Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Kuno

Writer’s Offline - Testamento dell’utente

Post raccomandati

L’altro giorno ho sudato male. Avevo appena ripulito ben benino tutto lo schifo che intasava il mio portatile e avevo una gran voglia di collegarmi al forum per chiudere qualche discussione irregolare, contare i caratteri dei racconti in Officina, spostare i concorsi scaduti della sezione Concorsi Letterari in Concorsi Scaduti... insomma, quelle cose divertenti che piacciono un mondo a noi staffer.

Ma...

Ma!

L’attenta pulizia del portatile aveva causato sloggamento e rimozione della password precedentemente salvata dal browser. Ero fuori dal WD e non ricordavo più la password per entrare.

E vabbè, che problema c’è? La password si può reimpostare, no?

E infatti, a questo punto, ho subito cliccato su “Ho dimenticato la mia password”, ho inserito l’indirizzo email collegato all’account del WD e ho premuto su “Richiedi nuova password”.

Fatto.

Ora mi bastava accedere all’account di posta elettronica, controllare la posta in arrivo, trovare il link per reimpostare la password del WD et voilà!

Ma...

Ma!

Non ricordavo più la password per accedere a quel particolare indirizzo email (sì, ne ho tanti e non mi scrive nessuno. E allora?). Ho fatto un paio di tentativi, prima di arrendermi.

Per fortuna avevo collegato quell’indirizzo email al mio numero di telefono.

Il mio numero di telefono lo ricordavo. Così mi sono fatto mandare per Sms il codice per accedere all’acount email.

Facile, no?

Ma...

Ma!

Il telefono era scarico.

Allora ho messo in carica il telefono, ho aspettato qualche minuto, ho acceso il telefono, ho inserito il codice (altra sequenza alfanumerica assurda, che per fortuna ricordavo), ho aspettato con fin troppa pazienza l’Sms con il codice, ho inserito il codice nello spazio giusto, ma il codice era già scaduto! Allora mi sono fatto mandare un altro codice, ho aspettato l’Sms, ho ricevuto il codice, ho usato il codice per reimpostare la password dell’account di posta elettronica, ho effettuato l’accesso, ho cercato tra la posta in arrivo... niente! Così ho cercato nella posta indesiderata: eccolo là, il link per reimpostare la password del WD!
Ci ho premuto sopra con rabbia, poi nel campo vuoto “Nuova pasword:” ho inserito una parolaccia, poi una parolaccia più cattiva, poi mi sono calmato e ho scelto un’altra sequenza alfanumerica che sono certo un giorno mi farà dire tante tante parolacce. 

Ed eccomi qua, di nuovo dentro. 

Di nuovo nel WD.

Ma poteva andare peggio...

Avrei potuto non farcela e sparire per sempre dalle vostre vite.

 

E guardate che scordare una password non è l’unico modo per dire addio a questo forum.
Ci si può far bannare.

E non mi dite no, io no, io il ban mai, perché in realtà cacciarsi nei guai è meno difficile di quanto si creda. Ad esempio:

  • L’utente si addormenta col naso premuto sul tasto “,” e al risveglio scopre si essere stato bannato per abuso della punteggiatura.
  • L’utente si collega dopo aver bevuto un bicchiere di troppo, inciampa in un link lasciato sul pavimento della chat, precipita di schiena nella sezione Ingresso, schiaccia un gruppetto di nuovi utenti ammassati intorno al topic di benvenuto, vomita in un recipiente a caso, si accorge che il recipiente in questione è in realtà la Sacra Urna contenente il regolamento del forum, perde i sensi cullato dalla sirena degli staffobinieri in arrivo. Mattina: emicrania da alcol e ban.

 

Altre volte, invece, la scelta di lasciarci la prende l’utente stesso o (più spesso) il suo datore di lavoro, stanco di avere a che fare con un dipendente che passa le giornate a cantilenare i vaneggiamenti del gioco del testo alfabatico davanti a una tavola ouija, nel tentativo di evocare lo spirito del Writer’s Dream.

 

Insomma, da un momento all’altro il Writer’s Dream non è più roba vostra e voi non siete più roba del Writer’s Dream. All’improvviso. Così.

Allora qualcuno piangerà false lacrime virtuali per la vostra virtuale dipartita, ma state certi che tutti gli utenti che ora vi conoscono almeno un po’ penseranno una cosa sola: 

“Ma davvero se n’è andato senza lasciarmi nulla? Brutto figlio di una d eufonica!”

 

Spiacevole, spiacevolissima situazione... se capitasse a me, ci starei malissimo.

Per questo mi accingo a postare proprio qui il mio testamento, redigiuto rediggio scritto come mi pare a me. E vi invito a fare lo stesso, così che in caso di vostra dipartita virtuale, gli utenti-ereditari da voi indicati possano ricevere:

  • ultimi saluti, consigli, insulti
  • ammonizioni da scontare
  • la combinazione della cassaforte che nascondete dietro l’avatar
  • quella rarissima edizione dell’Autentico Vocabolario Fantastico con copertina in pelle di coccofrescococcobellodrillo (:coccodrillo che abita le spiagge italiane più affollate, tra giugno e settembre)
  • nani da giardino, nani da cimitero (Tumulo, per esempio)
  • maledizioni
  • mappe del tesoro
  • targhette dei contest da fondere e trasformare in bracciali e orecchini.
  • tutto quello che avete, perdindirindina!
  • Mi piace 2
  • Divertente 8

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Comunque, basta tergicristallo! Qui di seguito trovate il mio testamento:

 

lo sottoscritto Kuno Da Stiro dispongo della mia successione come segue.

 

A @qfwfq, presidente dell’associazione OIA (Oggetti Inanimati per Avatar) di cui sono membro da anni, lascio nientepopodimeno che il mio ferro da stiro chiodato.

 

A @bwv582, impronunciabile conterraneo, lascio le vocali del mio nick (u, o)

 

A @wyjkz31, in condizioni ben più gravi, lascio invece la mia preziosa collezione di vocali straniere, composta da una manciata di ü, due ø (una norvegese e una danese) e una rarissima ę.
Ricordo ancora quando le indossavo fiero e tutti in chat mi chiamavano Kęünøø. Ah, Bei tempi!

 

Ad @AdStr, dato che ho finito le vocali, lascio un paio di anagrammi del suo nick, più facili da pronunciare: Darts, Strad, Trasd, Sdart. Vorrei che ci facesse la gentilezza di sostituire con uno di questi anagrammi il suo attuale nick.

 

A @Poldo lascio un righello di legno pregiatissimo, con la speranza che in un futuro non troppo lontano possa usarlo per disegnare i tabelloni del MI come faceva in passato, nell’era pre-votosegreto.

 

A @Cicciuzza lascio il permesso di usare il righello sopracitato per bacchettare le mani dei partecipanti al MI che non fanno i bravi.

 

A @Marcello lascio un volante olandese (di un tir, molto grande) perché l’Olandese Volante l’avevano già venduto alla signora in fila davanti a me. E non conosco altre cose olandesi.

 

A @Niko lascio il doppione delle chiavi della nikomobile (mi permettevi di farci un giro in chat per investire gli utenti rompiballe, ricordi?) e l’unica copia delle chiavi del mio cuore. 
 

A @Emy lascio grossa scatola degli articoli adesivi che potrà appiccicare dove le pare, quando le pare, se le pare. Viva la anarchia!

 

A @Miss Ribston lascio il mio romanzo “Anoscritto Irritato”. In realtà si tratta di otto righe Word (ok, sette e tre quarti) ma già tradotte in tedesco (“Der Irritaten Kuloschritten”), francese (“Le Anoscrittè Irritè, perché non c’avem le bidet”) e Staffico Moderno (“*editato dallo staff*”). 
Lei che ha grosso modo la mia età, ma ha già scritto undici romanzi, due poemi epici cavallereschi e il nostro codice civile, saprà sicuramente portarlo a termine.

 

A @Cerusico lascio un panetto di burro da usare come saponetta.

 

A @camparino. Lascio.

 

A @Black e @ElleryQ lascio il compito di spalmare vacche ovunque. Probabilmente il tempo non mi sarà bastato a sostituire l’attuale Regolamento con il Regolamunto, ma grazie a voi il sogno del Wacca’s Dream non morirà con il sottoscritto.

 

A tutti gli altri lascerò qualcosa se farò in tempo a pensare altre battute cretine.

  • Mi piace 3
  • Divertente 5
  • Grazie 5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho riso fin dall'inizio (Scotti) e con ciò che rimane domani farò la paella.

Ma questa è inimitabile:

24 minuti fa, Kuno ha scritto:

@camparino. Lascio.

:D:D:D

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
27 minuti fa, Kuno ha scritto:

A @qfwfq, presidente dell’associazione OIA (Oggetti Inanimati per Avatar) di cui sono membro da anni, lascio nientepopodimeno che il mio ferro da stiro chiodato.

Questo è un onore che non merito.

Credo possa suscitare invidia e anche forte tentazione. E temo che qualcuno potrebbe arrivare a sopprimermi per appropriarsene.

Quindi i casi sono due: o tu eviti di dipartire prematuramente, o bisogna che anche io rediga il mesto elenco dei legati...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Kuno ha scritto:

A @Emy lascio grossa scatola degli articoli adesivi che potrà appiccicare dove le pare, quando le pare, se le pare. Viva la anarchia!

Ne sarei onorata! <3 Comunque, vedi a vivere più a lungo possibile, altrimenti come faccio a portare avanti da sola l'anarchia grammaticale dentro e fuori al WD? :omicida:

Modificato da Emy
  • Mi piace 1
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 22/10/2019 alle 17:57, Kuno ha scritto:

A @Miss Ribston lascio il mio romanzo “Anoscritto Irritato”. In realtà si tratta di otto righe Word (ok, sette e tre quarti) ma già tradotte in tedesco (“Der Irritaten Kuloschritten”), francese (“Le Anoscrittè Irritè, perché non c’avem le bidet”) e Staffico Moderno (“*editato dallo staff*”). 
Lei che ha grosso modo la mia età, ma ha già scritto undici romanzi, due poemi epici cavallereschi e il nostro codice civile, saprà sicuramente portarlo a termine.

Va bene! Accolgo con onore questo lascito xD

  • Divertente 1
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 22/10/2019 alle 18:39, qfwfq ha scritto:

Quindi i casi sono due: o tu eviti di dipartire prematuramente, o bisogna che anche io rediga il mesto elenco dei legati...

La seconda :si: 

 

Aggiungo:

A @swetty lascio il mio bellissimo cervello. Tu che sei tennica, trova il modo di inserire i miei ricordi e la mia personalità in un bot capace di leggere centinaia di post al minuto, di intervenire in decine di discussioni contemporaneamente, di pensare migliaia di giochi di parole alla settimana, per poi scartare i migliori e postare solo i più brutti in risposta a commenti seri e utili. Voglio un Kuno-bot che sia proprio come me, ma cento volte più fastidioso del sottoscritto. Grazie.

 

  • Divertente 1
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, Kuno ha scritto:

Voglio un Kuno-bot

Una Kuno-boat va bene lo stesso?

hqdefault.jpg

  • Divertente 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×