Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Francescam

Le schede di lettura del Premio Italo Calvino

Post raccomandati

Direi a questo punto di non prendere troppo sul serio queste famigerate schede. In special modo quando non consigliano nulla, nessuna analisi critica, niente di niente. Ho capito che un lavoro può essere mediocre o addirittura  mal fatto, ma siccome il fine era quello di ricevere una scheda di lettura seria (100 euro) non ci si può sfilare così da questo impegno. Inoltre non credo che noi tutti autori sconosciuti abbiamo come comune denominatore un lessico non letterario @ivalibri  in quanto pure la mia scheda 

recitava di acerbità letteraria e lessico non letterario (ma non diceva precisamente le stesse parole, il senso era quello. L'ho già rimossa  :D)

 Lessico non letterario mi sembra una presa per i fondelli, non significa nulla. Non esiste un lessico non letterario. Il solo fatto di scrivere un romanzo con qualunque lessico, diventa letterario. Bello, brutto, sbagliato, ignobile, scorretto, ma quello è. Non mi sento neppure di dire secondo me, in quanto mi sembra abbastanza scontato che sia così. 

In ogni modo se non si può capire nemmeno cosa non ha funzionato nell'impalcatura di una storia, o di un romanzo, o ricevere un consiglio professionale su come migliorare le nostre storie, cosa partecipiamo a fare? Per farsi scrivere la trama del proprio lavoro mi sembra un po' sterile.  

La mia soluzione personale è stata di partecipare ad altri Concorsi con lo stesso romanzo.

Non è un buon modo di rapportarsi agli scrittori partecipanti questo, anche per il fatto di inviare le schede a ferragosto e oltre, mi sembra proprio poca serietà.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cara @Francescam è proprio per quello che sono delusa. La mia scheda non dà un giudizio negativo ma dice davvero troppo poco e in maniera vaga. Anch'io non capisco cosa intendano per lessico letterario e mi piacerebbe saperlo, visto che è l'unico consiglio che mi viene dato. E poi c'è la frase finale che, sarò tonta io, ma non capisco. Ve la riporto:

"Intatto si colga sempre il messaggio, sostenuto in tutti i racconti, che il valore della vita si manifesta proprio lì dove l'uomo per presunzione meno l'avverte." Cosa vuol dire?

Credo che con queste schede ci voglia un po' di fortuna...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@ivalibri  pare che i tuoi racconti contengano il messaggio che il valore della vita (quale? ) si manifesta proprio nel posto dove meno ce lo aspettiamo (quale?) perché siamo dei presuntuosi (cioè?) :super: 

Ecco perché hanno l'ossessione di lessico non letterario e acerbità di scrittura  :D

Loro sono dei geni incompresi  :asd:

  • Divertente 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cari amici

ora che è passato un po' di tempo, ho quasi digerito la scheda di lettura (mancata). Vi dirò non mi aspettavo questo clamoroso ritardo nell'inviare le schede di alcuni. Nei miei tre trascorsi con il Calvino le schede mi sono sempre arrivate nei termini e la segnalazione l'ho scoperta per caso dopo ferragosto di quell'anno, non ci avevo nemmeno guardato. Penso che solo il fattore c sia determinante. Se c'è un'autrice veramente imbranata sono io  e la mia scrittura lungi dall'essere perfetta, anzi, ho uno stile molto personale che ho formato con lunghi anni di lavoro e nel romanzo segnalato posso dirvi che balzava agli occhi la difficoltà del testo, l'impegno che occorreva per leggerlo (infatti non mi aspettavo la segnalazione). 

Sono molto scontenta quest'anno perché non ho trovato una motivazione, non hanno argomentato il loro commento, non hanno consigliato nulla. Inoltre mi è venuto il dubbio che il mio romanzo sia stato trattato così per il tema trattato, quindi  non penso che parteciperò più. Ci sono  tante altre strade da percorrere e tanti altri concorsi, magari da vincere :D ma penso che sia giunta l'ora per me di cercare un editore o un agente letterario, altro bel vespaio da affrontare O_O  

Sapete scrivo e scrivo sto facendo la raccolta dei miei romanzi inediti, ma sto cominciando a pensare che non sto andando da nessuna parte. Vincere, essere segnalati, essere menzionati non porta a niente, mi è già capitato. Serve solo a farti venire la depressione quando ti accorgi che inizia il gioco e finisce nello stesso posto. Sì ci vuole davvero molto fortuna, a prescindere da tutto. Nelle librerie non ci sono solo capolavori, anzi. E alcune volte, siamo sinceri, il vincitore di un premio importante non riusciamo nemmeno a finire di leggerlo (oltre che criticarlo aspramente dentro di noi)

 Insomma ci saranno dei giochetti di palazzo anche qui, oltre che nella nostra politica? :rotol:

 

  • Confuso 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cari tutti,

io ho deciso che parteciperò di nuovo quest'anno, alla prossima edizione del premio. Nonostante sia rimasta delusa dalla scheda ricevuta in ritardo e priva di indicazioni utili, voglio darmi un'altra possibilità. Questa è stata la mia prima partecipazione e non avevo grandi aspettative  (se non, ahimè, di ricevere una scheda ben fatta e utile, con un parere professionale per migliorare), anche perché ho inviato una raccolta di racconti ed ero consapevole di avere poche chance. Adesso voglio partecipare con un romanzo e spero di non rimanere delusa dalla scheda per la seconda volta (anche perché altrimenti sarebbe l'ultima!)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io non parteciperò. Se il libro non è piaciuto abbastanza l'anno scorso, non piacerà neanche quest'anno. Non sono delle correzioni o delle piccole modifiche a farti vincere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io quest'anno ho partecipato con la storia presentata l'anno precedente, dopo avere accolto tutti i suggerimenti della prima scheda.

La scheda di quest'anno riparte da capo con nuovi suggerimenti.

Non parteciperò la terza volta, primo perché sono convinto che otterrei solo una terza scheda di nuovi suggerimenti e secondo perché a furia di accettare suggerimenti finirebbe che la storia la scrivono loro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×