Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Vincenzo Iennaco

[MI 130] #unanottegiustapermorire

Post raccomandati

Commento

Traccia di mezzanotte

 

@avvintacomeledera faceva i suoi numeri alla sbarra. @dueocchicosì scolò il suo whisky in un sorso. La notte fiammeggiava di fuochi fatui sulla collina. Quando due sagome indistinte si stagliarono sul crinale inondato dal chiarore lunare.

#unanottegiustapermorire.

@ilfantasmadiViryl si grattò il testicolo destro e si accese una paglia. @giulianatuttatana lo redarguì che il fumo fa male.

#campagnadisensibilizzazionevana. In quanto erano entrambi già morti, trapassati. #fumatidall'eternità.

“La forza dell'abitudine, tesoro” si schernì @giulianatuttatana.

La luna era un pallone di luce spettrale e i due fantasmi facevano la loro porca figura scendendo dal crinale della collina.

@avvintacomeledera ora stava facendo i suoi numeri alla sbarra di @dueocchicosì, nell'occasione diventato @unamazzatanta.

@unamazzatanta in realtà si chiamava Mario Rossi. All'atto della registrazione all'anagrafe, in quanto 2.000.000.000esimo Mario Rossi, era stato omaggiato col Premio Speciale dell'Omonimia, un fasciatoio della Poppabimbetti© e un cesto di mortazza culatello e squacquerone offerto dalla Pro Loco di roncobilacciosvincolo.com.

@pierinolapeste si sganasciava dal ridere alla finestra di Windows®.

Come si abbarbicava al traliccio, quell'edera. @pierinolapeste pulì la bava dalla tastiera e digitò: @troiaperloccasione #prendilotutto likkalo CONDIVIDI.

@troiaperloccasione si deterse gli angoli della bocca con un panno di Asciugastrutto© (s'era lordata con la DOP del Rossi), infilò i soldi nella mutandina in pizzo calabro e uscì dalla finestra.

Una pedana in legno oscillò sulla catasta e sotto i suoi piedi. @troiaperloccasione franò #avalanga in uno scricchiolio di legna e ossa rotte. Tirò giù una madonna, che s'infranse al suolo in mille cocci frastagliati: #madonnaaddolorata e @donnadolorante.

@pierinolapeste si sganasciava al kubo.

Fort night. #veryveryfort.

@ilfantasmadiViril e @giulianatuttatana si ectoplasmarono catapultandosi alla finestra (o si catapultarono ectoplasmandosi, se preferite). Due tendine svolazzanti su #unanottegiustapermorire.

@pierinolapeste zompò dalla sedia ergonomica (in pratica si disergonomizzò, o scompose alquanto, se preferite), in un moto convulso digitò [hjkgfkh] (che tradotto starebbe per "aaah"). @ilgrandescrittore computò: [che succede @pierry?] col portatile sul divano. “Non metterti pure tu, che già c'ho il mio blocco sul groppone”.

@pierry era impietrito, non riusciva a proferir né “ba” né [hjkgfkh]. Aveva il blocco da spettro. Anzi, due. Alla finestra. In una chiara notte di luna.

#altamarea

ANSIA®

#bassamarea

ANSIA®

@pierry non resistette e se la fece addosso.

[pisciasotto] gli twittarono @igemellini dalla stanza accanto.

[pisciasotto] wozzappò @billyilbullo da casa sua.

Dabbasso suo padre @ilgrandescrittore venne folgorato da un'improvvisa scintilla d'ispirazione:

...la luna è alta nel cielo la luna è alta nel cielo la luna è alta nel cielo la luna è alta nel cielo...

Sotto una luna alta nel cielo:

@donnadolorante frignava tra assi di legno spezzate;

i cocci di #madonnaaddolorata si ricomponevano come i cyborg della tivù. #perchédioesiste;

@pisciasotto frignava in camera sua.

@ilfantasmadiViryl e @giulianatuttatana si smaterializzarono all'istante. In pratica continuarono ad essere se stessi e ripresero la china della collina. #perchéifantasminonesistono.

Ma forse neanche Dio esiste (o non è momentaneamente connesso, se preferite).

Soltanto il blocco dello scrittore ha consistenza e sussistenza.

Soltanto una chiara notte di luna ha la sua influenza. Sulle maree e sopra le nostre teste.

#bastasaperascoltare.

@ilgrandescrittore entrò nella stanza, prese @pisciasotto e lo spezzò, un braccino e poi l'altro, lo diede ai suoi fratelli e scrisse:

...lanottemordelanottemordelanottemordelanottemordetelanottemortelanottemortelanottemorte...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Credevo che fosse l'ora tarda e la stanchezza di una lunga giornata, ieri quando l'ho letto e non c'ho capito una #mazzadiniente, invece anche ora a mente ( si fa per dire) lucida, continuo a non capirci nulla. Mi fai sentire una #rincitrullitascarampana peggio di quel che già so d'essere, @Vincenzo Iennaco quando scrivi delle robe così. Il finale della nottemordelanotte, poi... aiuto, mi sento tonta tonta!

Però ci sono stille di luce pura che mi sono piaciute tanto, dalla madonna che s'infranse al suolo in mille cocci, al pierry che si desergonomizzò o scompose alquanto (quasi quanto le mie meningi a cercare di delucidare il messaggio cifrato che si cela nel tuo racconto).

Pensa che ieri, ingenua, ti avevo scelto per il commento per postare. Inutile dirti che alla terza riga già sapevo che non sarebbe stato possibile XD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@rincitrullitascarampana non hai motivo di sentirti così. Mi auguro solo che dopo questa esperienza tu sia ancora in grado di riassemblare le meningi e tornare ad essere @Befana Profana in mens sana. Per fortuna che l'Officina non dispone di un gabinetto d'igiene mentale, altrimenti mi avrebbero già disintegrato nell'etere.

 

@Kuno Attendo in ecstasy® Stirami e ammirami© (quanto sono demente).

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao@Vincenzo Iennaco

Ecco, mi piace pensare che sarà così l'anticamera della fine del mondo.

Ai miei tempi, prima del mio  secondo avvento su questo livello di Terra Piatta, sarei stato in grado di commentare ogni suggestione da te proposta, (non è detto che non lo faccia, ma dopo aver bevuto un lavandino di vino novello) ma stravolgendola e dilatandola forse troppo dalle tue  reali intenzioni, se ne eri consapevole al momento della stesura... e adattandola ai miei discutibili gusti, sempre in bilico tra le orge del tardo impero romano e i supplizi dell'inquisizione del tardo Barocco, sempre romano, che non guasta, con incursioni nel demenziale e orrorifico universo dei ragazzi dello zoo di Berlino ovest...

Adesso ho la conferma che il mondo sta andando a rotoli di carta igienica, e che le tasse sulle cartine non avranno conseguenze.

La polizia di Hong Kong ha dichiarato che sparerà contro chiunque sparerà su di lei, e il mondo si è giustamente indignato; che diamine, per cosa abbiamo lottato nel

D-Day? Sto ancora piangendo e le tue elucubrazioni mi hanno parzialmente consolato.

È la fine del mondo. Vedo un bagliore  che sorge all'orizzonte. È @claudiobaglioni... come dicevano gli Squallor. E dicevano anche: non avete più carne? Non avete più pesce? E cosa volete che vi moltiplichi?

Speriamo che la guerra finisca e che riprendano, copiose, le importazioni di caffè.

Ti dedicherei  Lilì Marlen in versione originale nazierotica, ma sento di non farcela...

 

PS.

Quanto sopra trattasi di puri spunti grezzi per MI e romanzi brevi post apocalittici o dark fantasy....

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Provo a salvare le parti descrittive, togliendo le frasi con le tag:

 

20 ore fa, Vincenzo Iennaco ha scritto:

 La notte fiammeggiava di fuochi fatui sulla collina. Quando due sagome indistinte si stagliarono sul crinale inondato dal chiarore lunare.

 

La luna era un pallone di luce spettrale e i due fantasmi facevano la loro porca figura scendendo dal crinale della collina.

 

Aveva il blocco da spettro. Anzi, due. Alla finestra. In una chiara notte di luna.

 

...la luna è alta nel cielo la luna è alta nel cielo la luna è alta nel cielo la luna è alta nel cielo...

Sotto una luna alta nel cielo:

 

Ma forse neanche Dio esiste (o non è momentaneamente connesso, se preferite).

Soltanto il blocco dello scrittore ha consistenza e sussistenza.

Soltanto una chiara notte di luna ha la sua influenza. Sulle maree e sopra le nostre teste.

 

...lanottemordelanottemordelanottemordelanottemordetelanottemortelanottemortelanottemorte...

 

 

Dal che, si evince che l'argomento del brano sia il "blocco dello scrittore", impelagato nella descrizione migliore possibile della luna e sui suoi influssi.

Ho estrapolato bene il concetto dalle "turbative" dell'ambiente esterno, @Vincenzo Iennaco

 

(il @Criptico è tuo, non c'è luna che tenga), :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Alberto Tosciri ha scritto:

dalle tue  reali intenzioni, se ne eri consapevole al momento della stesura.

1 ora fa, Poeta Zaza ha scritto:

Ho estrapolato bene il concetto dalle "turbative" dell'ambiente esterno,

Non so bene neanch'io cosa ci sia all'interno del racconto. Posso soltanto dire che ho adottato la tecnica (poco accademica e del tutto personale) #comelepecore. Ho aperto i recinti della mente e ho lasciato pascere parole e suggestioni. Una transumanza delle sinapsi, insomma. Ma anche un po' un gioco di finestre. Non si sa bene quale affacci sul reale e quale nel virtuale.

 

2 ore fa, Alberto Tosciri ha scritto:

Ecco, mi piace pensare che sarà così l'anticamera della fine del mondo.

Spero solo che non sia l'anticamera di una demenza senile.

Il tuo post è #unachicca, quanto ai chicchi di caffè lasciamoli lì dove stanno... che poi non dormo e invece di contare le pecore mi metto a scrivere e le faccio pascolare sulla carta.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Allora @Vincenzo Iennaco, allora allora allora...
Non ci ho capito #unariccamazzadiniente.

E boh, non so che dire, davvero. All'inizio credevo si trattasse di due che copulano sotto la luna e una coppia di fantasmi che giunge in visita, poi che i due che copulano fossero in realtà un film porno di un guardone, poi che tutti quanti fossero gli avatar di una sorta di community online, poi... poi mi sono arreso.
Ti prego, svelaci l'arcano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 17/11/2019 alle 21:05, Vincenzo Iennaco ha scritto:

@avvintacomeledera faceva i suoi numeri alla sbarra. @dueocchicosì scolò il suo whisky in un sorso. La notte fiammeggiava di fuochi fatui sulla collina. Quando due sagome indistinte si stagliarono sul crinale inondato dal chiarore lunare.

Avvintacomeledera ci sta provando di brutto con dueocchicosì.

Lui si scola il suo whisky: tergiversa.

Il 17/11/2019 alle 21:05, Vincenzo Iennaco ha scritto:

La notte fiammeggiava di fuochi fatui sulla collina.

Dormono, dormono sulla collina. Sarà il chiarore lunare o il crinale ilfantasmadiViryl e giulianatuttatana non perdono occasione per fare la loro porca figura. Anche indistinti e eterei sono due personaggi che spaccano.

Il 17/11/2019 alle 21:05, Vincenzo Iennaco ha scritto:

@avvintacomeledera ora stava facendo i suoi numeri alla sbarra di @dueocchicosì, nell'occasione diventato @unamazzatanta.

dueocchicosì ha ceduto: infatti è diventato unamazzatanta.

Il 17/11/2019 alle 21:05, Vincenzo Iennaco ha scritto:

Mario Rossi, era stato omaggiato col Premio Speciale dell'Omonimia, un fasciatoio della Poppabimbetti© e un cesto di mortazza culatello e squacquerone offerto dalla Pro Loco di roncobilacciosvincolo.com.

Qui l'autore lo omette: Mario Rossi, alias unamazzatanta alias dueocchicosì, è un noto influencer

Il 17/11/2019 alle 21:05, Vincenzo Iennaco ha scritto:

@pierinolapeste si sganasciava dal ridere alla finestra di Windows®

Il solito guardone, allupato consumatore di video porno.

Il 17/11/2019 alle 21:05, Vincenzo Iennaco ha scritto:

Come si abbarbicava al traliccio, quell'edera. @pierinolapeste pulì la bava dalla tastiera e digitò: @troiaperloccasione #prendilotutto likkalo CONDIVIDI.

pierinolapeste, in incognito linka, condivide e promuove le prestazioni orali? di troiaperloccasione.

avvintacomeledera, sputtanata come troiaperloccasione.( c'era una telecamera nascosta da qualche parte?) Lei perde la corona e tira via madonne cristallizzate che manco...

Ed è qui che entrano in scena i personaggi principali del racconto.

 

Il 17/11/2019 alle 21:05, Vincenzo Iennaco ha scritto:

@ilfantasmadiViril e @giulianatuttatana si ectoplasmarono catapultandosi alla finestra (o si catapultarono ectoplasmandosi, se preferite). Due tendine svolazzanti su #unanottegiustapermorire.

A pierinolapeste giustamente gli piglia un colpo. Salta sulla sedia e si orina nei pantaloni. Ciò si ripercuote sulle sue dita e sulla testiera.

Il 17/11/2019 alle 21:05, Vincenzo Iennaco ha scritto:

in un moto convulso digitò [hjkgfkh] (che tradotto starebbe per "aaah"). @ilgrandescrittore computò: [che succede @pierry?] col portatile sul divano.

E ancora giustamente gli viene il blocco sul groppone

Il 17/11/2019 alle 21:05, Vincenzo Iennaco ha scritto:

Aveva il blocco da spettro. Anzi, due. Alla finestra. In una chiara notte di luna.

#altamarea

Blocco da spettri! @ilfantasmadiViril e @giulianatuttatana

Il 17/11/2019 alle 21:05, Vincenzo Iennaco ha scritto:

@donnadolorante frignava tra assi di legno spezzate;

i cocci di #madonnaaddolorata si ricomponevano come i cyborg della tivù. #perchédioesiste;

@pisciasotto frignava in camera sua.

le cose vanno male per alcuni ma...

Il 17/11/2019 alle 21:05, Vincenzo Iennaco ha scritto:

@ilfantasmadiViryl e @giulianatuttatana si smaterializzarono all'istante. In pratica continuarono ad essere se stessi e ripresero la china della collina. #perchéifantasminonesistono.

I personaggi principali che spaccano ne escono con onore.

Il 17/11/2019 alle 21:05, Vincenzo Iennaco ha scritto:

Ma forse neanche Dio esiste (o non è momentaneamente connesso, se preferite).

Soltanto il blocco dello scrittore ha consistenza e sussistenza.

Soltanto una chiara notte di luna ha la sua influenza. Sulle maree e sopra le nostre teste.

#bastasaperascoltare.

Qui l'autore pare voler lasciare una morale. "Corposa notte di luna piena assisti lo scrittore inconsistente*)

Il 17/11/2019 alle 21:05, Vincenzo Iennaco ha scritto:

@ilgrandescrittore entrò nella stanza, prese @pisciasotto e lo spezzò, un braccino e poi l'altro, lo diede ai suoi fratelli e scrisse:

...lanottemordelanottemordelanottemordelanottemordetelanottemortelanottemortelanottemorte...

Qui s'incazza di brutta violenza il Padre sommo di tutti gli imbrattacarte: perde la cognizione dei tasti e si perde in un loop infinito.

Dunque:

In tal senso, questo sembra. Ma per sviscerarne il mistero bisogna leggerlo al contrario post mortem.xD

@Vincenzo Iennaco è sempre un piacere leggerti! C'ho scherzato un po', ma l'ho trovato geniale e perfetto nella forma.

Un noto comico direbbe che è un racconto di micchia a saperlo leggere! Avresti sicuramente avuto il mio voto, nel caso io avessi partecipato al contest, per l'originalità soprattutto ma, anche per il resto.

 

* interpretazione mia, di me medesima ad cazzum.

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 17/11/2019 alle 23:05, Vincenzo Iennaco ha scritto:

trapassati. #fumatidall'eternità.

La forza dell'abitudine, tesoro” si schernì @giulianatuttatana.

 

:D:D

 

Il 17/11/2019 alle 23:05, Vincenzo Iennaco ha scritto:

pierinolapeste

 

E' il più citato della settimana

 

Il 17/11/2019 alle 23:05, Vincenzo Iennaco ha scritto:

lanottemordelanottemordelanottemordelanottemordetelanottemortelanottemortelanottemorte...

 

se il mattino ha l'oro in bocca, giustamente la notte morde

3 ore fa, Vincenzo Iennaco ha scritto:

Spero solo che non sia l'anticamera di una demenza senile.

 

Sto morendo dalle risate

 

Ho trovato il testo molto profondo. Secondo me è chiaro l'intento dell'autore. Il fantasma di Viril è il fantasma di cjan, Pierino chi sarà mai. Gli altri cercate di scorprli da soli, ma sono tutti abbastanza chiari. Io sono una mazza tanta per esempio :P scherzi a parte io ho una mia interpretazione. Di notte lo scrittore ha in mente una storia, ma ha un blocco. Cerca di scrivere qualcosa ma gli escono tante immagini che gli riempivano il cervello dopo un lunghissimo contest di Halloween e alla fine impazzisce un po' come il Jack Torrance di Shining mettendo su carta solo una frase ripetuta all'infinito per vincere il blocco e scrivere almeno qualcosa. Il resto è tutta pazzia che ha nella testa dovuta alla lettura di una trentina di racconti horror.

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Komorebi ha scritto:

svelaci l'arcano.

Nessun mistero, solo dei potrebbe essere che... non so bene nemmeno io. Potrebbe essere che un influsso malefico della luna fa andare fuori di testa il padre che uccide il figlio chiuso in camera a vedere video porno e horror, oppure potrebbe essere tutto un videogioco del figlio (o un multiplayer dove ognuno si sceglie un avatar), così come potrebbe benissimo essere tutto una bozza di uno scrittore in cerca d'ispirazione, o ancora volendo lo si potrebbe investire di un'aura sociale e critica verso il bisogno di etichettare e comprendere tutto in un hashtag o un nickname, oppure perché no un semplice racconto sconclusionato (il che lo ammanterebbe di un profondo significato critico-filosofico verso l'uomo e il suo bisogno di dover trovare sempre un senso al tutto) :)

Di certo c'è solo che un racconto del genere andrebbe accompagnato dall'etichetta #nuoceallasalutementale.

 

@Alba360 :aka: c'ho messo dentro tutta quella roba lì?:asd: Mannaggia che non hai partecipato.:rosa:

7 minuti fa, Alba360 ha scritto:

un racconto di micchia

lo faccio mio al volo (ma non fraintendere)

 

@Ghigo potrebbe essere anche come dici tu, anzi, forse... quasi quasi... stabilisco che è come dici tu. :D

Adesso, Ghigo ha scritto:

Il fantasma di Viril è il fantasma di cjan, Pierino chi sarà mai.

qui invece voglio essere chiarissimo: ogni riferimento a fatti o nickname è involontario e del tutto casuale.

Il fantasma di Viril in quanto è la buonanima di un macho.

Pierino la peste in quanto è il birichino per antonomasia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @Vincenzo Iennaco

devo dire che ho fatto fatica a leggere il racconto. Tutti quei nomi mi erano ostici come i nomi dei personaggi dei romanzi russi dell'ottocento, quelli che guardi ma che il cervello si rifiuta di leggere. Ci ho trovato però in qualche modo in tuo marchio: un pezzo sperimentale, dal linguaggio volutamente ardito e criptico, quasi un enigma che il lettore deve decifrare. La trama che c'è sotto mi è arrivata a sprazzi e da quello che ho intuito non mi pareva neanche male. Ma un po' troppo ermetico per i miei gusti.

Alla prossima!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Leggo i tuoi racconti con curiosità, @Vincenzo Iennaco, perché so che ci troverò qualcosa di interessante e, spesso, di inaspettato. Per una ragione di gusto personale, preferisco i testi più sognanti e poetici, che mi sembrano per giunta nelle tue corde, ma non disdegno anche alcune delle tue sperimentazioni.

In questo caso specifico, ammetto di essermi sentito sballottato, centrifugato e abbandonato stropicciato a bordo strada :D non sono riuscito a cogliere appigli e, a un certo punto, mi sono lasciato travolgere rinunciando all'idea di trovarci un senso compiuto. Mi sembra un esempio di scrittura libera e piena di inventiva, di associazioni mentali brillanti e di esplosività. Insomma, uno dei due "estremi" della poetica iennachiana.

 

A rileggerti. :) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Vincenzo Iennaco tanto di cappello per la voglia di sperimentare, Vincé, ma dopo le innumerevoli letture sono sempre al punto di partenza. Insomma, non c'ho capito una mazza! :hm: Temo che questa volta il Criptico non te lo toglie nessuno! Anzi, già che ci sono, faccio un'amichevole segnalazione a quel cattivoneh di mio gemelloh, @simone volponi, in modo tale da poter prendere subito in considerazione la candidatura. Ammetti, però, che ti sei divertito un mondo a metterci i bastoni fra le ruote. :P A rileggerci! 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@ivalibri @Cerusico @Emy Grazie.

 

Quando a monte non arriva l'idea spendibile (più o meno bene) ecco che allora parto per la tangenziale, svincolo nonsense, e principalmente mi diverto. Conscio però del fatto che per i non amanti del genere il tutto sarà un centrifugar di meningi (e ben altro).

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Eccallà

Sei un gran giocatore d'azzardo, @Vincenzo Iennaco. Sai scrivere benissimo in maniera ordinaria, ma non ti accontenti mai e sperimenti. Talvolta mi piace, talvolta non mi piace. Fatto sta che ti metti sempre in gioco.

Stavolta mi è piaciuto assai! @quelloconlaspadalasertanta

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Vincenzo IennacoIennaco

 

Racconto strano, amico mio, non c'è che dire!

 

Il 17/11/2019 alle 21:05, Vincenzo Iennaco ha scritto:

#fumatidall'eternità.

Non mi ha convinto troppo l'uso dell'apostrofo nell'hastag, che seppur non scorretto, davvero inusitato nella prassi pratica di scrivere tutto attaccato, così come per:

Il 17/11/2019 alle 21:05, Vincenzo Iennaco ha scritto:

@avvintacomeledera

Che hastag non è, ma vabbeh...

 

Non è semplicissimo leggere questa tutta attaccata scrittura da web/chat...

 

Un'idea resoconto che getta un velo pietoso sul nostro presente.

 

Complimeti per l'originalità!

 

Ciao!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×