Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Vento_Da_Domare

Presentazione

Post raccomandati

Scrivo. Poi scrivo. 

E ancora scrivo. Se non si fosse capito, scrivo 😂.

Da quando avevo sedici anni, in realtà. Per me scrivere equivale a respirare. Per rendere l' idea, magari sto cucinando, passeggiando, facendo spesa, guardando un panorama, ma a un certo punto mi viene una frase, una scena, da inserire in un capitolo del romanzo, e siccome so, che dopo due minuti scomparirà, inghiottita  dal mio inconscio, qualsiasi cosa io stia facendo, se l'idea arriva, interrompo l'attività in corso e l'annoto  sul blocco note del mio telefono. Sono da ricovero lo so 🤣🤦🏻‍♀️

 Ma solo ora, che sono più libera da impegni lavorativi, ho pensato all'idea di poter pubblicare un romanzo. Quindi mi sono iscritta qui per scegliere editori giusti e non inviare proposte a caso. Trovo utilissima questa community grazie alla quale ho conosciuto case editrici free che mai avrei trovato "bazzicando" per conto mio su internet. Quindi grazie a tutto lo staff ☺️🌹

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Adesso, Vento_Da_Domare ha scritto:

Ciao @Plata crepi il lupo 🍀☺️

Speriamo non sia io.

:plata:

  • Divertente 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ci sei riuscita senza consigli, non sei poi tanto un disastro. 

:metal:

  • Divertente 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Benvenuta @Vento_Da_Domare

Ti consiglio di dare una scorsa a questa discussione di benvenuto https://www.writersdream.org/forum/forums/topic/26404-benvenut-sognatore/ e al regolamento del forum https://www.writersdream.org/forum/forums/topic/26404-benvenut-sognatore/

Buona scrittura :) 

 

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Kikki Grazie 😊 

Romanzi, non di genere. Storie di vite stropicciate, a volte drammaticamente buffe, a volte malinconicamente felici. Personaggi cattivissimi, oppure delicati. A volte forti a volte fragili. Buffi. Antipatici. I personaggi delle storie che scrivo sono così.

E in quelle storie ci sono sfumature contrastanti che vanno dall'ansia alla comicità, dal conflitto all'ironia  con una punta di sana malinconia,  e proprio per questo le definisco "non di genere". 😊

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Vento_Da_Domare benvenuta! Mi piace il tuo nick.

 

2 ore fa, Vento_Da_Domare ha scritto:

storie ci sono sfumature contrastanti che vanno dall'ansia alla comicità

è un po' quello che scrivo anche io, anche se sono sbilanciate più verso l'ansia con qualche virata ironica: mi hai incuriosito!

 

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Sjø anche nel mio caso c'è più ansia che comicità :S ma credo che l'unico modo per siblimarla sia prenderla un po' per i fondelli. Solo così la si vince. E ovviamente questo mio lato, in modo più o meno inconscio, viene trasferito anche sui miei personaggi. :libro:

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Vento_Da_Domare l'ansia, se non patologica, ha qualcosa di positivo: prendere il quotidiano a morsi, per la voracità di viverlo. Per me diventa patologica quando tento di impedire che le cose accadano e mi oppongo al "tutto scorre" come diceva Eraclito (una delle poche cose che ricordo di Filosofia: la studiai bene a fine anno per evitare di essere bocciato).

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Sjø sono perfettamente d'accordo con te. Non va debellata, va gestita. E ascoltata. L'ansia non deve bloccare ma raccontarti cose di te che tu non sapevi. Questo tipo di ansia seppur faticoso, può diventare un valore aggiunto secondo me

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Vento_Da_Domare esatto! L'ansia è poi una tassa da pagare per la sensibilità. Personalmente ho sempre preso troppo sul serio le cose e sono ipercritico verso me stesso, poi ho scoperto che non avevo capito i miei obiettivi, i miei sogni, quelli veri intendo, e quando ho cominciato a tallonarli tutto il resto si è ovattato, come fosse caduta la neve sulla mia ansia.

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Sjø@Sjø sono perfettamente d'accordo con te. Non va debellata, va gestita. E ascoltata. L'ansia non deve bloccare ma raccontarti cose di te che tu non sapevi. Questo tipo di ansia seppur faticoso, può diventare un valore aggiunto secondo me

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Vento_Da_Domare a me ha aiutato un po' anche la lettura del gabbiano Jonathan Livingston che evolve, vive, sfruttando le correnti ascensionali, non contrastando il vento come ho sempre fatto io. Il saper cavalcare le cose, gli avvenimenti, l'impassibilità è quello che ho sempre ammirato nelle persone che possedevano queste doti e alcuni dei miei personaggi sono così, altri come me. Il bello dello scrivere è anche che poi essere ciò che vuoi, come lo vuoi.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Benvenuta @Vento_Da_Domare :)

 

Interessante la tua presentazione. Ti auguro di ambientarti presto al WD e che ti sia di sprone nella tua crescita come scrittrice.

Non capisco una cosa. Tu dici:

 

7 ore fa, Vento_Da_Domare ha scritto:

il mio nickname ha proprio quel significato. Le persone libere, mentalmente libere, non si possono domare. Non ho mai visto nessuno domare il vento 

 

Sono d'accordo anch'io con il concetto espresso sopra, ma allora perché il tuo vento vuole essere domato? ;)

 

:ciaociao: da Zaza

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Vento_Da_Domare ha scritto:

@Poeta Zaza é nell'interpretazione che sbagli. É detto con tono provocatorio "vento da domare" come dire "tanto non ce la fai".

Sennò mi sarei chiamata "vento che vuole essere domato" non credi? Pensavo fosse lampante il senso. 

 

Avevo capito, ma appunto per questo non vedevo appropriato il tuo nick. Scusa se mi sono permessa (sai, sono una nonna). :nuo:

Io avrei scelto: "Vento indomabile" :scapiangere:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma figurati nessun problema. Solo che vento indomabile mi sa di un nome detto con lo scopo di voler dimostrare qualcosa, quindi non é adatto a me. Quando si sa come si é non c'è bisogno di dimostrarlo secondo me. Invece proprio  perché il vento non si doma mi piace la provocazione, tra le righe, del mio Nickname. Che poi é solo un nickname, nulla di più . Grazie del benvenuto, bellissima community ☺️@Poeta Zaza 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×