Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Cicciuzza

Mezzogiorno d’Inchiostro n.129 - Topic Ufficiale

Post raccomandati

 

 

 

Avete capito chi è il prossimo supergiudice? Dai che trovo sempre indizi troppo facili...

Comunque, veniamo al sodo suvvia. 

Eccovi il riassunto delle informazioni utili per partecipare al contest.
La durata sarà di 12 ore, iniziamo a mezzogiorno e avremo tempo fino a mezzanotte.

 

Chi posta oltre il tempo concesso sarà escluso dal contest.
Entro lo stesso orario (mezzanotte) dovrete commentare un altro racconto e inserire il link del vostro commento o all'inizio del topic (se l'avete commentato prima) o come messaggio (se avete commentato dopo aver postato)
Ricordatevi che:

 

1) Il vostro racconto dovrà presentare nel titolo la tag [MI 129] ed essere postato in questa sezione

 

2) Prima o dopo il testo dovrete specificare quale prompt avete scelto.

3) Dopo aver postato il racconto dovrete venire in questo topic e inserire il link al vostro testo indicando anche il prompt prescelto.

Chi non rispetta tali regole potrebbe andare incontro alle penalità previste.
Il limite dei caratteri, spazi inclusi,  è  8000. Chi sfora sarà eliminato.


Valgono sempre le regole di Officina.  

 I vostri voti dovranno  essere inseriti qui seguendo le istruzioni.  Nei vostri voti dovete scrivere sia il nome dell'autore che il titolo del racconto.


Per conteggiare i caratteri usate il nostro contatore di fiducia e soprattutto consultate il regolamento  dove troverete risposta a tutte le vostre domande. 

Tutto chiaro?

E ora le tracce.

Traccia di mezzogiorno 

Innocente 

Il  vostro protagonista vuole dimostrare la sua innocenza. In un’aula di tribunale, in seguito a un incidente stradale, dopo essere stato accusato di aver marinato la scu ola o di aver rotto una finestra col pallone o di aver tradito il/la partner... come vi pare.

Il protagonista può riuscire o meno nel suo intento.

Il protagonista non deve necessariamente essere innocente per davvero .

Non per forza il vostro racconto deve contenere un’accusa esplicita: il protagonista potrebbe sentire il bisogno di dimostrare agli altri la propria “innocenza” per un’insicurezza o paranoia tutta sua.

Boa obbligatoria: deve comparire la parola “confessione”.

 

Traccia di mezzanotte 

Mia amata vittima

Accade, nella vita, di dover fare del male a chi si vuole bene. Perché è giusto così, perché è inevitabile, per convenienza, per rancore, per le più disparate ragioni. Il vostro protagonista compirà deliberatamente un'azione del genere, con quali sentimenti nell'animo me lo dovete dire voi.

Boa: niente elementi magici, parliamo di un racconto realistico.

 

Buona scrittura a tutti! 

 

 

 

  • Mi piace 5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bellissime entrambe! Difficile scegliere :umh:

Spero di farcela!

Buon primo MI di dopo estate a tutti :flower:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Domanda sulla prima traccia. Dev'essere per forza l'accusato a tentare di provare la propria innocenza?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Cicciuzza ha scritto:

fare del male a chi si vuole bene

Il male deve essere fisico? vale anche una bugia detta a fin di bene? oppure per esempio: omettere una  verità di cui siamo a conoscenza e lasciare che la persona amata impari vivendo?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
26 minuti fa, mina99 ha scritto:

Dev'essere per forza l'accusato a tentare di provare la propria innocenza?

Yess

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
23 minuti fa, Edu ha scritto:

in atto e non in potenza

Puoi spiegarmi meglio?

Vuoi dire che il protagonista non deve averne solo l'intenzione ma il male deve essere in atto nel racconto?

57 minuti fa, Alba360 ha scritto:

vale anche una bugia detta a fin di bene? oppure per esempio: omettere una  verità di cui siamo a conoscenza e lasciare che la persona amata impari vivendo? 

in sostanza i due esempi vanno bene?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Alba360Se la bugia è detta a fin di bene non va bene. Deve essere un colpo inferto, non un mentire per proteggere. E anche nel secondo esempio mi sembra che l'atteggiamento sia di protezione, e non va bene. Ti rovescio entrambi gli esempi: rivelare al partner un tradimento, sbattendogli la verità in faccia in maniera dolorosa, perché apra gli occhi

Modificato da Edu
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Adesso, Edu ha scritto:

Ti rovescio entrambi gli esempi: rivelare al partner un tradimento, sbattendogli la verità in faccia in maniera dolorosa, perché apra gli occhi

capito grazie!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per cortesia. chiedo a @Cicciuzza di voler correggere il titolo del mio racconto, in quanto, per un refuso, ho scritto una I maiuscola invece che minuscola.

 

Il titolo esatto è: Per scaldare i gerani, il link è questo:

 

 

 

Grazie! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Spero di non essermi scordato nulla, visto che non partecipavo da tempo immemore. Commento e traccia li ho messi.

 

Qui metto traccia di mezzogiorno, boa rispettata, caratteri abbondantemente sotto gli 8000. ecco il link

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Ce lo fatta in meno di due ore, mamma mia, da record!

Traccia mezzogiorno, l'innocente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ok, comincio con la comunicazione  delle ammissioni. 

I racconti sono tutti ammessi. 

Dobbiamo chiedervi però ancora un po’ di pazienza perché alcuni racconti non hanno soddisfatto in pieno la traccia  proposta, e inoltre c’e qualche piccola pecca amministrativamente, diciamo così. 

Quindi voi potete tranquillamente leggere e votare, appena saremo pronti a comunicare le  penalità ve le farò conoscere. 

Vi ricordo che siete in 14 e pertanto avete quattro giorni di tempo a partire da oggi: per essere più precisi 

Fino a mezzanotte di venerdì. 

Buona lettura e buona votazione a tutti! 

  • Grazie 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bene. Finita la lettura. 

Purtroppo abbiamo dovuto dare alcune penalità. Cercherò di darvi io  le motivazioni, se però avete ancora dei dubbi i giudici sono pronti alla,bisogna. 

Allora:

@Lauram 1/2 penalità perché non ha inserito  la traccia nel racconto.   È una pochezza, e certamente non influenzerà la classifica, ma siccome questo è un gioco con delle regole, in qualche misura trovo sia non solo corretto ma anche più coerente “costringere” chi gioca a  considerare  le regole. Questa infatti  è una piccolissima svista e viene infatti piccolissimamante penalizzata.

 

@Vincenzo Iennaco 1 penalità. La traccia era chiara, e chiedeva di mettere in scena il dilaniante conflitto che vive colui che si trova a fare del male a chi ama. Il tuo protagonista sembra invece più un’anaffettivo che compie atti di crudeltà verso persone o animali che dovrebbe amare ma che non ama. 

 

@Macleo 1 penalità.  il tuo protagonista si dichiara immediatamente colpevole e cerca  un’assoluzione. In questo racconto è come se si confondesse  il bisogno di evitare la punizione con la professione di innocenza. Ma anche qui  traccia era chiara. Bisognava dichiararsi innocenti a qualunque costo. 

 

@Alberto Tosciri: 1 penalità. Nel tuo racconto è centrale la scoperta della propria colpevolezza. Quell’urlare   la propria  innocenza nel  finale da piu l’impressione di una richiesta di aiuto, è la volontà   di pentimento. La necessità di una giustificazione più che una professione di innocenza. Un’urgenza assolutoria che gli piomba addosso insieme alla colpa inaspettata. In sintesi: il bisogno di gridare  la propria innocenza c’è ma non è il focus del racconto. 

 

Ok, come vedete l’ipad non ha voglia di taggare sicché spero  che @Kuno (che tanto non taggo nemmeno lui) riesca a porre rimedio. 

Come vi ho detto queste sono le sintesi dei ragionamenti che ci siamo fatti fra noi tre, se ci sono dubbi chiedete. 

Bacioni a tutti. 

 


 

 

 


 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
55 minuti fa, Cicciuzza ha scritto:

spero  che @Kuno (che tanto non taggo nemmeno lui) riesca a porre rimedio. 

(y)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

53 minuti fa, Cicciuzza ha scritto:

Il tuo protagonista sembra invece più un’anaffettivo che compie atti di crudeltà verso persone o animali che dovrebbe amare ma che non ama. 

Ho subito ammesso le mie mancanze e non ho alcun intento polemico, ma non condivido quell'evidenziatura. Senza farla lunga rispondo con un equazione.

anaffettività s. f. [der. di anaffettivo]. – In psicologia, incapacità di stabilire relazioni affettive o di manifestare emozioni.(fonte Treccani)

Posso dunque telefonare alla Treccani e far comprendere nella categoria chi vive con moglie, figlia e cagnolino tra i piedi? :)

Modificato da Vincenzo Iennaco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Eccovi come  sempre la classifica:

I fantastici cinque fra i quali si nascondono i vincitori 

 

@Joyopi  6

@Garrula 5

@Thea5

@mina99 5

@Ghigo4

 

Seguono: 

@Anastassiya3

@Alberto Tosciri 2

@Alba3602

@Macleo 2

@Poeta Zaza 2

@Mariner P eliminato per non aver votato 

@Lauram 1

@Vincenzo Iennaco 0

@Kikki 0

 

La giuria si ritira  

  • Mi piace 1
  • Grazie 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×