Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Mikijack

Pubblicare su Wattpad, cosa ne pensate? Esperienze? Considerazioni?

Post raccomandati

8 ore fa, LauraMcMiller74 ha detto:

perchè mi sono accorta che se non sei nessuno, è difficile che ti pubblicano

 

Anche conoscere l'uso degli accenti (perché, non perchè) e del congiuntivo (che ti pubblichino, non che ti pubblicano) dovrebbe essere d'aiuto. Senza offesa, solo come consiglio tecnico spassionato.

  • Mi piace 6
  • Divertente 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho deciso di tentare una sorta di esperimento sociale con una robetta che ho scritto e che non è spendibile per una casa editrice (è piuttosto breve, 55 mila parole, e il pasticcio fantascienza-comico difficilmente troverebbe un editore).

Ho leggiucchiato qualche storia qua e là (parlo di cose originali e non fan fiction assortite), ci sono delle idee simpatiche che hanno realizzazioni... migliorabili, diciamo.

Vi terrò aggiornati sugli esiti dell'esperimento e per quanto mi sentirò di portarlo avanti.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 27/3/2019 alle 08:20, ophelia03 ha detto:

Anna Todd credo che sia stata "notata" su Wattpad e anche una giovane autrice italiana (non so se posso fare i nomi, ne ho già fatto uno...!), se non ricordo male, è stata pubblicata da una grande casa editrice in seguito al successo su quella piattaforma.
Non so, credo che valga anche lì uno su un milione ce la fa. E le logiche grazie alle quali ce la fa sinceramente non le conosco. Può darsi che c'entri la capacità di fare rete e crearsi una propria nicchia, come spesso accade per autrici e autori romance che pubblicano su amazon con un certo successo. 

 

quella italiana è stata pubblicata perché è molto fortunata, come diceva una vecchia conoscenza del fantasy italico!

 

comunque se sperate di essere conosciuti tramite wattpad state freschi, o scrivete fanfic o buona notte e manco quelle, perché ce ne sono talmente tante. C'è di buono che con quelle arrivate a 1k di voti come niente, grazie al brazz.

 

Senza contare che tutti i concorsi sono organizzati da persone veramente brutte, io ero nella giuria di quello più importante (in Italia) e nei gruppi whatsapp gli altri giudici chiamavano gli utenti ritardati e cose del genere.

 

Se volete farvi giudicare da gente simile auguri.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 27/3/2019 alle 11:05, LauraMcMiller74 ha detto:

tentare strade diverse non nuoce mai, dato che per venire pubblicato devi già essere conosciuto...

fai self se vuoi avere un minimo di riscontri utili

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Calvinator2 ha detto:

fai self se vuoi avere un minimo di riscontri utili

sapessi muovermi nell'editoria lo farei, mi accontento di wattpad, anche perchè non ho i soldi per pubblicare in self

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
15 minuti fa, LauraMcMiller74 ha detto:

sapessi muovermi nell'editoria lo farei, mi accontento di wattpad, anche perchè non ho i soldi per pubblicare in self

non servono soldi per autopubblicarsi. Certo, c'è chi spende soldi per farsi pubblicità, ma questo non è necessario farlo; naturalmente, chi fa così ha più opportunità di vendere il suo prodotto. Ma puoi anche autopubblicarti a costo zero. L'e-book puoi creartelo da solo con un minimo di conoscenze: col programma Calibre ne puoi realizzare uno più che dignitoso. Poi lo puoi vendere sugli store tramite Streetlib o Amazon senza spendere un centesimo. Poi ti fai pubblicità su forum, blog e siti che parlano di libri senza richiedere contribuiti; infine ci sono i social. Come vedi non serve spendere soldi. A meno di casi clamorosi, logicamente non ti aspettare però di vendere decine di migliaia di copie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
28 minuti fa, M.T. ha detto:

non servono soldi per autopubblicarsi. Certo, c'è chi spende soldi per farsi pubblicità, ma questo non è necessario farlo; naturalmente, chi fa così ha più opportunità di vendere il suo prodotto. Ma puoi anche autopubblicarti a costo zero. L'e-book puoi creartelo da solo con un minimo di conoscenze: col programma Calibre ne puoi realizzare uno più che dignitoso. Poi lo puoi vendere sugli store tramite Streetlib o Amazon senza spendere un centesimo. Poi ti fai pubblicità su forum, blog e siti che parlano di libri senza richiedere contribuiti; infine ci sono i social. Come vedi non serve spendere soldi. A meno di casi clamorosi, logicamente non ti aspettare però di vendere decine di migliaia di copie.

Si per gli e-book non si spende niente, questo lo so, ma per la versione cartacea devi pagare tu, io ho scelto wattpad per ora, in attesa di un altro agente ben più collaborativo :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 9/4/2019 alle 15:14, LauraMcMiller74 ha detto:

ma per la versione cartacea devi pagare tu,

 

Ni. Quelli che paghi in self sono i vari servizi editoriali: correzione delle bozze, editing, copertina et cetera. Se però non li acquisti, cioè, per dire, ti fai la copertina da te, anche il cartaceo è gratuito :yahoo:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono iscritta da un paio d'anni su Wattpad e la mia esperienza ha degli alti e bassi. Mi spiego. All'inizio non mi seguiva nessuno e a dire il vero non sapevo nemmeno come fare per farmi notare, poi qualche lettore è arrivato ed è anche rimasto. Sinceramente, però, pubblico su Wattpad solo come "palestra", come bozza. I lettori ti fanno notare molte dettagli che magari mi sono sfuggiti durante la prima stesura, oppure mi fanno capire se appassiona, se i colpi di scena funzionano e così via. Prendo ogni consiglio che mi viene dato e cerco sempre di migliorare, anche se a volte è debilitante vedere che le storie che arrivano al milione sono scritte malissimo; ma, ahimè, è anche popolato da ragazzine dai 13 ai 15 anni, che vogliono solo leggere dei loro idoli. Wattpad mi ha dato la possibilità di interagire direttamente con i lettori e mi ha regalato anche qualche amicizia, ma non lo considero - né mai lo farò - un trampolino di lancio per arrivare alle big. 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per quanto riguarda Wattpad a mio avviso ha punti deboli e punti forti (come tutti i social). Essendo un socia ci si può trovare di tutto, come su YouTube,  ma di per sé non lo demonizzo

Inoltre su certe cose funziona come la sezione ebook di Amazon, con la grande differenza che non essendo a pagamento è più facile che una storia sia letta, ma frequentandolo si possono capire delle dinamiche utili in caso di pubblicazioni ebook

Personalmente, i punti forti che ho visto sono:

 

  • Capire se l'intreccio della storia piace tramite i commenti
  • Capire se copertina e descrizioni del libro piacciono (lo si vede nel tempo dalle visite, se nessuno arriva potrebbe essere  lì il problema)
  • Avere qualche correzione gratuita
  • Potenzialmente cominciare a costruirsi una nicchia, più o meno grossa, di lettori

I punti negativi che ho visto sono:

  • non conta come si scrive (o conta poco) è più importante che la storia piaccia e prenda (questo secondo me è la cosa peggiore di Wattpad)
  • si deve interagire con chi scrive e commenta (tenersi buoni i pochi o tanti lettori)
  • voti di scambio, spam

Persona vedo Wattpad come uno step intermedio in cui posso trovare risposta alle seguenti domande:

  • So raccontare una storia (non scrivere...ma raccontare che è diverso)?
  • So mettere colpi di scena interessanti? 
  • Copertina, presentazione funzionano?

Infine vorrei concludere con una domanda: alcuni di che il futuro della narrativa sia Wattpad (o cose simili). Voi cosa ne pensate?

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scrivo e leggo su wattpad. Anzi, scrivevo e leggevo. Poi ho conosciuto questo portale e ora sono impegnata nelle letture come beta di una storia e un paio in coda arrivate da qui.

Qui non pubblicherei  mai roba mia, il livello è più alto e me ne vergognerei. Resto iscritta a wattpad visto che sto seguendo delle storie che mi piacciono, non sono ff e purtroppo neanche romanzi rosa, visto che alle scrittrici wattpadiane piace raccontare e giustificare di uomini violenti che io vedrei bene in galera.

Quindi, se troverò nuovamente il tempo di scrivere, wattpad è la piattaforma adatta a me, sgrammaticata e senza ambizioni.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Domanda scema: esiste un "gruppo" (se si può, cosa che non ho bene capito) su WriterDreamers, su Wattpad? Se ho capito bene almeno una decina di utenti lo bazzicano...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao@Yaxara

non ho capito bene cosa intendi. Intendi se Writer Dream ha un suo gruppo su Wattpad o se alcuni utenti di writer dream, per loro conto, hanno creato un gruppo su wattpad?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, Fantom ha detto:

Ciao@Yaxara

non ho capito bene cosa intendi. Intendi se Writer Dream ha un suo gruppo su Wattpad o se alcuni utenti di writer dream, per loro conto, hanno creato un gruppo su wattpad?

 

In realtà un miscuglio omogeneo di entrambe le cose. Ma era una mera curiosità.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
18 minuti fa, dyskolos ha detto:

 

Forse c'è un errore. Mi dice This page seems to be missing...

 

solo per chi è registrato a wattpad è visualizzabile

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, Scheggia58 ha detto:

solo per chi è registrato a wattpad è visualizzabile

 

 

Il fatto è che io sono registrato da tempo, ma non va. Okay, aspetto ancora un po' :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ti seguo.

La mia (breve) esperienza. Io ho pubblicato su Wattpad un romanzo breve, in attesa di pubblicazione (con c.e. o self), questo: *editato dallo staff*

I primi lettori bisogna guadagnarseli con scambi di lettura, contest, etc. Gli sconosciuti e le storie appena arrivate sono praticamente invisibili, a meno di avere un link. Diventi man mano più visibile, aumentando i lettori e i follower. Credo che il gioco vero cominci quando arrivi ad essere proposto dalla piattaforma. La maggior parte delle storie è di cattiva o pessima qualità, ma ogni tanto c'è qualcosa di decente: sempre da rifinire (perlopiù dal punto di vista linguistico), ma magari qualche idea c'è. Le cose migliori sono quelle più strane, a livello di esperimento, e nella categoria mi infilo anch'io: questo romanzo è piuttosto "alieno" e volevo vedere l'effetto che fa, anche su un pubblico che non sarebbe il mio, eppure spesso vedo che gradisce. Quindi ho avuto anche delle sorprese, rispetto alle potenzialità del testo. I grandi numeri, comunque, si fanno con i romanzi più in target col pubblico: l'età media credo sia sui 20 anni, quindi vanno molto i romanzi per giovani-adulti, i rosa-erotici (sempre per ragazzine), un po' di fantasy, etc.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Scheggia58 Non è consentito invitare utenti alla lettura dei propri brani con link sullo stesso Writer's Dream, figuriamoci con link a piattaforme simil-concorrenti.

Un po' di buon senso, per favore.

Ho editato il tuo post e ti ricordo che qualora volessi far leggere alla comunità del Writer's Dream le tue opere, qui ci sono le sezioni adatte per farlo.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non pensavo fosse una piattaforma concorrente, mi pareva tutta un'altra cosa. Comunque scusate, avevo visto altri col link e pensavo fosse ammesso, utile e non dannoso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
14 ore fa, Scheggia58 ha detto:

credo di averlo sistemato!

 

Sì, adesso l'ho letto. Grazie! (y)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, manoscrittrice frida ha detto:

 

Dall'articolo: "[Wattpad] selezionerà i testi seguendo una sorta di algoritmo che analizzerà le storie presenti sull’app per trovare temi o elementi che potrebbero determinare il successo commerciale di un’opera."

Più in basso si dice che i romanzi scelti per ora sono tutti young adult, cosa che non mi stupisce per niente. In pratica puntano alla vendita massiccia di qualunque cosa faccia big likes, forse a discapito della qualità. Comunque ci sarebbe da tenere conto che tale operazione si applica soprattutto al mercato americano, onestamente non so quanto potrebbe funzionare nell'editoria italiana.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×