Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ospite

Consigli di lettura

Post raccomandati

Ospite

biblio-che? surprice.gif

no, piuttosto aspetto l'edizione miti mondadori (esistono ancora, vero?), mi spiace ma un libro deve essere mio, solo mio, tutto mio, soltanto mio

ghghgh io l'ho vinto, anche se la copertina bianca non mi piace molto ghghgh

Potevi lamentarti e fartelo cambiare con quello nero. XD

Per una volta che vinco qualcosa non mi lamento neanche se mi pag... be', se mi pagano mi lamento sì °_°

anche se la copertina bianca non mi piace molto ghghgh

ha-ha hai la copertina da femminucce icon_cheesygrin.gif

Sono in pace col mio lato femminile queen.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Ora però sono curiosa di sapere come l'hai vinto. :D

Sono iscritto alla newsletter mondadori (perché chi è iscritto partecipa a estrazione per vincere libri ogni settimana °_°) mi hanno mandato mail facendomi sapere de "La Caduta dei Giganti" con link al sito dedicato, ci clicco per pura curiosità (mai letto Follet ma mi incuriosisce) e vedo che c'è quiz storico: rispondi alle dieci domande e partecipi a estrazione.

Ho risposto alle dieci domande (verificando alcune risposte con wikipedia, lo ammetto v.v") e... ho vinto °_° uno dei 50 vincitori del libro, è stato divertente pensare mi volessero truffare °_°

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ora però sono curiosa di sapere come l'hai vinto. :D

Sono iscritto alla newsletter mondadori (perché chi è iscritto partecipa a estrazione per vincere libri ogni settimana °_°) mi hanno mandato mail facendomi sapere de "La Caduta dei Giganti" con link al sito dedicato, ci clicco per pura curiosità (mai letto Follet ma mi incuriosisce) e vedo che c'è quiz storico: rispondi alle dieci domande e partecipi a estrazione.

Ho risposto alle dieci domande (verificando alcune risposte con wikipedia, lo ammetto v.v") e... ho vinto °_° uno dei 50 vincitori del libro, è stato divertente pensare mi volessero truffare °_°

Devo rivalutare la Mondadori. O_o

Comunque non so come sia "La caduta dei giganti", però ti posso dire che io ho adorato "I pilastri della terra" (volumone di Ken Follet di 1030 pagine, ambientato nel Medioevo inglese). A quanto ho capito di simile tra i due libri c'è il fatto di usare personaggi provenienti da varie zone e posizioni sociali, quindi l'assenza di un vero protagonista. E' una cosa che nel libro che ho letto ho apprezzato molto (perché la gestione del punto di vista è ottima), quindi penso che almeno sotto quell'aspetto anche "La caduta dei giganti" meriti.

Per quanto riguarda la storia in sé poi non lo so, l'ambientazione e l'epoca sono completamente diverse.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Ho anche "I Pilastri della Terra" ma non ho ancora avuto la pazienza di leggerlo xD appena i miei neuroni me ne daranno la possibilità, leggo e farò sapere com'è "La Caduta", Ewan se hai fortuna e non mi piace e te lo vendo °_°

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ho anche "I Pilastri della Terra" ma non ho ancora avuto la pazienza di leggerlo xD

Male. XD Io non sono una lettrice accanita e se un libro mi schifa non riesco a finirlo. "I pilastri della terra" l'ho divorato in una decina di giorni. O sono scema io o il libro merita. XD (più probabile la prima, tranquillo XD)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Claudio Piras Moreno

Consiglio Un anno sull'altipiano, un gran bel libro di Emilio Lussu che ha da poco vinto un premio internazionale, un libro che fa riflettere...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Claudio Piras Moreno

Mm Follet ha delle bellissime trame in molti suoi libri, ma il suo stile è decisamente scarso, stile ragazzino delle medie... inoltre non mi piace dalla volta che in un intervista gli sentii dire che lui era uno scrittore mediocre per gente mediocre e che siccome il mondo era pieno di gente mediocre, scrivendo per loro faceva un sacco di soldi... mi lasciò esterrefatto. Scusate l'OT

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Consiglio Un anno sull'altipiano, un gran bel libro di Emilio Lussu che ha da poco vinto un premio internazionale, un libro che fa riflettere...

Quoto in toto

Se volete "ascoltarlo", trovate la lettura qui:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Mm Follet ha delle bellissime trame in molti suoi libri, ma il suo stile è decisamente scarso, stile ragazzino delle medie... inoltre non mi piace dalla volta che in un intervista gli sentii dire che lui era uno scrittore mediocre per gente mediocre e che siccome il mondo era pieno di gente mediocre, scrivendo per loro faceva un sacco di soldi... mi lasciò esterrefatto. Scusate l'OT

Riapro due secondi l'OT. Follett scrive come un ragazzino delle medie? Strano, non ho mai conosciuto un ragazzino delle medie scrivere in quel mondo e possedere tutto quel bagaglio culturale, artistico e storico. E nemmeno un ragazzino che fosse capace di creare intrecci e personaggi del genere.

Consiglio vivamente Nemesis di Asimov. Ma consiglierei tutto di quell'uomo. Però questa è la mia ultima lettura a riguardo ^_^

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Un classico, uno dei grandi romanzi dell'800: "il rosso e il nero" di Stendhal

Notevole

Sono oltre due mesi che ce l'ho e tento di finirlo. Non perchè lo giudichi pesante, tutt'altro, semplicemente tra impegni vari non riesco a riprenderlo in mano :facepalm:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Follett scrive come un ragazzino delle medie? Strano, non ho mai conosciuto un ragazzino delle medie scrivere in quel mondo e possedere tutto quel bagaglio culturale, artistico e storico. E nemmeno un ragazzino che fosse capace di creare intrecci e personaggi del genere.

Follett sarà un autore commercialissimo e non ha certo una brutta prosa, ci mancherebbe... ma i bei personaggi dove sarebbero icon_eek.gif ? Sono uno più stereotipato dell'altro!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Claudio Piras Moreno

E' lo stile che trovo scarso, le trame ho detto anch'io che sono quasi sempre molto avvincenti.

Comunque, io preferisco altri autori. Consiglio quindi Il giorno del giudizio di Salvatore Satta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Follett scrive come un ragazzino delle medie? Strano, non ho mai conosciuto un ragazzino delle medie scrivere in quel mondo e possedere tutto quel bagaglio culturale, artistico e storico. E nemmeno un ragazzino che fosse capace di creare intrecci e personaggi del genere.

Follett sarà un autore commercialissimo e non ha certo una brutta prosa, ci mancherebbe... ma i bei personaggi dove sarebbero icon_eek.gif ? Sono uno più stereotipato dell'altro!

Concordo con Xarxes, quando ho letto i Pilastri della terra volevo dar fuoco a qualcosa :;):

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Concordo con Xarxes, quando ho letto i Pilastri della terra volevo dar fuoco a qualcosa

Verissimo. Ho apprezzato la ricerca storica (adesso so tutto sulle gualchiere), ma non certo lo stile nella scrittura o i personaggi (davvero tipizzati!)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

i Pilastri della terra l'ho letto fino a quando un ladro ruba il maiale e fa alla male alla figlia del protegonista, qualche pagina dopo, appena arrivano a un paese, sempre alla ricerca del ladro, mi sono rotto i cosidetti e l'ho abbandonato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Ragazzi torniamo in topic su, se non c'è (controllate con la funzione "Cerca") apritene uno proprio su Follet o su I Pilastri della Terra.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vi consiglio Don Chisciotte della mancia, perchè Don Chisciotte è il più grande personaggio della storia della letteratura, ogni suo discorso (non ha mai parlato per meno di 15 righe) strappa applausi!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Claudio Piras Moreno

Don Quijote è un gran bel libro, io ho letto la versione in castigliano, il libro, un'edizione vecchissima e illustrata l'ho trovato in una bancarella di Tarragona tanti anni fa... mannaggia saranno venti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vorrei consigliare "Norwegian Wood", di Murakami Haruki. Una storia struggente ambientata negli anni '60 giapponesi. Amore, amicizia, dolore, malinconia, morte... ogni tematica è affrontata con incredibile sensibilità da Murakami, creando personaggi indimenticabili. Personalmente ho desiderato rispecchiarmi nel protagonista, Watanabe!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Vorrei consigliare "Norwegian Wood", di Murakami Haruki. Una storia struggente ambientata negli anni '60 giapponesi. Amore, amicizia, dolore, malinconia, morte... ogni tematica è affrontata con incredibile sensibilità da Murakami, creando personaggi indimenticabili. Personalmente ho desiderato rispecchiarmi nel protagonista, Watanabe!

oh, sì, meraviglioso! Ho letto quasi tutto di Murakami, Tokyo blues è il mio preferito, subito dopo c'è Dance Dance Dance e poi A sud del confine a ovest del sole. Per chi è interessato, è molto piacevole (non l'avrei mai detto!) anche il suo saggio L'arte di correre.

Ci sono ottimi personaggi anche in Kafka sulla spiaggia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Vorrei consigliare "Norwegian Wood", di Murakami Haruki. Una storia struggente ambientata negli anni '60 giapponesi. Amore, amicizia, dolore, malinconia, morte... ogni tematica è affrontata con incredibile sensibilità da Murakami, creando personaggi indimenticabili. Personalmente ho desiderato rispecchiarmi nel protagonista, Watanabe!

oh, sì, meraviglioso! Ho letto quasi tutto di Murakami, Tokyo blues è il mio preferito, subito dopo c'è Dance Dance Dance e poi A sud del confine a ovest del sole. Per chi è interessato, è molto piacevole (non l'avrei mai detto!) anche il suo saggio L'arte di correre.

Ci sono ottimi personaggi anche in Kafka sulla spiaggia.

Adesso sto leggendo "Afterdark", che nonostante sia considerata un'opera minore mi sta piacevolmente sorprendendo con una prosa dinamica e asciutta, quasi fumettistica! Appena lo finisco vi dirò se ne vale la pena! icon_wink.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Murakami attualmente è il mio scrittore preferito, quello di cui ti piacciono anche le storie meno riuscite, perché ti piace fondamentalmente la sua voce.

Ma cambiando autore e nazione, qualcuno ha letto Metro 2033 di Dmitry Glukhovsky? M'ispira.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mi avete fatto venir voglia di leggere Afterdark, visto che la sorellide lo ha accattato qualche giorno fa.

Metro 2033 ispira anche a me, peccato che trovarlo in biblioteca non sia facile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×