Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Daleko

Opera in pubblicazione, voi chiedereste informazioni?

Post raccomandati

Ciao a tutti, spero che la sezione sia corretta per il mio dubbio!

 

A gennaio 2018 ho inviato un manoscritto a un Editore, che mi ha poi comunicato l'esito favorevole della loro valutazione. A giugno 2018 ho firmato un contratto di pubblicazione ma poi, da lì, il nulla.

Avevo già pubblicato con loro qualche tempo prima e i tempi "morti", senza alcun tipo di comunicazione, non erano stati così lunghi. Capisco che quest'opera sia un po' più lunga, ma restiamo comunque sotto le trecento pagine standard (non parlo di cartelle né di parole perché non ho il manoscritto sottomano, ma vi assicuro che è poco più di un libriccino!). Sono passati quindici mesi e mi chiedevo se fosse il caso di provare a chiedere informazioni sulla lavorazione. Lo trovate legittimo o poco appropriato? Voi come vi comportereste?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io lo avrei già fatto da parecchio...

Molto spesso sul contratto c'è un impegno formale dell'editore a pubblicare l'opera entro tot mesi dalla firma, sul tuo non c'è?

Sposto nella sezione più appropriata.

  • Mi piace 1
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, Marcello ha scritto:

Io lo avrei già fatto da parecchio...

Molto spesso sul contratto c'è un impegno formale dell'editore a pubblicare l'opera entro tot mesi dalla firma, sul tuo non c'è?

Sposto nella sezione più appropriata.

 

Grazie mille, scusami se ho sbagliato sezione. 

Purtroppo no, non c'è nulla di simile... La CE non è una "big", però mi hanno proposto il contratto dopo quattro mesi dall'invio del manoscritto. 

Dice che si impegnano a pubblicarlo entro un tot di mesi dall'invio delle bozze definitive, ma con questa dicitura non si intende la loro bozza definitiva? Perché in tal caso io non ho ricevuto nemmeno una prima bozza, figurarsene una definitiva :fuma:

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, Daleko ha scritto:

Perché in tal caso io non ho ricevuto nemmeno una prima bozza,

E cosa hanno fatto in questi quattordici mesi e mezzo?  Forse collezionano contratti?  Mi sembra che sia il caso di chiedere notizie...

5 ore fa, Daleko ha scritto:

Purtroppo no, non c'è nulla di simile... La CE non è una "big",

Non hanno importanza le dimensioni della casa editrice, ed è un peccato che non ci siano dei termini precisi sul contratto...

Non mi intendo di prassi legale, però ho dato un'occhiata al contratto standard curato da @ElleryQ (tu lo hai fatto?):  

e l'articolo 9 mi pare quello che rispecchia la tua attuale situazione.

Vedrai che appena gli sarà possibile @ElleryQ verrà a darti il suo parere, molto più illuminato del mio.

  • Grazie 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Confermo quanto già detto egregiamente da @Marcello .

 

5 ore fa, Daleko ha scritto:

si impegnano a pubblicarlo entro un tot di mesi dall'invio delle bozze definitive, ma con questa dicitura non si intende la loro bozza definitiva? Perché in tal caso io non ho ricevuto nemmeno una prima bozza, figurarsene una definitiva 

 

Sì, in effetti si intende con questo il visto "si stampi", quindi la bozza finale pre-stampa.

Un sollecito è la cosa più ragionevole che tu possa fare e avresti potuto già da un po' di tempo, anche perché:

 

Quota

In mancanza di termini contrattuali, la pubblicazione o la riproduzione dell'opera deve aver luogo non oltre due anni dalla richiesta scritta fattane all'editore.

 

Per cui ti conviene sollecitare al più presto.

  • Grazie 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi è venuto un cattivo pensiero, @Daleko :  hai controllato che l'editore sia ancora in attività? 

Ha pubblicato aggiornamenti sul proprio sito, o sui social? 

Sono usciti libri di quel marchio editoriale nell'ultimo anno?

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, ElleryQ ha scritto:

Confermo quanto già detto egregiamente da @Marcello .

 

 

Sì, in effetti si intende con questo il visto "si stampi", quindi la bozza finale pre-stampa.

Un sollecito è la cosa più ragionevole che tu possa fare e avresti potuto già da un po' di tempo, anche perché:

 

 

Per cui ti conviene sollecitare al più presto.

 

Grazie mille per il tuo prezioso consiglio, lo farò sicuramente in giornata! Vi tengo aggiornati ;)

 

3 ore fa, Marcello ha scritto:

Mi è venuto un cattivo pensiero, @Daleko :  hai controllato che l'editore sia ancora in attività? 

Ha pubblicato aggiornamenti sul proprio sito, o sui social? 

Sono usciti libri di quel marchio editoriale nell'ultimo anno?

 

Sì, sono in attività e pubblicano aggiornamenti a cadenza quasi giornaliera... Vedrò cosa mi dicono. 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Daleko ha scritto:

sono in attività e pubblicano aggiornamenti a cadenza quasi giornaliera

Be', questo almeno è positivo ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
19 minuti fa, Marcello ha scritto:

Be', questo almeno è positivo ;)

 

Sì :D scusa se non ho risposto al tuo messaggio precedente, da cellulare mi veniva difficile. Riguardo il contratto editoriale standard, ho notato che nel mio è totalmente assente qualunque tipo di dicitura simile a quella del nono punto; rifacendomi allo spoiler in cui @ElleryQ spiega la legge in questione, ho consegnato il manoscritto integrale a gennaio 2018 e ho firmato il contratto a fine maggio 2018, quindi sono ancora entro i tempi di pubblicazione ma non so sinceramente in che modo possa uscire fuori, se non ho nemmeno ricevuto una prima bozza e loro sono (se ho capito bene) legalmente obbligati a pubblicarlo entro gennaio 2020... Quindi entro tre mesi e mezzo! :s

Oltre a un certo dispiacere devo ammettere che come cosa mi confonde un po', ho già pubblicato con loro e mi sono trovato benissimo. Spero che non mi stiano riserbando brutte notizie o peggio, brutte sorprese...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Daleko ha scritto:

Oltre a un certo dispiacere devo ammettere che come cosa mi confonde un po', ho già pubblicato con loro e mi sono trovato benissimo. Spero che non mi stiano riserbando brutte notizie o peggio, brutte sorprese...

Be', penso che una telefonata sia necessaria a questo punto... :)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Marcello ha scritto:

Be', penso che una telefonata sia necessaria a questo punto... :)

 

Sono un tipo paziente (ah, si era già capito? :P), do loro qualche giorno per rispondere all'email, poi valuto il da farsi... Grazie ancora per i consigli e per il supporto! 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, Daleko ha scritto:

rifacendomi allo spoiler in cui @ElleryQ spiega la legge in questione, ho consegnato il manoscritto integrale a gennaio 2018 e ho firmato il contratto a fine maggio 2018,

 

In realtà, se da contratto non è specificato quanto sopra, i due anni iniziano a decorrere dalla richiesta scritta all'editore da parte dell'autore.

 

Quota

“In mancanza di termini contrattuali, la pubblicazione o la riproduzione dell'opera deve aver luogo non oltre due anni dalla richiesta scritta fattane all'editore."

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ElleryQ ha scritto:

 

In realtà, se da contratto non è specificato quanto sopra, i due anni iniziano a decorrere dalla richiesta scritta all'editore da parte dell'autore.

 

 

 

Scusami @ElleryQ, non riesco a capire... Dalla richiesta scritta di pubblicazione, cioè Gennaio 2018? Oppure ho perso un pezzo? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sinceramente io interpreto "richiesta" come "sollecito". Altrimenti credo che ci sarebbe scritto: "dalla proposta editoriale rivolta all'editore dall'autore".

Ma poiché la prima è, appunto, solo una proposta, quindi non vincolante per l'editore (il quale deve solo valutare il progetto tra i tanti pervenuti), ritengo che formalizzato contrattualmente il rapporto e in assenza di termini più precisi, il tempo inizi a decorrere da una richiesta esplicita da parte dell'autore di ottemperare al dovere di pubblicare (dovere cui l'editore è vincolato da contratto).

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, ElleryQ ha scritto:

Sinceramente io interpreto "richiesta" come "sollecito". Altrimenti credo che ci sarebbe scritto: "dalla proposta editoriale rivolta all'editore dall'autore".

Ma poiché la prima è, appunto, solo una proposta, quindi non vincolante per l'editore (il quale deve solo valutare il progetto tra i tanti pervenuti), ritengo che formalizzato contrattualmente il rapporto e in assenza di termini più precisi, il tempo inizi a decorrere da una richiesta esplicita da parte dell'autore di ottemperare al dovere di pubblicare (dovere cui l'editore è vincolato da contratto).

 

Ouch. Ma io ho un contratto quinquennale che vale dal momento della firma del contratto, dico bene? Quindi i diritti scadrebbero a maggio 2023. Che convenienza avrebbe, per loro, pubblicarlo a settembre 2021? Spero di non dover arrivare a tanto... :hm:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I termini per la scadenza del contratto decorrono dal momento della firma, certo.

 

23 minuti fa, Daleko ha scritto:

Che convenienza avrebbe, per loro, pubblicarlo a settembre 2021? Spero di non dover arrivare a tanto... :hm:

 

Se la casa editrice è piccola, credo che un anno e mezzo/due siano più che sufficienti come vita editoriale di un romanzo.

A meno che il tuo non sia un best seller o un long seller, come ti auguro, un piccolo editore concentra la promozione nei primi mesi, poi le vendite restanti sono legate al circuito dell'autore, per cui il tempo calcolato è più che sufficiente. Per questo motivo ti conviene inviare quanto prima un sollecito scritto, o almeno accertarti di cosa sia accaduto e come stiano le cose.

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Daleko io ti consiglio senz'altro di iniziare a telefonare all'editore, e parlare con la persona con cui hai interagito per il contratto. Non con chissà quali toni rivendicatori (del resto se non c'è mai stato un impegno preciso...), ma dato il lungo silenzio intercorso, e visto che a una tua domanda via mail non hanno risposto, fossi in te insisterei per avere celermente una riposta, per quanto indicativa. Tanto più se sono una casa editrice piccola non avranno centomila pubblicazioni da seguire, e dovrebbero almeno avere un'idea di cosa vogliono fare con il tuo libro; e se non ce l'hanno, se per una serie di disguidi il tuo progetto è slittato o è stato temporaneamente messo da parte, il tuo sollecito magari gli darà un po' di spinta per riprenderlo in mano e accelerare la decisione. Secondo me anzi sei già stato fin troppo paziente: è normale che un autore sia interessato alle sorti del proprio lavoro!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×