Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ospite

Vicki Satlow Literary Agency

Post raccomandati

Ospite Claudio Piras Moreno

Credo all'indirizzo email che c'è all'inizio di questo post. La modalità credo sia ancora la stessa di cui aveva parlato anche Mattia Signorini tempo fa. Mi pare di ricordare che dicesse di inviare il file del libro che deve contenere al suo interno (oltre il romanzo stesso) un indirizzo email di riferimento, una biografia dell'autore (consigliabile), una sinossi breve (più che consigliabile), una lunga in cui si parla in modo dettagliato del romanzo e dei fini che si pone, delle motivazioni per cui deve essere pubblicato (consigliabile purché non ci si lasci andare a un vanagloriarsi). Queste mi pare fossero le indicazioni di Mattia e credo che saranno rimaste le stesse.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

 

Credo all'indirizzo email che c'è all'inizio di questo post.

 

Quindi non è cambiata. Ottimo, grazie. Purtroppo l'assenza di un, anche solo semplicissimo, sito web rende più ostico il contatto e la raccolta di informazioni. Inoltre, se non ho capito male, l'attività dell'agenzia rimane comunque slegata dall'attività di VandA digitale anche se con collaborazioni. Dico bene?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Claudio Piras Moreno

Certo, sono due cose distinte. L'agenzia per prima cosa prova a proporre agli editori, grossi, in quanto lavora principalmente con quelli. VandA però è un'opzione aggiuntiva, e sicura, per ogni evenienza o sperimentazione, fermo restando che ogni decisione viene presa comunque in concerto con l'autore. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io prima di mandare qualunque cosa, li ho contattati al seguente indirizzo mail: info@vickisatlow.com

Ecco la risposta automatica arrivata immediatamente (l'ho inviata poco fa e subito ho avuto risposta).

 

 

L’Agenzia Letteraria Vicki Satlow tratta romanzi mainstream e saggi divulgativi. Al momento non siamo interessati a raccolte di racconti, poesie, libri per bambini, romanzi fantasy e di fantascienza.

 

Per inviare in lettura un testo inedito ci sono due possibilità:

 

  • Spedirlo all’indirizzo info@vickisatlow.com con una biografia, una breve sinossi che non superi i 1500 caratteri e i propri dati personali con il numero di telefono, il tutto in un unico file. Si prega in questo caso di non telefonare né scrivere ulteriori email per sincerarsi dell’avvenuta ricezione. Non forniamo schede di lettura né altro tipo di valutazione. In caso di parere positivo sarete ricontattati entro sei mesi. Se dopo sei mesi dalla ricezione del testo non sarete ricontattati, l’opera è da considerare rifiutata;

 

  • Se desiderate ricevere una lettura critica approfondita entro un mese potete usufruire del servizio a pagamento di Valutazione Dattiloscritti offerto dalla scuola Palomar (www.scuolapalomar.it), che ha un rapporto esclusivo di scouting con l’Agenzia Letteraria Vicki Satlow. Tutti i romanzi meritevoli di attenzione saranno proposti all’Agenzia Letteraria Vicki Satlow per una lettura prioritaria.

Spero di esservi stato d'aiuto.

Francamente vista la disponibilità economica del momento, seguirò il primo passo, certo che... 6 mesi sono anche i tempi di lettura di Piemme, sperling e tanti altri... misà che faccio prima a mandarli direttamente alle CE... :asd:

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ovviamente la mia era una battuta riguardo le Ce.

grandissimo rispetto per chi legge gratuitamente anche con quelle tempistiche... dopo che ho riletto il mio post, ci tenevo a precisare che fosse una battuta.:-D

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Claudio Piras Moreno

Tranquillo Emiliano, comunque ti dico, vale sempre la pena mandarglielo, conta che ti aiutano anche sull'editing e conta che dopo saranno loro a proporre il tuo manoscritto alle varie CE, con un po' più, e di forza contrattuale, e di considerazione da parte degli editori. Poi considera che alcune Ce non accettano manoscritti se non dalle agenzie, e alcune solo da grandi agenzie, come appunto quella Satlow.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sì, sì, infatti sto preparando il tutto (tanto già ce l'avevo pronto) ormai ho sinossi, sinossi dettagliata, sinossi completa di finale, biografia, prime pagine del libro, prime dieci pagine, tutto il libro, capitoli a scelta... sono pronto per ogni tipo di invio... :-)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per la cronaca, ho mandato ieri sera chiedendo avvalendomi del primo punto. Ho già speso qualcosina per la correzione della bozza (effettuata da editor freelance) e vediamo se riesco a evitarmi altre spese. Vi farò sapere in caso di risposta (ah quanto vorrei poter scrivere di un responso positivo!).
:flower:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Dolcenera

Grazie per le informazioni, vi auguro un responso positivo :)

 

Io vorrei... non vorrei... ma se vuoi :walzer:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno ragazzi, io finalmente ho concluso il mio primo romanzo (*s'innalzano gli angeli in coro*). Sono già passata attraverso due riscritture, una revisione e il labor limae finale. Il mio bimbo è pronto, insomma. Mi sembra di avergli confezionato il miglior vestitino possibile. Ora mi sto dedicando alle note a piè di pagina, numeri di pagina, margini, rientri e via discorrendo.

Ciò che volevo chiedervi, data l'assenza di un sito online dell'agenzia letteraria in oggetto, è: che voi sappiate, c'è una particolare struttura che loro preferiscono per il layout della pagina? Un certo carattere, una certa interlinea, margini e via discorrendo? Io per ora ho usato il carattere Georgia (è molto pulito, l'Arial e il TNR proprio non li posso sopportare... se poi devo obbligatoriamente cambiarlo, beh, lo farò), grandezza 11, interlinea 1,5, giustificato, rientri di 0,5 cm. I margini sono 2,54 cm (superiore e inferiore) e 3,81 cm (destro e sinistro).

Mi consigliate di apportare modifiche?

In particolare, vorrei capire se ci sono una grandezza e/o una distanza prestabilite anche per i numeri di pagina (che per ora ho centrato in fondo alla pagina, corsivo, sempre Georgia), oppure se, ad esempio, con la numerazione delle pagine devo partire dal prologo oppure già dall'indice (probabilmente è una domanda da principiante, ma in fondo è quello che sono: una principiante). Per ora, inoltre, ho seguito la scaletta: titolo del romanzo - indice - premessa (prefazione) - prologo e via discorrendo. E' corretta?

Fra la parola PREMESSA e il corpo della stessa quanti spazi devono starci, contando il carattere Georgia con corpo 11?

Dato che per il mio libro ho dovuto documentarmi moltissimo, devo scrivere in fondo una bibliografia in cui cito i testi sui quali mi sono documentata (ma dai quali, in ogni caso, non ho tratto citazioni, ci ho solo studiato sopra)?

Fra la pagina che contiene il titolo del romanzo, quella dove c'è l'indice, quella dove c'è la premessa e via discorrendo, devo inserire una pagina bianca io oppure lo farà l'editore/agenzia letteraria?

Quando dico all'editore/agenzia letteraria, nella lettera di presentazione e/o nella sinossi, su quante parole si aggira il romanzo, devo prendere in considerazione l'intero manoscritto compreso di prefazione o solo "la storia" in sé? 

Ecco, questi dovrebbero essere tutti i miei dubbi sull'impaginazione del testo... spero che possiate e vogliate aiutarmi, vi ringrazio anticipatamente con tutto il cuore. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondo a Papavero che mi aveva posto una domanda nella sezione "Luigi Bernabò".

 

Il generedel romanzo che è piaciuto a Vicki Satlow è definibile (stando alla sua valutazione) come romanzo letterario, anche se l'incipit mostra una storia di stampo giallo-noir.

Pare che il problema di scrivere un genere ben definito sia una richiesta degli editori, dei librai e infine dei lettori.

Da qui la necessità di apportare alcune modifiche per fare in modo che il lettore (ma anche il potenziale editore) sappia cosa sta per leggere.

 

Scherzando le ho detto: "Giustamente il libraio della Feltrinelli dovrà sapere in quale scaffale piazzare il mio romanzo..."

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hugo, posso chiederti che critero hai usato per scegliere tra Satlow e Bernabò, scegliendo quest'ultimo?

 

Sempre che tu abbia potuto scegliere.

 

Thank

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vicky Satlow l'avevi contattata dopo che Mattia Signorini ha aperto la scuola? Cioè, dopo che ha smesso di lavorare con lei sui dattiloscritti? Per sapere se ha ripreso a leggere, o magari non ha mai smesso...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusate la domanda sicuramente stupida. Dal momento che ultimamente ho seri problemi di comprensione, vorrei sapere: se si invia il testo alla Satlow, la lettera sarà quindi gratuita e bisognerà attendere sei mesi per l'eventuale risposta? Mentre invece se si vuole una valutazione più celere bisogna inviare il testo alla scuola Palomar e la scheda sarà a pagamento? Grazie in anticipo a coloro che mi risponderanno!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Sergio! Da quanto ne so, se il manoscritto viene inviato direttamente alla Satlow, la lettura è gratuita.

Non conosco la sua tempistica per quanto riguarda un'eventuale risposta, credo comunque che almeno un paio di mesi ci vogliano.

Molto poi dipende dal periodo in cui questo viene inviato: a dicembre, per esempio, ci sono le vacanze natalizie di mezzo, a giugno/luglio bisogna tener conto della pausa estiva...Sulla scuola Palomar non sono aggiornata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non esattamente, Sergio.

La scuola Palomar e l'Agenzia Vicky sono due entità distinte. Esiste, però, un rapporto fiduciario tra Mattia Signorini, fondatore della scuola, e Vicky in base al quale Mattia se legge un testo che ritiene particolarmente valido e commercialmente appetibile può raccomandarlo a Vicky. A quel punto Vicki sarà, ovviamente, motivata a valutarlo immediatamente.

Il fatto che tu, però, voglia sottoporre un testo in lettura  a Mattia -a pagamento - in cambio di una scheda di valutazione è una cosa già fine a se stessa in quanto il tuo interesse primario dovrebbe essere quello di venire valutato da un professionista e ricevere dritte e consigli da lui. La possibilità di avere, nel caso, lo scivolo verso Vicky è un plus. ma questo non vuol dire che si accede prima all'Agenzia di Vicky se si paga, sono due cose diverse.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Axolotl,

La scorsa settimana ho inviato un'e-mail alla Satlow e ho ricevuto una risposta in cui mi si diceva che potevo inviare direttamente il testo alla Satlow e che i tempi di lettura sarebbero stati di circa sei mesi. Non inviano schede di lettura ma ti contattano solo in caso di giudizio positivo. Se invece volevo accelerare i tempi, mi consigliavano di inviare il testo alla scuola Palomar. Io ho comunque inviato il mio romanzo alla Satlow... ho pazienza! 

A presto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×