Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

liagiu

Umido d'inverno

Post raccomandati

https://www.writersdream.org/forum/forums/topic/42501-questione-di-colore/?do=findComment&comment=751027

 

 

Muoiono

le musiche d'agosto

e scivola la goccia

sul sasso

un tempo verso il sole

assorto in immobile contemplazione

 

e lui che seccava il mare

vela adesso il suo sguardo

in un pianto che irrora il deserto:

d'umido respira qui l'inverno

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@liagiu bella questa poesia, mi è piaciuta. Molto musicale e belle le immagini, in particolare il sasso sotto il sole in estate e sotto la pioggia d'inverno. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao@liagiu .

Bel componimento arricchito da note impressionistiche.

Immagini vive e sintetiche.

Una poesia simbolista che parla delle piccole cose per poi introdurre l'immagine dell'inverno umido come,  malinconico ,dato di fatto.

A rileggerti.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @liagiu,

 

ho letto con interesse i tuoi versi e ti lascio alcuni commenti.

 

La prima parte del componimento mi piace. Credo renda molto bene l'idea di un'estate che volge al termine.

In termini di musicalita', solo l'ultimo verso mi convince poco (forse troppo lungo rispetto agli altri). Forse cambierei gli ultimi due versi in

 

un tempo volto al sole,

assorto in un miraggio.

 

Ma capisco quanto sia inutile suggerire versi. Ognuno scrive cio' che sente.

 

La seconda parte del componimento invece mi convince meno. Resto in attesa di un soggetto che non sono certo di trovare. Que lui lo leggo rierito al sasso. Ma non capisco allora il significato del sasso che secca il mare. Proprio mi sfugge.

 

Mi chiedo quindi, con l'ultimo verso, se il soggetto della seconda parte del tuo componimento non sia piuttosto l'inverno. Seguendo questa ipotesi posso immaginare un inverno che

 

Il 27/3/2019 alle 02:18, liagiu ha detto:

vela adesso il suo sguardo

in un pianto che irrora il deserto:

 

Dove quel suo e' ora riferito al sasso. Ma a questo punto di nuovo mi chiedo perche' l'inverno seccasse il mare. E perche' al passato visto che l'inverno e' cio' che sta arrivando.

 

Come ultimo commento, forse sarebbe stato piu' efficace far susseguire l'autunno all'estate. Ma qui posso immaginarmi un luogo che non conosce le mezze stagioni.

 

Spero i miei commenti possano tornarti utili.

 

Buona giornata

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @Luca Ferrarini, grazie per il tuo commento.

Il ‎11‎/‎04‎/‎2019 alle 08:03, Luca Ferrarini ha detto:

In termini di musicalita', solo l'ultimo verso mi convince poco (forse troppo lungo rispetto agli altri). Forse cambierei gli ultimi due versi in

 

un tempo volto al sole,

assorto in un miraggio

Si, forse il verso è troppo lungo e mi piacciono i versi che mi hai suggerito, ma non qui. Ho provato a contestualizzarli ma li ho sentiti troncare nettamente quel lento momento contemplativo che era in origine. Cosciente del difetto, non posso che appellarmi, in questo caso, al tuo ognuno scrive ciò che sente

 

Il ‎11‎/‎04‎/‎2019 alle 08:03, Luca Ferrarini ha detto:

Resto in attesa di un soggetto che non sono certo di trovare. Que lui lo leggo rierito al sasso. Ma non capisco allora il significato del sasso che secca il mare. Proprio mi sfugge.

Lui è il sole. Il soggetto si sposta dal sasso verso il sole. Ho cercato di rendere questo passaggio introducendo il cambio del soggetto con un "e lui", come lo si farebbe in maniera discorsiva. Comunque terrò conto del fatto che hai trovato delle difficoltà per capire su cosa devo lavorare.

 

Il ‎11‎/‎04‎/‎2019 alle 08:03, Luca Ferrarini ha detto:

forse sarebbe stato piu' efficace far susseguire l'autunno all'estate. Ma qui posso immaginarmi un luogo che non conosce le mezze stagioni.

Oltre questo, se ci pensi anche nella vita reale non si ha una forte percezione delle mezze stagioni. L'autunno sembra che passi veloce tra la pioggia e l'umidità di un primo inverno… Ti ringrazio ancora per il commento, spero di aver chiarito alcune questioni poco chiare. A presto!:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×