Ciao @Donny, ovviamente parliamo di un frammento, quindi qualche incomprensione potrebbe essere dovuta a questo. La scena che hai descritto presenta alcuni punti forti, con espressioni efficaci. Una di queste, secondo me, e' decisamente Forse mi sbaglio, ma credo che qui hai voluto trasporre la sensazione di violenza del colpo ricevuto da John, cosi' come la violenza che sta per venire, all'elemento naturalistico. L'odore dell'erba e' selvaggio, e, quindi, anche violento. Hai mescolato un percezione emotiva a quella sensoriale dell'olfatto, e mi ha colpito.    Per quanto riguarda Sanglevic, anche io ho avuto la stessa impressione di @bwv582, e' un quarto personaggio che pero' sembra comparire dal nulla e al nulla tornare dopo la sua battuta. Pero' bisognerebbe vedere quello che hai scritto prima di questo frammento, per sapere da dove viene, quindi dipende dal contesto in questo caso.   Per dare piu' respiro al testo, dopo le battute andrei a capo, altrimenti il ritmo sembra troppo veloce, o meglio, le azioni si susseguono in modo troppo serrato nella mente del lettore (anche se questa scena e' comunque pensata per essere veloce, ma deve essere rispettato sempre un certo ritmo anche qui). Ecco un esemprio:   Potrebbe essere scritto cosi': “Non sarò più in grado di usare i miei poteri per un bel po’, quindi non contare troppo su di me nei prossimi giorni” Sanglevic portò la mano al cuore e divenne via via più trasparente, svanendo nel buio.   Poi non so se volevi che il combattimento fosse cosi' breve, perche' e' cosi' che viene percepito. Potrebbe essere una scelta narrativa e non ci sarebbe niente di male, naturalmente.