Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Kiarka

Le frasi fatte

Post raccomandati

"Mettere i bastoni fra le ruote"

"L'eccezione che conferma la regola"

"Oggi come oggi" 

 

Eccetera, eccetera. Cosa ne pensate delle frasi fatte in un testo narrativo? Personalmente le detesto, preferisco uno scrittore con più fantasia che non si avvalga di espressioni già sentite e utilizzate nella vita di tutti i giorni. Posso accettarle nei dialoghi, o in accezione comica.

 

Cosa ne pensate? :)

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Personalmente cerco di evitarle, per quanto mi è possibile... tuttavia qualcosa purtroppo scappa sempre, il più delle volte in modo inconsapevole. Ho cercato, di recente, le frasi fatte nei miei scritti e qualcosa ho trovato, per fortuna niente di eccessivo. Trovo più difficoltà a liberarmi di alcuni miei 'tic', ad esempio l'abuso dei verbi servili e delle similitudini. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 10/3/2019 alle 12:57, Maria Santiago ha detto:

Eccetera, eccetera. Cosa ne pensate delle frasi fatte in un testo narrativo? Personalmente le detesto, preferisco uno scrittore con più fantasia che non si avvalga di espressioni già sentite e utilizzate nella vita di tutti i giorni. Posso accettarle nei dialoghi, o in accezione comica.

Non penso sia questione di fantasia, ma di padronanza tecnica. Non appigliamoci sempre al mito della fantasia, dell'originalità, della creatività dannata che collocherebbe lo scrittore a un grado più alto del comune mortale. No. Lo scrittore semplicemente, quando scrive, sa quello che fa: né più né meno (si spera) dell'elettricista che t'ha fatto l'impianto di casa. Se lo scrittore a volte scrive in maniera strana, diversa dal parlato comune, non è perché chissà cosa sia capace di inventarsi, ma è perché in quel momento ci sta bene scrivere in quel modo e usa quindi le parole con consapevolezza.

Tornando in argomento, è per l'appunto questione di tecnica l'usare le frasi fatte (o qualsiasi altro modo di esprimersi) o meno. Hai giustamente suggerito che si possano utilizzare bene nei dialoghi e/o per dare un senso di comicità. Perché? Perché, ovviamente, in tal caso rifletterebbero, nel primo caso, una caratteristica del personaggio (cioè il suo modo di parlare ed esprimersi) e, nel secondo caso, ironizzerebbero su una caratteristica delle persone, cioè il fatto che spesso noi si parla per frasi fatte.

Ora, le caratteristiche del personaggio non sempre si riflettono solo nei suoi dialoghi o nel suo modo di comportarsi. Pensa, ad esempio, a quando usi un certo tipo di narratore per cui ti ritrovi a scrivere adottando tratti stilistici simili a quelli della maniera di esprimersi del personaggio che magari funge da punto di vista. Se un personaggio pensa in un certo modo e vede le cose per frasi fatte, magari anche tu dovrai scrivere frasi fatte mentre narri. 

Tradotto, che differenza ci sarebbe tra:

Luca sbuffò. Carlo gli stava di nuovo mettendo i bastoni fra le ruote. 

E: 

Luca sbuffò. "Carlo, non mettermi i bastoni fra le ruote!" ?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×