Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Daniel10

Curiosità di vendite

Post raccomandati

5 minuti fa, MariaCarla ha detto:

Ah. Ottimo...

In effetti è più o meno quello che mi è stato detto. Uno addirittura mi ha detto che lo aveva già visto, notato e si era interessato... ma poi lo aveva scartato.

Questo mi ha depresso il triplo, perché il problema di un esordiente è quello di attirare l'attenzione per emergere dal mucchio e interessare: pensare che hai superato lo scoglio più difficile ma sei vittima di un pregiudizio è una vera martellata.

Di persona e alle presentazioni questo problema non c'è, ecco perché finora mi sto trovando (inaspettatamente) meglio sul cartaceo: alcuni si sono persino dimostrati genuinamente contenti di aver comprato un self.

 

Comunque booktuber e blog letterari lasciali stare. Non producono niente se la recensione è pilotata o a richiesta. Il miglior lettore è quello che ti scopre di sua iniziativa, e di suo iniziativa decide di dedicarti il tuo tempo.

 

Il marketing vale per le grandi produzioni che puntano ai lettori di massa, quelli da 2 libri all'anno e solo bestsellers.

 

A te serve il lettore giusto, al momento giusto, e lo devi coltivare e incanalare sulle tue pagine social. Dove lo tieni interessato ai tuoi lavori stimolandolo ad essere attivo e commentare. E per fare questo devi spendere tempo a parlarci, farti conoscere, e pubblicare di continuo.

  • Mi piace 1
  • Triste 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io anche ho un blog letterario, dove scrivo articoli sulla lettura e sulla scrittura in generale. Certo non sarò professionale come i blogger famosi.

Sul mio blog intervisto e presento autori emergenti, anche per confrontarmi con altri che come me scrivono per passione e si auto pubblicano.

Non faccio recensioni dei libri solo perché nel tempo libero preferisco leggere quello che mi pare e non ho altro tempo disponibile anche per recensire libri di autori self. Però mi piace condividere la passione per la scrittura anche con altri. Certo, per i blogger famosi, il discorso è diverso, perché loro cercano un guadagno da ciò che fanno.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Isbn sicuro credo. Partita iva non penso, anche perchè sotto i 5000 euro di guadagno puoi anche farne a meno. I libri li porti al libraio che li prende in conto vendita, ossia accetta di venderli per te e di tenerli a scaffale. Naturalmente per ogni vendita devi dare una percentuale. Alcuni librai, che accettano, spesso chiedono il 40%. 

La cosa difficile è trovare la libreria aperta agli emergenti self.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Quota

Isbn sicuro credo. Partita iva non penso, anche perchè sotto i 5000 euro di guadagno puoi anche farne a meno. I libri li porti al libraio che li prende in conto vendita, ossia accetta di venderli per te e di tenerli a scaffale. Naturalmente per ogni vendita devi dare una percentuale. Alcuni librai, che accettano, spesso chiedono il 40%. 

La cosa difficile è trovare la libreria aperta agli emergenti self.

Sì, confermo. Poi dipende da libreria a libreria...

Per la parte fiscale, se livendi da solo sotto una certa cifra puoi usare semplicemente le ricevute normali. Sulla libreria non saprei: non sono ancora arrivata al momento in cui mi daranno i soldi loro... spero avvenga presto. Vi faccio sapere :D

 

Quota

A te serve il lettore giusto, al momento giusto, e lo devi coltivare e incanalare sulle tue pagine social. Dove lo tieni interessato ai tuoi lavori stimolandolo ad essere attivo e commentare. E per fare questo devi spendere tempo a parlarci, farti conoscere, e pubblicare di continuo.

Lo spero, io ci provo... Il blog sicuramente aiuta: io sono una lettrice "forte", mia sorella ancora di più, quindi non abbiamo problemi a leggere molti libri, oltre a quelli "scelti".

Purtroppo non è una cosa professionale, nel senso che non ci guadagno un bel niente :)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Confermo @MariaCarla ; Se ad esempio vendi i libri durante una presentazione organizzata da te, bastano anche le ricevute quelle non fiscali, solo per una eventuale dimostrazione della vendita, ma ai fini fiscali non comporta nulla. Quando la libreria ti paga la tua quota, se i guadagni sono modesti e non raggiungono i 5000 euro, non dovrebbero esserci "problemi" fiscali. Per vendite e cifre più elevate allora, a quel punto, ci si può rivolgere anche ad un commercialista. :) 

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho contatti con diversi blog di buon livello, e nessuno mi ha mai chiesto denaro. Non saranno giornalisti famosi, anche se magari hanno un buon seguito social. Ricevo sempre molte recensioni per i miei romanzi e non ne ho mai pagata nessuna. Troppo facile pensare, se non si arriva a una cosa, che sia solo per disonestà altrui!

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dati di un anno esatto:

 

106 ebook

58000 pagine lette su KU

una decina di cartacei

 

Promozione ne faccio pochina, per lo più tramite fb. Mai di persona (molte persone che mi conoscono non sanno nemmeno che scrivo), lo so, sono pessima, ma non so vendermi.

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Considerando che è un esperimento e ha tutti gli handicap del mondo:

- horror (altri generi vanno molto di più)

- sotto pseudonimo (a mio nome pubblico thriller con CE)

- pubblicato in passato con Delos e rescisso contratto per vari motivi, ma aveva comunque già venduto oltre 40 copie

- promozione: qualche post su facebook ma non sponsorizzato, solo per amici, un post qui sul WD in apposita sezione e basta

 

In un mese:

 

10 ebbok

3 cartacei

122 gratuiti (nel periodo di promozione 1° posto nella categoria horror)

1553 pagine lette

 

Boh non so se va bene o no, ma tanto era un divertissement per passare il tempo in attesa dell'uscita del thriller nuovo nel 2019.

Intanto vedo come procede nei mesi. E' divertente.

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un mese e mezzo (cartaceo reso disponibile solo nelle ultime due settimane), oltre a pubblicizzare sul mio blog ho usato inserzioni mirate su Facebook. Escludo le copie ordinate da amici/parenti.

 

19 ebook

3 cartacei

6732 pagine lette su KU

352 gratuite durante la promozione di 3 giorni.

 

Sono abbastanza soddisfatto.

 

 

 

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×