Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Edison

Firmacopie presso le librerie Mondadori

Post raccomandati

Ciao,

dall'inizio dell'anno, per lo meno per quanto riguarda la Lombardia, la Mondadori ha alterato la sua politica in merito ai firmacopie da tenersi nei suoi Bookstore. L'autore nel corso della giornata deve garantire la vendita di almeno trenta copie del suo testo. Qualora non ci riuscisse, dovrà acquistare di tasca propria il numero di copie rimanenti per arrivare al numero pattuito (in altre parole: se vende una copia del suo libro, dovrà comprarsi le altre ventinove).

Questo accade anche in altre regioni?

 

Edison

  • Triste 1
  • Divertente 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In coda a tutta la lunga filiera dell'editoria il cliente è sempre lui: lo scrittore.

Finalmente anche le librerie si adeguano :D

  • Mi piace 1
  • Divertente 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Riccardo Zanello,

ciao.

Ho parlato con il punto vendita di Arese (MI) situato nel centro commerciale "Il Centro" e con quello di Sesto San Giovanni (MI) appartenente al centro commerciale "Vulcano". Entrambi mi hanno confermato la nuova disposizione. Lo scrittore procede con il firmacopie dopo aver firmato un'impegnativa che lo costringe a comperare le copie invendute del suo libro.

Non si tratta di self-publishing, ma di pubblicazioni presso case editrici free (presenti nell'apposita sezione) che si sono dette indignate per il comportamento.

Forse nelle altre provincie lombarde o nelle altre regioni il discorso è diverso, appunto per questo chiedevo informazioni.

Alla prossima.

 

Edison

 

  • Mi piace 1
  • Triste 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io sto organizzando una presentazione presso un bookstore Mondadori della mia zona con annesso firmacopie.

La titolare del negozio mi ha chiesto quante persone ritenessi avrebbero potuto partecipare all'evento e, sulla base delle indicazioni da me fornite, ha provveduto a ordinare un certo numero di copie del mio romanzo.

Tuttavia, nessuna imposizione da parte sua: delle copie invendute (benché, ovvio, io spero non ne resti alcuna) si farà carico la libreria e non il sottoscritto.

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Oddio, se un autore Mondadori non riesce a piazzare appena 30 copie in sede di firmacopie presso una loro libreria beh.... è oggettivamente impossibile!

 

Il 14/2/2020 alle 15:21, Foolwriter ha scritto:

Oddio, se un autore Mondadori non riesce a piazzare appena 30 copie in sede di firmacopie presso una loro libreria beh.... è oggettivamente impossibile!

Ops scusate avevo letto male! :o

 

Purtroppo, se il punto vendita è di proprietà Mondadori ti devi adeguare alle policies che ti impongono: del resto, non è mica una location qualsiasi!

  • Non mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Foolwriter ha scritto:

Purtroppo, se il punto vendita è di proprietà Mondadori ti devi adeguare alle policies che ti impongono: del resto, non è mica una location qualsiasi!

Ciao,

capisco che sono andati a cercarli io e pertanto devo sottostare alle loro regole, però La Feltrinelli non attua questa politica nei punti vendita dei centri commerciali.

 

@segugio delle parole grazie per la risposta.

 

Alla prossima

Edison

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 12/2/2020 alle 16:54, Edison ha scritto:

Ciao,

dall'inizio dell'anno, per lo meno per quanto riguarda la Lombardia, la Mondadori ha alterato la sua politica in merito ai firmacopie da tenersi nei suoi Bookstore. L'autore nel corso della giornata deve garantire la vendita di almeno trenta copie del suo testo.

Be', ci credo che le case editrici erano indignate... Così la libreria ci guadagna in ogni caso e la casa editrice e l'autore si prendono tutto il rischio. Tanto più che vendere trenta copie in un'unica presentazione in libreria secondo me non è per niente probabile, a meno che non sia proprio un autore di grande richiamo, o che non sia la prima presentazione del libro nella città dell'autore che può quindi convogliare tutti i parenti e gli amici. Anzi, io ci scommetterei che sono più i casi in cui se ne vendono meno. 

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Trenta copie a volte non le raggiunge neppure l'autore di un certo nome. Ho sentito con le mie orecchie Loriano Machiavelli che diceva di aver venduto sette copie del suo libro a una presentazione a Bologna, cioè nella sua città.

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×