Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Anglares

Ars poetica [1] - comunicazioni

Post raccomandati

 

 

e /spar/ge /in/tor/no,/ li/e/ve,/ tut/ti

 

Ho utilizzato le due figure metriche di scissione: dialefe e dieresi, e l'enjambement come figura retorica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bene, abbiamo raggiunto le quattro proposte per il verso conclusivo della prima strofa. Avete due giorni per i voti e i commenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per il quarto verso la mia scelta è quello di@Ippolita2018. Soprattutto perché, lasciando aperta la frase, permette col verso successivo di ritornare al tema iniziale.

 

Talia 

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per non bloccare ulteriormente il voto, già che siamo solo in quattro e si arriverebbe a parità, la mia preferenza va al verso di @Ippolita2018 perché si avvicina maggiormente al tema iniziale. 

  • Mi piace 1
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @Ippolita2018, ho pronto il verso ma devo finire il commento. Domani però conto di  pubblicare.

Un saluto a tutti.:love:

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non so se ce la farò, periodone! Sono alle prese con la pubblicazione del mio primo libro. Grazie per avermi chiamata dentro. Spero di riuscire a partecipare. 😊

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La mia proposta per il primo verso della seconda strofa è:

 

gli amari sorsi. La mente si sgombra

 

Dunque il conteggio dovrebbe essere ok:

 

Gli a(1)- ma(2)- ri (3)- sor (4) - si(5). La(6)-men(7)-te(8)-si(9)-sgom(10)-bra

 

Non so se la rima è perfetta. Mi sorge la domanda, fa rima quando è uguale l'ultima sillaba, oppure la penultima vocale più l'ultima sillaba? Qual è la definizione corretta di rima? Se qualche buon'anima mi risponde evito di proporre versi insulsi d'ora in poi... 

 

Talia 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
24 minuti fa, Talia ha scritto:

Non so se la rima è perfetta. Mi sorge la domanda, fa rima quando è uguale l'ultima sillaba, oppure la penultima vocale più l'ultima sillaba? Qual è la definizione corretta di rima? Se qualche buon'anima mi risponde evito di proporre versi insulsi d'ora in poi... 

Le rime possono essere di forme molto diverse. Potete scegliere voi quali utilizzare all'interno dello schema dato. L'importante è che abbiate la consapevolezza delle scelte e che queste siano condivise e votate dai partecipanti. State sperimentando e esercitandovi, questo è lo spirito del laboratorio. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I base a qursto:

8 minuti fa, Anglares ha scritto:

Le rime possono

La mia labbra /ombra non è una rima

 

Cit: la rima è l'identità consonantica e vocalica nella terminazione di due o più parole a partire dall'accento tonico. 

 

Talia 

 

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Abbiamo capito una volta per tutte che dobbiamo scegliere parole che consentano rime in abbondanza. :asd: 

Nei sonetti classici che ricordo, la rima è sempre "perfetta": come scrive sopra @Talia, essa prevede identità vocalica e consonantica a partire dall'accento tonico. Possiamo prenderci delle libertà, e accettare consonanze e assonanze (a tal proposito, un grazie a @Sira)? E, se lo facciamo, snaturiamo la natura del sonetto? Esso consente solo rime perfette, o contempla anche quelle imperfette? Non lo so con certezza, ma mi viene da dare la prima risposta, visto che lo schema rimico è sempre ben riconoscibile attraverso le lettere maiuscole. Io sono del parere di perseguire la "rima perfetta" (purtroppo con la parola in questione pare quasi non esistano) sia perché ci consente un esercizio maggiore sia perché è più aderente allo schema sonettistico. Se invece decidiamo per le assonanze/consonanze, basta che ne siamo, come sottolinea Anglares, consapevoli. Qual è il vostro parere?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, Ippolita2018 ha scritto:

Qual è il vostro parere?

Non ne ho la più pallida idea. Però scrivere altri due versi con labbra e slabbra, altro che esercizio, rasenta lo sforzo titanico, nonché un po' noioso potrebbe essere il risultato... Scriviamo un sonetto "moderno"? Che dite? xD

 

Talia 

  • Divertente 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vi do un paio di spunti per ampliare le soluzioni se volete restare all'interno di una rima perfetta:

 

  • Tmesi
  • Qualche licenza poetica che modifichi una parola adattandola alla rima.

Nel caso della tmesi dovreste indicare oltre l'endecasillabo la parte della parola che si completa nel verso successivo. Se poi la votate da lì partirà il prossimo verso. Nel caso della licenza poetica trovare una parola che ha un'assonanza con la rima e forzatene la forma.

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
28 minuti fa, Talia ha scritto:

Scriviamo un sonetto "moderno"? Che dite? xD

Talia, non ci crederai ma stavo per scrivere la stessa cosa. Ho scelto di nuovo la parola "labbra" consapevolmente (@EmyxD), con intenzione "iperrealistica" (passatemi il termine, ve ne prego) in quanto vagamente aggressiva nella sua reiterazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Anglares In questo caso quindi, volendo fare un esempio, si potrebbe utilizzare la parola Bra-mando. Giusto?

Mentre non mi è chiaro cosa intendi per forzare la forma in caso di assonanza. 

Tendenzialmente sono d’accordo con @Talia,che mi ha ricordato tanto il maestro Joda.

28 minuti fa, Talia ha scritto:

nonché un po' noioso potrebbe essere il risultato...

:D:love:

Nel caso scegliessimo di proseguire con la rima perfetta, dovremmo trovare la rima anche per un altro verso della stessa strofa e questo, secondo me, comincia a essere molto limitante. Ci ritroveremmo, con molta probabilità, ad aver scritto una poesia perfetta sotto il profilo metrico ma non senza aver penalizzato il contenuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Sira ha scritto:

 In questo caso quindi, volendo fare un esempio, si potrebbe utilizzare la parola Bra-mando. Giusto?

Io manterrei anche la doppia, usando parole come: abbracciare, abbraccio (qui dovreste togliere una c aprendo il verso successivo con un apostrofo).

 

12 minuti fa, Sira ha scritto:

Mentre non mi è chiaro cosa intendi per forzare la forma in caso di assonanza. 

Per esigenze musicali si può modificare una parola: scabra o abra-sione (tmesi) e farli diventare scabbra e abbra-sione. La rima ce le fa pronunciare con una doppia che non ci sarebbe; sono esempi di "licenze poetiche".

  • Grazie 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Trovo eccellente e molto stimolante il suggerimento della tmesi. Facendo un altro commento, potrei eventualmente proporre un verso ulteriore da sostituire al primo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, Ippolita2018 ha scritto:

Trovo eccellente e molto stimolante il suggerimento della tmesi. Facendo un altro commento, potrei eventualmente proporre un verso ulteriore da sostituire al primo?

Visto che siamo qui per esercitarci direi di sì. :)

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Comunque una lingua che non ha rime per labbra è veramente svilente per un poeta. E io che ritenevo l'italiano, almeno tra quelle che più o meno conosco/parlo/capisco, la lingua più bella del mondo. 

Bum! È caduto un mitoxD

 

Talia 

 

Ps: scusate lo sfogo 

  • Divertente 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Torno a rompere le scatole a tutti. 

 

Ho scritto un verso (bellissimo :P) sfruttando la tmesi per la rima. Ho usato la parola abbracciano, ma mi è venuto un dubbio. L'accento tonico è sulla a di bra mentre in labbra è sulla prima a. Va bene lo stesso la rima? Stando alla regola direi di no... 

 

Talia 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
56 minuti fa, Talia ha scritto:

L'accento tonico è sulla a di bra mentre in labbra è sulla prima a. Va bene lo stesso la rima? Stando alla regola direi di no... 

Hai ragione, non avevo guardato gli accenti... Così non sarebbe comunque una rima perfetta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io sono in alto mare, ma cercherò di sfruttare la tmesi (grazie @Anglares, il laboratorio mi sta aprendo le porte verso un mondo nuovo :sss:) per tirare fuori un verso decente. Spero di farcela. Anzi no, ce la farò! :sù:

  • Mi piace 1
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

 

il desiderio dei tuoi baci labbraformi

 

il de si de rio dei tuoi ba ci lab bra-

formi

 

Ragazze, ci ho provato qui c'è sia la licenza ( labbraformi al posto di labbriformi ) che la tmesi, non so se è accettabile. @Anglares chiedo a te.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
49 minuti fa, INTES MK-69 ha scritto:

@Anglares chiedo a te

Il voto spetta a voi. Io posso darvi giusto qualche suggerimento, comunque è una proposta valida.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ci riprovo con questa proposta:

 

i dubbi, i blablabla e gli abracadabbra. 

 

Qui la licenza poetica sta in "abracadabra" che diventa "abracadabbra" per fare la rima perfetta. 

 

Il conteggio dovrebbe essere:

i(1)-dub(2)-bi i(3) bla(4)-bla(5)-bla e(6)- gli a(7)-bra(8)-ca(9)-da(10)-bbra

 

Talia 

 

Ps: spero di non aver esagerato con le figure retoriche:P

 

 

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×