Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Marco Scaldini

Categorie di persone maggiormente invise agli scrittori

Post raccomandati

1 ora fa, -Omega- ha scritto:

quindi facciamo un elenco e vediamo pian piano di prenderli".

 

Oppure mi faccio una libreria virtuale di sole copertine e mi vanto di averli letti tutti. :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Una volta ho fatto una recensione negativa di un libro che secondo me era davvero pessimo, urlava vendetta agli occhi di dio, anche per me che non ci credo. 

L'autore si è procurato il mio numero con l'inganno presso i miei colleghi, poi mi ha telefonato per insultarmi e minacciarmi.

Penso che si potrebbe facilmente fare anche l'elenco delle categorie a cui gli scrittori sono maggiormente invisi... comunque non era un vero autore, anche se lui ovviamente pensava di esserlo, era un tipo preso in prestito da una professione dello spettacolo che si era cimentato con la scrittura. Poi non ha desistito, so che continua a credere di saper scrivere e anche di avere davvero qualcosa da dire, ogni tanto pubblica ancora qualcosa.

Oddio, forse questo dovevo metterlo sotto unpopular, sono su un sito di scrittori, oooooops! 

  • Mi piace 1
  • Divertente 3
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, SeeEmilyPlay ha scritto:

si è procurato il mio numero con l'inganno presso i miei colleghi,

 

E tu non li hai soppressi per eccesso di ingenuità? :asd:

  • Divertente 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, SeeEmilyPlay ha scritto:

L'autore si è procurato il mio numero con l'inganno presso i miei colleghi, poi mi ha telefonato per insultarmi e minacciarmi.

Oh, @See, guarda che se scopro chi è 'sto tizio gli faccio dimmale sul serio, eh?

  • Divertente 2
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 22/10/2019 alle 15:54, jacopa Del Gado ha scritto:

Aggiungo...quelli che, sempre davanti all'autore, negli eventi firmacopie nelle varie fiere del libro, dicono:

1) Passo domani

2) Intanto mi fotografo la copertina

 

Penso ci sia una bella differenza tra l'avere un libro firmato dall'autore e uno no. In più, in questo caso, è possibile chiedere anche una dedica... 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, Silverwillow ha scritto:

La gente è fondamentalmente pigra

 

Vero! 

Forse un audiolibro potrebbe smuovere anche i più "finti" indaffarati, perché poi per altre cose hanno molto tempo :aka::lol:

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, TuSìCheVale ha scritto:

 

Penso ci sia una bella differenza tra l'avere un libro firmato dall'autore e uno no. In più, in questo caso, è possibile chiedere anche una dedica... 

Esatto...Ma pare che poco gliene cali :o

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, TuSìCheVale ha scritto:

 

Vero! 

Forse un audiolibro potrebbe smuovere anche i più "finti" indaffarati, perché poi per altre cose hanno molto tempo :aka::lol:

Potrebbe anche andare, se non finisse per diventare un incentivo all'ignavia...

  • Divertente 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ovvio: gli altri scrittori! Specialmente quelli che vengono pubblicati, che vincono premi, che hanno i libri in vetrina, che sono fissi in classifica vendite, che vedono i loro libri trasposti in film o serie televisive.... Tutti raccomandati e sopravvalutati. Oppure la colpa è dei lettori che non capiscono niente e comprano sempre la solita spazzatura mentre io sono un genio incompreso che scrive vera letteratura, ma questi tempi sono il regno della mediocrità e non c'è spazio per quelli come me (ma quanti poi? Nessuno! Io sono unico, lo scrittore migliore del mondo!).

 

Si scherza eh, ma penso che tra gli scrittori (o coloro che si considerano tali) pensieri simili non siano così rari, anche se tenuti ben nascosti. Ecco, sono questi ultimi, privi di umiltà, spirito autocritico e talvolta anche capacità di scrittura che metterei in classifica.

E naturalmente i professionisti di altri campi che si improvvisano scrittori, mettono il loro nome su un libro scritto da qualche ghost writer e vendono milioni di copie.

  • Mi piace 3
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Confermo anch'io quelli che vogliono leggerti a tutti i costi, però poi non ti comprano (il 90%), non ti leggono (il rimanente 5%), o non ti leggono ma ti vengono a dire che è un libro stupendo (l'altro 5%).

 

L'ultimo caso dev'essere una sorta di qualche malattia mentale che ancora nessuno conosce.

  • Mi piace 1
  • Divertente 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quelli che non comprano il tuo libro e non lo leggono nemmeno a scrocco, ma si improvvisano critici e scrivono recensioni negative o si danno da fare con il passaparola per annientarti. Conosco gente che mi ha sconsigliato a tutti i conoscenti, sparlando del mio libro senza avere idea di cosa parlasse, citando argomenti e passaggi che nemmeno esistono. Quelli che ti dicono non ti leggo perché sei un dannato ingegnere e scrivi cose troppe complicate, peccato che non ho scritto un trattato sulle equazioni differenziali ma un banalissimo libro horror. I parenti e gli amici che non ti comprano né leggono ma parlano male della tua opera. Tutti quelli che ti dicono "se hai scritto un libro tu posso farlo anche io" anche se non hanno mai scritto una sola riga in vita loro. In poche parole: gli invidiosi. Esiste gente che si rode dall'invidia persino se il tuo libro non è andato benissimo e hai venduto pochissime copie.

  • Mi piace 1
  • Confuso 1
  • Triste 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quelli che sono a un quarto del libro dopo tre mesi ti avvertono che hanno fatto progressi e sono a metà 6 mesi dopo ...È poi spariscono nelle oscurità galattiche:facepalm:

  • Mi piace 2
  • Divertente 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Personalmente metterei volentieri nel calderone anche quelli che recensiscono con una sola stellina di gradimento libri scritti bene con la motivazione (di una logica ferrea): "il corriere non me l'ha consegnato per il giorno previsto"  :facepalm:

 

 

  • Mi piace 3
  • Triste 2
  • Divertente 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Il 21/10/2019 alle 17:34, Marco Scaldini ha scritto:

Attendo altre posizioni di classifica.

Quelli che dicono: "sai, io sono uno scrittore molto noto, ho collaborato con Tizio, Caio e Sempronio, sicuramente mi avrai sentito nominare, il mio nome è...". Però, puntualmente, quel nome porta sempre alla domanda: "Chi, scusa?".

  • Mi piace 1
  • Divertente 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, albertus ha scritto:

Tutti quelli che ti dicono "se hai scritto un libro tu posso farlo anche io" anche se non hanno mai scritto una sola riga in vita loro.

 

Penso che questi siano tra i più fastidiosi di tutti. Chissà perché, tutti quelli che sanno scrivere il proprio nome senza errori e magari pure la lista della spesa (probabilmente con un paio di errori negli accenti) si sentono dei potenziali Camilleri che però, al momento, hanno altro di più importante da fare. Ecco, bravi, continuate a fare altro.

 

 

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, BelRose ha scritto:

Personalmente metterei volentieri nel calderone anche quelli che recensiscono con una sola stellina di gradimento libri scritti bene con la motivazione (di una logica ferrea): "il corriere non me l'ha consegnato per il giorno previsto"

 

Ho appena letto una recensione da una stella su amazon.it all'acclamato The Handmaid's Tale di Margaret Atwood, con la seguente motivazione:

"So che è un bel libro, ma non sapevo fosse in inglese. Pensavo fosse in italiano, invece no. La trama è fantastica, non vedo l'ora che esca la versione in italiano. Ne sarei felice."

Che dire? Complimenti per la lucidità e per la completa mancanza di senso del ridicolo! :bandiera:

P.S. La versione in italiano è disponibile da una trentina d'anni...

  • Mi piace 4
  • Confuso 1
  • Divertente 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io odio tutti. Presuntuosi, finti modesti, opportunisti, leccac.lo, intrallazzoni, palloni gonfiati, presenzialisti del c., ammanicati, gli "untuosi", la gente scostante, chi ti "pesa" e ti scarta - o ti "pesa" e ti adula - in base al tuo potere, le mezze tacche incensate, i geni incompresi, i matti con il cappello da Napoleone in testa, i conformisti, i finti rivoluzionari, i moralisti, i "maledetti" da salotto, i voltagabbana, i ricattatori ed estorsori di favori, i patetici, i furbi e i finti ingenui, gli arrampicatori sociali che la menano in politica (!), i finti puri, gli eruditi insensibili, gli ignoranti "de coccio", quelli/e con la puzza sotto il naso come se ce lo/la avessero solo loro, e che diamine! :D:D:D(il talento e la cultura, eh?), i manipolatori, gli opinionisti de 'sta m.nchia, coloro che non hanno mai un'opinione, gli apocalittici, gli integrati, quelli tutti d'un pezzo (per davvero o per finta), quelli che te la danno a bere (o almeno ci provano). Le "mogli/figlie/fidanzate di", i "figli di" :D. E pure tutti gli altri. Però potrebbero redimersi e se diventassero miei lettori, be'... :) In questo caso potrei perdonarli e, se mi amassero, forse li amerei. <3 

  • Mi piace 2
  • Divertente 3
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, Caty ha scritto:

Io odio tutti. Presuntuosi, finti modesti, opportunisti, leccac.lo, intrallazzoni, palloni gonfiati, presenzialisti del c., ammanicati, gli "untuosi", la gente scostante, chi ti "pesa" e ti scarta - o ti "pesa" e ti adula - in base al tuo potere, le mezze tacche incensate, i geni incompresi, i matti con il cappello da Napoleone in testa, i conformisti, i finti rivoluzionari, i moralisti, i "maledetti" da salotto, i voltagabbana, i ricattatori ed estorsori di favori, i patetici, i furbi e i finti ingenui, gli arrampicatori sociali che la menano in politica (!), i finti puri, gli eruditi insensibili, gli ignoranti "de coccio", quelli/e con la puzza sotto il naso come se ce lo/la avessero solo loro, e che diamine! :D:D:D(il talento e la cultura, eh?), i manipolatori, gli opinionisti de 'sta m.nchia, coloro che non hanno mai un'opinione, gli apocalittici, gli integrati, quelli tutti d'un pezzo (per davvero o per finta), quelli che te la danno a bere (o almeno ci provano). Le "mogli/figlie/fidanzate di", i "figli di" :D. E pure tutti gli altri. Però potrebbero redimersi e se diventassero miei lettori, be'... :) In questo caso potrei perdonarli e, se mi amassero, forse li amerei. <3 

Fantastico! Ci hai infilato proprio tutti. Io mi sono fatto un esame di coscienza e ho scoperto di essere appartenuto, almeno una volta nella vita, a più d'una di queste categorie, lasciando perdere "tutti gli altri". Per redimermi, dovrei acquistare un tuo libro, e lo farò volentieri se mi invierai le coordinate in un messaggio privato. Ah, quasi dimenticavo: tu a quale categoria appartieni?

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
14 ore fa, Caty ha scritto:

Io odio tutti. Presuntuosi, finti modesti, opportunisti, leccac.lo, intrallazzoni, palloni gonfiati, presenzialisti del c., ammanicati, gli "untuosi", la gente scostante, chi ti "pesa" e ti scarta - o ti "pesa" e ti adula - in base al tuo potere, le mezze tacche incensate, i geni incompresi, i matti con il cappello da Napoleone in testa, i conformisti, i finti rivoluzionari, i moralisti, i "maledetti" da salotto, i voltagabbana, i ricattatori ed estorsori di favori, i patetici, i furbi e i finti ingenui, gli arrampicatori sociali che la menano in politica (!), i finti puri, gli eruditi insensibili, gli ignoranti "de coccio", quelli/e con la puzza sotto il naso come se ce lo/la avessero solo loro, e che diamine! :D:D:D(il talento e la cultura, eh?), i manipolatori, gli opinionisti de 'sta m.nchia, coloro che non hanno mai un'opinione, gli apocalittici, gli integrati, quelli tutti d'un pezzo (per davvero o per finta), quelli che te la danno a bere (o almeno ci provano). Le "mogli/figlie/fidanzate di", i "figli di" :D. E pure tutti gli altri.

Oui. C'est moi.

Dov'è che ci siamo conosciuti?

  • Mi piace 1
  • Divertente 1
  • Grazie 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quelli che:

Si è  anche scritto bene ma scusa se te lo dico la trama è davvero convenzionale. 

E  tu, magari,  hai scritto di un africano albino che a trenta anni si scopre ermafrodito partorisce un figlio come donna 10 anni dopo ritorna uomo e diventa il primo papa africano.

Modificato da jacopa Del Gado
Errori di battitura
  • Divertente 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Caty ha scritto:

@camparino @cheguevara Eh! il nostro è un ambientaccio, cari!

Si, ma non ci hai detto a quale categoria di quelle da te selezionate per il pubblico ludibrio appartieni. Comincio io:  presuntuoso, genio incompreso, finto rivoluzionario (come da nickname), manipolatore, opinionista de sta minchia, apocalittico ed altro, che in questo istante mi sfugge. E tu?

  • Mi piace 1
  • Divertente 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, cheguevara ha scritto:

Si, ma non ci hai detto a quale categoria di quelle da te selezionate per il pubblico ludibrio appartieni. Comincio io:  presuntuoso, genio incompreso, finto rivoluzionario (come da nickname), manipolatore, opinionista de sta minchia, apocalittico ed altro, che in questo istante mi sfugge. E tu?

 

Io? "Apocalittica disintegrata" e anche "fieramente str.nza". :P

E in antichi tempi gloriosi: "str.nza che la fa (intra)vedere, ma non la dà!" -  :D:D:D (la Kultura), e per spirito democratico scappa con l'autista che ha la terza media ed è un bel f.go!

Rompo i c.glioni in modo professionale quando capita, infatti qui sul WD nella descrizione ho scritto "guastafeste". Nella vita reale, invece, quando posso faccio finta di essere quasi seria. Il cappello di cartone di Napoleone, però, lo tengo nell'armadio e me lo caccio fieramente in testa solo quando scrivo. Una bella trama e un bel personaggio.

 

  • Mi piace 2
  • Divertente 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
21 ore fa, Caty ha scritto:

gli integrati

 

Io sto qui, tra quelli che non si integrano mai e che nessuno è mai riuscito a trovare un motivo serio per cui valesse la pena di integrarli. D'altronde, sono "il Sommo Misantropo", no? :asd:

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi sa che siamo finiti leggermente OT. Inoltre, il gioco della verità (o della bugia?) è una cosa che ricordo di aver fatto spesso da adolescente, con l'unico obiettivo di rimorchiare la strafica della comitiva. Tiempe belle 'e 'na vota!

  • Divertente 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×