Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

hartrock

Fantomatici super poteri

Post raccomandati

Ciao a tutti ragazzi. Sono in una situazione strana: per la prima volta nella mia vita ho un progetto per una trilogia e ho scritto più o meno tutto, compresi i personaggi e le loro caratterizzazioni principali. Vedo un inizio, una fine e tutto ciò che sta nel mezzo. L'unica cosa che mi è poco chiara, sono i "super poteri". 

Ovvio, il romanzo sarà un fantasy. 

È vero che il genere ha ben poco da dire ormai, infatti cerco di mettere in risalto i rapporti tra i personaggi e la linea sottilissima tra buono e cattivo. Però per far compiere ciò che voglio ai personaggi, hanno bisogno di poteri magici. E non scadere nel ki di dragon ball, nel chakra di naruto o cose simili è davvero complicato. Volevo affidare i poteri a una specie di divisione tra gli elementi in contrapposizione (fuoco/acqua, terra/aria, luce/ombra ecc). Però anche qui, tutto è stato scritto e siccome non sto raccontando niente di nuovo, vorrei almeno che i personaggi avessero dei poteri originali. Ho valutato anche l'ipotesi di non metterli, ma è stata scartata. Vorrei comunque che si trattasse di manipolazione dell'energia, palle di fuoco et simili (un po' alla dragon ball, appunto, come linea di base). 

Avete qualche suggerimento? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
20 ore fa, hartrock ha detto:

È vero che il genere ha ben poco da dire ormai

Eeeh, ottimismo ci vuole! :asd:

 

Domanda: questi poteri 'magici' di cui parliamo sono roba che solo certi personaggi hanno specificatamente perché sono speciali o c'è effettivamente una forza magica onnipresente?

Un mio primo suggerimento è di darti un'occhiata alle leggi di Sanderson sulla magia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Difficile trovare "poteri originali" se poi bisogna finire con palle di fuoco e raggi di energia.

Potresti quindi tornare all'idea dei poteri elementali, magari distinguendo tra fruitori "generalisti" che usano tutti gli elementi e "specialisti" che si concentrano su uno solo (e magari i primi considerano i secondi degli eretici e viceversa), oppure aggiungendo qualche dualismo tipo morte/vita e mente/corpo.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 29/1/2019 alle 12:55, Alexander91 ha detto:

 

 

Domanda: questi poteri 'magici' di cui parliamo sono roba che solo certi personaggi hanno specificatamente perché sono speciali o c'è effettivamente una forza magica onnipresente?

 

In linea teoria dovrebbero averli tutti! 

 

9 ore fa, The Van ha detto:

Aggiungendo qualche dualismo tipo morte/vita e mente/corpo.

 

In che senso? 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
21 ore fa, hartrock ha detto:

In linea teoria dovrebbero averli tutti!

Bene, quindi siamo più sul secondo caso. Probabilmente allora dobbiamo pensare a qualche tipo di magia elementale, come ha suggerito The Van.
Il tema della storia quale sarebbe?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A grandi linee è una storia sulla crescita personale, ripeto nulla di nuovo, non ho velleità di pubblicazione ma è una storia che mi va di scrivere. Fondamentalmente ci sono due personaggi principali: il primo (ed è suo il punto di vista narrativo) è un ragazzo che nasce con un elevato potenziale magico (parole dette a caso, che appunto dovrò approfondire con la questione dei poteri), ma da piccolo succede qualcosa per cui improvvisamente questo potenziale svanisce. Passano gli anni e diventa una sorta di mascotte per la sua cittadina, tutti gli vogliono bene ma fondamentalmente si sente non accettato. Viene a scoprire dell'esistenza di una strega in una foresta ( o qualcosa di simile, meno banale) in grado di rivelare e di sbloccare i poteri altrui. Durante il viaggio incrocia una carovana dove incontrerà il secondo protagonista: lo studente con i poteri più elevati, il classico prescelto delle storie. Il quale però, a differenza delle solite storie, non ha la minima intenzione di assumersi le proprie responsabilità e rimane nell'èlite della sua accademia, senza però fare il successivo passo. Il prescelto assieme al suo team, accompagnerà il ragazzo dalla strega della foresta, la quale noterà il suo enorme potere, però impiegato completamente per incatenare qualcosa. Riesce ad allentare questa presa e a restituirgli piccola parte dei poteri ma ecco che iniziano i problemi: durante il viaggio di ritorno i ragazzi vengono attaccati, (da chi/cosa lo deciderò in seguito) e il protagonista apparentemente senza poteri sblocca un attacco potentissimo, ma non del suo elemento originario, bensì di una magia dimenticata in quella nazione. Scopre così di non essere solo all'interno del suo corpo e inizierà il suo percorso per la piena consapevolezza di sé e dei suoi mezzi, per lui e per l'altro protagonista. Sullo sfondo una guerra di potere, intrighi e una minaccia ancora più spaventosa proveniente dal sottosuolo (è più dettagliato, ma dubito che srrva ai fini del post). Questa in linea di massima la situazione. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@hartrock Se vuoi che i tuoi personaggi abbiano poteri basati sugli elementi, m senza cadere nella trappola "Dragon Ball", potresti fare in modo che abbiano poteri sugli elementi. Mi spiego meglio:

 

Poldo ha il controllo dell'acqua, non la può creare e nemmeno sparare acqua come lo farebbe un mezzo blindato della polizia. Però, potrebbe sapere localizzare delle fonti sotterranee, capire d'istinto se l'acqua è potabile o meno,  ma anche controllarla (diventa sempre più forte con il passare degli anni): tipo guadare come Mosè (per un piccolo fiume, non un mare intero) o ancora controllare l'acqua contenuta all'interno di un corpo umano...

 

Penso che sia meglio di interessarsi alle potenzialità di ogni elemento e alla loro presenza in ogni cosa.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Forse sono in ritardo per suggerire, ma se vuoi dare poteri "sugli" elementi potresti prendere spunto da Avatar, una serie animata dove ci sono personaggi di questo tipo: i "dominatori", come si chiamano i maghi della serie, controllano gli elementi come terra, acqua, fuoco e aria, ed in pratica li plasmano e li muovono a loro piacimento

Ad esempio: i dominatori della terra possono creare muri, aprire fessure nel terreno, modellare in vari modi roccia e terriccio, o se abbastanza potenti sollevare blocchi di terra e lanciarli contro gli avversari come proiettili 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@hartrock

 

Facile: utilizzare l'umidita dell'aria per creare une pozza d'acqua sotto i piedi dell'avversario (acqua+terra=fango scivoloso) o uno che ha il potere sul fuoco potrebbe far riscaldare il metallo di una spada... basta non pensare alla magia come soluzione ultima, ma come mezzo da utilizzare intelligentemente. Qualche esempio, sempre secondo il mio concetto:

 

Aria: "rubare" l'aria attorno al nemico, per soffocarlo. Oppure creare une corrente d'aria per sorprenderlo.

Terra: Agire sul terreno calpestato, per farlo cadere oppure modellare il terreno per far perdere l'equilibrio.

Fuoco: già detto, ma si può anche creare diversioni dando fuoco ai vestiti o ai capelli.

Acqua: come scritto prima, ma forse si potrebbe anche agire sull'acqua contenuta nel corpo del nemico (ok, quella è orribile) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×