Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Post raccomandati

Buonasera a tutti! Vi presento la prima bozza del capitolo introduttivo del mio primo "libro", questo "libro" è ambientato in un mondo post-apocalittico nel quale gli umani sono stati sterminati dai draghi. Tra i pochi umani rimast si forma un gruppo di guerrieri, I Dragon Slayers appunto, specializzati nell' uccidere i draghi. Spero che questa bozza vi piaccia e che possiate darmi consigli sulla storia ma sopratutto sulla punteggiatura (che letterariamente parlando considero il mio punto debole) vi ringrazio in aticipo per tutti i consigli che mi darete.

P.s. non abbiate paura ad essere troppo duri con i commenti, non mi offendo facilmente.

 

 

 CAPITOLO 0

Le guerre di Armònia

1 Gennaio 1142 P. I. – 20 Luglio 19 P. I. 1

Tanto tempo fa, nel continente di Armònia, vissero due razze in perenne conflitto da loro: gli Alv e i Draghi. Nel corso della storia queste due razze combatterono continuamente fino a causare una guerra che quasi distrusse il continente. La guerra si concluse con la sconfitta degli Alv che, prima di essere sterminati del tutto, crearono una nuova razza: gli umani; dopodiché si lanciarono in un ultimo attacco suicida contro i draghi riuscendo a uccidere il loro re: Luxifer.

Per diversi secoli gli umani riuscirono a convivere pacificamente con i draghi. Infatti, nonostante fossero estremamente meno forti dei loro antenati2, gli umani sfruttando la loro intelligenza crearono comunità in tutte quelle zone di Armònia nelle quali, per il troppo caldo o per il troppo freddo, i draghi non potevano vivere.

Circa nel 552 P. I. la maggior parte dell’umanità si riunì in una grande comunità: il sacro impero di Ilios. I regnanti di questo impero, gli Iliosus, erano diretti discendenti degli Alv e avevano ricevuto dai loro avi una missione importantissima: sconfiggere i draghi e ricacciarli nel loro luogo d’origine: L’Ade, una piccola isola all’ estremo est di Armònia.

Alla morte d’Iliosus V detto “il pacifico” salì al trono il suo unico figlio maschio Iliosus VI. A differenza degli altri membri della sua famiglia Iliosus VI credeva fortemente nella missione affidatagli dai suoi avi e decise che sarebbe stato lui stesso a sconfiggere i draghi. Il re costrinse tutte le comunità di umani a entrare a far parte dell’impero, i pochi che si ribellarono vennero sterminati, ciò gli valse il soprannome “il sanguinario”.
Una volta radunato un esercito enorme il re organizzò un'assemblea con i 100 maghi dell’impero.

25 Luglio 20 P. I.
12:34
Sala del trono
Due uomini camminano velocemente in un lungo e silenzioso corridoio, indossano entrambi un’armatura rosso sangue e portano una spada al fianco sinistro, i due parlano tra loro:
“Sei sicuro che il re sia qui, Cardok?”
“Sicurissimo” rispose l’altro, “oggi è quel giorno quindi sicuramente sarà nella sala del trono a sbrigare i suoi affari”
“da quando è diventato re ogni giorno è quel giorno”
“Caro Kyros, sai che non dovresti criticare sua maestà, se glielo dicessi ti farebbe decapitare… Non che questo sia un problema dato che la testa ti è inutile” disse Cardok in tono beffardo.

 “Se non la smetti di fare il simpaticone ti taglio la lingua” disse Kyros.

“Libero di provarci”

I due arrivarono d’avanti ad un enorme portone in legno massiccio, oltre il quale era possibile sentire donne e bambini urlare e dei colpi di frusta.

I due spalancarono il portone e si ritrovarono in un’immensa stanza, le cui pareti erano coperte da arazzi raffiguranti lo stemma della famiglia reale, a terra era presente un tappeto rosso di seta, in fondo alla stanza c’era un trono in oro massiccio, sul quale era seduto un uomo con barba e capelli castani e folti, lo affiancavano due balestrieri disgustati dalla scena alla quale stavano assistendo.

Cardok disse: “Saluti vostra altezza, se non le è di troppo disturbo le dispiacerebbe concederci la sua attenzione?” era udibile chiaramente disprezzo nelle sue parole.

Il re li guardò e disse “cosa volete generali? Non mi pare di avervi convocati” e continuò a scoccare la sua frusta.

Kyros disse “abbiamo riunto tutti e 100 i maghi, pensavamo che le avrebbe fatto piacere saperlo”

Il re disse con aria perplessa: “la riunione era oggi? Me ne ero dimenticato” detto ciò si alzò e fece cenno ai balestrieri di fare fuoco sulla schiera di persone disposte d’avanti al trono;

Dopodiché disse: “Voi due mi farete da scorta mentre andiamo”

“sissignore” dissero i due all’unisono senza entusiasmo.

Il re amava passeggiare per la città, la considerava il suo più grande orgoglio. Ogni volta che usciva rimaneva estasiato dalla bellezza dei giardini pensili, dai piccoli fiumi che scorrevano all’interno della città e dai bellissimi monumenti.

Era una soleggiata mattina di luglio, faceva molto caldo e i bambini erano fuori a giocare nei bellissimi giardini del palazzo reale, due bambine schizzarono accidentalmente il re con del fango:

“C-ci scusi vostra ma-maestà” dissero le bambine sinceramente dispiaciute

Il re le guardo amorevolmente e disse: “non preoccupatevi bambine” subito dopo averle superate disse: “Cardok, ammazzale.”

Cardok estrasse la spada e si scagliò sulle bambine che non emisero un suono, gocce di sangue volarono ovunque.

“Ottimo lavoro, procediamo” disse il re

Cardok tornò in fila, serrando il pugno per nascondere il taglio sulla mano.

 

 

1 P. I. = prima della caduta di Ilios / D. I. dopo la caduta di Ilios

2 Gli Alv avevano un grande potere magico, al contrario pochi umani possono usare la magia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @mercy mi spiace di non essermi accorto di quest'altro regolamento prima di creare questa discussione, ho appena commentato un altra discussione e spero che ora vada bene, aspetto comunque una vostra conferma per sapere se va tutto bene. Grazie mille per la disponibilità.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Dragonbreath benvenuto anche da parte mia. :)

 

Come ti ha anticipato correttamente @mercy per postare un proprio brano bisogna prima commentarne un altro secondo le regole dell'officina.

Devo chiudere. Per riaprire la discussione devi fare un commento e inviarne il link a uno staffer tramite messaggio privato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @Dragonbreath,

ho letto il tuo capitolo zero e provo a commentarti. Tieni conto del fatto che (come dice il mio profilo) io sono solo una tizia-che-legge e non ho competenze per correggere alcunché: delle mie osservazioni prendi solo quello che ti sembra utile e butta via il resto.

 

1) Ci sono tutti gli ingredienti per una storia fantasy con i fiocchi: il re crudele e assetato di potere, probabili intrighi di palazzo, la minaccia dei draghi. Sono curiosa di scoprire come saranno i maghi e cosa diranno.

 

2) Mi sembra che il prologo sia un po' troppo denso di informazioni. In qualsiasi racconto, ma in un racconto per ragazzi in particolare, le spiegazioni rischiano di annoiare il lettore. Hai tutto il tempo e i caratteri del mondo per contestualizzare la storia che racconti: lascia che scopriamo i contorni della vicenda poco a poco, attraverso i dialoghi e le descrizioni. 

 

3) Perché il re frusta donne e bambini nella sala del trono? Quale crimine hanno commesso? Potresti inserire un dialogo tra il re e i balestrieri o tra i due generali per dare qualche informazione in più, che permetterebbe di caratterizzare meglio la crudeltà del re.

 

4) Dal punto di vista strettamente stilistico, concederei qualcosa di più alle descrizioni. Faccio un esempio:

Il 4/8/2019 alle 19:12, Dragonbreath ha scritto:

Il re amava passeggiare per la città, la considerava il suo più grande orgoglio. Ogni volta che usciva rimaneva estasiato dalla bellezza dei giardini pensili, dai piccoli fiumi che scorrevano all’interno della città e dai bellissimi monumenti.

Era una soleggiata mattina di luglio, faceva molto caldo e i bambini erano fuori a giocare nei bellissimi giardini del palazzo reale

Della città, dei giardini e dei monumenti sappiamo solo che sono bellissimi. Ma "bellissimi" non vuol dire quasi nulla: io non riesco a immaginarli. I monumenti (di nuovo per esempio) di che materiale sono fatti? Cosa rappresentano? Sono antichi o nuovi? Il re potrebbe fermarsi un attimo a guardare un monumento e tu avresti una scusa per mostrarcelo, mostrandoci nel contempo lo stile e il grado di civilizzazione della città. Lo stesso dicasi dei giardini e degli (eventuali) edifici. Bastano poche parole al posto giusto.

 

Spero di averti detto qualcosa di utile, aspetto di leggere il resto. :) 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @mercy ti ringrazio molto per il tuo commento e per i tuoi consigli ai quali voglio rispondere punto per punto:

21 ore fa, mercy ha scritto:

Ci sono tutti gli ingredienti per una storia fantasy con i fiocchi: il re crudele e assetato di potere, probabili intrighi di palazzo, la minaccia dei draghi. Sono curiosa di scoprire come saranno i maghi e cosa diranno. 

grazie mille per i complimenti, ti preannuncio che ne i maghi ne il re dureranno a lungo.

21 ore fa, mercy ha scritto:

2) Mi sembra che il prologo sia un po' troppo denso di informazioni. In qualsiasi racconto, ma in un racconto per ragazzi in particolare, le spiegazioni rischiano di annoiare il lettore. Hai tutto il tempo e i caratteri del mondo per contestualizzare la storia che racconti: lascia che scopriamo i contorni della vicenda poco a poco, attraverso i dialoghi e le descrizioni.

Ti riferisci alla parte introduttiva con gli Alv e i draghi? Effettivamente avevo il sospetto che potessse essere una parte troppo prolissa, troverò un modo per snellirla.

22 ore fa, mercy ha scritto:

3) Perché il re frusta donne e bambini nella sala del trono? Quale crimine hanno commesso? Potresti inserire un dialogo tra il re e i balestrieri o tra i due generali per dare qualche informazione in più, che permetterebbe di caratterizzare meglio la crudeltà del re. 

 

questo dialogo avviene poco dopo tra il re e i maghi, nel quale viene enfatizzato anche il fatto che il re non sia semplicemente crudele ma proprio pazzo. In realtà la ragione per cui frusta e uccide quelle persone sarebbe intuibile, ma voglio comunque aggiungere il dialogo per spiegarlo meglio

22 ore fa, mercy ha scritto:

4) Dal punto di vista strettamente stilistico, concederei qualcosa di più alle descrizioni. Faccio un esempio:

Hai centrato il mio più grande difetto in ambito letterario: non sono molto bravo con le descrizioni. Devo effettivamente descrivere  in maniera migliore la città anche perchè in futuro sarà molto utile.

Ti ringrazio ancora per tutti i commenti, nel caso avessi qualcos'altro da dirmi sentiti libera di dirmi ciò che ti pare.

Grazie e alla prossima!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mi spiace di non poter aiutare con critiche costruttive, ma volevo chiedere se avresti mai fatto uscire il seguito che leggendo il prologo mi hai incuriosito

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @Dragonbreath,

 ho letto il tuo pezzo e quindi ti do la mia modestissima opinione, da appassionato di fantasy.

 

1 Completamente d'accordo con le osservazioni di @mercy:  personalmente non amo le spiegazioni. Il prologo per me deve essere una parte del testo che dà barlumi sulla storia, indizi che verranno svelati pian piano in seguito. Fossi in te avrei fatto scoprire al lettore il passato del tuo mondo, tramite dialoghi o racconti dei personaggi. Es: perché non partire direttamente dalla riunione tra il re e i maghi? Mettergli in bocca frasi del tipo: "È giunta l'ora che l'umanità non si più sottomessa al potere dei draghi! ecc... ecc.

 

2 Attenzione ai refusi:  ci sono parecchi errori di ortografia. Lettere maiuscole nei discorsi diretti, punteggiatura

 

3 Dovresti bilanciare meglio parti di descrizione e dialogo. Questi ultimi non sono male, ma rinforzali con cenni di descrizione. Es: il re volse i suoi occhi vuoti nella loro direzione: sembrava annoiato. Si grattò la barba ben tenuta con il manico della frusta, cose se volesse percepire l'odore di sangue delle sue vittime, più da vicino. “Cosa volete generali? Non mi pare di avervi convocati” e continuò a scoccare la sua frusta.

 

4 Non ho capito bene l'inizio: 

Il 4/8/2019 alle 19:12, Dragonbreath ha scritto:

Sala del trono
Due uomini camminano velocemente in un lungo e silenzioso corridoio, indossano entrambi un’armatura rosso sangue e portano una spada al fianco sinistro, i due parlano

Usi il presente, sembra quasi una premessa da testo teatrale.

 

5 L'idea è buona, incuriosisce. Soprattutto il re malvagio all'inizio!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 4/8/2019 alle 19:12, Dragonbreath ha scritto:

Tra i pochi umani rimast si forma un gruppo di guerrieri

Ciao @Dragonbreath. Già mi ispira da qui! ci sono tutti gli elementi che mi piacciono: draghi, fazioni diverse in conflitto, un re sanguinario e psicopatico, maghi, cavalieri... Fantastico!

 

Il 4/8/2019 alle 19:12, Dragonbreath ha scritto:

loro antenati2

quel 2? scusami non l'ho capito XD

Allora tranne qualche errore di ortografia qui e li, che, ovviamente, possono scappare quado si scrive, ti dico che questo prologo mi ha incuriosita davvero molto. 
Anche io come gli altri penso che per i dettagli sul passato di questo mondo sia meglio aspettare e far capire tutto strada facendo. Certo quei dettagli hanno suscitato la mia curiosità su Armònia e tutto il rapporto tra draghi e umani, ma effettivamente sarebbe più bello scoprire tutto con descrizioni successive e dialoghi tra i personaggi. I maghi sono i personaggi che più stuzzicano il mio interesse e mi piacerebbe poter leggere qualche descrizione in più sulla città. Comunque come base questa promette molto bene. Non so se ha scritto altro (mi sto addentrando ora per bene in questo forum), nel caso andrò subito a leggerlo! =) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×