Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Pulsar

[Decameron 2020] Il Mondo di Cristallo

Post raccomandati

«Davvero, io non ti capisco! Che fretta c’è di fare questo passo?»

Kellen, oggi, è oltremodo agitato. Parla gesticolando, fa strane smorfie, è un moto perpetuo tra i divani della sala. Quando si ferma lo fa solo per trafiggermi col suo sguardo torvo. Anche adesso, dopo l’ultima domanda, mi fissa come per capire se la pazzia che si è impossessata di me è curabile o meno. Per uno come lui, sempre attento a farsi scivolare addosso la vita, un simile coinvolgimento è del tutto inusuale.

«Quanti anni hai?» insiste.

«Lo sai bene quanti anni ho: gli stessi tuoi! Eravamo in classe insieme, te ne sei scordato?» provo a scherzare.

«Ok!» mette le mani avanti come a volere prevenire altre mie obiezioni «A ventidue anni sei già pronto a farti mettere il cappio al collo?»

«E dai, mica mi sto sposando!»

«No, ragazzi, ma lo sentite?» lancia uno sguardo a Marvin e Melina che seguono la discussione dalla poltrona dirimpetto alla mia. Sembra implorare soccorso. Poi rivolto nuovamente verso di me. «Credi che ti sarà semplice tornare indietro, una volta celebrato il fidanzamento con la figlia del Cancelliere?» fa una smorfia eloquente. «Un fidanzamento annunciato in pompa magna davanti a tutta la Corte, con i vostri genitori in veste di testimoni e garanti?»

Comincio a sentirmi a disagio. Da Kellen mi aspettavo una reazione diversa.

«Davvero, Kel, pensavo che ti saresti complimentato con me: Koryn è una bella ragazza…»

«Permettimi: una delle tante belle ragazze là fuori!» rilancia lui. «Che spreco!»

«Ah, quindi il problema è diventato la perdita di occasioni?» sbotta Melina. «Kel, sai bene che sono altri i timori che vogliamo confidare al principe. E comunque, lasciatelo dire, sei proprio uno stronzo sessista!»

Marvin, seduto accanto alla fidanzata, ride sotto i baffi.

Sebbene appartenga ad una famiglia ricchissima, Melina è l’unica nella sala a non avere una goccia di sangue blu nelle vene. Forse per questo, parlando di me, ogni tanto le capita di dire il principe anziché di chiamarmi col nome di battesimo.

«Grazie cara, gentilissima…» Kellen abbozza un inchino «… ma il sessismo non c’entra niente, anche se rivendico con orgoglio la mia mascolinità».

Marvin, adesso, ride senza ritegno: le fanfaronate di Kellen lo divertono. Divertirebbero pure me se non sospettassi dove i ragazzi vogliono andare a parare.

«Quello di cui parlo è esperienza di vita! Come fa Prior ad essere certo che la figlia del Cancelliere sia la ragazza giusta per lui? Se togliamo Mirella, e si parla delle elementari, credo che non sia mai stato mano nella mano con nessun’altra!»

Ovviamente esagera: pur senza potermi paragonare a lui, che cambia ragazza praticamente ogni fine settimana, ho avuto anch’io le mie esperienze. 

Melina sbatte le palpebre. «La chimica che si sviluppa tra due persone è qualcosa di imprevedibile, perciò perché sorprendersi? Capita che la prima ragazza sia quella giusta: Piuttosto…»

Marvin poggia una mano su quella di lei. È un segnale – capisco – qualcosa del tipo “proseguo io”. Lo vedo alzarsi e venire verso di me e Kellen.

«Quello che cerchiamo di dirti, Prior, è che saremmo tutti tanto felici di saperti innamorato di Koryn. Il resto, quanti anni hai, quante relazioni hai avuto finora, un Kellen acido come una checca… tutto quanto conta zero, se tu sei convinto di quello che stai facendo!»

«Ehi, checca ci sarai tu!»

«Era così per dire, Kel».   

«Perché sei innamorato di lei, giusto?» È la voce di Melina. Anche lei si è avvicinata e ora mi guarda dritto negli occhi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @Pulsar ti faccio le pulci per postare il racconto del MI ;)

Intanto mi piace vedere molto dialogo, ultimamente ci vado molto d'accordo e trovo che vengano sfruttati poco, o forse non sappiamo sfruttare a pieno le potenzialità del discorso diretto. Almeno non io.

20 ore fa, Pulsar ha scritto:

io non ti capisco! Che fretta c’è di fare questo passo?

snellirei togliendo io e mi fermerei a c'è con la domanda, in questo modo lasci un po' più in sospeso il lettore benché tu stia fornendo tutte le informazioni necessarie.

20 ore fa, Pulsar ha scritto:

Kellen, oggi, è oltremodo agitato. Parla gesticolando

non direi che è oltremodo agitato, attaccherei subito con la seconda frase che, appunto, mostra quanto Kellen sia agitato

20 ore fa, Pulsar ha scritto:

che si è impossessata di me è curabile o meno.

metterei sia curabile

20 ore fa, Pulsar ha scritto:

un simile coinvolgimento è del tutto inusuale.

perché inusuale? Sono due persone che si conoscono da sempre e immagino siano sempre stati diversi l'uno dall'altro e per questo abbiano affrontato le diverse fasi della vita con i loro atteggiamenti specifici, quindi sarebbe inusuale se fosse riferito allo stesso Kellen, ma vedendolo Kellen sul suo amico può trovarlo magari un coinvolgimento incomprensibile, ma non credo inusuale.

21 ore fa, Pulsar ha scritto:

Lo sai bene quanti anni ho: gli stessi tuoi!

alleggerirei anche qui: Lo sai bene quanti ne ho. Eravamo in classe insieme...

21 ore fa, Pulsar ha scritto:

mette le mani avanti come a volere prevenire altre mie obiezioni

Mette e manca il punto dopo obiezioni

21 ore fa, Pulsar ha scritto:

Poi rivolto nuovamente verso di me.

userei: si rivolge, oppure hai bisogno dei due punti al posto del punto

21 ore fa, Pulsar ha scritto:

Come fa Prior ad essere certo che la figl

è la prima volta che compare il nome del protagonista e siamo praticamente alla fine. Cercherei di inserirlo prima, anche perché gli altri nomi vengono pronunciati più volte, finisce che del protagonista non sappiamo quasi niente a parte che si deve fidanzare, è nobile, si chiama Prior e lui e Kellen erano a scuola insieme.

21 ore fa, Pulsar ha scritto:

credo che non sia mai stato mano nella mano con nessun’altra!»

toglierei credo che fa perdere forza all'affermazione

21 ore fa, Pulsar ha scritto:

tutto quanto conta zero,

non capisco il quanto, direi questo

21 ore fa, Pulsar ha scritto:

È la voce di Melina. Anche lei si è avvicinata e ora mi guarda dritto negli occhi.

accorperei le due frasi: Anche Melina si è avvicinata e ora mi guarda dritto negli occhi.

 

Non mi aspettavo che ci avresti lasciato col dubbio, spero seguirà un continuo. Non riesco a dare un giudizio su questo frammento, posso dirti che mi incuriosisce e che, se continuasse, io leggerei. I dialoghi sono gestiti bene, anche se un po' abbondanti in certi casi, secondo me. Il titolo, con cui non trovo riferimenti all'interno del frammento, mi fa sperare che altro bolla in pentola :)

Alla prossima @Pulsar:flower:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×