Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

TheFenris11

Quanto tempo avete per scrivere?

Post raccomandati

Buongiorno,

sto faticosamente portando avanti la stesura del mio primo romanzo sci-fi. E' la prima volta quindi che mi cimento nella stesura di un progetto molto ampio (sono attualmente a 24.000 parole e ne devo fare ancora almeno altre 30.000) e volevo sentire se anche voi ci impiegate una vita a fare ciò. Non perché non abbia voglia o perché abbia il blocco dello scrittore, ma perché ho un lavoro che mi impegna tutto il giorno, 6 giorni la settimana, palestra, e il giorno libero mi dedico anche alla fidanzata, uscire con amici etc. Quindi alla fine mi rimangono poche ore alla settimana per scrivere, sparpagliate qui e là. Voialtri che siete nella mia stessa situazione, quanto tempo avete impiegato per scrivere un romanzo? Io la sera purtroppo rendo zero, perché sono stanco dal lavoro e scriverei solamente delle belinate (per chi non sapesse, "belinate" in genovese vuol dire scemate).

 

Graziee :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, se va bene, nei ritagli di tempo. Ho imparato a concentrarmi anche solo per pochi minuti, magari una mezz'ora appena sveglio, quando moglie e figlie dormono ancora. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In generale, per scrivere mi do un ritmo. Prima di cena quando torna il marito che può badare al nanetto e almeno due o tre ore nel fine settimana. In questo tempo ci si infila scrivere, revisionare, leggere cose altrui, fare ricerca quando serve, schemi vari ed eventuali, sbattere la testa quando la suddetta si inceppa... Se sono particolarmente stanca mi metto in vacanza qualche giorno, scrivere col cervello che non funziona ha poco senso. 

La cosa che conta secondo me é darsi dei tempi stabiliti o degli obiettivi, io so che senza scadenze, anche poste da me, lavoro male. 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un'ora al giorno, in cui scrivo dalle 500 alle 1000 parole. Conto di finire per metà maggio.

Credo che nel 90% dei casi più che mancanza oggettiva di tempo sia mancanza di costanza: se ci si aspetta di avere buchi di 3-4 dove mettersi a scrivere questo per chi lavora o studia (o ha semplicemente una vita) è pressoché impossibile.
Secondo me è molto meglio lavorare anche mezz'ora al giorno ma assicurarsi di farlo tutti i giorni o quasi. Se dopo il lavoro non riesci prova a svegliarti mezz'ora prima e provare a scrivere in quel lasso di tempo. Poi in quella mezz'ora ti conviene considerare anche le ricerche, tutta la parte di plotting e così via, che spesso occupano più tempo dello scrivere in sé.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, Purrpendicular ha detto:

Un'ora al giorno, in cui scrivo dalle 500 alle 1000 parole. Conto di finire per metà maggio.

Credo che nel 90% dei casi più che mancanza oggettiva di tempo sia mancanza di costanza: se ci si aspetta di avere buchi di 3-4 dove mettersi a scrivere questo per chi lavora o studia (o ha semplicemente una vita) è pressoché impossibile.
Secondo me è molto meglio lavorare anche mezz'ora al giorno ma assicurarsi di farlo tutti i giorni o quasi. Se dopo il lavoro non riesci prova a svegliarti mezz'ora prima e provare a scrivere in quel lasso di tempo. Poi in quella mezz'ora ti conviene considerare anche le ricerche, tutta la parte di plotting e così via, che spesso occupano più tempo dello scrivere in sé.

 

Esatto. Anche perché pensare di scrivere più di 2 ore di fila, ma anche 1, è utopia al mostro livello.

 

Bisogna scrivere titti i giorni, anche solo per 30 minuti, asdicurandosi di buttare giù ca. 5000 carateri. 

 

Un libro di 300 pagine, 540k caratteri, lo finisci in 3 mesi. Senza ammazzarti o strafare. 

 

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, JPK Dike ha detto:

 

Esatto. Anche perché pensare di scrivere più di 2 ore di fila, ma anche 1, è utopia al mostro livello.

 

Bisogna scrivere titti i giorni, anche solo per 30 minuti, asdicurandosi di buttare giù ca. 5000 carateri. 

 

Un libro di 300 pagine, 540k caratteri, lo finisci in 3 mesi. Senza ammazzarti o strafare. 

 

 

 

Si capisco, però ad esempio nel mio caso io non vado a numero di caratteri ma tendenzialmente a capitoli. Almeno così cerco di avere un idea coesa di quello che ho scritto. se scrivessi solo mezz'ora tutti i giorni rischierei di scrivere solo alcune parti del capitolo e poi mi sfuggirebbe il senso generale di quello che ho scritto. Non so se mi sono spiegato bene, però sta qui la mia difficoltà. Cmq grazie per i pareri :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, TheFenris11 ha detto:

Si capisco, però ad esempio nel mio caso io non vado a numero di caratteri ma tendenzialmente a capitoli. Almeno così cerco di avere un idea coesa di quello che ho scritto. se scrivessi solo mezz'ora tutti i giorni rischierei di scrivere solo alcune parti del capitolo e poi mi sfuggirebbe il senso generale di quello che ho scritto. Non so se mi sono spiegato bene, però sta qui la mia difficoltà.

 

È per quello che sono state inventate le scalette.

 

Io ho circa un'ora al giorno quattro giorni la settimana. In questo ci devo incastrare tutto, compreso il forum.

 

Ok, non finirò mai. :buhu:

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, TheFenris11 ha detto:

 

Si capisco, però ad esempio nel mio caso io non vado a numero di caratteri ma tendenzialmente a capitoli. Almeno così cerco di avere un idea coesa di quello che ho scritto. se scrivessi solo mezz'ora tutti i giorni rischierei di scrivere solo alcune parti del capitolo e poi mi sfuggirebbe il senso generale di quello che ho scritto. Non so se mi sono spiegato bene, però sta qui la mia difficoltà. Cmq grazie per i pareri :)

 

Scusa se sono un po' diretto. Ma se da un giorno all'altro non ricordi cosa stavi scrivendo, è un problema. Grosso. Quando avrai capitoli di 30K/40K caratteri come farai? Non potrai scriverli tutti in un giorno. 

 

Per avere un'idea coesa e lineare di quello che stai scrivendo ci sono alcune figure retoriche da implementare. E altre tecniche. Prima o poi, qualcuno se ne interesserà. 

 

Io aspetto. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La mancanza di tempo... brutta bestia davvero!
Ci sono passato anche io, tutti credo. In questi casi appuntavo su un taccuino le idee fondamentali per poterle poi rielaborare successivamente.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
23 ore fa, JPK Dike ha detto:

 

Scusa se sono un po' diretto. Ma se da un giorno all'altro non ricordi cosa stavi scrivendo, è un problema. Grosso. Quando avrai capitoli di 30K/40K caratteri come farai? Non potrai scriverli tutti in un giorno. 

 

Per avere un'idea coesa e lineare di quello che stai scrivendo ci sono alcune figure retoriche da implementare. E altre tecniche. Prima o poi, qualcuno se ne interesserà. 

 

Io aspetto. 

No non è che mi dimentico, assolutamenete. Forse non mi sono spiegato bene, intendo dire che se interrompo per mancanza di tempo il processo creativo della stesura del capitolo poi il giorno dopo magari mi trovo in difficoltà nel continuare quello che il giorno prima magari veniva giù fluido dalla mia testa. tutto qua, poi bene o male io lavoro con capitoli relativamente brevi, non sono un amante di capitoli lunghi e complessi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, TheFenris11 ha detto:

No non è che mi dimentico, assolutamenete. Forse non mi sono spiegato bene, intendo dire che se interrompo per mancanza di tempo il processo creativo della stesura del capitolo poi il giorno dopo magari mi trovo in difficoltà nel continuare quello che il giorno prima magari veniva giù fluido dalla mia testa. tutto qua, poi bene o male io lavoro con capitoli relativamente brevi, non sono un amante di capitoli lunghi e complessi.

 

Ah, ok. Questo succede a tutti. Personalmente la risolvo costruendomi una ruotine quotidiana. E ogni libro ha la sua. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A parte queste ultime due settimane (e la prossima) in cui non avrò un attimo libero, normalmente riesco a scrivere nei minuscoli ritagli di tempo e un paio d'ore nel weekend. Purtroppo nient'altro... non rendo bene di prima mattina e non sono un animale notturno :fuma:

Non sono assolutamente il tipo che scrive tutti i giorni, anche senza idee o senza ispirazione, fregandosene di quello che scrive purchè si scriva qualcosa per non interrompere la catena sul calendario. Normalmente o vado d'istinto o, prima di mettere giù una sola parola, scrivo e riscrivo la storia nella mia testa. La mia prima draft deve essere quanto più vicino possibile a quella finale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Personalmente non penso ci sia un modo giusto in assoluto; ognuno deve trovare il proprio percorso, dalla mezz'ora al giorno (sempre e comunque) , all'immersione profonda (quando se ne sente la voglia o addirittura il bisogno) . Prova a sfogliare "Rituali quotidiani" di Mason Cureey e scopri la quotidianità più o meno strutturata degli artisti del passato. Io l'ho trovato utile. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite e-allora-avanti

Io scrivo la sera, dopo il lavoro, fino a mezzanotte circa. Nella pratica ho barattato il sonno con la scrittura, ma questo fa sì che non siano mai sessioni lunghissime o chissà quanto produttive, ci sono volte che se scrivo una paginetta è già tanto. Non riesco più a scrivere durante il giorno, tranne che nei we. Questo fa sì che il mio lavoro manchi di coesione, nella prima stesura. A volte rileggo quello che ho scritto la sera prima e mi viene da piangere. Perdere pezzi per strada è la norma per me, ma non è drammatico perché nella seconda stesura il peggio passa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×