Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Mikijack

Pubblicare su Wattpad, cosa ne pensate? Esperienze? Considerazioni?

Post raccomandati

@Mikijack Se vuoi pubblicare in digitale, perché non scegliere Amazon? Wattpad è abbastanza inutile e anche forse taroccato, e tarcoccabile, anche più di Amazon. Puoi usarlo per metterci degli estratti dei tuoi libri, ma in definitiva è bene starci lontani.

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Incredibile. 

Per un volta mi trovo d'accordo con @JPK Dike

Non ne so nulla della "taroccabilità", per il resto la penso allo stesso modo. 

@Mikijack vorresti pubblicare lì per...? Dipende anche dal tuo obiettivo. 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, Niko ha detto:

Incredibile. 

Per un volta mi trovo d'accordo con @JPK Dike

Non ne so nulla della "taroccabilità", per il resto la penso allo stesso modo. 

@Mikijack vorresti pubblicare lì per...? Dipende anche dal tuo obiettivo. 

 

Per la legge dei grandi numeri, dovrebbe pur succedere ogni tanto.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho fatto l'esperimento, ma ho pubblicato tre capitoli e poi mi sono defilata. L'obiettivo era portare visibilità a un romanzo che avrei potuto pubblicare in self; esperimento sociale, mettiamola così, perché in effetti a me non interessa pubblicar in self. Però dato che le "wattpadine" a volte vengono notate da grandi case editrici volevo testare la funzionalità della cosa.

Solo che per farti notare devi mettere mi piace e commentare storie illegibili, sgrammaticate, tutte uguali. L'unica cosa che può essere interessante è la partecipazione a un concorso interno di Wattpad, i Wattys. Da quel che ho capito, c'è una giuria che sceglie le storie migliori, però non so bene chi componga questa giuria né che criteri usi. Si può provare, comunque, se uno ha la pazienza di sorbirsi adolescenziate.

 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Credo che utilizzare wattpad sia ben diverso dal self publishing, su wattapad puoi appunto pubblicare stralci, brevi racconti. Il self è tutt'altra cosa. Credo che se si riesce a starci dietro potrebbe essere interessante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Premetto che non uso wattpad, ho dato un'occhiata una volta o due, però ho letto su FB di uno scrittore esordiente self che usava wattpad come mezzo di pubblicità, pubblicava lì i primi capitoli per poi rimandare i lettori su Amazon. Cosa ne pensate? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Onestamente io lo ho aperto una volta, registrandomi con tutte le buone intenzioni. Dopo circa un'ora di navigazione sono scappata urlando, travolta da uno tsunami di fan fictions in cui si faceva massacro della più elementare grammatica. Mi è veramente parso un grande calderone in cui bolle di tutto e di più e in cui per avere visibilità bisogna commentare "roba" (lo so, non è gentile ma non viene in mente un termine migliore) di qualità più che scadente. Magari sono prevenuta io, ma nella mia storia internettiana ho visto nascere e morire piattaforme del genere senza che vi emergesse mai niente di veramente interessante. Poi sarò lieta di essere smentita :)

  • Mi piace 3
  • Confuso 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Yaxara Personalmente non me la sento di smentiti, per quel poco che ho visto è proprio un calderone, ma spesso lo sono molti siti di Fanfiction. Non che io abbia qualcosa contro le FF, ce ne sono molte di davvero eccezionali e io personalmente sono molto grata alla Fan Fiction, perché è con loro che ho iniziato a scrivere, ammetto che all'inizio lo stile (per usare un eufemismo) non era un granché, ma continuando a scrivere ho potuto evolvere questo stile e migliorarlo fino a scrivere una storia mia e trovare un editore, come presumo molti di voi abbiano fatto. 

Però mentre scrivevo su questo sito di FF, ho anche letto e c'erano delle cose davvero improponibili, dopo mezza pagina ti chiedevi come fosse possibile che avessero pubblicato una cosa del genere, forse sono dura, ma erano davvero inguardabili e da quel che ho capito wattpad amplifica tutto questo. 

Il che è un peccato, perché poteva essere una fonte di pubblicità, ma sono d'accordo con @JPK Dike dubito che come motore pubblicitario porti a molto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Allora anche io mi ero iscritta a Wattpad per lo stesso motivo. Però dal momento che io sono molto lenta la mia storia non è completa ho deciso di rimanere come lettrice. I primi tempi non potevo sopportare questa piattaforma, non tanto perché funziona in modo molto diverso da altri siti (es. Efp) ma semplicemente perché molti utenti inserivano libri interi. Questa cosa mi ha schifato, parliamo di libri di scrittrici famose (altri semplici Harmony) come se non bastasse l'amministrazione lascia molto a desiderare in quanto a professionalità. Poi ci sono stati dei casi di plagio da una piattaforma all'altra e il mio livello di sdegno ha raggiunto i massimi livelli. 

Solo recentemente ho deciso di dare una seconda possibilità. C'è da dire che grazie al gruppo di fb si possono trovare delle storie decenni (eh sì qualcuno viene anche notato da piccole ce). Ma in generale tutto funziona con il meccanismo del "Tu mi voti e mi dai le stelline io ricambio e così la mia storia la leggono tutti". Lasciamo stare come funzionano le classifiche.

Insomma io credo che sia uno strumento come un altro che bisogna usare senza troppe pretese (e speranze soprattutto).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, Ella Gange ha detto:

Poi ci sono stati dei casi di plagio da una piattaforma all'altra e il mio livello di sdegno ha raggiunto i massimi livelli. 

 

Ahahah è proprio così che ho scoperto wattpad! Mi hanno scritto su EFP perchè qualcuno aveva pubblicato senza permesso una mia FanFic.   

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Wattapad sta alla scrittura più o meno come una mezza flebo di fisiologica sta a una cena in un ristorante stellato.
Mi è capitato di leggere le prime righe di storie inserite su Wattpad (ci sono gruppi su FB dove ogni tanto qualcuno le linka) e il primo pensiero è stato di essermi imbattuto in una sorta di contest dove si doveva scrivere come Palahniuk ha scritto Pigmeo. 
Operativo me pensato che modalità di battere su tasti di tastiera di oggetto magico chiamato computer a scopo creare frasi che messe assieme creare storie in modalità pigmeesca essere figata pazzesca.
Operativo me pronto a  partecipare a gioco.

Poi operativo me si è reso conto che no, non era un contest. Il fatto era che la roba che c'è lì è monnezza.
Se poi un giorno dovesse capitare di assistere al fenomeno di vedere le nuove generazioni voler leggere solo quella roba, allora ok... ci si dovrà riparametrizzare su stile, tematiche, sintassi, grammatica e quant'altro.

 

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Bango Skank ha detto:

il primo pensiero è stato di essermi imbattuto in una sorta di contest dove si doveva scrivere come Palahniuk ha scritto Pigmeo. 
Operativo me pensato che modalità di battere su tasti di tastiera di oggetto magico chiamato computer a scopo creare frasi che messe assieme creare storie in modalità pigmeesca essere figata pazzesca.
Operativo me pronto a  partecipare a gioco.

Poi operativo me si è reso conto che no, non era un contest.

:rofl:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non ho esperienze con questa piattaforma (ci mancherebbe) né opinioni in merito (ma se ne avessi, prevedo che sarebbero negative).

 

Ciò premesso, volevo segnalare di essermi imbattuto in libreria in due volumi di tale Diego Ferra, che mi hanno incuriosito per via della vistosa fascetta che richiamava il grande successo ottenuto dall'autore su Wattpad, evidentemente prima di approdare alla pubblicazione con tutti i crismi: si parla di 1,3 milioni di visualizzazioni. Che, a quanto pare, sono risultate sufficienti ad attirare l'attenzione di Sperling & Kupfer, non proprio gli ultimi arrivati. Si tratta di una trilogia, categoria romanzi rosa (what else), che è in via di pubblicazione con cadenza settembre - ottobre - novembre 2017. Una cinquantina di euro per avere la trilogia completa, copertina dei volumi cartonata e con sovraccoperta.

 

La cosa mi ha molto incuriosito e, una volta tornato a casa, una breve ricerca mi ha confermato che non è la prima volta che succede. A quanto pare, nel mondo anglosassone esistono autori con decine di milioni di visualizzazioni. I quali poi non faticano a pubblicare con case editrici anche serie (?), secondo il principio che vale di più uno scrittore penoso che però ti garantisce un tot di copie vendute del perfetto sconosciuto che magari scrive da dio ma che probabilmente non leggerà mai nessuno. Anche perché dovrà superare mille barriere all'ingresso prima di riuscire a raggiungere qualcuno all'interno di una qualsiasi casa editrice in grado di capire che scrive da dio.

 

Sicuramente si tratta di mosche bianche, perlomeno in Italia, ma esiste anche chi riesce a farsi pubblicare grazie a Wattpad.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On ‎28‎/‎10‎/‎2017 at 17:39, Bango Skank ha detto:

Se poi un giorno dovesse capitare di assistere al fenomeno di vedere le nuove generazioni voler leggere solo quella roba, allora ok... ci si dovrà riparametrizzare su stile, tematiche, sintassi, grammatica e quant'altro.

Ma anche no.

Ci sono due alternative.

O a quelle generazioni di fa questo:raggio: oppure si prega che un qualche extraterrestre ci prenda e ci porti via :disco:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@M.T. A quel punto tifiamo asteroide! Certo è che se lo stile teen sms prende il sopravvento, beh, forse è il caso di appendere penne/tastiere al chiodo e andare a fossilizzarsi assieme ai dinosauri.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 30/10/2017 at 15:53, L'antipatico ha detto:

Non ho esperienze con questa piattaforma (ci mancherebbe) né opinioni in merito (ma se ne avessi, prevedo che sarebbero negative).

 

Ciò premesso, volevo segnalare di essermi imbattuto in libreria in due volumi di tale Diego Ferra, che mi hanno incuriosito per via della vistosa fascetta che richiamava il grande successo ottenuto dall'autore su Wattpad, evidentemente prima di approdare alla pubblicazione con tutti i crismi: si parla di 1,3 milioni di visualizzazioni. Che, a quanto pare, sono risultate sufficienti ad attirare l'attenzione di Sperling & Kupfer, non proprio gli ultimi arrivati. Si tratta di una trilogia, categoria romanzi rosa (what else), che è in via di pubblicazione con cadenza settembre - ottobre - novembre 2017. Una cinquantina di euro per avere la trilogia completa, copertina dei volumi cartonata e con sovraccoperta.

 

La cosa mi ha molto incuriosito e, una volta tornato a casa, una breve ricerca mi ha confermato che non è la prima volta che succede. A quanto pare, nel mondo anglosassone esistono autori con decine di milioni di visualizzazioni. I quali poi non faticano a pubblicare con case editrici anche serie (?), secondo il principio che vale di più uno scrittore penoso che però ti garantisce un tot di copie vendute del perfetto sconosciuto che magari scrive da dio ma che probabilmente non leggerà mai nessuno. Anche perché dovrà superare mille barriere all'ingresso prima di riuscire a raggiungere qualcuno all'interno di una qualsiasi casa editrice in grado di capire che scrive da dio.

 

Sicuramente si tratta di mosche bianche, perlomeno in Italia, ma esiste anche chi riesce a farsi pubblicare grazie a Wattpad.

Non è l'unico caso... anche Fabbri, e mi pare De Agostini. Non ho preconcetti sul genere visto che lo scrivo, ma ho scaricato un paio di estratti ed erano davvero penosi. Buon per loro, che dobbiamo dire? In ogni caso a me wattpad non attira.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 30/10/2017 at 15:53, L'antipatico ha detto:

Sicuramente si tratta di mosche bianche, perlomeno in Italia

Ce ne sono parecchie anche in Italia. E le conosco praticamente tutte essendo grande amante delle "Recensioni Trash" di alcuni booktuber italiani. Fanno parecchio ridere, anche se in realtà, riflettendoci, ci sarebbe da piangere per lo schifo che sta infestando le nostre librerie.

On 30/10/2017 at 15:53, L'antipatico ha detto:

trilogia, categoria romanzi rosa

Questa è un'altra cosa che non riuscirò mai a capire: le trilogie rosa.:testamuro2:

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ne avevo sentito parlare ma ci sono entrata solo oggi a dare un'occhiatina. Ho letto qualcosa e mi è bastato!

Posso anche immaginare che sia normale che delle buone case editrici pubblichino qualcuno da lì. Fra i pessimi lavori che ci sono, se c'è uno scritto con così tanti "probabili seguaci"  e che è scritto in modo accettabile, alla fine è come aver trovato un diamante grezzo nel fango, lo aggiusti un po' e sai già che si venderà.

Personalmente sono d'accordo con voi, preferisco non averci a che fare! :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Oltretutto, non capisco perché mai uno dovrebbe pagare per un libro quando potrebbe leggerlo gratuitamente sulla piattaforma in questione (nella versione cartacea l'editing, se c'è, è blandissimo visto che, se fosse fatto in modo accurato, ci sarebbe da riscrivere praticamente l'intero testo).

Segno, quest'ultimo, che il libro, per le nuove generazioni, sia diventando un mero gadget (come un portachiavi o la t-shirt del proprio personaggio preferito) e di come il contenuto dello stesso sia ormai un fattore secondario, se non terziario.

 

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Così mi fate sentire un po' in colpa :)

Io la uso, non spesso, ma la uso. Ho qualche racconto pubblicato sulla piattaforma, come anche su altri siti.
Che poi sia un grande calderone, non ho dubbi. Molti ti commentano solo per essere letti a loro volta. Il buonismo sulla piattaforma è alle stelle, tra l'altro falso buonismo, visto che è tutto rivolto a farsi leggere: "Bellissima storia, mi hai emozionato davvero. Spero che potrai leggere anche la mia storia. Ecco il link" e cose così. 
 

Poi ci sono le eccezioni, i diamanti grezzi di cui si parla sopra. So per certo che Paola Barbato ha pubblicato il suo romanzo "Non ti faccio niente" su wattpad, e solo dopo è avvenuta la vera pubblicazione. Ma si parla di Paola Barbato, un nome abbastanza conosciuto in Italia (per Dylan Dog e per altre sue opere). E nonostante il romanzo sia presente sulla piattaforma, ha avuto un sacco di successo nella vendita del cartaceo (e questa è una cosa che non mi spiego, magari qualcuno potrebbe farlo).

 

A ogni modo, wattpad è un altro sito dove può apparire il proprio nome. Solo un altro sito dove pubblicare i propri racconti, o i capitoli del proprio romanzo. Non riesco a capire tutta questa negatività, sinceramente :D 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io scrivo su Wattpad per passatempo. Ogni tanto leggo alcune storie e posso dire che la situazione è molto in chiaro scuro. La maggior parte delle storie sono scritte malissimo, in modo non dissimile dalle fanfiction...ma ci sono comunque storie ben scritte. Posso citare il caso di Paola Chiozza che si è distinta con la trilogia Kajira. L'ho letta e anche se non amo il genere, trovo che sia un bel prodotto. Se non l'avete letta, ve la suggerisco caldamente perché è ben costruita sebbene manchi di un lavoro di editing. 

Ci sono buone autrici, per quanto la cosa sembri strana e ci sono veri e propri obbrobri, sia per scrittura sia per le tematiche trattate. Wattpad è un maremagnum ma basta cercare bene e si trovano buone storie. 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Riesumo la discussione per un consiglio (e per evitare di aprirne un'altra): da qualche tempo mi è venuta voglia di scrivere raccontini, senza alcuna pretesa di farne un'antologia, solo così per scrivere (uno è passato per l'Officina). Mi piacerebbe però che lo leggesse qualcuno al di fuori della cerchia mamma-papà-nonna-zia, quindi mi sono detta che potrei pubblicarli su Wattpad, anche se la qualità degli scritti lì presenti lascia molto a desiderare. Ha senso farlo o i miei racconti rischiano di restare sommersi dalla fuffa, quando non addirittura plagiati? Bisogna per forza piegarsi al commento di scambio, abbassandosi a un vituperato "tnt karino!!1!!11!!", oppure magari qualcuno per sbaglio passa di lì? O forse è meglio rivolgersi ad altre piattaforme e, se sì, quali?

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, io sono iscritta a Wattpad, anche se non frequento più di tanto. Posso dirti che in mezzo al marasma ero riuscita a trovare un piccolo mondo fatto di autori in gamba e di scritti che esulavano dal solito genere della fanfiction illetterata. Persone che leggevano, oltre a scrivere, persone che non erano animate soltanto dal "do ut des", ma da sana curiosità. Ricordo anche belle discussioni con qualche autore proprio su questa frustrazione.

Secondo me potresti fare una prova e crearti la tua rete di following-followers, iniziando a collocarti nel genere giusto. Ci sono gruppi e forum in italiano, anche se bisogna ravanare un po'.

Per quanto riguarda il plagio, mi pare di ricordare che è possibile inserire il tipo di licenza per ogni tua pubblicazione.

Certo... a volte dovrai morderti la lingua confrontando le "stelline" che ricevi con quelle che regalano a racconti penosi e infantili... ma almeno ci si fa le ossa xD

 

Io mi sono iscritta a Wattpad per curiosità, forse anche per il desiderio di tornare un po' ragazzina... A volte infatti mi pare di sperimentare una sorta di rimpianto per non aver avuto le stesse possibilità dei ragazzini di oggi, in primis il poter condividere una passione che mi portava a sentirmi sola e diversa dai miei coetanei. Sarebbe stata una figata far leggere a estranei i miei primordiali scritti, e riceverne feedback (anche negativi) e suggerimenti. Penso che avrei imparato tante cose, oltre a sentirmi finalmente parte di un gruppo.

Poi boh, la cosa di pubblicare a capitoli (ognuno con una foto evocativa), aveva il fascino degli antichi feuilleton o delle storie a puntate che andavano di moda su giornali e riviste qualche decennio fa...

Ok, poi c'era anche l'idea balzana di pubblicizzare un mio libro ambientato fra adolescenti in un contesto a frequentazione prevalentemente adolescenziale.

Da un lato mi sono divertita; dall'altro mi si è aperta sotto i piedi una voragine di schifezze sgrammaticate e allucinanti. Ma come già detto, cercando bene, si trovano anche dei piccoli tesori.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
16 ore fa, Antares87 ha detto:

Ciao, io sono iscritta a Wattpad, anche se non frequento più di tanto. Posso dirti che in mezzo al marasma ero riuscita a trovare un piccolo mondo fatto di autori in gamba e di scritti che esulavano dal solito genere della fanfiction illetterata. Persone che leggevano, oltre a scrivere, persone che non erano animate soltanto dal "do ut des", ma da sana curiosità. Ricordo anche belle discussioni con qualche autore proprio su questa frustrazione.

Secondo me potresti fare una prova e crearti la tua rete di following-followers, iniziando a collocarti nel genere giusto. Ci sono gruppi e forum in italiano, anche se bisogna ravanare un po'.

Per quanto riguarda il plagio, mi pare di ricordare che è possibile inserire il tipo di licenza per ogni tua pubblicazione.

Certo... a volte dovrai morderti la lingua confrontando le "stelline" che ricevi con quelle che regalano a racconti penosi e infantili... ma almeno ci si fa le ossa xD

 

In effetti tentar non nuoce. Al massimo se vedo che non va, faccio sparire tutto nel grande gorgo di internet. Appena posso faccio un giro nel forum italiano e seleziono chi è degno di essere e "ki no xk nn kapisco cs skrive" :D

Grazie!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Aggiungo anche la mia esperienza: due volte ho pubblicato racconti su wattpad, per la stessa ragione di @Valentina Capaldi e posso dire che dipende molto dalla fortuna.

Un mio amico, che scrive quanto me se non meglio, ha avuto fortuna ed è nella top ten...però lui scrive racconti fantasy. io, che già vado sulla poesia religiosa a tema neopagano, mi trovo più impacciato (2 commenti e uno era spam). 

Penso sia una questione di fortuna ma non tanto diverso da un forum.

E si, concordo che molti racconti su wattpad sono indegni anche solo di essere visti, perché scritti proprio di fretta, senza una minima profondità. ma si trovano anche altrove e la colpa sta nel singolo scrittore o scrittrice, che magari, poveretto/a, non ha letto altro che romanzetti rosa. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×