Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Naif1988

Come evitare una violenza di gruppo.

Post raccomandati

attenzione che il problema principale era il ricatto del video osè. Può picchiarli, insultarli ma se non li uccide loro pubblicheranno il video. A meno che non risulti morta lei e non solo non avrebbe più senso ma si auto incriminerebbero

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Esatto @leopard. Anche se a loro della diffusione del video importa il giusto: vogliono averla, quindi è solo una minaccia per intimorirla e farla cedere. La mia domanda è: ma basta un ricatto per uccidere delle persone? E' vero che è una storia che va avanti da tanto tempo, ed è vero che lei sa che vogliono violentarla, però la logica a mio avviso dovrebbe essere questa: se io me ne voglio andare e sto progettando una fuga insieme alla mia amica la prima cosa da fare, a logica, sarebbe quella o di recuperare in qualche modo il video oppure di cogliere la palla al balzo per fuggire stavolta per un motivo ben più serio. Solo che... sarebbe un bel finale quello in cui due amiche uccidono o fanno uccidere  tre ragazzi e poi scappano? O anche solo uno? Sento che manca qualcosa. Mi era venuto in mente che, dopo un ripensamento sulla fuga da parte della ragazza, ci fosse uno scontro tra lei e l'amica. E quest'ultima moriva. Così la protagonista per non essere coinvolta faceva ricadere la responsabilità del delitto su uno dei tre ragazzi. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io farei così: la ragazza, in un video strappalacrime, decide di suicidarsi annegando nel fiume, accusando i tre tizi. Il video, diventato virale, crea rancore nella gente verso i tre ragazzi che, decidono in maniera diversa, chi di scappare, chi di uccidersi. Intanto viene ripescato il corpo martoriato e senza testa della ragazza. Alla fine lo stalker, che ha deciso di scappare, ha un faccia a faccia con la protagonista. Dopo avergli lasciato un messaggio col cellulare della complice (l'amica della protagonista) che non sentiva da parecchio tempo, all'appuntamento, lei lo tramortisce alle spalle, e dopo averlo legato a un albero nel bosco, gli spiega come ha fatto a inscenare il finto suicidio e l'omicido dell'amica. Il tizio cerca di chiedere aiuto e allora lei lo finisce a sprangate. Non contenta gli da fuoco e scappa via facendo perdere le sue tracce.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@meryj Quindi in pratica la ragazza uccide l'amica e getta il corpo nel fiume facendo credere che si tratti di lei? Okay, ci sta. Unico dubbio: come si comporta l'amica tenendo conto del fatto che nel video c'è anche lei? Per arrivare a ucciderla le opzioni sono due: o l'abbandona, oppure la protagonista ha un ripensamento in merito alla loro fuga dal momento che ha un problema più importante da risolvere. E che, forse,  è ben più importante che scappare per motivi più futili. Così facendo ci sarebbe un colpo di scena interessante: l'amica, sentendosi tradita, passa dall'altra parte: per non finire sul web decide di aiutare lo stalker non sapendo che la ragazza però ha già in mente il suo piano diabolico.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 10/12/2019 alle 13:00, Naif1988 ha scritto:

Così facendo ci sarebbe un colpo di scena interessante: l'amica, sentendosi tradita, passa dall'altra parte: per non finire sul web decide di aiutare lo stalker non sapendo che la ragazza però ha già in mente il suo piano diabolico.

Già, io avevo pensato che l'amica della protagonista avesse deciso di aiutare lo stalker in cambio dell'oscuramento della parte di video in cui c'è lei. La protagonista lo viene a sapere e, sentendosi tradita, decide di vendicarsi come ti ho scritto. Però tutto questo, secondo me, sarebbe interessante rivelarlo alla fine, quando confessa allo stalker tutto quello che ha fatto. Penso che sarebbe un bel colpo di scena far passare la vittima per il carnefice. Che ne dici?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dico che è molto interessante. Per l'appunto mi è venuto in mente il film "Passion" di Brian De Palma, in cui la protagonista uccide la rivale ma lo scopriamo solo alla fine tramite flashback e dettagli. Prima, quando è indagata, niente fa o quasi fa pensare che sia proprio lei l'assassino.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 10/12/2019 alle 09:53, Naif1988 ha scritto:

Esatto @leopard. Anche se a loro della diffusione del video importa il giusto: vogliono averla, quindi è solo una minaccia per intimorirla e farla cedere. La mia domanda è: ma basta un ricatto per uccidere delle persone? E' vero che è una storia che va avanti da tanto tempo, ed è vero che lei sa che vogliono violentarla, però la logica a mio avviso dovrebbe essere questa: se io me ne voglio andare e sto progettando una fuga insieme alla mia amica la prima cosa da fare, a logica, sarebbe quella o di recuperare in qualche modo il video oppure di cogliere la palla al balzo per fuggire stavolta per un motivo ben più serio. Solo che... sarebbe un bel finale quello in cui due amiche uccidono o fanno uccidere  tre ragazzi e poi scappano? O anche solo uno? Sento che manca qualcosa. Mi era venuto in mente che, dopo un ripensamento sulla fuga da parte della ragazza, ci fosse uno scontro tra lei e l'amica. E quest'ultima moriva. Così la protagonista per non essere coinvolta faceva ricadere la responsabilità del delitto su uno dei tre ragazzi. 

lo credo che sia difficile recuperare un video, possono averne fatte mille copie. Se invce  si trovano paura perchè lei è morta e la polizia indaga allora potrebbero cancellarlo loro stessi. Mi piace l'dea che l'amica muoia e vengano incolpati anche di questo.

Non mi sembra tanto un motivo futile, sai,  se io fossi ricattata a scopo di violenza sessuale d gruppo credo che mi piacerebbe molto finirli a sprangate come dice  @meryj , se poi sia fattibile, non so certo, ci vorrebbe un po' di allenamento, ma  è un romanzo 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@leopardmi dispiace un sacco sciogliere la coppia protagonista-amica perché poteva diventare, a differenza degli altre ragazzi, un rapporto che si consolidava proprio in funzione di questo fatto. Ma è anche vero che da sola diventerebbe davvero difficile sbarazzarsi dei tre solo facendoli condannare. Almeno un delitto ci vuole. E quello dell'amica mi sembra perfetto. Solo che ragionandoci e, considerando il realismo del romanzo, forse devo trovare un altro modus: la testa mozzata per una storia sugli adolescenti credo sia troppo "hardcore". Sarebbe bello se da questo evento i destini dei tre ragazzi si dividessero per sempre e ognuno prendesse la propria strada. Chi in meglio, chi in peggio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Naif1988 ha scritto:

@leopardmi dispiace un sacco sciogliere la coppia protagonista-amica perché poteva diventare, a differenza degli altre ragazzi, un rapporto che si consolidava proprio in funzione di questo fatto. Ma è anche vero che da sola diventerebbe davvero difficile sbarazzarsi dei tre solo facendoli condannare. Almeno un delitto ci vuole. E quello dell'amica mi sembra perfetto. Solo che ragionandoci e, considerando il realismo del romanzo, forse devo trovare un altro modus: la testa mozzata per una storia sugli adolescenti credo sia troppo "hardcore". Sarebbe bello se da questo evento i destini dei tre ragazzi si dividessero per sempre e ognuno prendesse la propria strada. Chi in meglio, chi in peggio.

l'amica l'ha tradita, potrebbe essere quella che odia di più, in fondo. Potresti fare che uno del gruppo è stato trascinato suo malgrado dal branco, si sente in colpa e magari la aiuta. La testa mozzata non è consueta, è vero, però mi è venuto in mente quella tecnica del filo teso dove passa un motociclista.  Non è male per un adolescente, tra sassi dai cavalcavia e cose varie. Creerebbe un bello shock nel branco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi ero dimenticato un elemento fondamentale: l'amica è stata violentata in passato. E infatti mette in guardia la protagonista affinché non le capiti la stessa cosa. Per cui nel momento in cui viene ricattata non è verosimile che la tradisca. La mia idea era che insieme cercassero una soluzione avvalendosi dell'aiuto di qualcuno ma che questo all'ultimo si tirasse indietro costringendole a sbrigarsela da sole. E qui poi si arriva alla rottura tra le due ragazze quando la protagonista si rende conto che stava scappando solo per l'amore nei suoi confronti e non per una reale necessità o desiderio. Che lei ha altri progetti per la sua vita. Il leader del branco rimane solo, abbandonato per vari motivi dai suoi gregari, e si ritrova faccia a faccia con lei che a questo punto deciderà come far finire la storia rivelandosi per quella che è realmente senza magari il bisogno di scappare e diventando finalmente libera.

Tipo... :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 7/1/2020 alle 15:00, Naif1988 ha scritto:

Grazie a tutti, ho trovato il finale. Quando uscirà il libro vi inserirò tutti nei Ringraziamenti ;):D(y)

:)(y)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×