Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

gazza998

Sul Romanzo

Post raccomandati

Fermi ragazzi, io ho dato la mia testimonianza, non mi interessa prendere le difese di Sul Romanzo. Mi sono sentito accerchiato! Nessun complotto da scovare :nein:

Ieri, mi sembra corretto, mando un mess su Whatsapp a Palmas per informarlo che avevo scritto della sua agenzia su un forum, dove mi dice, su Writer’s Dream dico, ah, dice, la creatura di Linda Rando, gli dico che nei commenti ci sono domande e critiche. Mi dice che non è più interessato a rispondere come aveva fatto in passato, perché ci sono persone in gamba lì dentro, Rando è fra queste, ma anche gente che qualsiasi cosa si dica, comunque non va bene, bisogna criticare negativamente e a qualcuno, mi dice, starò sulle palle, me ne farò una ragione.

Ambasciatore non porta pena! :mazza:

Sugli autori dell’agenzia da mostrare nel sito ne avevo parlato con Palmas l’anno scorso e devo dire che ho trovato la sua posizione ragionevole. Ricordo anche che mi aveva nominato Roberto Santachiara che non ha un sito e da nessuna parte c’è la lista dei suoi autori, questo non gli ha impedito di diventare l’agente letterario più importante in Italia.
Vi racconto un fatto. Quando ho firmato il contratto Palmas mi dice “Ora sei dei nostri, ti va se ti faccio conoscere i tuoi colleghi?”, dico di sì ma non capisco. Mi arriva una mail con la password per entrare in un forum privato e dentro trovo gli scrittori rappresentati da Sul Romanzo che interagiscono fra loro, mi sembra una cosa bella questa anche perché lì dentro c’è un botto di roba interessante sulla scrittura, sull’editoria, ecc Non ho ancora letto tutto, c'è tanta roba, ci sono dentro da poco tempo, solo qua e là ho letto, scusate se non dico di più ma Palmas è stato chiaro: “di quel che le persone dicono nel forum non va fatta parola, se lo fai, sei fuori e in passato l’ho già fatto, quindi non saresti il primo”. Però mi piace accennarvi a questo forum, mi chiedo se anche le altre agenzie mettono in relazione fra loro gli scrittori rappresentati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Philip, personalmente il modus operandi che hai descritto mi lascia un po' perplesso. Aspetto di conoscere il nome dell'editore con cui hai firmato che non è certo un dettaglio trascurabile.

In bocca al lupo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

in generale, sul rendere noti gli autori seguiti da un'agenzia: Santachiara il sito non l'ha, Morgan Palmas sì. Certo che si può diventare agenti anche senza un sito web, ma quali sono le agenzie italiane serie dotate di siti web che non rendono noti il nome degli autori seguiti? Il paragone con Santachiara, insomma, reggerebbe se anche Santachiara avesse un sito suo. Un sito dove magari, come Morgan Palmas, parlasse di tutto e di più, tranne che dei nomi dei suoi autori.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sirene vivo a 600 chilometri da dove vive Palmas e ti garantisco che io sono io, non un altro! Ok credi quel che vuoi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Philip, complimenti e aspettiamo i dettagli sulla CE quando sarà il momento.

Questa discussione (molto spesso) non la capisco.

 

Primo, Il sig. Palmas è libero di fissare le sue regole, per il suo business.

Non l'ha ordinato il dottore di contattarlo e di proporsi a questa agenzia, no?

Secondo, per mia esperienza, anche in altri ambiti lavorativi, non è che la trasparenza sia la caratteristica primaria di molti attori.

 

L'agenzia potrebbe diventare come piacerebbe a noi? sì.

Lo deve fare? No, è la sua "ditta" e non viola nessuna legge.

 

Gli elementi sono stati discussi:

  • non accetta tutti,
  • percentuali definite per la rappresentanza,
  • nel caso di interesse, alta probabilità di ricevere un'offerta di editing a scalare con cifre significative,
  • pagamento dell'editing con formula del "pubblicato o rimborsato",
  • atteggiamento e caratteristiche dell'agente,
  • rifiuto a condividere la lista degli autori rappresentati,
  • rifiuto a condividere la lista delle CE di riferimento

 

dimentico qualcosa?

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

ai dati discussi che riporti, aggiungerei un problema di interpretazione.

 

secondo il titolare, l'agenzia accetta una minima parte dei manoscritti arrivati in lettura (su 70-80 testi al mese, ne riferisce passabili solo 4 o 5, su cui comunque si deve lavorare e a cui viene proposto l'editing). il problema è che dei 70-80 candidati rifiutati mensilmente (come da sue affermazioni), non abbiamo testimonianze. abbiamo invece un tappeto di testimonianze di utenti che hanno ricevuto un sì + editing a pagamento. nessuna testimonianza di autori che dicano chiaro e tondo: ho lavorato con Palmas e sono stato pubblicato dalla CE xxx.

 

C'è uno scarto, insomma, tra quello che afferma il titolare (e che va preso un po' per fede) e quello che ho letto, ma soprattutto non ho letto (es. Palmas non mi ha voluto, Palmas neanche mi ha risposto, ecc...) su questo forum. 

 

quando dici "non accetta tutti", riporti insomma ciò che afferma il titolare ma che al momento non trova riscontro tra chi ha partecipato a questa discussione. dai commenti di questo forum, sembra che l'agenzia proponga un editing a scalare a tutti, secondo le formule che hai giustamente riassunto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

concordo Sirene,

mi aspetto di leggere nel forum le esperienze di chi è stato rifiutato, di chi ha ricevuto l'offerta ma ha declinato, di chi l'ha accettata ma poi non è stato soddisfatto, di chi ha accettato ma poi non è stato pubblicato (e il Sig Palmas gli ha ridato i soldi), di chi è stato pubblicato (e che ci dica con quale CE).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A me non piace la formula dell'editing a pagamento + rappresentanza quindi non manderò i miei testi a Sul Romanzo, però vorrei fa notare una cosa:

se qui sul forum non ci sono testimonianze di autori scartati da Palmas le ragioni possono essere molteplici:

  1. non esistono (e qui molti sembrano pensarla così)
  2. gli scartati non hanno interesse a scriverlo sul forum (magari si vergognano o hanno altre motivazioni personali)
  3. tali autori scartati non sono presenti sul forum

Questo forum è grande, il più grande in Italia forse, ma non è il mondo e quando ci si è dentro questo si tende a dimenticarlo (io per primo). è vero, 6000 utenti sono tanti (anche se gli attivi sono molti meno) ma non rappresentano la totalità degli aspiranti scrittori italiani, quindi non mi stupirei se non ci fossero testimonianze in merito ai rifiuti perché nessuno del forum è mai stato rifiutato, vuoi perché non ha mandato i sui scritti a Palmas per scelta o al contrario perché chi li ha mandati non è scritto a questo forum.

Oppure è come dicono molti e Palmas in realtà non rifiuta nessuno.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

chiaramente la mia era una valutazione statistica. appunto perchè questo forum non è il mondo, ma solo un campione, strano che in proporzione non rispecchi le statistiche dichiarate dal titolare. Faccio un esempio parallelo per spiegarmi, ma non voglio andare off topic.

Mozzi, che non è un agente, dichiara che delle centinaia di manoscritti che gli arrivano in un anno quelli sui cui intende lavorare si contano sulle dita di una mano. Ebbene in questo forum trovi tante persone che dicono di avergli mandato in visione il manoscritto, ma nessuno che dica di essere stato ricontattato. C'è insomma una proporzione speculare tra quanto dichiara Mozzi e quanti dicono di avergli mandato qualcosa da leggere. 

Idem per le grandi agenzie (ricito Grandi associati, Ali, ecc...) di cui si parla nel forum: tante testimonianze di chi invia, tante testimonianze di rifiuto o mancata risposta, nessuna di chi è stato rappresentato.

Le cose cambiano vertiginosamente quando si passa ad agenzie piccole, che offrono servizi editoriali e non campano di sola rappresentanza: lì, statisticamente, sono tanti che hanno ricevuto offerte di editing con rappresentanza o meno, e le discussioni vertono quasi sempre sul dubbio "vale la pena pagare o no"/"quali CE ho speranza di raggiungere con loro". Quasi nulle, invece, le testimonianze di chi dice "non mi hanno voluto".

Per me queste cose non sono casuali. L'assenza di utenti che dichiarino di essere stati rifiutati da Palmas stona sia in confronto ai numeri di rifiuti dichiarati dallo stesso agente, sia in confronto alle testimonianze di rifiuto che molti utenti lasciano, senza imbarazzi, quando si tratta di altre agenzie, sia pur più grosse. tutto qui.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

quello che intendo è che non sono sicuro che il forum sia un campione rappresentativo nei confronti di Sul Romanzo, qui il sentimento generale è di diffidenza se non aperta ostilità quindi può essere che nessuno abbia inviato a lui

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

questo non lo credo, perchè diversi utenti hanno riportato la stessa risposta da parte del titolare. e comunque la tua teoria presupporrebbe una volontà diffamatoria nei confronti di quest'agenzia che non avrebbe ragion d'essere da parte di aspiranti scrittori (al massimo da parte di agenzie concorrenti, ma se guardi al nome degli utenti di chi hanno lasciato un commento in proposito, trovi gli stessi che sono attivi in altri topic di altre agenzie, spesso altrettanto negativi, e fatico a pensare a una congiura collettiva proprio contro Sul Romanzo). perché, insomma, tanti utenti del forum hanno detto "ho mandato il manoscritto in visione a Sul Romanzo e mi hanno proposto xxx" quando così non è? che interesse avrebbero avuto? 

 

io ho inviato a quest'agenzia e loro mi hanno ricontattato, ma non ripeto quanto ho già scritto in altri post sempre in questa discussione. ho espresso i miei dubbi su di loro come ho fatto per altre agenzie cui ho mandato il testo in lettura. 

 

una diffidenza può esserci per il metodo (mancata dichiarazione delle CE con cui l'agenzia ha pubblicato, mancata chiarezza sull'elenco degli autori rappresentati), ma è prassi che ritrovi in quasi tutte le piccole agenzie che offrono pacchetti a pagamento editing + rappresentanza. La differenza, semmai, è che le altre piccole agenzie non sbandierano, come fa Morgan Palmas, una presunta selettività estrema sull'accettazione dei testi che non trova riscontro nelle tante testimonianze qui emerse. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A me non piace la formula dell'editing a pagamento + rappresentanza quindi non manderò i miei testi a Sul Romanzo, però vorrei fa notare una cosa:

se qui sul forum non ci sono testimonianze di autori scartati da Palmas le ragioni possono essere molteplici:

  1. non esistono (e qui molti sembrano pensarla così)
  2. gli scartati non hanno interesse a scriverlo sul forum (magari si vergognano o hanno altre motivazioni personali)
  3. tali autori scartati non sono presenti sul forum

Questo forum è grande, il più grande in Italia forse, ma non è il mondo e quando ci si è dentro questo si tende a dimenticarlo (io per primo). è vero, 6000 utenti sono tanti (anche se gli attivi sono molti meno) ma non rappresentano la totalità degli aspiranti scrittori italiani, quindi non mi stupirei se non ci fossero testimonianze in merito ai rifiuti perché nessuno del forum è mai stato rifiutato, vuoi perché non ha mandato i sui scritti a Palmas per scelta o al contrario perché chi li ha mandati non è scritto a questo forum.

Oppure è come dicono molti e Palmas in realtà non rifiuta nessuno.

 

Infatti io sono un altro di quelli che Palmas avrebbe voluto "impalmare"...

Le sue lodi esagerate mi avevano già insospettito, poi mi è bastato scorrere il suo elenco di autori pubblicati e di editori con i quali era in contatto (ovvero nessuno), per decidere cosa fare.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sto seriamente pensando di rivolgermi al signor palmas e di affidargli il mio inedito. ma non vorrei che la pubblicità negativa che ho letto qua e là in queste pagine lo abbia indurito e reso spietato con noi autori alle prime armi...  :blush:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sto seriamente pensando di rivolgermi al signor palmas e di affidargli il mio inedito. ma non vorrei che la pubblicità negativa che ho letto qua e là in queste pagine lo abbia indurito e reso spietato con noi autori alle prime armi...  :blush:

 

Non credo che un signore come Palmas si faccia intimorire facilmente...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve a tuttç sono nuovo di questo forum, mi chiamo Leone, volevo sapere se qualcuno ha notizie recenti di questa agenzia e se c'è qualcunç che ha mai concluso un accordo con la stessa agenzia e come è andata a finire....grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Aggiungo che sarei molto interessato a sapere come è andata a Philip che ha raccontato entusiasta dei suoi rapporti con questa agenzia...

Philip ha alla fine hai pubblicato? se si con chi?

Esiste qualche altra persona che è andata oltre uno scambio di email con il signor Palmas ed ha firmato un contratto con lui per editing?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Salve a tuttç sono nuovo di questo forum, mi chiamo Leone, volevo sapere se qualcuno ha notizie recenti di questa agenzia e se c'è qualcunç che ha mai concluso un accordo con la stessa agenzia e come è andata a finire....grazie

Alcuni mesi fa un certo Ratalos riportò la sua esperienza negativa con l'agenzia, giunta anche all'editing. Come vedi dai commenti precedenti il titolare di Sul Romanzo smentì tutto e il post di quell'utente venne oscurato in attesa di accertamenti. Non so come gli accertamenti siano andati a finire, se Ratalos fosse un fake o se al contrario avesse rilasciato una testimonianza autentica, per quanto personale (se è andata male con uno, non è detto debba andar male per tutti). Mi sarebbe utile saperlo non tanto per farmi i "cavoli" di Ratalos, ma perchè non sono molte le testimonianze di chi è giunto a vedere un editing realizzato da quest'agenzia, e avere un feedback (per quanto individuale) sull'argomento non sarebbe male.

Se i moderatori del forum hanno elementi per dire che l'utente sia un falso o un diffamatore può essere altrettanto utile rendercene edotti, in modo da non giudicare male questo servizio senza fondamento. Se invece non ci sono elementi per dirlo in modo certo, penso che quella testimonianza abbia lo stesso valore delle altre, fermo restando che ognuno è responsabile a titolo personale di quanto afferma e deve accollarsene le conseguenze (anche legali, se chi si sente diffamato vuole battere questa strada). Il fatto che il suo post sia stato oscurato e non sia più ricomparso mi lascia supporre che i moderatori lo ritengano opera di un fake, ma in altre discussioni, in presenza di casi simili, la cosa è stata palesata a chiare lettere da un moderatore... di qui il mio dubbio e il mio invito a capirne di più. grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Sirene,

ho letto i precedenti posts ed anche le risposte dell'agente prima e dopo il commento di Ratalos. Non conosco il contenuto del post di Ratalos che mi dici esser stato oscurato in attesa di accertamenti...ma in realtà mi interessavano due cose:

1) se Philip - che nel suo post (marzo 2015) ha rilasciato giudizi entusiastici sull'agenzia abbia poi pubblicato o meno visto che la formula proposta dall'agenzia sulromanzo prevede un impegno dell'agenzia ad editing concluso di pubblicare entro un anno con una casa editrice almeno di medie dimensioni ed in caso contrario restiturebbero la somma spesa per l'editing...c'è qualcuno in forum che ha avanzato qualche dubbio sull'autenticità di questo post

2) se c'è qualche altra/o utente di questo forum che è andato oltre la fase di offerta del servizio dell'agenzia ed ha concluso con loro e come è andata? sono stati puntuali nella consegna del lavoro? come sono stati i rapporti con l'agente? il lavoro di editing ha favorito la pubblicazione? etc. 

GRAZIE

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Se i moderatori del forum hanno elementi per dire che l'utente sia un falso o un diffamatore può essere altrettanto utile rendercene edotti, in modo da non giudicare male questo servizio senza fondamento. Se invece non ci sono elementi per dirlo in modo certo, penso che quella testimonianza abbia lo stesso valore delle altre, fermo restando che ognuno è responsabile a titolo personale di quanto afferma e deve accollarsene le conseguenze (anche legali, se chi si sente diffamato vuole battere questa strada). Il fatto che il suo post sia stato oscurato e non sia più ricomparso mi lascia supporre che i moderatori lo ritengano opera di un fake, ma in altre discussioni, in presenza di casi simili, la cosa è stata palesata a chiare lettere da un moderatore... di qui il mio dubbio e il mio invito a capirne di più. grazie.

 

Il post è stato oscurato non perché si ritenesse che l'utente fosse un fake, ma perché ciò che ha fatto, cioè accusare un'altra persona di un reato senza fornirne le prove, è un reato a sua volta: se l'autore di questa accusa non si firma con nome e cognome e non si rende riconoscibile e non autentica la sua identità, la colpa del suo reato potrebbe ricadere (come è già successo in passato e con brutte conseguenze) sulla proprietaria del forum, cioè Linda.

Riguardo all'esito degli "accertamenti" non sono stato informato, ma chiederò se ci sono nuove.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

 

Il post è stato oscurato non perché si ritenesse che l'utente fosse un fake, ma perché ciò che ha fatto, cioè accusare un'altra persona di un reato senza fornirne le prove, è un reato a sua volta: se l'autore di questa accusa non si firma con nome e cognome e non si rende riconoscibile e non autentica la sua identità, la colpa del suo reato potrebbe ricadere (come è già successo in passato e con brutte conseguenze) sulla proprietaria del forum, cioè Linda.

Riguardo all'esito degli "accertamenti" non sono stato informato, ma chiederò se ci sono nuove.

 

grazie, ora mi è tutto più chiaro. non voglio andare off topic, nel caso riapro una discussione in una sezione del forum che mi consiglierai... il fatto è che, potenzialmente, chiunque affermi: "l'agenzia x mi ha fatto un brutto editing" potrebbe essere accusato di diffamazione dal titolare dell'agenzia, e quindi commettere reato. allora tutti dovrebbero firmarsi, o la colpa ricadrebbe anche sul proprietario del forum. e tutti dovrebbero fornire le prove, ma non sempre possono perchè si commette reato già solo a diffondere una mail privata, magari intercorsa proprio col titolare dell'agenzia. in potenza, insomma, moltissimi post possono incorrere nello stesso problema. non lo sottolineo per polemizzare, ma per meglio capire come esprimersi e usare correttamente il forum senza creare danni al proprietario, ma al contempo fornendo informazioni utili (ancorché frutto di esperienze spiacevoli) ad altri utenti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

OT Capisco come l'allucinante vicenda giudiziaria abbia indotto a misure prudenziali, ma  trovo legittime anche le esigenze espresse da sirene.

Azzardo un'ipotesi cautelativa (forse).  Chi lamenta trattamenti scorretti da parte di agenzie, editori ecc. rilascia una liberatoria firmata all'amministazione. Si può fare?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grazie, ora mi è tutto più chiaro. non voglio andare off topic, nel caso riapro una discussione in una sezione del forum che mi consiglierai... il fatto è che, potenzialmente, chiunque affermi: "l'agenzia x mi ha fatto un brutto editing" potrebbe essere accusato di diffamazione dal titolare dell'agenzia, e quindi commettere reato. allora tutti dovrebbero firmarsi, o la colpa ricadrebbe anche sul proprietario del forum. e tutti dovrebbero fornire le prove, ma non sempre possono perchè si commette reato già solo a diffondere una mail privata, magari intercorsa proprio col titolare dell'agenzia. in potenza, insomma, moltissimi post possono incorrere nello stesso problema. non lo sottolineo per polemizzare, ma per meglio capire come esprimersi e usare correttamente il forum senza creare danni al proprietario, ma al contempo fornendo informazioni utili (ancorché frutto di esperienze spiacevoli) ad altri utenti

 

sirene, sono contento che ti preoccupi così, ma non penso sia necessario.  :asd:

Mi spiego. La linea che teniamo qui in generale per l'editoria è: chi ha avuto esperienza con l'agente/editor/editore x, se vuole, ne parli. Chi ha avuto esperienza, cioè testimoni diretti, per l'appunto. Ora, dire "l'editing fatto da Tizio non mi ha soddisfatto (magari aggiungendo le ragioni)" non costituisce reato. Il reato di diffamazione che qui ci preoccupa potrebbe stare più in post del tipo "ho pagato Tizio per l'editing, ma lui non me lo ha mai fatto" oppure "l'editore Caio è un ladro perché ancora non mi paga i diritti" oppure "l'editore Sempronio ha una CE a pagamento, quindi è un ladro". Ogni qualvolta si fanno affermazioni del genere senza che un legittimo tribunale (cosa che il WD non è) si sia prima pronunciato sulla questione, si corre il pericolo di diffamare qualcuno. Ora non ricordo parola per parola il post di Ratalos in questione, ma esso rientrava in questa suddetta categoria.

In generale quindi, racconta pure tutte le esperienze negative che hai avuto, basta che non accusi nessuno di un reato senza che questi sia stato prima condannato in tribunale per quel reato. ;)

 

OT Capisco come l'allucinante vicenda giudiziaria abbia indotto a misure prudenziali, ma  trovo legittime anche le esigenze espresse da sirene.

Azzardo un'ipotesi cautelativa (forse).  Chi lamenta trattamenti scorretti da parte di agenzie, editori ecc. rilascia una liberatoria firmata all'amministazione. Si può fare?

 

In parte ho già risposto. Riguardo al suggerimento, è meglio se lo giri direttamente a Linda o nel post dei Suggerimenti: vorrei risponderti io, sefora, ma capisci che sono questioni che riguardano proprio Linda in persona e quindi è lei a dover accogliere o respingere la tua idea. ;)

 

EDIT: sempre sulla tua proposta, sefora, mi viene in mente che la risposta probabilmente è già nel regolamento. Accettando il regolamento infatti voi di fatto già firmate una sorta di liberatoria in cui accettate di essere ritenuti gli unici responsabili di quel che scrivete (e al contempo il WD declina ogni responsabilità). Egualmente però, il regolamento vieta anche qualunque comportamento contrario alla legge italiana: ovvero, in questo caso, accusare qualcuno di un reato senza che sia stato giudicato colpevole va contro la legge italiana, qualunque liberatoria uno possa firmare. Ma ripeto, se vuoi, chiedi a Linda per sicurezza.

 

Se non c'è altro, torniamo IT. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

OT velocissimo e chiudo!

 

mi viene in mente che la risposta probabilmente è già nel regolamento. Accettando il regolamento infatti voi di fatto già firmate una sorta di liberatoria

Non basta, l'utente rimane comunque anonimo  (da cui il malaugurato caso; c'è l'ID del pc, variamente contestabile) e infatti Linda scrive di aver oscurato Ratalos in quanto il post non è firmato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Non basta, l'utente rimane comunque anonimo  (da cui il malaugurato caso; c'è l'ID del pc, variamente contestabile) e infatti Linda scrive di aver oscurato Ratalos in quanto il post non è firmato.

 

Per l'appunto, siccome alcuni utenti non si iscrivono dichiarando nome e cognome (tanti lo fanno, di solito chi ha necessità di pubblicizzarsi), per evitare che, nel caso in cui non si possa risalire a loro, il diffamato si rifaccia sul WD, si impedisce in generale agli utenti di postare contenuti che possano violare la legge italiana. E quindi no, neanche con una liberatoria vi potremmo permettere di dire certe cose. Anche perché che bisogno c'è? Se ritenete di essere state vittime di un reato, sporgete denuncia, portate in tribunale chi accusate. Se invece avete avuto semplicemente una brutta esperienza, raccontatela: nessuno ve lo impedisce, nei limiti di ciò che è permesso dalla legge. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Lem Mac Lem

Il post è stato oscurato su richiesta dell'utente, che non è un fake.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bene. E, tanto per avere le idee chiare :umhh: , se un utente ritiene di lamentarsi (civilmente, è chiaro) del trattamento ricevuto da "soggetti editoriali" può farlo purché si firmi o almeno comunichi all'amministrazione del forum i suoi dati, controllabili?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×