Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Yaxara

Rifiutare una proposta di pubblicazione

Post raccomandati

Salve a tutti,

ho scartabellato la sezione e non ho trovato niente di simile, ma aggregate/cancellate alla bisogna.

Un paio di mesi fa mi era giunto il primo "sì, siamo interessati" da una casa editrice a cui avevo inviato quasi a caso il mio malloppo (al punto che mi sono accorda solo ora che nella sinossi c'erano ben tre refusi). Nonostante tutto, mi sono ritrovata a rifiutare la proposta perché il contratto inviato era un po' troppo oscuro e i feedback sull'editore non esattamente luminosi (copie cartacee a cui mancavano delle pagine e segnalate dall'autore, nemmeno dalla CE).

Ora che sto rimettendo in circolo il malloppo e lo sto spammando ad altri editori più o meno microscopici, mi crogiolo nel dubbio di aver fatto una stupidaggine a rifiutare. Magari l'occasione non si ripresenterà mai più e la ho buttata alle ortiche.

Qualcuno condivide quest'incubo o sono paranoica io?

  • Mi piace 2
  • Confuso 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non sei paranoica, i tuoi dubbi e paure sono comprensibili.

Premesso che il Self è sempre meglio (è l'idea che mi son fatto navigando qui, non ho esperienze personali) che una CE dalla dubbia fama, non so a quanti invii corrisponda questa prima risposta positiva, ma per la legge dei grandi numeri se ti ha già risposto (con esito positivo) qualcuno, è molto probabile che non sarà l'unico.

Altra cosa importante, tieni conto del problema speculare connesso a quello di accettare alla prima proposta come capitato a me (li sì che ho esperienza con una CE a cui non invierò mai più nulla), cioè quello di doverti mangiare le mani (e poi dopo, come scrivi? :P ) se e quando dovesse arrivare la proposta da qualcuno che ritieni più affidabile, solitamente una o due settimane dopo la firma.

Non avere fretta.

  • Mi piace 5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

4 minuti fa, Plata ha detto:

Premesso che il Self è sempre meglio (è l'idea che mi son fatto navigando qui, non ho esperienze personali) che una CE dalla dubbia fama, non so a quanti invii corrisponda questa prima risposta positiva, ma per la legge dei grandi numeri se ti ha già risposto (con esito positivo) qualcuno, è molto probabile che non sarà l'unico. 

 

A onor del vero, a parte quattro big un paio d'anni fa da cui non ho mai ricevuto risposta, avevo inviato il malloppo solo a due o tre case editrici, fino a un mesetto fa. Conto anche io sulla legge dei grandi numeri, ho una lista di altre quattordici potenziali CE. Non sono moltissime, ma hai visto mai...

 

4 minuti fa, Plata ha detto:

Altra cosa importante, tieni conto del problema speculare connesso a quello di accettare alla prima proposta come capitato a me (li sì che ho esperienza con una CE a cui non invierò mai più nulla), cioè quello di doverti mangiare le mani (e poi dopo, come scrivi? :P ) se e quando dovesse arrivare la proposta da qualcuno che ritieni più affidabile, solitamente una o due settimane dopo la firma.

Beh, in assenza di mani ora i software di composizione vocale fanno miracoli :P

Non ho nessuna fretta, anzi, credo che preferirei essere letta da tre sparuti lettori in self publishing (almeno so che la colpa è mia che sono tutt'altro che sto al marketing come Chef Rubio alla neurochirurgia)  piuttosto che sapere che la CE ha stampato dieci copie, ora relegate nella terza fila dell'unica libreria di Stociuffolago-sul-Tamigi. Quello sì che mi mangerei le mani per essere stata precipitosa.

  • Mi piace 2
  • Confuso 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, Yaxara ha detto:

Ora che sto rimettendo in circolo il malloppo e lo sto spammando ad altri editori più o meno microscopici, mi crogiolo nel dubbio di aver fatto una stupidaggine a rifiutare. Magari l'occasione non si ripresenterà mai più e la ho buttata alle ortiche.

 

Se il contratto non era chiaro, hai fatto bene. Sull'altro piatto della bilancia c'è infatti il rischio di pubblicare male e bruciare il lavoro di mesi o addirittura anni. Perché una volta che il libro è uscito con una casa editrice è difficile trovarne qualcun'altra disposta a ri-pubblicarlo.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
22 ore fa, Yaxara ha detto:

A onor del vero, a parte quattro big un paio d'anni fa da cui non ho mai ricevuto risposta, avevo inviato il malloppo solo a due o tre case editrici, fino a un mesetto fa. Conto anche io sulla legge dei grandi numeri, ho una lista di altre quattordici potenziali CE. Non sono moltissime, ma hai visto mai...

Tralasciando le big, se su due o tre case editrici hai ricevuto una risposta positiva, è probabile che ne riceverai ancora con il prossimo invio. Credo che tu lo stia già facendo, ma assicurati di selezionare con cura le CE a cui inviare il romanzo (pubblicano il genere del tuo testo? Hanno una buona distribuzione? Hai letto esperienze positive e/o negative?).

 

Se invece non riceverai alcuna risposta positiva, vuol dire che dovrai lavorare ancora un po' al tuo testo oppure passare al successivo.

In ogni caso, hai detto che il contratto era oscuro e i feedback poco positivi, quindi non hai nulla da rimpiangere. :) 

  • Mi piace 5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Yaxara condivido il tuo incubo :sss: L'anno scorso ho rifiutato la pubblicazione con una casa editrice non troppo grande perché non mi piaceva come lavoravano con le bozze e il contratto tardava molto a comparire, in più sarei stata il primo autore di libri per bambini della loro CE. Ho rifiutato, pensando che tutta l'attenzione e il tempo che ho investito nella mia storia valessero qualcosa di meglio. Lo penso ancora, ma ugualmente mi mangio le mani pensando che ora nessuno più ci vorrà :facepalm:

5 ore fa, Black ha detto:

 

Se invece non riceverai alcuna risposta positiva, vuol dire che dovrai lavorare ancora un po' al tuo testo oppure passare al successivo.

E direi che queste parole sono da prendere come oro colato!

 

In bocca al lupo @Yaxara

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi pare perfettamente comprensibile il tuo rifiuto. Ora, quello che ti chiedo, e che mi chiedo anche io ogni giorno, è: il nostro lavoro, specialmente se è il primo che intendiamo pubblicare, può davvero avere un appeal commerciale? Se la risposta è sì, allora mi pare corretto aspettare una proposta che riteniamo appropriata. Non tanto per il tornaconto, quanto per la promozione e la distribuzione. Pubblicare tanto per farlo per me non ha alcun senso, deve esserci un discorso di promozione ben preciso, altrimenti se la prospettiva è di far finire le copie al macero, allora veramente conviene il self publishing. Non che io pretenda di finire da Fazio, ma che almeno a far girare il libro ci si provi.
Io ho accettato solo alla terza proposta, e anche in quel caso c'è stato un minimo di trattativa su alcune clausole. Perciò non scoraggiarti, ci sono miliardi di case editrici, troverai quella giusta sicuramente!

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 30/11/2018 alle 14:20, Yaxara ha detto:

mi crogiolo nel dubbio di aver fatto una stupidaggine a rifiutare.

 

Il 30/11/2018 alle 14:20, Yaxara ha detto:

il contratto inviato era un po' troppo oscuro e i feedback sull'editore non esattamente luminosi (copie cartacee a cui mancavano delle pagine e segnalate dall'autore, nemmeno dalla CE).

 

E ancora ti crogioli nel dubbio? O_o

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi pare perfettamente comprensibile il tuo rifiuto. Ora, quello che ti chiedo, e che mi chiedo anche io ogni giorno, è: il nostro lavoro, specialmente se è il primo che intendiamo pubblicare, può davvero avere un appeal commerciale? Se la risposta è sì, allora mi pare corretto aspettare una proposta che riteniamo appropriata. Non tanto per il tornaconto, quanto per la promozione e la distribuzione. Pubblicare tanto per farlo per me non ha alcun senso, deve esserci un discorso di promozione ben preciso, altrimenti se la prospettiva è di far finire le copie al macero, allora veramente conviene il self publishing. Non che io pretenda di finire da Fazio, ma che almeno a far girare il libro ci si provi.
Io ho accettato solo alla terza proposta, e anche in quel caso c'è stato un minimo di trattativa su alcune clausole. Perciò non scoraggiarti, ci sono miliardi di case editrici, troverai quella giusta sicuramente!

 

  • Mi piace 1
  • Confuso 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×