Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Sjø

Il declino degli e-reader?

Post raccomandati

Questa mattina sono inciampato in questo articolo: https://justpublishingadvice.com/the-e-reader-device-is-dying-a-rapid-death

Parla di declino degli e-reader (citando analisi sia inerenti dati demografici di possesso che di vendita) e ipotizza una loro rapida estinzione, dovuta principalmente allo scivolamento verso altri supporti per la lettura: cellulari e tablet. Quindi non sarebbe l'e-book a fallire ma il suo supporto.

Personalmente riesco a leggere molto bene su kindle ma non altrettanto su cellulare e tablet.

Cosa ne pensate?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 23/2/2019 alle 13:29, Sjø ha detto:

Questa mattina sono inciampato in questo articolo: https://justpublishingadvice.com/the-e-reader-device-is-dying-a-rapid-death

Parla di declino degli e-reader (citando analisi sia inerenti dati demografici di possesso che di vendita) e ipotizza una loro rapida estinzione, dovuta principalmente allo scivolamento verso altri supporti per la lettura: cellulari e tablet. Quindi non sarebbe l'e-book a fallire ma il suo supporto.

Personalmente riesco a leggere molto bene su kindle ma non altrettanto su cellulare e tablet.

Cosa ne pensate?

 

Condivido, adesso non riuscirei a farne a meno. Ho da circa un anno un Kobo e ti dirò che è molto divertente anche la possibilità di leggere gratis infinite anteprime o di trovare e-book a prezzi stracciati o addirittura gratis. per non parlare- in caso di lettura a letto- del retroilluminato che consente di non disturbare il compagno che ti ronfa a fianco.;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 23/2/2019 alle 13:29, Sjø ha detto:

Questa mattina sono inciampato in questo articolo: https://justpublishingadvice.com/the-e-reader-device-is-dying-a-rapid-death

Parla di declino degli e-reader (citando analisi sia inerenti dati demografici di possesso che di vendita) e ipotizza una loro rapida estinzione, dovuta principalmente allo scivolamento verso altri supporti per la lettura: cellulari e tablet. Quindi non sarebbe l'e-book a fallire ma il suo supporto.

Personalmente riesco a leggere molto bene su kindle ma non altrettanto su cellulare e tablet.

Cosa ne pensate?

 

Personalmente non riesco a leggere da tablet e cellulare a lungo. Passo già sufficiente tempo davanti al pc a causa del mio lavoro e ho bisogno che i miei occhi si riposino dagli schermi retroilluminati!

Quindi preferisco di gran lunga l’e-reader. Certo, ora i nuovi iPad hanno un sistema di illuminazione specifico per la lettura, ma non lo trovo un compromesso sufficiente per i miei occhi.

 

Se davvero non verranno più commercializzati nel medio/lungo periodo, spero che il mio Kobo duri ancora a lungo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io dopo un po' ho abbandonato il l'e-reader a favore del tablet. 

 

La lettura a video non mi da molto fastidio e la sera, a letto, uso la modalità notte.

Avere un dispositivo dedicato alla sola lettura degli ebook alla lunga l'ho trovato ridondante: fuori casa portavo con me solo il tablet per praticità, e dentro casa me lo trovavo sempre vicino perché magari l'avevo appena usato per altro. 

 

La cosa davvero fastidiosa del tablet è che tende a distrarmi dalla lettura, perché magari leggo qualcosa che voglio approfondire su internet e apro il browser, già che ci sono leggo le ultime notizie, lì vedo il risultato della partita e mi soffermo, poi aggiorno la pagina di questo forum e nel frattempo arriva una mail. Insomma... Può capitare che mi dimentichi del libro che stavo leggendo.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
38 minuti fa, Sjø ha detto:

Grazie di essere intervenuti.

@unacasanellospazio, @Claire1987, @jacopa Del Gado continuate comunque a leggere anche in cartaceo?

 

Sì, comunque leggo ancora prevalentemente in cartaceo. Quando leggo in digitale uso il tablet.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, Sjø ha detto:

Grazie di essere intervenuti.

@unacasanellospazio, @Claire1987, @jacopa Del Gado continuate comunque a leggere anche in cartaceo?

 

Sì tantissimo! Uso principalmente l'e-reader per il fatto che è comodo da portare in viaggio e perché trovo tanti titoli in offerta.

Quindi quando voglio leggere lunghe saghe o libri che mi hanno consigliato ma di cui non sono certa se mi piacciano, li prendo in e-book.

Il cartaceo lo riservo agli autori che amo e a volumi che per me hanno un significato affettivo.

 

Secondo me il bello di avere più formati è proprio il fatto che hai più strumenti per diverse esigenze.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Claire1987 ha detto:

Secondo me il bello di avere più formati è proprio il fatto che hai più strumenti per diverse esigenze.

@Claire1987condivido! Faccio la stessa cosa, a volte leggo estratti in ebook poi compro il cartaceo.

 

11 ore fa, unacasanellospazio ha detto:

Sì, comunque leggo ancora prevalentemente in cartaceo. Quando leggo in digitale uso il tablet.

Ho provato a leggere nel tablet ma non è la stessa cosa, almeno per me.

 

Curiosità: il fine settimana scorso, in spiaggia, ho notato che tutti quelli che leggevano avevano un libro cartaceo. Stessa spiaggia 3-4 anni fa avevo riscontrato la presenza di molti e-reader. Stessa forbice d'età in entrambi i casi: 30-70 circa.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Sjø ha detto:

Curiosità: il fine settimana scorso, in spiaggia, ho notato che tutti quelli che leggevano avevano un libro cartaceo. Stessa spiaggia 3-4 anni fa avevo riscontrato la presenza di molti e-reader. Stessa forbice d'età in entrambi i casi: 30-70 circa.

 

Se non sbaglio un paio di anni fa sono usciti nuovi modelli resistenti all'acqua :grat: poi comunque ci sono un sacco di persone che leggono quasi solo al mare, quindi per loro il cartaceo ha più senso. Sicuramente per molti l'e-reader è stata una moda passeggera...

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Claire1987 ha detto:

poi comunque ci sono un sacco di persone che leggono quasi solo al mare

Sì ho un amico che riferisce di leggere solo d'estate e in spiaggia.

 

Ho trovato anche questo articolo: qui

Afferma che l'eReader dovrebbe fare la fine dell'iPod, per lasciare spazio a smartphone e tablet. Non credo ma, se così fosse, a mio parere, il libro cartaceo diventerebbe intramontabile, perché un conto è avere un dispositivo dedicato con tutti gli ebook, un altro un dispositivo che si utilizza principalmente per svariati altri motivi e in cui si caricano anche ebook, avere un libro lì sarebbe come non possedere nulla: un file fra tanti altri multimediali.

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io non riuscirei a leggere su smartphone o su tablet... in realtà su tablet non so perché non ne ho uno e non ho mai provato. Io ho un kindle da sei o sette anni; in principio lo volevo odiare, ma poi mi ha conquistata. Ultimamente sto imparando a usarlo per davvero, nel senso che utilizzo anche gli strumenti per sottolineare, scrivere note, mettere un segnalibro; invece, prima, aprivo, leggevo, chiudevo. E spesso mi arrabbiavo perché non potevo sfogliarlo, tornare avanti, andare indietro. Non sono particolarmente affezionata allo strumento, se dovessero uscire dal mercato immagino mi adatterei.

45 minuti fa, Sjø ha detto:

un altro un dispositivo che si utilizza principalmente per svariati altri motivi e in cui si caricano anche ebook, avere un libro lì sarebbe come non possedere nulla: un file fra tanti altri multimediali.

hai ragione però, non l'avevo vista in questa ottica. Alla fine però sono solo strumenti, siamo noi che diamo loro una destinazione di utilizzo.

Leggere su carta rimane ancora però il meglio per me, lo schermo di fa sentire costretta dentro uno spazio troppo circoscritto, il libro non mi fa questo effeto, sarà forse perché sono cresciuta con la carta?

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @Sjø :) 

Per quel che mi riguarda, da telefono faccio molta fatica a leggere. Prima di avere l'e-reader usavo quello o il computer direttamente (non ho un tablet perché non me ne farei nulla), ma era davvero terribile leggere su uno schermo retina, oltre che trovo gradevole staccare gli occhi da uno schermo dopo un po', visto che al computer – anche io come molti – ci lavoro. Dopo un po' rischia di prendermi il mal di testa.

Come e-reader ho un Kindle e mi ci trovo benissimo. Continuo a preferire i cartacei, il cui acquisto è in numero maggiore rispetto le edizioni elettroniche; in ebook leggo di solito romanzi "beta" o testi universitari di cui mi frega relativamente poco, che elettronici costano oltre il 50% in meno.

 

56 minuti fa, Sjø ha detto:

Afferma che l'eReader dovrebbe fare la fine dell'iPod, per lasciare spazio a smartphone e tablet.

O_O ma io... ho un iPod! xD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Sjø da quando ho il kindle leggo solo ebook, ho mollato totalmente la carta. Il kindle non si può paragonare con cellulare o tablet, naturalmente sai che leggere a lungo con schermi retroilluminati fa malissimo, per cui un lettore forte non dovrebbe farne mai uso. Leggo circa due libri a settimana, dunque se voglio salvarmi gli occhi e non avere la casa invasa dai libri, la mia unica chance è l'ebook. Non vedo come l'e-reader possa scomparire, caso mai potrà raffinarsi, mentre chi è destinato a essere soppiantato è il cartaceo.

  • Mi piace 1
  • Non mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie @Miss Ribston@Kikki e @SeeEmilyPlay.

@SeeEmilyPlay anche secondo me non potrà scomparire l'eReader ma solo evolvere. Per il cartaceo credo invece rimarrà eccome, anzi penso che l'ebook abbia giovato anche a quest'ultimo raggiungendo e incuriosendo molte più persone di quelle che può attirare una sola libreria fisica. Per quanto mi riguarda leggo in maniera equipollente entrambi i formati. C'è però una cosa che mi incuriosisce: mio figlio, che ha sei anni, ha avuto per le mani sempre tablet, e per comodità gli ho spesso letto novelle nel kindle, la sera al buio, con lui in collo, lo schermo unico punto di luce nel buio della cameretta, eppure quando entro in libreria lui afferra un libro e «me lo compri?» dice. «No amore» gli faccio io «ce lo abbiamo già a casa dentro il kindle». «Ma io voglio questo» riattacca. Attenzione che non lo fa perché attratto dalla cultura ma quello è l'oggetto che può comprare in quel momento in quel luogo. Un paio di volte ho ceduto, ed era un libro di Rodari, non uno tutto colori e figure dove magari la differenza con un ebook si fa sentire. Poi a casa magari lo sfoglia un po' e lo rimette lì e non lo tocca più per settimane, oppure lo lancia, ma sai la differenza qual è? È che è lì, è suo. Lo fa anche con i giochi del nintendo switch: glieli potrei scaricare tranquillo da casa, direttamente nella console, bastano pochi minuti, c'è la schermata apposita, eppure preferisce andare in negozio e prendere la confezione con la sim che può togliere e cambiare ogni volta (e come lui tanti figli di amici), ma soprattutto impilare come ha fatto, accanto alla console. Non è me che devo guardare per vedere il futuro, ma lui, anzi loro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Sjø gli illustrati fanno eccezione alla mia teoria, in particolare quelli per i bambini. Per apprezzare le illustrazioni o foto nel modo giusto bisogna vederle in cartaceo, infatti le case editrici per ragazzi continuano a vendere libri imperterrite, anche se costano di più degli ebook, e se ti ricordi com'era essere bambino ricorderai anche perché. I libri i bambini li vogliono toccare e sfogliare, credo che per le immagini il cartaceo sia indispensabile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@SeeEmilyPlay non era un libro illustrato, giusto qualche disegno a fine storia. Credo che sia il fatto di possedere un qualcosa che manca con l'ebook, lo avverto anche io. La musica e il cinema appartengono a un'altra sfera, dove il supporto non fa la differenza. Il libro cartaceo, per me, non è un vettore e basta. Quello che conta poi, alla fine, è la qualità del romanzo, o saggio, o altro. Per me va bene qualsiasi supporto ma con una casa editrice alle spalle e una dura selezione, altrimenti diventa un mondo fatto solo di scrittori dove non si capisce più nulla e ognuno affoga nell'oceano degli altri.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, SeeEmilyPlay ha detto:

naturalmente sai che leggere a lungo con schermi retroilluminati fa malissimo, per cui un lettore forte non dovrebbe farne mai uso.

È vero, e in effetti come ho già scritto leggo ancora prevalentemente su carta.

Mi resta qualche ebook che acquisto di tanto in tanto, e allora mi va benissimo il tablet. Si tratta di solito di testi difficili da trovare in cartaceo, saggistica di argomenti particolari, o libri che per qualche ragione ho fretta di leggere subito.

 

Del resto il mio e-reader è un vecchissimo modello con poche funzioni e un metodo di acquisto degli ebook farraginoso. In ogni caso non ne acquisterei uno nuovo, il tablet mi basta.

Certe volte, se sono fermo da qualche parte ad aspettare, prendo lo smartphone e leggo qualche pagina. Ho uno schermo abbastanza grande, e la vista ancora mi regge.

 

Anche io comunque ho la sensazione che gli e-reader prima o poi scompariranno, o al massimo che diventeranno un prodotto di nicchia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, Sjø ha detto:

@SeeEmilyPlay non era un libro illustrato, giusto qualche disegno a fine storia. Credo che sia il fatto di possedere un qualcosa che manca con l'ebook, lo avverto anche io. La musica e il cinema appartengono a un'altra sfera, dove il supporto non fa la differenza. Il libro cartaceo, per me, non è un vettore e basta. Quello che conta poi, alla fine, è la qualità del romanzo, o saggio, o altro. Per me va bene qualsiasi supporto ma con una casa editrice alle spalle e una dura selezione, altrimenti diventa un mondo fatto solo di scrittori dove non si capisce più nulla e ognuno affoga nell'oceano degli altri.

Su questo mi sento di dissentire, così come sul discorso iPod ;)

Musica, film, videogame: per tutti questi settori, il supporto fa la differenza eccome. Vuoi mettere avere un vinile dei Queen da collezione? Un’edizione speciale di The Legend of Zelda? Un cofanetto collector di tutti i film di Quentin Tarantino?

Il punto è che ogni media si può digitalizzare, ma per un appassionato avere l’oggetto fisico è un’altra cosa. Non si tratta, in quel caso, della fruizione di uno strumento, bensì dell’appagamento nel possedere qualcosa. È questo che fa tuo figlio, ama l’oggetto perché per lui è un simbolo, un “feticcio” per la sua collezione.

Tutti siamo così in qualcosa che amiamo veramente, credo sia intrinseco nella natura dell’essere umano.

 

Per quanto riguarda il discorso iPod, non è che siano scomparsi, sono diventati strumenti di nicchia per appassionati di musica. I lettori di file musicali, infatti, adesso vendono solo per chi ascolta musica a un certo livello e quindi vuole qualità del suono più alta, che non uno smartphone non si può ottenere. Questi lettori, infatti, consentono di ascoltare i brani in formati non compressi e, parlo per esperienza, è tutta un’altra cosa rispetto allo smartphone! Naturalmente anche i servizi di streaming a pagamento consentono la stessa cosa (almeno alcuni), ma comunque non con tutti i formati e rimane in ogni caso la mancanza dell’oggetto fisico.

 

Il libro è diverso da tutte le altre cose citate, quindi non è ugualmente collocabile in questo discorso, ma comunque l’e-reader potrebbe posizionarsi nella nicchia dei forti lettori. Non credo scomparirà, ma magari noi saremo costretti a ordinarlo all’estero.

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Urgh... spero di no...

 

Secondo me succederà una cosa (fantascientifizziamo un po'). L'e-reader verrà incorporato nel tablet, nel senso che il tablet avrà la funzione e-reader, con lo schermo che si trasformerà magicamente da retroilluminato a e-ink. :sù:

:disco: 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
34 minuti fa, Antares87 ha detto:

Secondo me succederà una cosa (fantascientifizziamo un po'). L'e-reader verrà incorporato nel tablet, nel senso che il tablet avrà la funzione e-reader, con lo schermo che si trasformerà magicamente da retroilluminato a e-ink. 

Bella idea!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
23 ore fa, Antares87 ha detto:

Urgh... spero di no...

 

Secondo me succederà una cosa (fantascientifizziamo un po'). L'e-reader verrà incorporato nel tablet, nel senso che il tablet avrà la funzione e-reader, con lo schermo che si trasformerà magicamente da retroilluminato a e-ink. :sù:

:disco: 

Sarebbe magnifico, in effetti :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono a Stoccolma da due settimane: un po' ovunque, tram, treni, panchine, vedo nelle mani della gente, dai giovanissimi agli anziani, libri, di carta intendo. Non ho visto un singolo e-reader ma forse sarà un caso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mah... spinta da necessità, ho comprato un e-reader meno di un mese fa. Ero piuttosto diffidente, anche perchè adoro il prodotto libro, adoro averlo in mano e sfogliarne le pagine. Ho cambiato idea. Preferisco sempre il cartaceo e continuerò a comprarlo, ma con il mio kobo mi sto trovando bene: posso avere tantissimi titoli a disposizione il che, soprattutto in viaggio, è un vantaggio perchè si possono variare le letture e non stancarsi; avessi dovuto comprare tutti quei libri in cartaceo, avrei speso un patrimonio e non so neppure se avrei avuto spazio per conservarli; posso aumentare il carattere nel caso abbia la vista affaticata. Il mio sogno rimane quello di avere le pareti di casa piene di libri  ma, per il  momento, mi accontento di avere tanti libri da leggere senza preoccuparmi troppo dello spazio e dei costi.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Lizina hai ragione, infatti ho un kindle Oasis e mi trovo molto bene, dato che viaggio molto per lavoro. A casa però leggo quasi solo cartaceo, l'ebook mi dà la sensazione di aver comprato un file prestampa. È sbagliato perché dovrebbe contare solo la storia, il contenuto. Uno dei problemi degli ebook è, secondo me, il come frenare la pirateria e l'intasamento degli store online dovuto a self che bypassano ogni sorta di selezione.

Ieri in aeroporto ho notato la stessa cosa: al gate molte persone leggevano cartacei e anche in aereo, non ho visto e-reader ma forse alcuni leggono nel cellulare o nei tablet.

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E poi vuoi mettere leggere a letto in posizioni che con il cartaceo sarebbero scomodissime? ;)

Comunque anch'io leggo in entrambi i formati, ma ho un'amica divoratrice di libri che odia il digitale e legge esclusivamente in cartaceo. Prende in prestito tutti i libri in biblioteca, compra solo quelli che le sono piaciuti e legge in pdf, con lo smartphone, solo qualche testo che non la convince. Infatti il lobo che uso era suo. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lobo=kobo

 

Comunque credo che soprattutto in viaggio l'e-reader sia penalizzato come un qualcosa in eccesso; uno si porta il tablet e bon. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Col kindle puoi leggere senza luce così non disturbi nessuno di notte e non arrivano le zanzare. Puoi andare in vacanza con trenta libri da leggere e solo l'imbarazzo della scelta. Puoi comprare quel che vuoi dove ti trovi e non devi cercare una libreria fornita. Puoi scaricare le anteprime e se il libro non ti piace lo scarti. Trovi tutto quello che vuoi in altre lingue, per esempio in inglese, mentre in libreria di solito non trovi una mazza, al massimo due o tre bestseller. Ah, e gli ebook ovviamente costano molto meno del cartaceo. Cosa vuoi di più?

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@SeeEmilyPlay condivido! Lo trovo un supporto eccellente da viaggiatore, pur amando l'oggetto libro: i titoli a cui tengo infatti li ho in cartaceo e mi capita spesso di leggere anteprime nel Kindle e poi acquistare cartaceo ma anche viceversa. Il contenuto è quello che conta, il problema che vedo con tale supporto è che potrebbe predisporre sia alla pirateria che a un'invasione di self e di titoli di scarsa qualità come avviene per le case editrici a pagamento, che diventi insomma uno strumento per bypassare talento e selezione, anche se poi titoli di scarsa qualità e autori dubbi si trovano anche nella grande editoria tradizionale.

Ora che ci penso uno c'era, a Stoccolma, con l'e-reader, e anche in aereo: io.

 

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se devo leggere un ebook trovo l'e-reader molto più comodo per una serie di ragioni: è più leggero, ha una batteria più lunga, non stanca la vista (anche se retroilluminato). Di contro è tendenzialmente più lento, ha più difficoltà con la navigazione su internet e in generale non è l'oggetto che tutti noi ci troviamo continuamente in mano. Alla fine credo che sia quest'ultimo fattore quello decisivo.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non credo esista " Giusto " oppure " Sbagliato ", credo esistano esigenze personali, e in certi casi, problemi di vista.

Mi prestarono un E-Reader, leggero, piccolo maneggevole, ma mi sono trovata male, non potevo inserire i libri che mi interessavano, c'erano solo due modalità notte oppure giorno, troppo bianco, per i miei occhi.

Finii con leggere da cellulare, ( non ve lo consiglio ).

Presi un tablet, piccolo, tutto un altro mondo, potevo installare le applicazioni che mi servivano, ovvero quello dove compravo i libri, Amazon, Kobo, Ibs, Google, non dovevo diventare matta, tutto perfetto, posso impostare caratteri e sfondo, la mia vista e più riposata, e leggo cosi di più.

E solo credo, questione di esigenze personali, nulla più, 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×