Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

edotarg

Passione

Post raccomandati

 

Soffici carezze, precarie certezze,

brezza di vita, paura infinita.

Fuoco negli occhi, fine delle apparenze.

Una rosa fiorita, le spine tra le dita,

il sangue che passa, da una mano all’altra.

Un sorriso ascolta, questa lacrima caduta.

Animali graffiati, puri in questa farsa,

ci si morde col cuore, la vita non è perduta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @edotarg ho notato che c'è una certa ritmica nella tua poesia, quasi come una canzone rap, o quantomeno la si potrebbe rendere. Ho trovato, tuttavia rime imperfette che conferiscono una certa  insicurezza alla poesia. Tendenzialmente non amo molto la rima che un po' c'è e un po' no, proprio perché mi da l'idea di muoversi su terreni incerti, perché se  è vero che la poesia può essere come un flusso di coscienza, libera, ritengo che i versi sciolti dalla rima possano fare al caso. 

Ti segnalo un refuso

Il 9/4/2020 alle 21:55, edotarg ha scritto:

Un sorriso ascolta, questa lacrima caduta.

La virgola non va messa. 

 

E dato che siamo in officina e che siamo qui anche per questo, vorrei suggerirti qualche alternativa che non stravolga il tuo componimento:

 

Soffici carezze tra precarie certezze,

Una brezza di vita, paura infinita.

Fuoco negli occhi scioglie apparenze.

Una rosa fiorita, le spine tra le dita,

il sangue che passa, da una mano all’altra.

Un sorriso accoglie questa lacrima caduta.

Come Animali, puri in questa farsa,

ci si morde col cuore, la vita non è perduta.

 

E dopo le note dolenti, passiamo al contenuto. Mi è piaciuta molto l'immagine dolce che emerge dalle tue parole. La sofferenza e il potere catartico dell'amore, un tocco semplice e lieve come una carezza in grado di sollevare e svoltare la vita. Questo ho inteso io. 

Alla prossima ❤️

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, le critiche costruttive le accetto sempre. Non sono un poeta, mi piace solo scrivere e trasferire i miei pensieri su carta. Anche per questo non seguo molte regole tipiche della poesia.

Per quanto riguarda il contenuto, sì, volevo trasmettere quelle sensazioni, ma anche il senso di nudità che si prova quando c'è un certo legame con l'altro. Quel senso di nudità che costringe entrambi a stringere una bellissima rosa, pur sapendo che le spine in essa contenute, faranno sanguinare le dita di tutti e due.

Un saluto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Caro @edotarg

leggere questo tuo breve poema è stato un piacere per l'animo e l'orecchio.

Le parole non si slanciano certo in un volo iperbolico nell'iperuranio, ma indubbiamente racchiudono un senso profondo di ricerca di stabilità emotiva. Scegli con cura termini antitetici e li incroci con apparente semplicità in un chiasmo crescente, ora ponendo in contrasto 'soffici carezze' con 'precarie certezze', ora rivelando la brutalità della bellezza ("una rosa fiorita, spine fra le dita"). Tutto questo ricercando quel ritmo sincopato tipico delle ballate e delle canzoni tipiche dei cantautori italiani.

Certamente il pregio più grande (a mio modesto avviso) di questo tuo poema è proprio l'immediatezza: non scavi nella mente umana, non vai a caccia di remore esistenziali. No: con pochi versi 'sonanti' sembra che tu ti diverta a scoprire la dolce amarezza della passione. Punto.

 

Ecco, dopo aver letto così tanti poemi morali, sovraccarichi di significato e grondanti filosofia, credo che la tua poesia possa essere considerata un piacevole esempio di "lirica leggera" (dove con 'leggera' non intendo assolutamente 'priva di identità culturale o profondità psicologica').

 

Molto, molto ben scritta. Piacevole da leggere e rileggere.

Complimenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bravo, mi è piaciuta molto. Quando l'ho letta la prima volta ho pensato alla mia amica, al legame puro, senza interessi che c'è tra di noi. Ci intravedo un filo di angoscia ma anche di spensieratezza a tratti, un mix di emozioni contrastanti che risultano all'anima e al cuore gradevolmente contemperati. 

 

Saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 13/5/2020 alle 09:10, Nerio ha scritto:

Caro @edotarg

leggere questo tuo breve poema è stato un piacere per l'animo e l'orecchio.

Le parole non si slanciano certo in un volo iperbolico nell'iperuranio, ma indubbiamente racchiudono un senso profondo di ricerca di stabilità emotiva. Scegli con cura termini antitetici e li incroci con apparente semplicità in un chiasmo crescente, ora ponendo in contrasto 'soffici carezze' con 'precarie certezze', ora rivelando la brutalità della bellezza ("una rosa fiorita, spine fra le dita"). Tutto questo ricercando quel ritmo sincopato tipico delle ballate e delle canzoni tipiche dei cantautori italiani.

Certamente il pregio più grande (a mio modesto avviso) di questo tuo poema è proprio l'immediatezza: non scavi nella mente umana, non vai a caccia di remore esistenziali. No: con pochi versi 'sonanti' sembra che tu ti diverta a scoprire la dolce amarezza della passione. Punto.

 

Ecco, dopo aver letto così tanti poemi morali, sovraccarichi di significato e grondanti filosofia, credo che la tua poesia possa essere considerata un piacevole esempio di "lirica leggera" (dove con 'leggera' non intendo assolutamente 'priva di identità culturale o profondità psicologica').

 

Molto, molto ben scritta. Piacevole da leggere e rileggere.

Complimenti.

Grazie per il complimento, in effetti è un po' così che mi piace raccontare l'essere umano: analizzarlo da una certa distanza, mettendolo a nudo, senza pretendere di trasmettere insegnamenti, figli spesso dell'arroganza.

Un saluto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 13/5/2020 alle 21:27, Scrittoresidiventa ha scritto:

Bravo, mi è piaciuta molto. Quando l'ho letta la prima volta ho pensato alla mia amica, al legame puro, senza interessi che c'è tra di noi. Ci intravedo un filo di angoscia ma anche di spensieratezza a tratti, un mix di emozioni contrastanti che risultano all'anima e al cuore gradevolmente contemperati. 

 

Saluti

grazie per i complimenti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×