Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Niko

Agenzia Dedalo

Post raccomandati

57 minuti fa, Fraudolente ha scritto:

Stiamo cianciando del nulla, anzitempo e fuori argomento

No, non stiamo cianciando, stiamo semplicemente esprimendo un'opinione sulla base di quello che vediamo: i "moderatori" di un forum aprono una discussione e promuovono i loro servizi, criticando agenzie più blasonate, e non dovrebbero farlo, banalmente perché sono i moderatori di questo forum e qui il loro ruolo è un altro. E non possono essere equiparati agli altri professionisti che talvolta intervengono per ovvi motivi.

Non abbiamo esperienza diretta, vero. Tu li difendi perché li conosci, anche questo allora è fuori argomento, non è un'esperienza diretta sui loro servizi.

@Niko tu dici di aver spiegato e chiarito la questione "conflitto di interessi": non è così, hai solo detto che non c'è. È il tuo punto di vista, di chi il forum lo gestisce in prima persona. È una cosa diversa. La realtà è che per questa discussione si è mobilita buona parte dello staff in difesa di Dedalo. Normalmente non succede e gli interventi non sono di parte. Qui si. 

  • Mi piace 2
  • Non mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
34 minuti fa, Disappear_Here ha scritto:

La realtà è che per questa discussione si è mobilita buona parte dello staff in difesa di Dedalo. Normalmente non succede e gli interventi non sono di parte. Qui si. 

La realtà è che questa sezione prevede le esperienze personali con le agenzie, con lo scopo di informare gli utenti.

Qui non c'è nessuno che abbia avuto esperienze personali, ma solo qualcuno che alimenta sospetti ingiustificati. Siamo OT e, forse proprio per non alimentare ulteriori polemiche inutili, non è ancora intervenuto un moderatore.

  • Mi piace 5
  • Non mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, Fraudolente ha scritto:

La realtà è che questa sezione prevede le esperienze personali con le agenzie

E la tua quale sarebbe, scusa? Su cosa si basa, sul fatto che conosci i membri di Dedalo? Moltissime discussioni si basano solo su pareri personali e dovresti saperlo.

5 minuti fa, Fraudolente ha scritto:

forse proprio per non alimentare ulteriori polemiche inutili, non è ancora intervenuto un moderatore

Scherzi vero? Hai letto la prima pagina? È intervenuto mezzo staff, moderatori compresi, solo che i moderatori in alcuni casi fanno parte di Dedalo e quindi non moderano, parlano a nome di Dedalo. Tanto che ora lo decidi tu che siamo OT. E torniamo al punto. Io non metto in dubbio la loro professionalità. Esprimo la mia opinione sul mezzo utilizzato per autopromuoversi.

  • Mi piace 1
  • Non mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
23 minuti fa, Fraudolente ha scritto:

La realtà è che questa sezione prevede le esperienze personali con le agenzie, con lo scopo di informare gli utenti.

Qui non c'è nessuno che abbia avuto esperienze personali

Scusami @Fraudolente, non per essere ripetitiva, ma come ho detto poco sopra sia io che altri abbiamo espresso un'opinione così come facciamo sulle discussioni delle altre agenzie e delle altre case editrici. Se dobbiamo parlare solo dopo aver usufruito di un servizio allora dovreste cancellare buona parte degli interventi presenti sul forum.

Forse non ho capito come funziona il forum allora. Sulla base di quanto leggo sul sito di un'agenzia non posso esprimere un mio parere? Bloody ha fatto questo. Io pure, e altri anche. Tu compreso.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anzi, mi correggo. Tu non sulla base del sito, ma sulla base di una conoscenza personale. E quelli in errore siamo noi. Okay. Prendo atto.

  • Mi piace 1
  • Confuso 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La questione del conflitto d'interessi avrebbe già potuto essere posta quando alcuni tra gli Staffer hanno aperto discussioni personali nella sezione freelance. O magari in quelle de I nostri libri.

E invece non è successo.

Non è successo perché mai (ma proprio mai) in un anno e mezzo che son stata qui ho visto qualcuno di loro usare il Writer's Dream per promuoversi in modo diverso da quanto fanno i semplici utenti.

Nessuno ha sminuito il lavoro altrui.

Nessuno ha spammato pubblicità, nessuno ha approfittato del ruolo per promuoversi, nessuno ha fatto pressioni perché venissero accettate le sue proposte contrattuali. E sono esperienze dirette che più dirette non si può.

 

Ognuno poi è libero di farsi la sua opinione, ci mancherebbe, ma in questo caso una cosa mi sento di dirla: sono testimone dalla correttezza dello Staff che gestisce questo forum. Diversamente non sarei qui. Mettete pure la mia opinione insieme alle altre.

  • Mi piace 3
  • Grazie 6
  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
55 minuti fa, Disappear_Here ha scritto:

solo che i moderatori in alcuni casi fanno parte di Dedalo e quindi non moderano, parlano a nome di Dedalo.

No, questo non è vero.

Ti prego di notare che io sono intervenuto in qualità di moderatore

6 ore fa, Marcello ha scritto:

perdonami, intervengo anch'io ma solo in qualità di staffer anziano,

e non ho speso alcuna parola in favore dell'agenzia, ho solamente specificato che in qualità di moderatore non trovavo che ci fosse nulla da moderare e ne ho spiegato le ragioni.

Cerca di essere corretto e rispettoso, per favore.

  • Mi piace 2
  • Grazie 2
  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

D'accordo, qualcuno di voi ha dubbi e perplessità di vario tipo e ne prendo atto.

Se qualcuno ha domande dirette sul lavoro dell'Agenzia, sarò lieto di rispondere sia qui in pubblico, sia in privato (che non siano ancora quelle cui ho provato a rispondere già).

Per il resto, grazie dei vostri pareri. Faremo parlare il nostro lavoro per noi, penso sia l'unica cosa da fare.

 

Buona scrittura a tutti, che incrociate o meno la Dedalo :) 

 

 

  • Mi piace 1
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, Marcello ha scritto:

Per ora le accuse di parzialità dello staff mi sembrano un po' premature, non credete?

Cito solo una parte del tuo intervento. Non mi sembra di essere stato irrispettoso. Ribadisco per l'ennesima volta, io non critico il vostro lavoro. Solo il vostro ruolo nella discussione. In ogni caso fai parte di Dedalo e mi dai ragione, hai parlato in favore dell'agenzia. Ribadisco: come può un moderatore che fa parte di Dedalo fare il moderatore?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 18/11/2019 alle 16:09, Niko ha scritto:

A partire da dicembre offriremo i nostri servizi editoriali: alcuni nomi, oltre al mio, li conoscete già perché presenti sulla piattaforma da tempo. Sto parlando di Marcello, David, Adriano e Beatrice.

Non seguo molto la sezione, ma non potevo non passare ad augurarvi un grande in bocca al lupo per questo nuovo progetto comune. 

  • Mi piace 3
  • Grazie 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 6/12/2019 alle 19:57, Disappear_Here ha scritto:

In ogni caso fai parte di Dedalo e mi dai ragione, hai parlato in favore dell'agenzia

No, proprio no: io mi sono limitato a dire che la discussione non necessitava, fino ad allora, di alcun tipo di moderazione.  

Non c'è peggior sordo di chi non vuole intendere dice un vecchio adagio, per cui reputo inutile continuare la discussione qui o altrove. 

Tu mi hai offeso due volte, perché continuare a ribadire che il mio intervento di moderazione non è stato equo, bensì parziale e interessato, per me è gravemente offensivo, e in più di sette anni che devolvo svariate ore della mia giornata in maniera totalmente gratuita a questo forum questa è la prima volta che mi capita. 

Bene, c'è sempre una prima volta per tutto: ne prendo atto e ti invito, se mai ti fosse necessario in futuro, a rivolgerti a un qualsiasi altro staffer perché io non più intenzione di interagire con te in nessuna maniera.

Chiedo scusa a tutti, te compreso, per questo sfogo e prego gli utenti di ignorare questa querelle e proseguire nella discussione, con toni pacifici e nel rispetto delle regole.

Grazie.

  • Mi piace 4
  • Grazie 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Leggendo i vostri interventi mi sono soffermata su quelli in cui si parlava dei compensi. Ho una mia idea al riguardo e vorrei condividerla con voi. Si tratta di un pensiero formulato tra me e me varie volte, molto prima della nascita di questa Agenzia e di conseguenza di questo topic. Fatta questa doverosa premessa, comincio.

Siccome pare che io sappia leggere e scrivere e visto che per lavoro mi occupo di libri (redattore editoriale di classici latini e greci), alcuni tra parenti e amici mi hanno chiesto nel corso degli anni di dare un parere ("un'occhiata", era in genere l'espressione) ai loro scritti operando, "nel caso ci fosse bisogno", qualche correzione. Mi sono pertanto trovata incastrata ― mio malgrado ma per mia colpa ― in veri e propri lavori senza rendermene conto. Leggere con attenzione (perché "un'occhiata" la do a una vetrina, non a un testo), comprendere il pensiero dell'autore (spesso oscuro), formularlo di nuovo (dove sia necessario) in modo congruo, correggere la punteggiatura, riflettere sulle incoerenze e le prolissità, separare i periodi troppo lunghi e unire quelli in cui trionfa la paratassi, eliminare gli spazi in esubero: tutto ciò (e non solo questo; chissà di quanto altro deve tener conto un professionista) corrisponde a un impegno assai faticoso*, soprattutto se operato a video. "Come ho potuto permettere che mi accadesse questo?", mi sono ritrovata a pensare in quelle (per fortuna poche) occorrenze. E ho maturato l'idea che chi fa l'Editor di lavoro, se lo fa come si deve, è giusto che si faccia pagare le cifre che mi capita di leggere qui sul forum.

 

*Certo, trasportare i quarti di bue o lavorare in miniera è molto più faticoso.

(Nota bene: vi sono stati casi in cui io stessa mi sono proposta di dare una mano. Quei casi, ovviamente, esulano dalla considerazione su scritta.)

  • Mi piace 8
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buona sera cara @Ippolita2018no amica mia, non devi farti prendere dal dispiacere di una occasione di lucro perso, si capisco che te lo meriti perchè hai lavorato ed è un tuo diritto essere remunerata, tuttavia e di regola che chi ha passione per la propria professione spesso lavora gratis o viene in malo modo retribuito. Penso che non ti sarai scordata di quanti mestieri conosco e bene non mi sono mai tirato in  dietro e non ho mai nascosto le mie conoscenze o le scoperte che avevo acquisito, aiutare gli altri è un nobile gesto che solo alcune persone hanno il privilegio di saperlo fare in merito desidero scriverti una frase che tu conosci molto bene: "Poca gioia ha dell'urna colui che non lascia eredità di affetto" Prendo sempre come principio quanto detto perchè non si tratta di denaro o di una ricchezza da ereditare ma di un sentimento molto profondo e direi non remunerabile. Ti auguro una buona settimana e tanta fortuna

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
48 minuti fa, Ippolita2018 ha scritto:

(Nota bene: vi sono stati casi in cui io stessa mi sono proposta di dare una mano. Quei casi, ovviamente, esulano dalla considerazione su scritta.)

Carissimo @flambar, mi sembra ovvio che tu rientri nei casi citati nella Nota. Io ho scelto di darti una mano perché l'ho voluto e mi faceva piacere. Non solo, l'ho ritenuto giusto. Ti prego pertanto di non fraintendere quello che ho scritto, che in nessun modo riguarda il poco aiuto che ti ho dato. Un saluto affettuoso.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, Ippolita2018 ha scritto:

Carissimo @flambar, mi sembra ovvio che tu rientri nei casi citati nella Nota. Io ho scelto di darti una mano perché l'ho voluto e mi faceva piacere. Non solo, l'ho ritenuto giusto. Ti prego pertanto di non fraintendere quello che ho scritto, che in nessun modo riguarda il poco aiuto che ti ho dato. Un saluto affettuoso.

Cara @Ippolita2018se ricordo bene  ti proposi una remunerazione e tu la rifiutasti. Spero che tu sappia quanta stima e fiducia ho di te.

  • Mi piace 1
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, flambar ha scritto:

chi ha passione per la propria professione spesso lavora gratis

 

Su questo sono campione del mondo :)

Hai ragione su tutto, caro capitano @flambar

Ah, sei uno dei  miei scrittori preferiti!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, dyskolos ha scritto:

 

Su questo sono campione del mondo :)

Hai ragione su tutto, caro capitano @flambar

Ah, sei uno dei  miei scrittori preferiti!

caro @dyskolosspesso non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace. Ti auguro tanta fortuna

  • Mi piace 2
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In bocca al lupo per questa nuova avventura. Sono felice per voi. Altro che conflitto d'interessi! Qualora non foste imparziali e impeccabili, essendo così esposti, rischiereste di darvi la zappa sui piedi. La professionalità paga sempre, e per questo motivo è giusto che venga pagata. 

  • Mi piace 4
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per gli auguri, ragazzi.

Scrivo per segnalare il lancio della nostra Newsletter, a cui potete iscrivervi a questo link: https://www.agenziadedalo.it/newsletter/

Venerdì prossimo, il 20 dicembre, partirà infatti sia la Newsletter sia il Blog, Il Filo di Arianna.

Se vi iscrivete entro quella data riceverete un piccolo regalo di Natale da parte dell'Agenzia: un normario editoriale utile per chi scrive per passione, vocazione e anche di mestiere, e varie informazioni sulle attività del gruppo.

Buone feste a tutti :) 

  • Mi piace 3
  • Grazie 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
31 minuti fa, ivalibri ha scritto:

Ciao @Niko

non riesco ad aprire il link. Non so se è un problema solo mio...

Ho controllato, è tutto a posto. Per lo meno sei l'unica ad avermi segnalato questa cosa; se mi contatti in privato provo a capire qual è il problema :) 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi sono iscritta alla newsletter, così almeno ogni tanto mi arriva una mail interessante, non solo pubblicità :D Sono proprio curiosa di leggerla, intanto complimenti per il sito e per la bella squadra che avete messo su. In bocca al lupo! :flower:

  • Mi piace 2
  • Grazie 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno a tutti.

I preparativi per il Seminario sull'Editoria, che avrà luogo a maggio 2020, sono conclusi.

Per tutte le informazioni del caso lascio il link all'evento qui sul WD. Per qualsiasi domanda, scriveteci pure a info@agenziadedalo.it :) 

 

  • Mi piace 3
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Niko non mi insultare! :bandiera: Ho scuriosato sul vostro sito e le tariffe per l'editing sono altine (non troppo alte: il mercato è libero, la professionalità si paga, la legge della domanda e dell'offerta ecc. ecc. ecc.).
Però mi chiedevo: perché non inserire un servizio di editing leggero? Mi spiego: un autore X (non Files) magari non può permettersi di spendere più di mille euro per un editing, ma ne spenderebbe 350-400 per un lavoro che possa comunque migliorare la sua opera in vista dell'invio alle CE.
Magari con modalità diverse, per esempio con un interventi diretti sul testo - rimandato poi nella versione originele e con le migliorie - si annullerebbero i vari passaggi di manoscritti tra autore ed editor e si ridurrebbero i tempi di lavoro.
Non lo chiedo per me, in questo momento preciso della mia esistenza, ma confesso che a volte mi è mancata la possibilità di una strada intemedia, non cialtrona, ma neppure troppo onerosa e quindi, nei fatti, inaffrontabile. 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@ophelia03 ma quali insulti, ci mancherebbe! Ti rispondo volentieri.

3 ore fa, ophelia03 ha scritto:

Ho scuriosato sul vostro sito e le tariffe per l'editing sono altine (non troppo alte: il mercato è libero, la professionalità si paga, la legge della domanda e dell'offerta ecc. ecc. ecc.).

Altine rispetto a...? Ti invito a scuriosare anche in altri lidi, verso altri professionisti o Agenzie: ci sono, certo, prezzi più bassi (se lo sono, è sempre di poco) ma principalmente più alti, di solito da 8 a 18 euro a cartella. In privato ti posso fornire anche i link delle realtà a cui mi riferisco; si potrebbe legittimamente pensare che io lanci numeri a caso.

3 ore fa, ophelia03 ha scritto:

Però mi chiedevo: perché non inserire un servizio di editing leggero?

Ho scritto tanto sull'argomento, trovi un articolo (sul mio blog personale) sui tipi di editing, che non posso indicare per ragioni inerenti il regolamento.

Se vuoi leggilo, altrimenti riassumo io qui: purtroppo è sempre più diffusa l’idea di dividere l’editing in diversi compartimenti stagni.

Si sente parlare di “editing strutturale”, “editing contenutistico”, “editing stilistico”; e ancora altre categorie come quelle cui fai riferimento tu, cioè “editing leggero” e “pesante”.

Chi fa le distinzioni di cui sopra prendendole per categoriche e/o oro colato, appartiene a due categorie: o non è del mestiere, oppure è un professionista o agenzia che per motivi economici e di tempo deve fare distinzioni che nella pratica (per me e per la Dedalo) hanno poco senso.

 

Io mi limito a dire una sola cosa: esiste un solo tipo di Editing ed è quello di cui ha bisogno il testo. Non a caso, le Case Editrici serie (big o meno) fanno editing e basta, senza aggiungere specifiche relative al comparto o alla leggerezza dell'intervento.

Solo lavorando sul testo stesso si può infatti capire di cosa ci sia bisogno; non si può decidere a priori di agire per compartimenti stagni o per "leggerezza" e "pesantezza" dell'intervento e affibbiare a ogni tipologia di editing un prezzo a sé stante. Per me e per la filosofia della Dedalo non è professionale.

Aggiungere aggettivi a quello che si chiama semplicemente “Editing” è superfluo, fuorviante, complica le cose senza alcuna ragione se non quella economica. Serve infatti, sempre secondo me, solo per dire agli autori di sborsare un euro di più o un euro di meno già prima di aver lavorato sul testo.

Ti faccio una domanda, ovviamente al solo fine di farti riflettere: che te ne fai di un testo "editato leggermente" e su cui hai speso meno, se poi nella pratica non serve a niente perché quel testo stesso ha bisogno magari di maggiori interventi?

 

La nostra filosofia è quella di leggere qualche pagina del testo in questione (compresa la sinossi, se ne esiste una) ed effettuare una tariffa su un range unico rispetto al testo stesso, e non rispetto alla scelta aprioristica di cosa andare a toccare o come – quello non lo si può sapere prima, e chiunque ti dica il contrario senza aver letto l’intero testo non lavora, sempre a solo a parer mio, in modo professionale.
L’Editing, quello con la E maiuscola, comprende tutto: forma e contenuto, sempre rispetto a quello di cui ha bisogno il testo stesso.
Tutto il resto per me è aria fritta e la Dedalo seguirà la stessa filosofia.

Si può essere o meno d'accordo, beninteso, ma il mondo è bello perché è vario e voi autori avete tante realtà innanzi a sventolare offerte: farete la vostra scelta in completa libertà.

 

Io spero di aver risposto in maniera esaustiva a una domanda semplice che non presupponeva una risposta facile, come d'altronde spesso nella vita.

Buona scrittura, @ophelia03!

  • Mi piace 6
  • Grazie 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
55 minuti fa, Niko ha scritto:

Ti faccio una domanda, ovviamente al solo fine di farti riflettere: che te ne fai di un testo "editato leggermente" e su cui hai speso meno, se poi nella pratica non serve a niente perché quel testo stesso ha bisogno magari di maggiori interventi?

Hai ragione, sono stata superficiale nella mia richiesta.

Ha senso leggere il testo e magari adeguare il costo al tipo e alla quantità di interventi richiesti, ma solo dopo una valutazione del romanzo.

Per chi non può, in ogni caso, resta la necessità di essere o diventare così bravi (in senso lato) da non aver bisogno di nessun intervento se non quello che poi farà la casa editrice. 
Per quanto riguarda i costi, confermo: ho trovato tariffe più basse, anche di un paio o tre euro più basse, ma anche tariffe più alte. 

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi sembra una lodevole iniziativa, anche perché ci conosciamo da anni (nella vita precedente ero "sostenitore", poi mi sono reiscritto da zero) e c'è la fiducia reciproca che in altri casi è sempre un punto interrogativo.

Spero che vi vada benissimo, anzi che vi possiate espandere e aggiunngere un giorno la sezione "lavora con noi" sul sito (y)

 

In bocca al lupo!

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 9/12/2019 alle 18:47, Ippolita2018 ha scritto:

E ho maturato l'idea che chi fa l'Editor di lavoro, se lo fa come si deve, è giusto che si faccia pagare le cifre che mi capita di leggere qui sul forum.

Hai ragione, @Ippolita2018! In quanto inetta, a me nessuno chiede mai consulenze su nulla, ma questa è una bella fortuna! Mi è capitato di vedere persone nella tua stessa situazione, imbarazzate perché, per il tempo che avevano speso su un progetto altrui, avrebbero dovuto chiedere un compenso, ma ormai avano accettato di "parerare" (termine che invoco sia inserito nello Zanichelli 2021) gratis.

In un regime di libero mercato, i prezzi sono liberi e un professionista si regola, cercando di essere appetibile, ma di non svendere il proprio lavoro (e ognuno avrà una propria definizione per svendere e delle proprie strategie per farsi conoscere, attraverso prezzi promozionali o altro). 
Come potenziali clienti, anche noi valuteremo, fermo restando che acquistare un maglione a un prezzo stracciato e buttarlo al terzo lavaggio per irreversibile infeltrimento non è un buon investimento. Senza per questo dire che a un prezzo basso corrisponda un lavoro mediocre: non c'è una regola e gli incastri sono molti. 
Casomai il problema, se di problema si può parlare, dato che nessuno di noi ha una pistola puntata alla testa è che ogni editing, anche il migliore, può solo aumentare l'appetibilità del nostro testo, ma non ci garantisce nulla di nulla sulla sua sorte ultima. E questo per tante ragioni, ben note e superflue da analizzare in questo spazio che non riguarda le frustrazioni dell'aspirante scrittore inetto (acronimo: ASI aka Me), ma solo l'Agenzia Dedalo con la quale spero anzi di poter lavorare prima o poi. 


 

  • Mi piace 2
  • Grazie 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×