Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Post raccomandati

46580cb0-b41f-43c0-afa9-9fbee176514f.jpg

 

 

Titolo: James Biancospino e I Giorni dell'Ardesia
Autore: Simone Chialchia

Casa editrice: Aporema Edizioni

ISBN: 978-8832144444

Data di pubblicazione: Marzo 2020
Prezzo  formato cartaceo: € 15,90 

Genere: Fantasy 

Pagine: 482

Link all'acquisto

https://jamesbiancospino.com/

Quarta di Copertina

 

Dopo le mirabolanti avventure affrontate nel sedicesimo secolo, James Biancospino torna al presente ed è di nuovo costretto a destreggiarsi nell'eterna guerra tra la setta della Confraternita della Luce e quella degli Oscuri. Tra duelli mozzafiato, affetti contrastati ed estenuanti iniziazioni, l'epopea del protagonista si snoda attraverso tre continenti, alla ricerca dell'arcano potere nascosto nell'ardesia, l'unico che sembra in grado di risolvere in modo definitivo le sorti del conflitto.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ecco la seconda di copertina

 

⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️

 

Il viaggiatore vide lo stregone oscuro accarezzare la testa del traditore e sorridere: festeggiava il ritorno a casa del figliol prodigo.

Lentamente, poi, il capo dei non-morti si avvicinò a James e si inginocchiò in modo tale da essere alla sua stessa altezza.

«L’offerta è ancora valida, sei un’ottima risorsa: perché sprecare il meraviglioso potere del tuo sguardo di Venere per servire quella setta di ipocriti e ingrati? Passa alle tenebre e vi risparmierò la vita» sussurrò all’orecchio.

 

⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️

 

CONTINUA QUI

 

90621965_2776360749151501_75331319944613

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ti sei perso le prime avventure di James Biancospino???

 

Nessun problema!

 

Ecco l'estratto di una delle recensioni più belle che abbia mai ricevuto, grazie mille a Andrea Massone!

 

⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️

 

...Ritengo, inoltre, che sia molto difficile ambientare un libro in un’epoca storica passata e inserire il tutto verosimilmente nella realtà dell’epoca; in questo l’autore fa un lavoro magistrale perché non ho trovato alcuna incongruenza anacronistica...

 

...vorrei dedicare due parole allo stile dell’autore che è super innovativo ed è stato davvero una delle note positive di questo romanzo. Nonostante sia uno stile ricercato e per nulla banale risulta essere piuttosto scorrevole e non pomposo o complesso, ma nemmeno troppo semplice: l’ho trovato un perfetto bilanciamento per questa narrazione...

 

Per leggere la recensione completa

 

⬇️⬇️⬇️⬇️

 

CLICCA QUI

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

➡️ E-BOOK IN OFFERTA su AMAZON ⬅️

 

⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️

 

LE 7 PIETRE MAGICHE QUI

 

I GIORNI DELL'ARDESIA QUI

 

92130091_2803955479725361_39556493490142

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

93430314_2827289934058582_16135022912125

 

Sono tornati!!!

I libri delle avventure di James sono tornati disponibili su Amazon in formato cartaceo! 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L’inizio di “James Biancospino e i Giorni dell’Ardesia” si ricollega direttamente alla fine del primo libro.
Abbiamo lasciato James solo, al risveglio dopo un lungo e strano sogno. 
Collegato a diversi apparecchi medici non arriva a capire più niente.
In questo caso il trauma psicologico ed emotivo deriva da eventi straordinariamente stressanti 
che mettono a repentaglio il senso di sicurezza, enfatizzando la sensazione di impotenza avvertita.


L'articolo prosegue QUI

 

gloomy-1571207_1920-980x551.jpg

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La più antica e potente emozione umana è la paura, e la paura più antica e potente è la paura dell’ignoto.

 

Howard Phillips Lovecraft

 

⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️

 

CONTINUA QUI

 

100541693_2922772107843697_8456582450233

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il ragazzo riuscì ad aprire un occhio, ma i raggi del sole lo accecarono, come se non avesse visto la luce del giorno da lungo tempo.

Percepì sul viso la brezza di ponente che smuoveva le tende della finestra.

Giudicò fosse pomeriggio, ma non aveva idea di quale giorno.

Si sollevò a fatica dal cuscino: grondava di sudore,

respirava a bocca aperta e si guardava attorno con occhi colmi di angoscia.

La spalla sinistra pulsava di dolore, come se un fuoco ardesse sottopelle...

Riconosceva quella camera, la sua camera, ma non riusciva a capire cosa fosse successo.

Non rammentava, non comprendeva: ogni ricordo sembrava cancellato, lasciando solo tracce sbiadite di segni ormai illeggibili.

Sentì un rumore, vide qualcuno aprire la porta ed entrare.

Una figura femminile gli si gettò addosso e iniziò ad

abbracciarlo e a piangere.Sembravano lacrime di gioia...

«James, tesoro mio! Mi senti? Come stai?»

 

⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️

 

CONTINUA QUI

 

103853993_2957373007716940_6660411638861

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vi è mai capitato di voler lasciare tutto e partire?
Non tanto verso una meta in particolare, ma alla ricerca di se stessi.

 

Il ragazzo fu preso da una rabbia sorda e fredda, gelida quanto il sudore che gli stava bagnando la fronte. 
Si sentiva a tanto così dall’esplodere, eppure si calmò percependo il vuoto che gli stava colmando il cuore. 
Si sentiva spogliato di ogni energia e di tutto il suo passato. 
Si era esaurito il senso, aveva smarrito lo scopo. 
Capì che la sua vita si era ridotta alla passività di una pedina in mano ad altri giocatori. 
Non era mai riuscito a prendere il controllo della situazione, 
a sentirsi a suo agio con le circostanze, e ora riusciva a intuirne il motivo. 
Pensò a uno scherzo o a un sogno assurdo, ma gli occhi delle due donne che lo guardavano commosse e serie 
lo convinsero di star vivendo un realissimo incubo. 


BIGLIETTO DI SOLA ANDATA QUI

 

 

105278362_2991220794332161_1120205656866

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

O sei innamorato, o non lo sei. E’ come la morte… o sei morto, o non lo sei: non è che uno è troppo morto! 
Non c’è troppo amore, l’amore è lì, non si può andare oltre un certo limite e quando ci arrivi, 
a questo limite, è per l’eternità.

 

Roberto Benigni

 

CLICCA QUI

 

 

109909467_3068137399973833_5246151035963

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

«Non stai male con questo nuovo taglio di capelli» disse Scarlet.
«Grazie. Anche tu non stai male… Cioè, tu sei bellissima. Come sempre. Voglio dire che… eri bella nel Cinquecento 
e sei bella ora. Sei bella in ogni epoca. Saresti bella anche vestita da donna delle pietre!»
La ragazza sorrise e si accucciò sul petto di James. 
Lui le accarezzò la testa e chiuse gli occhi. 
Non riusciva a credere di essere di nuovo insieme a lei. 
Era felice, anche se la sua anima era piena d’ombre e di tormenti.



CONTINUA QUI

 

 

116283390_3087408484713391_3349679349534

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hai perso l'appetito? Non riesci a dormire la notte? Ti comporti in modo irrazionale?

Non preoccuparti forse ti sei solo innamorato/a!

Penso che queste sensazioni le abbiamo provate tutti, chi prima, chi dopo.

Anche James è stato trafitto da Cupido non appena i suoi occhi hanno incrociato quelli di Scarlet.

Una relazione affatto semplice (ammesso che ne esistano), ma che, nonostante tutto sopravvive (almeno per il momento).

Ma quali emozioni e domande ho usato per costruire l’amore fra James e Scarlet?

Scopriamole assieme!

 

L'articolo continua sul blog QUI

 

116902685_153837672987475_35897059326462

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Recuperò le borse dal bagagliaio e raggiunse la ragazza che lo stava aspettando ai piedi della 777 Tower,

la più alta del muro di palazzoni in vetro, ferro e calcestruzzo che quasi cancellava il cielo.

Entrarono in ascensore. La salita fu molto lenta, sembrava che i piani fossero interminabili.

Lo speaker trasmetteva le note sintetiche di una brutta versione midi di I say a little prayer for you di Burt Bacharach.

Erano giunti quasi in cima al grattacielo o poco ci mancava...

...«Avanti James, entra. Non perdiamo troppo tempo» tuonò una voce familiare.

Il ragazzo si alzò e sospirò gravemente. Mosse due o tre passi sul parquet che conduceva alla stanza

e si bloccò con un inspiegabile batticuore. Poi prese coraggio e si fece avanti.

 

⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️

 

CONTINUA QUI

 

118396134_3170244436429795_7799027078214

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A ogni essere umano è stata donata una grande virtù: la capacità di scegliere.

Chi non la utilizza, la trasforma in una maledizione e altri sceglieranno per lui.

 

(Paulo Coelho)

 

 

⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️

 

 

SCEGLI IL TUO DESTINO

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dopo le rocambolesche e passionali notti londinesi, James si ritrova dall’altra parte dell’oceano: 
davanti a lui un punto di non ritorno.
Oggi vi voglio parlare un po’ di scelte. Inutile ribadire come tutti noi praticamente ogni giorno siamo posti di fronte a decisioni che implicano conseguenze. 
Entrare nella confraternita della luce o vivere un’esistenza tranquilla? Sposarsi oppure no? Quale università frequentare? 
Mare o montagna? Quale partito votare alle elezioni? The o caffè? Gelato gusto crema o frutta?  Cinema o tv on the demand? E così via…
Tre sono le considerazioni che di fronte a ciascuna scelta possiamo fare, grande o piccola che sia.

Vuoi scoprire quali sono?

 

L'articolo continua sul blog

⬇️⬇️⬇️

QUI

119024699_3209915112462727_5807132212381

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Una recensione davvero molto interessante che merita di essere letta per intero!

 

Eccovene un estratto:

 

Questo romanzo, ricco di colpi di scena, di pietre dai poteri magici e di forti emozioni, vi terrà incollati alle sue pagine e alle sue righe: non riuscirete a staccare gli occhi dalla lettura, divorando le pagine in attesa di conoscere la fine della storia e come andranno le cose poi per i protagonisti delle vicende. Uno stile di scrittura molto fluido e scorrevole è proprio quello dell’autore, che vi renderà la lettura ancora più semplice.

 

Ho amato questo romanzo e anche il precedente, perché raccontandoci semplicemente la storia di James, ci invita a riflettere sul bene, sul male e sul perché molte volte ci schieriamo da una delle due parti: c’è davvero qualcuno che sbaglia sul serio e soprattutto, a tutti viene concessa l’opportunità di scegliere oppure no?

 

⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️

 

CONTINUA QUI

 

James-biancospino-recensioni.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...Dopo aver assistito allo sfoggio di agilità e forza del collega, James sospirò e tentò un salto. 
Cadde, senza riuscire ad appendersi al palo. Riprovò, e andò di nuovo a vuoto. 
Non riusciva a compiere un balzo decente, i suoi muscoli non glielo permettevano. 
Restò così sconfitto a osservare gli altri sorpassarlo e compiere diversi giri. 
Non sono soltanto stronzi, pensò il ragazzo, questi bastardi sono anche forti...


CONTINUA QUI

 

120396709_3275482109239360_5601914416396

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Credo sia capitato a tutti camminare sul greto di un torrente, oppure in riva al mare e raccogliere qualche pietra da conservare o da lanciare nell'acqua. Il protagonista di oggi, ispirato anche da una natura rigogliosa e dal gorgoglio di un fiume meraviglioso ha forse trovato così in questi gesti, in queste pietre, l'ispirazione che ha dato linfa alla sua passione.

Simone Chialchia, camminando sulle rive del fiume Natisone in Friuli, ha trovato la sua “ pietra filosofale”...

 

CONTINUA A LEGGERE L'INTERVISTA QUI

 

⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️

 

Grazie a Massimo Starita per la collaborazione!

 

Seguite il suo blog che merita davvero!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×