Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Aurelio C.P. Mandraffino

Il mio testamento

Post raccomandati

Commento

 

Nelle radici di questo platano

scorre il mio sangue nero, 

le sue foglie sono vive e verdi;

io mi consumo rapidamente,

concime.

 

Perdo il mio inchiostro 

e lo regalo alla terra,

sperando di non volare 

come polvere,

ma di germogliare

come platano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×