Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ospite Linda Rando

Edizioni Della Vigna

Post raccomandati

Ospite Linda Rando

Nome editore: Edizioni della Vigna

Generi pubblicati: Fantastico, fantasy, gialli, fantascienza, thriller

Metodo di ricezione dei testi: http://www.edizionidellavigna.it/autori/collabora.htm

Distribuzione: diretta, attraverso il sito http://www.edizionidellavigna.it/altrepag/ordini.htm

Sito: http://www.edizionidellavigna.it/

Facebook: https://it-it.facebook.com/pages/Edizioni-Della-Vigna/128954663879647

 

Dal 2016 valutazioni sospese fino a data da destinarsi. Vautano ancora racconti e articoli inediti di genere fantastico/fantascientifico per la rivista Quasar.

 

-----------------------------------------------------------------------------

 

Cita
Buongiorno, Sig.ra Rando, e ci perdoni per la sinteticita': il tempo, purtroppo, e' sempre quello che e'...

Potra' trovare risposta a parte delle sue domande su http://www.edizionid...i/collabora.htm

http://www.edizionid...enti/eventi.htm

Alle quali aggiungo che, essendo reduce da PARECCHIE brutte esperienze in passato (la scorrettezza e' di questo mondo, e non e' appannaggio esclusivo di certi editori...), entro fine novembre rendero' disponibile sul sito una guida per la presentazione dei testi a noi da parte degli autori, in cui chiariro' che NON prenderemo in considerazione proposte inviate contemporaneamente a piu' case editrici. Non sa quanto tempo (che per gli autori e' gratuito, ma per me no) ci si perde! Visto che ormai nei suoi tempi di risposta per un parere su un manoscritto indica 10-12 mesi, credo che cominci a rendersene conto.

Piu', tanto per darle l'idea del carattere della nostra casa editrice, uno degli ultimi annunci apparsi sulla nostra HP:

Per gli aspiranti autori di fantascienza Vi segnaliamo il Premio Giulio Verne. Partecipazione gratuita, primo premio 500 euro, i racconti primi tre classificati e quello della sezione speciale pubblicati gratuitamente dalle Edizioni Della Vigna. Scadenza 31/12/2009.

Maggiori informazioni sul sito ufficiale del premio.

Riguardo alla promozione, facciamo quel poco che un microeditore puo' fare:

non possiamo certo permetterci passaggi sulla RAI o su Mediaset (pure se una volta siamo stati su RaiNews 24 e un'altra su Odeon TV, ma quelli sono eventi per noi decisamente rari). Quel che possiamo fare e' inviare copie per recensione a quotidiani locali o siti Internet, e aiutare l'autore con presentazioni (per la cui realizzazione dovra' mettere anch'egli un certo impegno, non economico: io sono di Milano, e per me organizzare direttamente una presentazione in una libreria di Catania non e' affatto agevole).

Insomma, chi e' pubblicato da noi non ci deve nulla. Certo, se si scelgono altri servizi editoriali (e NON, tendo a sottolinearlo, una pubblicazione:

se pubblico, e' perche' ritengo di poterci guadagnare, anche se poi magari sbaglio), il discorso cambia.

Ma sono appunto servizi editoriali, e' cosa ben diversa dalla pubblicazione:

se vuoi stampare il tuo "capolavoro" per regalarlo a 50 amici, sappi che stai pagando un tipografo, e non un editore (non ci sara' in questo caso ISBN, promozione o quant'altro). E lo mettero' ben in chiaro, come del resto stanno gia' facendo altri editori che vedo sul suo sito come "free", e che addirittura hanno aderito al "manifesto contro il contributo editoriale".

Chi pubblica con noi, non ci deve nessun contributo economico. Ne' mai ce lo dovra'.

Cordialmente,

 

Solo io noto un'amarezza di fondo nella voce dell'editore?

Modificato da ElleryQ

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche io la noto, però come si fa a mandare un manoscritto ad una sola casa editrice? Ogni casa seria ha almeno 2-3 mesi di tempo di valutazione, e a volte nemmeno ti rispondono in caso di rifiuto. Uno rischia di dover aspettare anni prima di trovare la casa editrice giusta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Condividio ciò che ha appena scritto maximod! Non è sinceramente possibile inviare di volta in volta un manoscritto ad una sola casa editrice e attendere una risposta che probabilmente non ti giungerà in nessun caso!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Linda Rando

Eh lo so. Che poi mi domando come facciano a verificare se il manoscritto è stato mandato a più editori :roll:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Possono solo intuirlo, ma non averne la certezza :roll:

Ricordo una casa che chiedeva una penale qualora l'autore avesse sottoposto l'opera a più editori contemporaneamente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Linda Rando

Ma o_O certe cose hanno ancora il potere di lasciarmi senza parole.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questo è un editore che conosco personalmente.

Tratta un genere molto ostico... ma è un buon editore. Gli mandai qualcosa tempo fa, non andò. Ci sentimmo per telefono e lui fu molto gentile, mi disse delle cose che mi aiutarono a scrivere.

Per quanto riguarda l'invio delle opere a un singolo editore, non è una cosa lametata solo da Luigi (titolare della sopradetta casa editrice)

E' un circolo vizioso. Le lungaggini delle valutazioni sono dovute al fatto che molti autori mandano in modo indiscriminato i testi. Intasando le case editrci. Se tutti fossero più attenti e valutassero meglio, i tempi di valutazione passerebbero da sei mesi a un mese.

E non è poco.

Dall'altra parte, ovviamente si può dissentire, perché la situazione è questa e un autore non è giusto che aspetti sei mesi una risposta che forse non arriverà mai. Vuole riusciere a pubblicare pirma di avere la dentiera e le macchie sulla pelle.

Come ho detto... è un circolo vizioso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Come fanno a verificare se un autore ha mandato il manoscritto a più editori?

Semplicemente, non lo sanno.

Ma quando magari ti dico che va bene e tu gli rispondi "No, guardi, pubblico con un'altra casa editrice. Sa mi hanno risposto ieri" E quello si dice: "C...o, ho perso un mese per leggere un malloppo di 500.000 battute per nulla" e si incazza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Come fanno a verificare se un autore ha mandato il manoscritto a più editori?

Semplicemente, non lo sanno.

Ma quando magari ti dico che va bene e tu gli rispondi "No, guardi, pubblico con un'altra casa editrice. Sa mi hanno risposto ieri" E quello si dice: "C...o, ho perso un mese per leggere un malloppo di 500.000 battute per nulla" e si incazza.

be, siamo in un libero mercato: ci è data la possibilità di scegliere e ovviamente decideremo per l'editore più conveniente e gentile e professionale. Anzi, se un editore si sente dire di no dall'autore perché ha scelto un'altra casa editrice, a maggior ragione se lo dovrebbe "sruffianare" per altri manoscritti, e non incavolarsi perché non è stato scelto.

Io ho un manocritto che mi hanno accettato 2 case editrici: a entrambe ho detto che vorrei che il libro fosse pubblicato non prima di marzo 2010 per motivi di marketing, ma che intanto sto raccogliendo informazioni per poi decidere quale casa editrice: ebbene, un editore che ho conosciuto personalmente mi ha detto che attende notizie, dopo avermi dato tutte le info di cui avevo bisogno, l'altro via mail non mi ha più risposto (se veramente ci tiene al mio manoscritto cerca di conquistarselo, come una bella donna! :D ).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Questo è un editore che conosco personalmente.

Tratta un genere molto ostico... ma è un buon editore. Gli mandai qualcosa tempo fa, non andò. Ci sentimmo per telefono e lui fu molto gentile, mi disse delle cose che mi aiutarono a scrivere.

Per quanto riguarda l'invio delle opere a un singolo editore, non è una cosa lametata solo da Luigi (titolare della sopradetta casa editrice)

E' un circolo vizioso. Le lungaggini delle valutazioni sono dovute al fatto che molti autori mandano in modo indiscriminato i testi. Intasando le case editrci. Se tutti fossero più attenti e valutassero meglio, i tempi di valutazione passerebbero da sei mesi a un mese.

E non è poco.

Dall'altra parte, ovviamente si può dissentire, perché la situazione è questa e un autore non è giusto che aspetti sei mesi una risposta che forse non arriverà mai. Vuole riusciere a pubblicare pirma di avere la dentiera e le macchie sulla pelle.

Come ho detto... è un circolo vizioso.

Capisco le ragioni dell'editore, ma dal'tro canto è impensabile che un autore mandi un libro ad un singolo editore. Forse le soluzioni sono le seguenti: inviare una sinossi (lo so è odioso essere giudicati in base alla sinossi)via mail per una prima valutazione e dopo su richiesta dell'editore inviare il libro completo. Altra soluzione L'editore chiede un opzione di un massimo di due mesi scaduti i quali l'autore è libero di firmare il contratto con un altro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Come fanno a verificare se un autore ha mandato il manoscritto a più editori?

Semplicemente, non lo sanno.

Ma quando magari ti dico che va bene e tu gli rispondi "No, guardi, pubblico con un'altra casa editrice. Sa mi hanno risposto ieri" E quello si dice: "C...o, ho perso un mese per leggere un malloppo di 500.000 battute per nulla" e si incazza.

be, siamo in un libero mercato: ci è data la possibilità di scegliere e ovviamente decideremo per l'editore più conveniente e gentile e professionale. Anzi, se un editore si sente dire di no dall'autore perché ha scelto un'altra casa editrice, a maggior ragione se lo dovrebbe "sruffianare" per altri manoscritti, e non incavolarsi perché non è stato scelto.

Io ho un manocritto che mi hanno accettato 2 case editrici: a entrambe ho detto che vorrei che il libro fosse pubblicato non prima di marzo 2010 per motivi di marketing, ma che intanto sto raccogliendo informazioni per poi decidere quale casa editrice: ebbene, un editore che ho conosciuto personalmente mi ha detto che attende notizie, dopo avermi dato tutte le info di cui avevo bisogno, l'altro via mail non mi ha più risposto (se veramente ci tiene al mio manoscritto cerca di conquistarselo, come una bella donna! :) ).

Peccato che maggior parte degli editori non aspetti. Hanno un Badget annuale e se non pubblicheranno il tuo libro, pubblicheranno quello di un altro.

L'editore che attende notizie ti sta facendo un piacere che non hai nemmeno idea. Perché qui nessuno attende, i tempi son troppo lunghi già di loro.

Conquistarselo? Mi spiace, questo funziona solo se ti chiami Valerio Massimo Manfredi o Valerio Evangelisti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho dato un'occhiata al loro sito. Hanno parecchi titoli, in soli tre anni, e propongono spesso tre versioni di un testo: una cartacea "normale", un'altra di lusso per collezionisti, e una in ebook economico. La grafica mi pare eccelsa. Danno un assaggio dei libri, ne ho letto qualcuno e ne sono rimasto molto favorevolmente impressionato: scritti bene, ottimo editing, prosa scorrevole e lontana anni luce da certi dilettantismi dell'ultima ora. Insomma, ho avuto l'impressione di trovarmi di fronte a un editore di quelli di una volta, che lavora con passione. Per rispondere a una mia sinossi e alle prime 30 pagine del libro (da me spediti secondo la loro preferenza), hanno impiegato due mesi. Questo è indice di professionalità e di serietà assoluta, secondo me.

Ottimo editore.

Per quel che concerne il discorso della valutazione multipla, presso altre CE, non mi pare un ostacolo insormontabile. Dopo aver letto una bozza del materiale (sinossi ed estratto), se sono interessati specificano (molto cordialmente): "se il romanzo è ancora disponibile e non sottoposto al giudizio di altri editori, la preghiamo di inviarcelo in forma completa"...

Nessun problema, quindi... :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Per rispondere a una mia sinossi e alle prime 30 pagine del libro (da me spediti secondo la loro preferenza), hanno impiegato due mesi. Questo è indice di professionalità e di serietà assoluta, secondo me.

Ottimo editore.

La mia impressione è stata un po' diversa, visti i tempi notevolmente differenti, con risposta arrivata giusto questa settimana... 4 mesi e mezzo per rispondere a una sola sinossi, benché in 2 versioni, di cui una di 8mila battute, ma non mi paiono paragonabili a 30 pagine :shock:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Per rispondere a una mia sinossi e alle prime 30 pagine del libro (da me spediti secondo la loro preferenza), hanno impiegato due mesi. Questo è indice di professionalità e di serietà assoluta, secondo me.

Ottimo editore.

La mia impressione è stata un po' diversa, visti i tempi notevolmente differenti, con risposta arrivata giusto questa settimana... 4 mesi e mezzo per rispondere a una sola sinossi, benché in 2 versioni, di cui una di 8mila battute, ma non mi paiono paragonabili a 30 pagine :shock:

Beh, il fatto che abbiano risposto sia a me che a te nella stessa settimana, implica che stanno sbrigando la corrispondenza dell'ultimo periodo. Si vede che ricevono migliaia di proposte, quindi a conti fatti, ogni periodo deve essere di circa quattro mesi...

Non vedo cosa ci sia di strano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dunque: ho avuto da breve tra le mani un libro delle Edizioni Della Vigna. Un'edizione da libreria (non da collezione). Ottima fattura, estrema cura dei particolari (quasi maniacale), bella grafica, pagine lucide e bianche stampate con caratteri ampi e sufficienti con corposo inchiostro grasso. Illustrato da bellissime stampe d'epoca sapientemente disseminate nei punti giusti. Ben scritto, ottimo editing, refusi praticamente nulli. Prefazione, nota dell'autore e postafazione. In più, vi è allegata una bella mappa della Venezia di fine ottocento e un lungo segnalibro col marchio della casa editrice. Roba da veri e propri artisti del libro.

Che dire? Eccellente editore questo Della Vigna. Se dovessi pubblicare con lui, sarei entusiasta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La richiesta dell'editore di non far perdere tempo a nessuno è legittima. 

Proprio per questo neanche l'autore deve perder tempo. 

Credo che una soluzione potrebbe essere:

  • Mail singola a ogni editore  (copi/incolli il testo e/o inoltri la precedente modificando oggetto e cancellando i riferimenti all'altra ce)
  • Lista delle case editrici selezionate per l'invio

Una volta raggiunto lo scopo, la pubblicazione,  invio a tutte le altre la comunicazione che l'opera non è più disponibile

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho aggiornato il post d'apertura. Da marzo 2016 sono sospesi gli invii, tranne che per articoli o racconti di fantascienza (rivista Quasar).

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao,

attraverso una recente conversazione telefonica, il (suppongo) responsabile della CE mi ha confermato che tale sospensione si protrarrà ancora per parecchi mesi, poiché deve provvedere alla pubblicazione dei testi già accettati. Ciò che accettano al momento sono racconti non più lunghi di venti cartelle.

Spero di essere stato utile.

Alla prossima.

 

Edison

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×