Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

LupoNero

Stralcio del primo capitolo

Post raccomandati

 

Ciao a tutti! Ero curioso di condividere con voi le prime righe del mio libro, giusto per capire se suscitassero la giusta curiosità E suonassero bene.

L’ ambientazione è pseudo storica, non immaginatevi un fantasy classico pieno di orchi, elfi e magia. Buona lettura.

 

 

Su ciò che sia un cavaliere si è discusso ampiamente: taluni credono che si tratti di uomini devoti a principi ormai desueti e polverosi, mentre altri diffondono l’idea che non vi sia onore al di fuori della vita cavalleresca.

Sir Richard la pensava diversamente.

Erano settimane che arrancava verso Ristoro del Guerriero e, finalmente, era in vista del piccolo borgo. Il suo cavallo lo guardava perplesso e Rick non poteva dargli torto: tutta quella strada, tutti quei giorni in nave per giungere, infine, ad un semplice, per quanto grazioso, villaggio.

Quattro case, alcuni edifici leggermente più grandi, ammassati con grande pragmatismo sulle sponde nord orientali del Lago dei Fiori: era da lì che si perdevano le tracce di Sir Lawrence. Appena la chiatta si fermò Richard ebbe i brividi: il profumo del muschio umido, l’odore di legno, l’aria satura degli aromi vivi dei boschi.

Finalmente terra.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao @LupoNero

 

Tutto bene.

Anche l'inizio ci può stare, tranne:

 

Quota

Il suo cavallo lo guardava perplesso

Posso sapere com'è un cavallo perplesso? :asd: non riesco proprio ad immaginarmelo.

 

Quota

 nave per giungere, infine, ad un semplice, per quanto grazioso, villaggio.

hai già usato un "finalmente" in precedenza, sarebbe un po' ridondante usare termini come "infine". Avrei preferito:

nave per giungere ad un semplice, per quanto grazioso, villaggio.

 

Quota

ebbe i brividi: il profumo del muschio umido

Troppi doppi punti (con questo non voglio dire che sono errati), meglio:

ebbe i brividi; il profumo del muschio umido

 

Non so, manca qualcosa...

Sarà la brevità del brano, sarà che non conosco il seguito di questo tuo scritto, ma secondo me devi colorire un po' di più le descrizioni, un po' veloci e "monocromatiche". In realtà neanche tanto, bastano due righe in più. (che però aggiungano qualcosa di unico al luogo che vuoi rappresentare)

Purtroppo o per fortuna, per scrivere brevi descrizioni d'effetto, c'è bisogno di molta pratica. (e ovviamente l'estro creativo, ma quello serve in tutto).

 

A livello di curiosità, sinceramente, mi ha colpito di meno.

Sii più empatico, più coinvolgente.

 

 

Spero di esserti stato d'aiuto nel mio piccolo, a rileggerci :ciaociao:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Kotobi!

Grazie mille per il tuo feedback, hai dato degli ottimi suggerimenti (quello sul ; migliora drasticamente il ritmo).

 

Per quanto riguarda le descrizioni in effetti hai ragione, questo pezzo è piuttosto asciutto perché da subito dopo inizia la parte più “descrittiva”: cerco infatti di alternare punti in cui dò informazioni e suggestioni ad altre più secche. Il confine tra descrivere troppo e troppo poco è molto labile, e non è semplice dosarsi. 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
42 minuti fa, Kotobi ha detto:

ciao @LupoNero

 

Tutto bene.

Anche l'inizio ci può stare, tranne:

 

Posso sapere com'è un cavallo perplesso? :asd: non riesco proprio ad immaginarmelo.

 

hai già usato un "finalmente" in precedenza, sarebbe un po' ridondante usare termini come "infine". Avrei preferito:

nave per giungere ad un semplice, per quanto grazioso, villaggio.

 

Troppi doppi punti (con questo non voglio dire che sono errati), meglio:

ebbe i brividi; il profumo del muschio umido

 

Non so, manca qualcosa...

Sarà la brevità del brano, sarà che non conosco il seguito di questo tuo scritto, ma secondo me devi colorire un po' di più le descrizioni, un po' veloci e "monocromatiche". In realtà neanche tanto, bastano due righe in più. (che però aggiungano qualcosa di unico al luogo che vuoi rappresentare)

Purtroppo o per fortuna, per scrivere brevi descrizioni d'effetto, c'è bisogno di molta pratica. (e ovviamente l'estro creativo, ma quello serve in tutto).

 

A livello di curiosità, sinceramente, mi ha colpito di meno.

Sii più empatico, più coinvolgente.

 

 

Spero di esserti stato d'aiuto nel mio piccolo, a rileggerci :ciaociao:

 

Per quanto riguarda il cavallo perplesso, io penso sempre ai miei, che ogni tanto ti guardano come dire “ma cosa cavolo fai umano?” 😂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
26 minuti fa, LupoNero ha detto:

Se fossi curioso di leggere, le righe successive sono queste (spero di non violare nessuna regola del forum, nel caso tolgo e giuro che non aggiungo altro 🤣)!

Allora: non funziona così.

In Frammenti, come dappertutto, si posta un testo alla volta, previo commento.

Hai fatto bene nella prima parte, mettendo anche il link al commento, che va bene.

 

Ma poi, quando qualcuno ti commenta il testo,  non devi proprio rispondere al suo commento continuando a scrivere il seguito  in risposta al commento... Così andiamo a finire tutti in confusione: come fanno a commentarti e fare riferimenti? Saltando su è giù nel post? Mettendo commento alla parte prima, seconda o terza?

 

Devi eventualmente inserire il seguito in un nuovo post, con un nuovo commento e specificare che è la seconda parte e così via, altrimenti ci si perde tutti.

A questo punto,  ti conviene mettere testi più lunghi nei Racconti a capitoli.

Rileggiti per bene il Regolamento.

 

Questo ora devo chiuderlo.

 

Posta la seconda parte in un nuovo topic, fai un altro commento e avvisa me o qualcun altro dello Staff in linea.

Quando riapriremo il topic, dovremo cancellare la seconda parte del tuo romanzo, che avrai inserito in un altro topic.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@LupoNero non mi dilungo, anche perché non sono un amante del fantasy in generale, ma da lettore comune mi posso esprimere.

Ti chiedo scusa se sarò brutale, a leggere queste poche righe io avrei chiuso subito il libro, personalmente non sono riuscito a trovare un appiglio che stimolasse la mia curiosità, ma questo potrebbe essere semplicemente dato alla brevità del frammento.

21 ore fa, Kotobi ha detto:

A livello di curiosità, sinceramente, mi ha colpito di meno.

Sii più empatico, più coinvolgente.

Ecco, forse è proprio questo il problema.

 

Buona scrittura. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

... e da amante del fantasy io mi accodo ugualmente. Non mi sento immerso nel mondo che vuoi propormi. 

Se posso consigliare, innanzitutto proporrei di non usare quella considerazioni sui cavalieri come incipit. Magari riservala per dopo, quando un avvenimento, un dialogo con qualcuno la farà scattare nella mente di Sir Richard, se no sembra un po' campata per aria.

La descrizione del villaggio è un altro problema: suona come "sì sono stato qui e qui ed era così". Avrei preferito una descrizione più incisiva, quel "pragmaticamente" stona non poco, magari sostituirlo con un aggettivo più "visivo" che renda l'idea dell'utile nel disporre le case in tale maniera.

 

Una cosa posso dirla però: i nomi mi piacciono, mi fanno pensare che ci sia una storia dietro e questo è un punto al worldbuilding, e l'idea di un cavaliere che cerca un altro altrettanto, specie perché lo cerca in luoghi normalmente tranquilli dove non si cercherebbe un cavaliere; sarà già visto, ma una storia che comincia così ha sempre potenzialità, specie in mondi dove tutto può accadere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti 😊

 

Per prima cosa voglio ringraziarvi per i vostri commenti, che sono graditi a prescindere 😊 

 

Cerco di fare una premessa per spiegate un filino il tutto: queste sono appunto poche righe prese dal primo capitolo, che in realtà non apre il libro, visto che c’è un prologo. Nel prologo si vede Richard bambino che fa determinate cose su cui non mi dilungo, e l’elemento di curiosità dovrebbe proprio essere dato dal fatto che di punto in bianco lo si trova adulto. Molti beta reader si sono incuriositi per questa cosa, ma io a mia volta ero curioso di capire se, prese a sé stanti, queste poche righe “funzionassero”.

Aggiungo anche che sono stato un po’ pollo, ho tagliato proprio la parte di descrizione che viene dopo quindi forse potevo anche selezionarle meglio 😂

 

In ogni caso sarebbe sciocco chiedere dei feedback e offendersi per delle critiche sincere che anzi, aiutano davvero molto a vedere problemi non affrontati fino a poco prima, quindi grazie @Kyuss, cercherò di distribuire meglio le descrizioni fatte con più trasporto.

 

Per quanto riguarda @Max91 cercherò di sostituire quel “pragmaticamente” con qualcosa che coinvolga di più, anche se prendo la parte positiva del tuo commento: dietro c’è un enorme lavoro di world building, e non esagero, quindi se questa cosa si percepisce anche solo un po’ mi fa davvero piacere!

 

Detto ciò, grazie ancora! Vorrei che gli incipit dei miei capitoli fossero molto incisi, e con il vostro aiuto spero di farcela 💪🏻

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@LupoNeroComplimenti, scritto molto bene. In poche righe, dai un'introduzione a questo mondo che mi fa sentire "come fossi lì", col profumo del muschio umido e tutto il resto.

 

La prima frase "da trattato" è stramba, inusuale per aprire un libro, ma secondo me funziona. In fondo, ogni tanto bisogna uscire dagli schemi, no? Insomma, come incipit secondo me prende.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @gmela

Ti ringrazio per le belle parole: sicuramente questo frammento è migliorabile e l’ho riportato male, tagliando una descrizione a mio avviso bella che veniva subito dopo. Mi fa piacere sapere che a te sia piaciuto, è un’ottima notizia perché vuol dire che è un buon punto di partenza 😉

 

La frase da trattato ha un significato complessivo leggendo il libro, e sicuramente è molto strana. Ho voluto inserirla per sperimentare e perché, appunto come hai detto tu, “perché no?”

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@LupoNeroci tenevo solo a aggiungerti che quel "pragmatismo"  a me piace molto. Hai descritto il villaggio in pochissime parole, il che secondo me si addice alla scena: il protagonista arriva e vede un semplice villaggio, gli dà un'occhiata rapida e via. Al limite avrei tolto l'aggettivo "grazioso", in quanto, in questo punto, non dai nessun elemento di supporto a questa graziosità. Se, più avanti, ci parlerai delle grazie del villaggio, potrai dirci allora che si tratta di un villaggio grazioso (oddio quante ripetizioni ho scritto!) E poi, quel "quattro case" suppongo non vada interpretato in senso letterale, ma io lettore, che arrivo qui senza sapere nulla più sul villaggio, tendo a farlo. Quindi sostituirei quel "quattro" con qualcosa di magari impreciso, ma comunque coerente con la realtà. Credo che non sia mai bello per il lettore farsi un'idea menrale su un luogo, e poi doversi ricredere. Quegli "edifici più grandi" non sono il massimo, sarebbe meglio se ci dicessi che tipo di edifici sono...

 

Quindi concordo: pezzo migliorabile, in tante piccolezze, che sommandosi assieme un peso ce l'hanno, ma in generale assolutamente ben fatto ed efficace :)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@LupoNero buon pomeriggio.

 

Sinceramente, questo tue righe non mi hanno convinto: dal cavallo "perplesso" all' "arrancare" su una imbarcazione... mah!

 

Poi 'sto Lago dei Fiori deve essere enorme, se servono settimane per attraversarlo con una chiatta! 

 

Insomma, l'idea può anche starci... la plausibilità dei contenuti, a mio avviso, no. Comunque lo stile di scrittura è piacevole e scorrevole, quindi occorre solo prestare più attenzione a come "rendere" i concetti e a farlo in maniera più accattivante per il lettore.

 

Alla prossima! ;)

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×