Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

valsiwho

Premio Italo Calvino XXXIII edizione [scad. 28/10/19]

Post raccomandati

A me partecipare al Calvino è piaciuto, non mi sono pentito dei soldi che ho speso e al contrario mi dispiace non partecipare anche quest'anno (se non lo faccio è solo perchè non ho nulla di nuovo da proporgli). Ora c'è da capire perchè mi sia piaciuto. Ho l'impressione che molto dipenda dal fatto che mi ha tenuto vivo per circa nove mesi, tra l'attesa di vedere se rientravo tra i finalisti e poi tra i segnalati. Non ho portato a casa niente, solo una scheda che dice che ho una bella penna ma che ancora non l'ho usata al meglio. Molti potranno pensare che sia stato questo ad appagarmi, la consolazione di vedermi riconosciuta la possibilità di essere uno scrittore, una sorta di credibilità letteraria, ma vi assicuro che non è così. Non mi basta questa credibilità, voglio incontrare le persone in metropolitana che leggono un libro che ho scritto io e voglio scorgere sui loro visi l'espressione di chi è talmente coinvolto in quello che sta leggendo che rischia di non accorgersi di essere arrivato e che è il momento di scendere dal treno.

La certezza di essere letto e quella di ricevere un feedback che ritengo tutto sommato qualificato è sicuramente l'appeal di questo Premio. I costi che si devono sostenere sono a mio avviso accettabili, anche se mi rendo conto che la cosa può essere molto soggettiva (la mia è la valutazione di uno che lavora stabilmente da vent'anni e non può essere identica a quella di uno studente o di un precario). La tempistica e le modalità con cui il tutto si sviluppa ho già avuto modo di definirle un tantinello sadiche, ma ne comprendo le ragioni (servono ad alimentare l'attesa lungo tutto il ciclo di vita del concorso). Quello su cui invece vi invito a riflettere è la presa che il Premio ha sull'editoria. La mia impressione è che stia un po' scemando, almeno a giudicare dalle case editrici con cui hanno pubblicato o si apprestano a pubblicare i finalisti. Tranne pochissime eccezioni, si stratta di CE medio piccole, non particolarmente blasonate. Sì lo so, magari molti di noi si farebbero comunque tagliare un braccio pur di pubblicare con queste CE, ma rispetto al passato mi sembra non si possa negare che ci sia stato un netto peggioramento. Come si può spiegare questa cosa? Forse i manoscritti arrivati in finale la scorsa edizione non erano poi così belli (livello non particolarmente eccelso dell'edizione? Comitato di lettura che ha selezionato male?); forse il premio Calvino non ha più quella forza di muovere i big; o forse questa è solo un'altra di quelle cose che si spiega con la più generale crisi dell'editoria. La risposta non la conosco.

Mi scuso per essermi dilungato troppo e spero comunque di essere stato di aiuto a qualcuno.

In bocca al lupo a chi parteciperà.

  • Mi piace 6
  • Grazie 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Una scheda di valutazione positiva fa dubitare ancora di più di una negativa. Se è negativa ti fa capire che è meglio lasciare perdere e che forse la scrittura non è la tua dote più grande. Ti permette di andare a vanti e concentrarti su altre cose che sai fare meglio, senza perdere tempo a rincorrere sogni irrealizzabili. Se è positiva invece ti chiedi "quanto positiva?". Positiva da potenziale scrittore o da amatore? Mi piacerebbe che in fondo alla scheda il comitato aggiungesse un consiglio del tipo continua che sei bravo o lascia perdere la scrittura non è la tua arte.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
41 minuti fa, Rescritto ha scritto:

Mi piacerebbe che in fondo alla scheda il comitato aggiungesse un consiglio del tipo continua che sei bravo o lascia perdere la scrittura non è la tua arte.

Non ti scrivono questo però ti fanno capire come puoi migliorare, ti danno dei consigli espliciti, che forse non ti cambiano la vita ma è pur sempre un modo per incoraggiarti a fare meglio, e, a mio parere, non è poco. Al contrario, se il testo secondo loro ha molti difetti e nessun pregio, stai sicuro che ti fanno capire anche questo, senza mezzi termini, come puoi rilevare da alcune testimonianze nelle discussioni passate. Quindi se partecipi per capire se, dal loro punto di vista, sia il caso di mollare o no, tranquillo, lo capisci di certo. Poi però rimane sempre alla base il discorso dell’oggettività di chi legge e della fiducia che siamo disposti ad accordargli.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Ho da poco finito di leggere l'animale femmina e l'inverno di Giona e non mi paiono affatto dei brutti libri anzi, mi hanno colpito molto positivamente. Quindi, se come dici, le case editrici più importanti  hanno deciso di non puntare più sugli esordienti del Calvino non credo che dipenda dalla qualità delle opere finaliste. È molto più probabile che dipenda dalle vendite che forse non sono andate come speravano. Purtroppo per un esordiente non basta scrivere un buon libro, questa è la cruda verità. L'editoria ragiona in termini di utili. Sono a tutti gli effetti delle aziende e come tali ragionano, con buona pace della letteratura. Comunque anche quest'anno, se riesco a finire in tempo, parteciperò al concorso nonostante abbia criticato la mia scheda di lettura. D'altronde l'incoerenza è l'unica legge che riesco a rispettare (no, non è incoerenza è che subito ragiono di panza e poi con la testa. Avevano ragione loro).

In bocca al lupo a tutti i partecipanti.

 

Saluti,

 

Mirko

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno, mi sono accorta che nel frontespizio vi è una seconda pagina vuota. Voi la lasciate così o la eliminate? Grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, Ecate ha scritto:

Grazie @Lucio Siciliano, mi era venuto il dubbio che potesse servire per prendere appunti durane la lettura :facepalm:

Hanno comunque spazio, per prendere appunti, come il retro delle pagine. Poi, io sarò il solito pessimista: non credo proprio che prendano chissà quanti appunti! Alla fine, io ho partecipato per non lasciarlo intentato. Sono già due anni che vedo il bando è non partecipo. Stavolta mi sono mosso per tempo....buona fortuna a tutti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, Ecate ha scritto:

Buongiorno, mi sono accorta che nel frontespizio vi è una seconda pagina vuota. Voi la lasciate così o la eliminate? Grazie.

Vado a interpretazione, che mi deriva dall'essere del mestiere: secondo me la seconda pagina vuota serve a far capire che il frontespizio deve essere stampato solo in bianca (solo fronte), nonché a facilitare il lavoro di esportazione del file. Infatti, a unire il file pdf del frontespizio al file pdf del romanzo, dovrebbe risultare: frontespizio (pg. 1), pagina bianca (pg. 2), prima pagina del romanzo (pg. 3). Così si può passare il file intero allo stampatore e chiedere la stampa in bianca e volta (fronte e retro), sapendo che dietro al frontespizio non verrà stampato nulla.

È regola che il retro del frontespizio sia vuoto o che presenti un colophon, a seconda della pubblicazione – puoi verificare in autonomia prendendo un qualunque libro in libreria –. In questo caso, credo proprio che debba essere vuoto ;)

  • Mi piace 1
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Lucio Siciliano ha scritto:

Hanno comunque spazio, per prendere appunti, come il retro delle pagine.

Quindi tu non hai stampato fronte e retro? Ora mi sorge un altro dubbio, se stampare o meno solo da un lato...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Ecate ha scritto:

@Miss Ribston, se non ho capito male, consigli di stampare fronte e retro.

Per rispetto degli alberi e per facilità di lettura, sì.

Inoltre, se chiedono la rilegatura a caldo, mi viene da pensare che vogliano dei cartacei il più simili possibile a un libro vero e proprio. ;)

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 26/10/2019 alle 17:45, Ecate ha scritto:

Quindi tu non hai stampato fronte e retro? Ora mi sorge un altro dubbio, se stampare o meno solo da un lato...

Scusatemi, ma mi sembra un problema cavilloso e stupido. Io ho stampato solo la fronte delle pagine, nulla toglie che qualcun altro stampi fronte e retro. Ognuno fa come vuole. A termini di regolamento, sul sito del premio, si dice soltanto che la prima pagina deve essere il frontespizio. Che il retro sia bianco, o ci sia stampato qualcosa, non mi sembra un problema. Altrimenti avrebbero specificato espressamente che la seconda pagina o il retro dovevano essere bianche. Non perdetevi in un bicchiere d'acqua, colleghi scrittori!

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Oggi è l'ultimo giorno utile per inviare. Adesso o mai più, come si suol dire. Io ho seguito il percorso del mio pacco col sito delle poste italiane: è arrivato in consegna la settimana scorsa, proprio il giorno del mio compleanno. Magari è un buon auspicio!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
14 ore fa, Lucio Siciliano ha scritto:

Scusatemi, ma mi sembra un problema cavilloso e stupido. Io ho stampato solo la fronte delle pagine, nulla toglie che qualcun altro stampi fronte e retro. Ognuno fa come vuole. A termini di regolamento, sul sito del premio, si dice soltanto che la prima pagina deve essere il frontespizio. Che il retro sia bianco, o ci sia stampato qualcosa, non mi sembra un problema. Altrimenti avrebbero specificato espressamente che la seconda pagina o il retro dovevano essere bianche. Non perdetevi in un bicchiere d'acqua, colleghi scrittori!

Certo, davo suggerimenti, visto che è saltato fuori l'argomento. Se c'è chi si pone il problema, mi sembra corretto dare la riposta più pertinente possibile, dettata da esperienza e buon senso ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho partecipato, decidendo all'ultimo momento.

 

Sicuramente ho rischiato perché ho terminato la mia revisione a settembre (e non è stato editato) e la copisteria, pur assicurandomi le due copie a caldo, ha fatto un mezzo casino. Però è il mio primo concorso in assoluto e se riceverò una scheda di valutazione positiva, sarò già contenta. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 30/10/2019 alle 13:18, Ecate ha scritto:

@Gabriele Valenzahanno postato la foto, ma mancano i testi spediti l'ultimo giorno, compreso il mio :sorrisoidiota:

Ho visto anch'io la foto su facebook, ma è difficile riconoscere il proprio testo in mezzo a quelle file di maneggi cartacei. Visti di costola, i libri si assomigliano tutti...

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono andata a guardare la foto anch'io, tanto per avere un'idea. Ecco, quei tomi da millemilamilioni di battute mi fanno svenire già da qui. Cosa ci avranno mai scritto, in tutte quelle pagine? Temo che siano anche cose tristissime e drammatiche, dalla mole forse irrisolte. Mi sa che mi fanno vincere solo perché il mio è corto e comico 😂

  • Divertente 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ragazzi, aspettiamo a giorni di sapere il numero esatto di partecipanti al concorso. Se è vero che quest'anno c'è stata un'affluenza record, allora mi aspetto dai novecento manoscritti in su. Un bel banco di prova, non c'è che dire. E solo l'1% sarà tra i finalisti. Staremo a vedere. In bocca al lupo a tutti!

:metal2: 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Kronos ha scritto:

Ragazzi, aspettiamo a giorni di sapere il numero esatto di partecipanti al concorso. Se è vero che quest'anno c'è stata un'affluenza record, allora mi aspetto dai novecento manoscritti in su. Un bel banco di prova, non c'è che dire. E solo l'1% sarà tra i finalisti. Staremo a vedere. In bocca al lupo a tutti!

:metal2: 

La cosa mi spaventa un bel po' ad esser sincero. Be', io intanto farò in modo di aver pronto un libro da inviare alla prossima edizione: almeno potrò servirmi dei loro consigli per migliorare questo già in concorso. Chissà!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ogni anno, nei vari concorsi letterari, dicono che c'è stata un'affluenza da record... Avete mai sentito qualcuno dire il contrario? Poi, quale sia il dato effettivo, non possiamo saperlo.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho ricevuto la mail che mi conferma l'iscrizione al premio Calvino. Mi si dice che posso attivare gratuitamente l'abbonamento alla rivista del premio, l'indice. Anche se poi si parla di "sconto", e mi pare un po' ambiguo. Dovrebbe essere gratuito, comunque, o almeno penso. Qualcuno ha già seguito la procedura indicata, o c'è già passato in precedenti edizioni?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Questa discussione è chiusa.

×