Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Post raccomandati

Nome editore: Cavinato Editore
Generi pubblicati: letteratura, scienza, economia, politica, religione, storia, avventura, medicina e personaggi, erotico, saggistica
Invio manoscritti: http://www.cavinatoeditore.com/carica-il-tuo-manoscritto/
Distribuzione: Il giardino dei libri, Macrolibrarsi, LibroCo, Licosa
Sito: http://www.cavinatoeditore.com/

Facebook: https://it-it.facebook.com/cavinato.editore

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buona sera ieri sera ho fatto la mia presentazione con Cavinato alla feltrinelli di Brescia.Avevo portato un'amica giornalista per moderare e un  attore per recitare alcuni passi.Staff di Feltrinelli disponibile e cortese.Avevano creato l'evento anche sul giornale pubblico. Aihmè poca gente(passanti), Cavinato non ha la forza per trascinare  pubblico. Personalmente bella esperienza, ma la rifarei solo con la certezza di un pubblico.:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A oggi, 13 agosto 2015, posso raccontare la mia esperienza con Cavinato.

Agli inizi di gennaio 2015 inizio a inviare due (tenete a mente questo numero) miei testi a diversi editori, scelti sulla base delle "recensioni" di questo forum. Cavinato è fra questi.

Tempo due o tre giorni, ricevo una mail dall'editore in persona, il quale mi chiede di chiamarlo appena possibile. Per farla breve, al telefono mi fa capire che non ha letto completamente i miei testi (non sarebbe stato verosimile in così poco tempo), ma che comunque rientrano, per quel che ha visto, fra i suoi interessi. Parliamo un'altra volta, e in data 28 gennaio 2015 firmo il contratto per la pubblicazione di due opere in ebook (la scommessa del futuro).

Ora, fra i vari articoli del contratto (vantaggioso anche per l'autore: 10% sulla copertina, sconto del 50% sulle copie acquistate dall'autore, rendiconto ogni sei mesi, spese di editing e correzione a carico dell'editore... cosa chiedere di più?), ne risulta uno - numero 3 - in cui si afferma che l'editore si impegna a pubblicare le opere entro sei mesi dalla consegna del testo, salvo problemi a lui non imputabili.

I testi sono stati inviati prima della firma del contratto, ossia quando Cavinato ha ricevuto i manoscritti in lettura. In ogni caso li riconsegno all'editor, come da istruzioni. E attendo.

Il 28 marzo, due mesi dopo la firma del contratto, contatto Cavinato per sapere a che punto è la fase di editing; ottengo come risposta che "l'editor ci sta lavorando". OK.

Il 28 aprile richiedo: stessa risposta.

Il 28 maggio contatto direttamente l'editor, la quale mi dice che NON ha ancora iniziato a lavorare su alcuno dei due testi perché ha avuto troppi romanzi in consegna e non ha avuto tempo. Questo mi fa rodere abbastanza, perché, fra le altre cose, il rapporto autore-editore si basa anche sulla fiducia. Una menzogna non aiuta. Ma OK.

Attendo.

Il 28 luglio, alla scadenza dei sei mesi preventivati, ricontatto l'editor. Lei mi dice che non ha iniziato a lavorare sui miei testi perché non è stata pagata, e dunque ha interrotto ogni lavoro. Il giorno stesso invio il modulo di diffida standard consegnatomi da un avvocato, e lo spedisco in Raccomandata 1 alla sede operativa di Brescia.

Il 5 agosto (mi pare) ricevo la conferma di Cavinato della mia volontà di disdire il contratto, affidando tutte le colpe all'editor che non ha rispettato i tempi.

 

Questo è quanto, ho ancora le mail conservate a testimonianza. Sei mesi buttati al vento, tempo sprecato che potevo impegnare nella ricerca di altri editori.

Un saluto, sperando di essere stato utile (anche se non sintetico).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buon pomeriggio a tutti

Vorrei aggiornarVi sulla mia esperienza con Cavinato dopo un anno di contratto.

Mi ha pagato due giorni fa i "miseri"diritti d'autore(ho venduto solo 19 copie) alla scadenza del contratto annuale.

Ha mantenuto l'impegno di  tradurre il mio testo in inglese dividendoci le spese a metà e prossimamente sarà pubblicatoi n e-book.

Non fa pubblicità, ma lo scorso marzo mi ha organizzato una presentazione alla Feltrinelli di Brescia , aihmè, per pochi intimi.

Mai visto di persona ma solo contatti per email o cellulare.

Ho deciso comunque di rinnovare per un 'altro anno non avendo un 'alternativa interessante.

Ha accettato le mie modifiche per il nuovo accordo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi rivolsi a questo editore qualche mese fa. Per evitare fraintendimenti: non ho nulla di negativo da dire su questo editore per quanto riguarda le sue pubblicazioni cartacee di prosa (saggi, narrativa) sulle quali ho sentito almeno due autori soddisfatti del proprio accordo editoriale, e c'è da dire che il catalogo presentato è senza dubbio interessante.

 

Parlo solo della sezione di pubblicazioni di poesia che Cavinato mi propose (come penso faccia nella grande maggioranza dei casi) solo in formato digitale. Qui devo dire di aver avuto un'esperienza negativa: l'editore sostenne che "la poesia non ha bisogno di editing", ed ebbi modo di constatare tale attitudine anche sfogliando alcuni dei loro e-books, in cui erano presenti errori anche grossolani di digitazione e impaginazione.

 

Inoltre l'impressione soggettiva (ma non potrei metterci la mano sul fuoco), derivata sia dalla tempestività della proposta di pubblicazione sia appunto dalla ricognizione del catalogo della collana di poesia, è che non fanno per nulla selezione, o quasi.

 

Parlo appunto riguardo a qualche mese fa; se la politica dovesse essere cambiata in questi ultimi mesi e le opere poetiche già in vendita dovessero essere state rivedute e corrette, non potrei che esserne felice.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buona sera  anche se mi vedete come nuovo utente in vero scrivo su questo sito da un pò di tempo con il nick name Melvin. Ho rapporti con Cavinato dal settembre 2014 con cui ho pubblicato il mio primo romanzo "Editato dallo Staff".

Cavinato non è un fulmine di guerra, ha  i suo limiti.personalmente non l'ho mai conosciuto, avendo avuto  solo rapporti per telefono ed email.

Dalla mia esperienza posso dirVi che ha sempre mantenut ogli impegni,non mi ha fatto mai promesse mirabolanti e fin dal primo giorno sapevo che non faceva editing o pubblicità alcuna.

Ma ha saldato con puntualità alla scadenza del contratto i modesti diritti d'autore.

Errori ne fa è vero, ma li corregge se li segnali.

Ci siamo divisi le spese a metà e a Gennaio il libro uscirà in inglese.

Spero di avervi dato un quadro più chiaro della situazione.

a presto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buon giorno a tutti. Rispondo a molti di voi, in forma generica, basandomi sulla mia esperienza con l'editore in questione.

Ho pubblicato il mio primo romanzo "Editato dallo Staff" in self-printing che è uscito nei primi giorni di gennaio, come eBook e cartaceo.

Intanto ne avevo terminato un altro "Editato dallo Staff" che, secondo la prassi, ho spedito ad alcuni editori, tra cui Cavinato, e a un paio di concorsi.

Anch'io sono stato contattao pochi giorni dopo dal dott. Cavinato, molto gentile e anche veloce nelle risposte. Il risultato è stato:

- l'editore ha riconosciuto di non aver letto tutto il libro ma, leggendo la dettagliata, seppur sintetica, sinossi e delle pagine qua e là si era fatto un'idea e l'opera gli era piaciuta.

- mi invia il contratto, con le stesse clausole commentate da alcuni di voi. Io ho apportato tutte le modifiche che ritenevo utili ai fini della chiarezza. Per esempio l'impegno a stampare entro sei mesi salvo cause e ritardi non dipendenti dall'editore è stato modificato riducendolo a "entro sei mesi". L'editore, lui e solo lui, è responsabile e da lui dipende se un libro si stampa oppure no.

- la copertina: ho scelto io, come per il primo libro, di fare la realizzazione non lasciando a un grafico estraneo la creazione di una copertina standard.

in definitiva se si parla con l'editore si possono limare differenze e trovare un'intesa. Come ha detto qualcuno di voi, non sarà il massimo ma....meppure io mi sento tale. Basta essere onesti e fin'ora lui con me lo é stato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho mandato il mio manoscritto, mi hanno contattato dopo pochissimo tempo (2 giorni!). Ho parlato con il dottor Cavinato che mi ha detto di essere interessato a pubblicarlo. Mi ha spiegato come lavorano e ha garantito che sono seri e onesti. Ho firmato dopo poco con loro il contratto per pubblicazione ebook (e in futuro eventualmente cartaceo) e ho dovuto chiedere l'editing del romanzo (l'editore neanche sapeva che necessitava di editing, non avendolo neanche aperto, quindi voleva pubblicarlo pieno di refusi ecc). Sul contratto ho specificato su mia iniziativa che l'Editore si impegnava a fare l'editing e pubblicare il romanzo entro 6 mesi.Editing mai ricevuto, romanzo mai pubblicato (è passato 1 anno) nonostante il contratto firmato da entrambe le parti e i miei continui solleciti. Ogni volta alle mie mail il dottor Cavinato rispondeva dicendo: eh, si, ora controllo... ah, strano, non hanno ancora fatto l'editing? ora lo faranno... 

e cose simili. *Editato dallo Staff*

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho recentemente pubblicato il mio primo romanzo con questo editore, inizialmente in ebook e dopo un paio di settimane in cartaceo. Nel complesso mi sto trovando abbastanza bene: l'editore e molto gentile e sempre pronto a soddisfare le mie esigenze. Ha inoltre effettuato l'editing, e per la versione cartacea mi ha affidato a una squadra di graficu molto gentili e professionali. L'unica grande pecca è la promozione, di cui si devono occupare in gran parte gli autori, ma per fortuna essendo il mio libro ispirato a un cantante posso contare sul sostegno dei fan del cantante in questione. Adesso, con l'aiuto dell'editore, sto cercando di organizzare una presentazione al circolo dei lettori. Tengo le dita incrociate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buon pomeriggio,

Posso confermare che Cavinato non sarà un grande editore e su lpiano della promozione è  quasi assente, ma è dinamico e con me  ha sempre mantenuto i patti.

Pochi giorni fa  ha pubblicato, come concordato da contratto, il mio romanzo in inglese ed è presente già in tutti gli store internazionali.

Cosa porterà ciò? Onestamente non saprei dirvelo. Rimango alla finestra e incrocio le dita.

Mi dispiace per  gli autori che sono rimasti delusi.

Io ho fatto l'esperienza sia di auto pubblicazione che con un editore con Essere Melvin, al momento come vendite non ci sono state molto differenze(minime). Ma posso garantire che Cavinato almeno paga i diritti  d'autore, non è poca cosa.

Saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La mia esperienza con questo editore è stata pessima, tanto che mi sono scoraggiata ed ho intrapreso la via del self. La mia esperienza è uguale a molti qui nel gruppo.. Contratto dopo pochi gg. All'inizio rispondeva alle chiamate o alle email, non appena il libro è uscito sulle varie piattaforme lui è come sparito.  Non ho mai avuto un riepilogo sul venduto, cosa che c'è stato. L'ultima volta che glielo chiesi mi rispose: "il resoconto ci sarà solo tra sei mesi."  Il nulla.. sparito..

Dopo di lui mi sono arrivate tante altre proposte da altre case editrici..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ad oggi, dopo due mesi dalla fine del contratto e diversi solleciti nel rimuovere il mio romanzo dai vari ebookstore, il mio libro è ancora pubblicato con la sua casa editrice. Nessun resoconto ricevuto, nonostante, per contratto vi fosse la clausola, con cui lui si impegnava a fornirmelo ogni 6 mesi.

Chi ha avuto a che fare con lui, come è riuscito a far togliere la propria opera dai vari ebookStore una volta finito il contratto ? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Sono stato contattato da Cavinato due giorni fa, tre ore dopo avergli mandato sinossi e i primi tre capitoli. Mi ha accennato a 460 pagine e un costo al pubblico di 25 euro. Ritengo sia troppo per il romanzo di un esordiente, se riesco a patteggiare 18 euro  al pubblico è probabile che accetti la pubblicazione. Io sono commerciante  e il mio potere di vendita e di propormi è vantaggioso a differenza di chi si deve affidare pienamente alla Casa Editrice per le vendite. Forse è per questo che la penso un pochino diversamente.

Detto questo ritengo che la cosa importante sia quello di farsi conoscere, piazzare il libro quà e là cercando di vendere il più possibile, così poi presentarsi al secondo libro ad eventuali Case Editrici con  dei numeri di vendita. Iniziare insomma e imparare dagli errori.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dopo quasi 3 mesi dalla fine del contratto non riesco ancora a tornate padrona della mia opera. I miei contatti con Cavinato si sono interrotti nel momento in cui ho firmato il contratto, da quel momento non mi ha più risposto al telefono e alle email faceva rispondere altri.

La mia esperienza è stata negativa, come già spiegato anche in altri post qui sul topic.

Il consiglio che posso dare è di pensarci bene, ma molto molto bene...

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tempo fa, ho avuto dei contatti telefonici con questo editore. Prima di leggere le testimonianze presenti in questa discussione, gli avevo inviato il mio primo manoscritto. L'email automatica mi arrivò dopo qualche istante. La mattina seguente decisi di telefonare al numero di cellulare che compariva e così feci. La chiamata mi fu subito interrotta e ricevetti un SMS nel quale l'editore mi chiedeva chi fossi. Mi presentai sempre via SMS e mi rispose dicendomi che era impegnato in una riunione. Il giorno seguente chiamai di nuovo e mi mandò un altro messaggino nel quale mi comunicava che era occupato. Allora, gli domandai l'orario nel quale lo avrei potuto trovare disponibile e mi disse che verso sera sarebbe andato bene. Richiamai la sera e nell'ennesimo SMS mi scriveva che era con amici e doveva vedersi la partita. :omicida: Il giorno seguente mi chiamò tre o quattro volte, ma ad essere impegnato ero io. Mi inviò un altro messaggio nel quale mi diceva che mi aveva chiamato più volte, che non aveva ricevuto nessuna risposta e che voleva parlarmi. Quando mi liberai dagli impegni, telefonai e mi scrisse in un messaggio che era nuovamente in riunione.

Alla fine, riuscì a chiamarmi e io riuscii a rispondere.

Si dimostrò molto simpatico. Parlò tantissimo di sé, di amici suoi, di suoi parenti, di viaggi che aveva fatto... poi mi disse che aveva letto qualche pagina del mio romanzo e che gli era piaciuto. Mi disse anche che c'erano grandi probabilità che il mio lavoro fosse pubblicato e che voleva tenersi in contatto con me. (Dopo qualche pagina letta... dopo nemmeno una settimana dall'invio).

Da allora non ci siamo più sentiti. E poi ho letto questa discussione.

  • Mi piace 9

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Le bozze con Cavinato sono controllate prima dell'uscita dei libri. Ti comunica le vendite e poi è sempre attento all'autore. Lo pubblicizza sui profili facebook e secondo me fa di tutto per accontentare l'autore. Io ho pubblicato due libri: *Editato dallo Staff*. Mi sono trovato bene. Nulla da ridire. 

 

Cavinato non è a pagamento. Mi sono arrivate le mie copie omaggio de *Editato dallo Staff* che sono servite a farmi pubblicità presso i giornalisti e via dicendo. Anzi! Se ne occupa lui stesso poi di inviare le copie per i giornalisti ed è sempre attivo per il bene dell'autore. 

 

Lui è bravo come editore. Si impegna ma ha bisogno di qualche dritta. Io non mi lamento per nulla. Appena c'è bisogno lui si fa in quattro. Con lui sono usciti *Editato dallo Staff*. Impeccabile. Le copie le forniva durante le presentazioni e poi onestissimo nella rendicontazione. Io non mi lamento per nulla. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno a tutti.

Parlerò della mia esperienza *Editato dallo Staff*

Che dire. Io con il mio *Editato  dallo Staff* (raccolta di racconti noir illustrati da una ragazza che di lavoro fa solo quello), ho avuto grandi soddisfazioni e dalla critica e da altre case editrici che lo stanno accogliendo in modo assolutamente positivo. Cavinato si appoggia ad un solo distributore (LIBROCO). Vai nelle librerie Mondadori e Feltrinelli e richiedi, per scrupolo, il tuo libro. Ti dicono che non è ordinabile (MONDADORI STORE piazzale stazione FS-PD). Poi, ti propone delle stampe per te e per le tue presentazioni. Il suo guadagno, pur definendosi editore gratuito, sta proprio nelle copie che tu gli ordini. Si appoggia alle più disparate tipografie in giro per l’Italia, spesso economiche *Editato dallo Staff* ti dice che l’unico sistema per farlo funzionare è il mercato americano. E quindi procurati la traduttrice (americana), procurati un editore che ti corregga, a meno che tu non sia un madrelingua inglese, ecc... Morale. Lui resterà sempre un bravo ragazzo per carità, ma lontanissimo dall’editore scrupoloso che solo uno scrittore altrettanto diligente si aspetterebbe di avere.

Ergo, o sei tu a farti una dose massiccia di pubblicità o scordati che questa casa editrice ti possa aiutare. Ne più e ne meno la mia esperienza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono autore Cavinato, vi faccio presente che, allo stato attuale delle cose:

 

- non ho mai ricevuto il mio compenso, tantomeno un resoconto del venduto

- non ho ricevuto l'ultima tranche di copie, ordinate e pagate per una presentazione, nonostante mi fosse stato assicurato che sarebbero arrivate in tempo (le sto attendendo dopo 3 settimane)

- non è stato aggiornato il file epub, dopo che era uscita una versione con errori, nonostante miei ripetuti solleciti.

- non sono stati spediti i libri che avevo domandato, in conto vendita, per alcune librerie. In alcuni casi sono stati spediti e ritirati pochissimi giorni dopo dallo stesso editore (presumo per rivenderli all'autore).

- la sua grafica, signora Mezzanzanica (nome di fantasia), mi ha comunicato di non ricevere lo stipendio da sei mesi

 

Questi sono i punti più salienti, per chi ha curiosità maggiori, sono disponibile in privato.

  • Mi piace 7

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono anche io un  autore di Cavinato.

Il Signor Cavinato non ha rispettato l'articolo 1 del contratto, quello basilare, riguardante la distribuzione, stampa e promozione del romanzo.

Sin dal maggio 2017 il mio libro non è disponibile all'acquisto sulle principali  piattaforme online ed è irreperibile in libreria (ad esempio Feltrinelli, Mondadori).

Nonostante numerosi solleciti, nulla è cambiato.

Ho ordinato due copie del libro che non sono mai arrivate.

Ho effettuato una correzione bozze mai presa in considerazione dall'editore.

Dovevo fare una presentazione in libreria,da me sollecitata a Cavinato almeno un miliardo di volte, ma né si è dato disponibile a fornire copie al librario, né ha fatto la correzione bozze da me inviata.

Molti altri miei colleghi sono in una situazione di mancato pagamento da diversi mesi e, alcuni da anni.

Io non ho ancora ricevuto nulla e attendo il 7 novembre per il resoconto semestrale, che mai arriverà, vista la situazione dei miei colleghi.

Non invia un rendiconto dettagliato delle vendite, quindi ci si deve basare sulla sua parola, che tra l'altro non arriva mai in termini concreti.

Infine, ho  mandato una  diffida per inadempienza dei termini del contratto. Ora, scaduti i termini della diffida, mi ritengo libero di pubblicare altrove, anche se non ha ancora eliminato il romanzo dal suo database. Procederò quindi per via legale.

Insomma, pubblicare  in self publshing è molto più semplice ed efficace.

 

  • Mi piace 2
  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve rispondo a Greg06, Anch'io sono un'ex autrice Cavinato, anch'io non ho mai ricevuto un resoconto ufficiale da lui, ma solo una mail stringata, e, nonostante il contratto fosse scaduto da più di un anno, continuavo a trovare il mio e-book negli store. Per evitare equivoci e vie legali gli ho scritto una Pec (gratis per 6 mesi da legalmail) in cui dichiaravo chiuso il contratto alla data della sua naturale scadenza, gli chiedevo gli estratti ufficiali per tutto il periodo in cui l'opera è stata acquistabile e gli intimavo di rimuove il libro on-line: Il giorno dopo era sparito tutto, però degli estratti conto neppure l'ombra.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, sono anche io un'ex-autrice Cavinato. (Questo incipit mi ricorda quello degli alcolisti anonimi...)

Confermo tutto quello che avete detto.

Vi riporto, in breve, i punti salienti della mia esperienza:

- Cavinato decise di pubblicare la mia opera in formato ebook, avendo letto solamente la sinossi e senza avere idea di cosa effettivamente contenesse il libro. Affermò che era il metodo più sicuro per un editore, perché quasi a costo a zero, e promise che nel caso le vendite fossero andate bene (specificando che non avrebbero dovuto essere necessariamente molto elevate) avrebbe pubblicato anche in cartaceo. Il cartaceo, poi, non si è mai visto;

- Non mi fu possibile eseguire un editing professionale sull'opera in quanto la ragazza che doveva occuparsene non veniva pagata da mesi, e mi disse che Cavinato continuava a riempirla di materiale su cui lavorare senza però accreditarle le somme dovute. Arrivò al punto di chiedere un esiguo compenso a me (cento euro) per editare il romanzo da oltre cinquecento pagine, ma alla fine non se ne fece niente;

- Il file epub dell'ebook presentava diversi errori di formattazione, per correggere i quali sono occorsi innumerevoli solleciti;

- Il resoconto sulle vendite da parte di Cavinato non mi è mai pervenuto, ho sempre dovuto io stessa sollecitare per sapere quante copie fossero state vendute (il mio contratto con lui è durato due anni), per poi scoprire diverse incongruenze con le cifre che mi riferiva: prima erano 12 copie in sei mesi, poi non si sa come sono diventate 9 complessive in tutti e due gli anni;

- Essendo che apparentemente le vendite risultarono così marginali, ovviamente, non vidi mai un centesimo di compenso;

- La promozione del libro è sempre stata pari a zero;

- Mi sono imbattuta in alcuni romanzi da lui pubblicati, che traboccano di errori e refusi spaventosi;

- Quando annullai il contratto, dovetti nuovamente sollecitare la rimozione dell'ebook dai canali di vendita a distanza di un mese dalla diffida.

 

Ecco, penso sia tutto. 

Al momento ho pubblicato in self, visto che la situazione è pressoché la stessa, con la differenza che perlomeno quando vendo qualche copia ricevo la mia parte sui diritti d'autore e posso sempre chiaramente vedere l'andamento delle vendite, nonché gestire l'opera come preferisco.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti, sono un giovane autore che si è fidato molto di Cavinato Editore, ma, leggendo queste righe, sono abbastanza allarmato.

Avevo puntato molto su questo editore, il quale mi aveva dato fiducia, per le mie opere, e a cui sono grato per questo.

Ho firmato con lui due contratti, uno per *libro1* e l'altro per *libro2* il primo firmato il 4-3-2015 e l'altro il 14-06-2016.

Il primo contratto non riporta la dicitua dei due anni di sottoscrizione, il secondo si. I diritti sono scaduti, su *contratto2*, da giugno dello scorso anno.

 

Da allora ci siamo sentiti ogni tanto, poi, per varie beghe lavorative e in famiglia, non ho più sentito il Sig.Cavinato, nè lui si è più fatto vivo.

Leggo da contratto che lui non ha rispettato il punto 6 di esso, da tempo immemore, infatti, non ricevo rendiconti a riguardo dei miei romanzi.

E qualcosa sono sicuro di avere venduto, come dimostrano recensioni e pubblicità fatte su vari canali, tra amici e non solo.

I miei romanzi sono in vendita su Amazon, se scrivete titolo e il mio nome e cognome.

Cosa posso fare?

Cosa mi consigliate di fare?

Di provare a sentirlo, se mi risponde, farmi dare i resoconti delle vendite e prendere quello che mi spetta (sono sicuro non siano chissà quali somme) e salutarci lì?

Oppure cosa dovrei fare?

Se mi tolgono anche la scrittura sono finito.

Grazie a chi saprà, vorrà, e mi potrà aiutare

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

*Editato dallo Staff*

Come ho scritto tempo fa io nel 2014 stipulai due contratti con Cavinato. Dopo mesi di attesa inutile scoprii che la persona delegata a eseguire l'editing del mio romanzo non aveva mai iniziato il lavoro perché non era stata pagata. Mi fece buttare sei mesi della mia vita, e intanto al telefono diceva che era tutto ok, che non dovevo preoccuparmi. Poco dopo gli spedii la raccomandata per sciogliere il contratto.

Questa la mia personale esperienza con la Cavinato Editore International, per cui @Zeikfried911, se non ti trovi bene con un editore che non risponde concretamente ai tuoi tentativi di comunicazione c'è sempre modo per farsi valere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Discussione aggiornata. Ricordiamo agli utenti che, in occasione dell'attività di aggiornamento e snellimento dei topic delle CE, alcuni post sono stati rimossi o editati, in relazione alle recenti leggi sulla privacy e la responsabilità indiretta dei gestori sui contenuti. Anche i post OT, o contenenti pareri personali e informazioni non essenziali alla funzione della sezione, o informazioni ripetute, simili a quelle già scritte da altri, sono stati e saranno da qui in poi nascosti o editati a discrezione dello Staff. Vi chiediamo, quindi, la cortesia di aiutarci a mantenere snelli e facilmente consultabili i topic.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao. 

Ho ricevuto una proposta editoriale da questa CE, ma, da quello che leggo, non sono molto propenso ad accettare.

Oltre tutto, richiedono qualcosa per la fase di editing.

Non so bene cosa pensare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Giulio Santoni Viste le esperienze, fra le quali c'è anche la mia, ti consiglio caldamente di rifiutare.

Cosa intendi con "richiedono qualcosa per la fase di editing"? Ti è stato chiesto un contributo economico?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sono il Prof. Filippo Mascolo, medico U.S.A. ora in Italia. Poichè scrivo libri di carattere scientifico di medicina ufficiale ed olistica, purtroppo ho avuto la sfortuna di conoscere e dare credito a Cavinato. Confermo tutto ciò che di negativo è stato scritto su di lui. Persino la sua famiglia mi aveva messo in guardia ma inizialmente pensavo che fosse in buonafede. Ora sono in causa penale. Trovo i miei 4 libri in vendita sui siti più svariati di tutto il mondo, i contratti sono scaduti da anni, mai un resoconto, mai un euro. Secondo lui si vendevano poche copie. L'impaginatore all'epoca mi disse telefonicamente che non avrebbe finito il mio libro perchè non poteva lavorare gratis e non veniva pagato dall'editore. Conobbi la seconda impaginatrice la quale osannava Cavinato fino a quando si rese conto che il suo lavoro non sarebbe mai stato pagato. Finalmente  la verità su questa persona sta venendo a galla e spero che questa mia testimonianza sia utile agli altri per evitare di cadere nella sua trappola.  Grazie. Saluti. Prof. Filippo Mascolo

  • Mi piace 1
  • Triste 1
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite kalliope

Oggi pomeriggio stavo valutando di pubblicare con questa casa editrice, che ha conti fatti sembrava riportare punti di contratto validi tra tutti quelli che mi sono arrivati da C.E. a pagamento. Chiedono 0.52 cent per pagina per cartaceo e 0,20 per ebook da versare prima della messa in stampa dell'opera.

Rileggendo tutta la bozza di contratto mi sono accorta che non si accenna minimamente ai codici da assegnare ai libri o dei depositi delle copie del libro nelle varie biblioteche nazionali, non parlano di tiratura del libro, contratto di 24 mesi, distribuzione italia europa stati uniti, pubblicazione entro 6 mesi salvo problematiche non imputabili all'editore, Royalty 10% per le due versioni pagate al raggiungimento della somma di 100 euro, rendiconto ogni sei mesi, a conti fatti hanno messo il totale di quello che dovrei versare (per circa 90 pagine 64,80 euro più ebook). tutto molto bello a dirla così.

Facendo poi due più due tra le precedenti mail e i vostri commenti ho fatto caso ad altre cose che alla fine dei fatti danno solo conferma a tutto quello che ho letto qui sopra

Credo proprio di rifiutare la loro proposta! Grazie per le vostre condivisioni!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×