Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Shikana

Questo libro ti salverà la vita, A. M. Holmes

Post raccomandati

Che cos'è il dolore? È un pericolo, qualcosa da evitare o piuttosto un segnale - un segno? Ogni tanto, capita sia un'occasione, un'opportunità. All'inizio spiazzante, terrorizzante, incomprensibile. Poi, lentamente, il dolore si dissolve come una nebbia, lasciando chi l'ha provato solo, con nient'altro che la paura della propria morte. È questa che sblocca gli ingraggi di una vita messa in stand-by, che si è persa di vista, e chissà che fine ha fatto, sotto la routine estraniante che nasconde l'assenza da sé.  
È in questo modo che Richard si accorge di nuovo, all'improvviso, delle cose e delle persone intorno a sé, del mondo che lo circonda. Uscendo dalla sua bolla, traballa nel dolore al petto che lo ha risvegliato, che lo spaventa e non capisce, ma cammina. Parla, esce di casa per la prima volta da mesi. Incontra gente - un'infermiera, Anhil che vende ciambelle e ama le auto che Richard gli permetterà di guidare, una donna che piange, che aiuta a riemergere come persona dal suo ruolo di madre invisibile. Incontra un medico che ascolta e non cura, e sé stesso in un ritiro del silenzio da cui esce più sensibile ancora a ciò che  vive. Incontra un amico, un cane e quello che aveva rinunciato ad essere per evitare altro dolore.
Ricominciando a vivere, Richard subisce le incertezze della vita e gli sbagli delle persone, comprende la paura e il senso di colpa, inizia a ricordare chi era andando a cercare conferme su chi è da chi non può dargliele, da chi in passato ha abbandonato senza rendersene conto. 
Ma, nonostante ciò, questo non è un libro sul dolore: è un libro sulla vita. Sulla perdita ma anche e sopratutto sulla riconquista di ciò che si era perso: l'essere padre, un figlio dall'altro lato del continente che torna e mostra dei tratti famigliari su una faccia sconosciuta, il desiderio di esserci, di vivere, di esistere con gli altri e per gli altri. 

Questo è un libro sull'invisibile, uno di quelli che parla di tutto quel che resta, nel corpo di un uomo, dopo che questo scompare alla vista così a lungo da potersi scordare della sua esistenza. 

 

E alla fine, quando anche l'ultima pagina sarà stata voltata, non resterà nell'aria che la speranza che sia tutto vero. Che basta un poco di dolore, in fondo al petto, a far riaffiorare alla vita qualcuno che aveva dimenticato per troppo tempo di averne mai avuta una.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×