhiata alle diverse testimonianze. Quello che mi sento di consigliarti è di far leggere il tuo volume almeno a un beta reader che non sia tua madre/padre/sorella/migliore amica ecc... ma una persona estranea che possa darti un giudizio quanto più obiettivo possibile. Poi di farti un giro per capire quali CE sono adatte al tuo romanzo in base al loro catalogo e quali ti danno maggiore fiducia (WD è pieno di CE e di vare testimonianze). Poi scrivi una sinossi, una presentazione di te e del tuo lavoro e inizia a inviare. L'importante, a mio avviso, è che tra autore e CE ci sia rispetto reciproco e voglia di lavorare insieme; che la CE rispetti il contratto stipulato e si impegni al meglio delle proprie possibilità per valorizzare il volume; che l'autore sappia ascoltare ma anche dare il proprio parere, segua quanto proposto dalla CE ma sia in grado anche lui di proporre iniziative.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Prova anche a misurarti con le riviste letterarie. Scrivi qualche racconto, invialo, prova a vedere se piace, se accettato farai anche esperienza di editing e magari qualcuno vorrà leggere di più. Ecco quindi il momento adatto per tirare fuori il manoscritto più corposo. Credo sia la strategia migliore, anche data la tua giovane età. Se non credi a me, potresti acquistare l'ultimo pamphlet dello scrittore Vanni Santoni, che dà preziosissimi consigli in questa direzione (oltre al numero uno, che è leggere tantissimo e in maniera selezionatissima).

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Penso proprio che, un po' per allenamento, un po' per svagarmi in questo periodo, seguirò il tuo suggerimento! Anche perché, effettivamente, scrivere un qualcosa di meno impegnativo è senz'altro un metodo intelligente per cimentarsi in questo ambito xD

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dopo aver inviato alle grosse, scegli case piccole o quasi medie di valore e invii. Se il romanzo è grezzo fallo passare da un correttore bozze (non di più).

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×