Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Annabel

Pubblicare per una rivincita

Post raccomandati

Ciao a tutti! Vorrei sfogare il mio pensiero nascosto, probabilmente soltanto io provo questa meschina voglia di rivincita! Ho abbastanza amici e conoscenti che pubblicano da qualche anno i loro libri attraverso un editore (amico comune). Nessuno sa che ho la passione di scrivere racconti e quando ci incontriamo nelle feste ecc. Sento il fastidioso modo di sentirli parlare, come se fossero artisti scrittori e privilegiati dalle loro doti. Alla fine penso che l'editore di cui parlavo sopra: ha una piccola editoria con il meccanismo del contributo.

Io desidero fortemente prendermi una rivincita colossale! Pubblicare un libro con i grandi nomi dell'editoria.

Sono troppo cattiva perché questo si avveri?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, Annabel ha scritto:

Sono troppo cattiva perché questo si avveri?

Non conta quanto sei cattiva, ma quanto sei brava a scrivere ;).

  • Mi piace 7
  • Grazie 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 15/2/2020 alle 11:05, Annabel ha scritto:

Sono troppo cattiva perché questo si avveri?

 

Beh, la cattiveria può anche essere un motore, se serve a buttare fuori qualcosa che uno ha dentro. A me ha aiutato. Poi, certo, come dice @Marcello, dipende da come uno scrive, il mio libro sta ancora nel cassetto :)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
29 minuti fa, Tantivy Mucker-Maffick ha scritto:

 

Beh, la cattiveria può anche essere un motore, se serve a buttare fuori qualcosa che uno ha dentro. A me ha aiutato. Poi, certo, come dice @Marcello, dipende da come uno scrive, il mio libro sta ancora nel cassetto :)

Brutto dire "cattiveria". Ma se a qualcuno farebbe male un mio successo, questo significherebbe davvero essere cattivo. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Annabel ha scritto:

Brutto dire "cattiveria". Ma se a qualcuno farebbe male un mio successo, questo significherebbe davvero essere cattivo. 

 

Ma manco per niente :D

 

Fior fior di scrittori hanno scritto spinti da un desiderio di rivalsa e di rivincita (penso a Hemingway, Byron e tanti altri).

 

Come diceva Fitzgerald: "Scrivere bene è la miglior vendetta".

 

Scrivi bene e non preoccuparti di nient'altro ;)

 

 

  • Divertente 1
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Tantivy Mucker-Maffick ha scritto:

Cattiveria in senso agonistico, magari "voglia di rivalsa" è più preciso :)

Ok! Ma tanto un po' cattiva lo sono davvero. Grazie:)

  • Divertente 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×