Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ospite Nephrem On'Yn'Rah

I dieci autori preferiti dagli statunitensi

Post raccomandati

Ospite
Qualunque sia il risultato che ne esce fuori e le conclusioni che se ne possono trarre, i sondaggi sono sempre sbagliati.

Sono rimasto colpito e preoccupato da questa affermazione.

Mi ha ricordato un aneddoto su Galileo Galilei che invitava un cardinale ad accostare l’occhio al telescopico e quest’ultimo che rifiutava.

I sondaggi sono come i telescopi: mostrano ingrandito un particolare e solo quello.

Se la lente ha un difetto di costruzione sarà presente in ogni osservazione, allo stesso modo il modo in cui sono impostate le domande determina le risposte, un noto esempio:

la domanda “È giusto inviare l’esercito per mantenere la pace” ottenne una larga maggioranza

la domanda “È giusto inviare il nostro per mantenere la pace” ottenne risicata maggioranza

la domanda “È giusto inviare i nostri ragazzi per mantenere la pace” ottenne la minoranza.

Se punti il telescopio nel punto sbagliato non vedi nulla, lo stesso se sbagli il campione del sondaggio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se la lente ha un difetto di costruzione sarà presente in ogni osservazione, allo stesso modo il modo in cui sono impostate le domande determina le risposte, un noto esempio:

al corso di metodologia della ricerca sociale ci raccontavano la storia di quel ricercatore che chiese a un prete se era giusto pregare mente si fumava e otteneva una risposta affermativa, mentre chiedeva a un altro prete se era giusto fumare mentre si piegava, ottenendo invece una risposta negativa

i sondaggi non sono sbagliati, a meno che non vi siano errori nel calcolo delle risposte. i veri errori si fanno prima (operativizzazione degli indicatori, scelta del campione, scelta del metodo di indagine) o dopo (errori di interpretazione dei dati)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La scelta del campione gioca un ruolo fondamentale.

Se restringi il sondaggio ai partecipanti della presentazione del nuovo libro di Pinco Pallino, non hai scelto un buon campione.

Se intervisti solo universitari, non hai scelto un buon campione.

Se intervisti solo i residenti dello stato del Texas, non hai scelto un buon campione.

Non è facile selezionare le persone a cui porre le domande.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il vostro è il verbo del Dimonio! Penitenziagite! Penitenziagite! (vi schizzo acqua santa addosso agitandovi contro un crocifisso).

Perchè dovrebbe essere preoccupante?

Con la mia affermazione, dicevo che (e non intendevo dire che) i sondaggi funzionano come la psicostoria di Asimov: per essere reali devono prendere in considerazione un campione quanto più vicino alla totalità. Se non prendono in considerazione la totalità, al di là della possibilità che la domanda sia formulata male (il che lavora a favore della mia teoria) il sondaggio è sbagliato.

Soprattutto questo, visto l'obiettivo che si pone: stabilire 'i dieci autori preferiti dagli statunitensi'.

Con poco più di mille intervistati?

Poi, in senso lato, rimane il fatto che se noi due mangiamo un pollo ciascuno, e quei sei si muoiono di fame, per la statistica ognuno ha mangiato un quarto di pollo, ma io faccio il ruttino e quei sei continuano a morirsi di fame...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

e voi ricercatori fate bene, ma ogni volta che trovo un sondaggio (ovunque lo si possa trovare) mi riservo il diritto di girare la testa e viaggiare lontano con la fantasia.

icon_wink.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Concordo con evan_j, però è pur vero che bisogna distinguere tra sondaggi fatti seriamente e sondaggi fatti non seriamente. Per i profani (mi ci metto anche io, che di esami statistici ne ho fatti solo quattro), l'indicatore migliore della serietà è la lunghezza della spiegazione della metodologia.

Nel caso specifico, se si va alla fonte originale (qui), troviamo questo:

Methodology

This Harris Poll was conducted online within the United States between August 9 and 16, 2010 among 2,775 adults (aged 18 and over). Figures for age, sex, race/ethnicity, education, region and household income were weighted where necessary to bring them into line with their actual proportions in the population. Propensity score weighting was also used to adjust for respondents' propensity to be online.

All sample surveys and polls, whether or not they use probability sampling, are subject to multiple sources of error which are most often not possible to quantify or estimate, including sampling error, coverage error, error associated with nonresponse, error associated with question wording and response options, and post-survey weighting and adjustments. Therefore, Harris Interactive avoids the words "margin of error" as they are misleading. All that can be calculated are different possible sampling errors with different probabilities for pure, unweighted, random samples with 100% response rates. These are only theoretical because no published polls come close to this ideal.

Respondents for this survey were selected from among those who have agreed to participate in Harris Interactive surveys. The data have been weighted to reflect the composition of the adult population. Because the sample is based on those who agreed to participate in the Harris Interactive panel, no estimates of theoretical sampling error can be calculated.

These statements conform to the principles of disclosure of the National Council on Public Polls.

Quindi direi che i risultati che offre sono attendibili.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
e voi ricercatori fate bene, ma ogni volta che trovo un sondaggio (ovunque lo si possa trovare) mi riservo il diritto di girare la testa e viaggiare lontano con la fantasia.

icon_wink.gif

È certamente tuo diritto, come pure è tuo diritto leggere l'oroscopo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io "mastico" un po' di statistica, mi sembra che un campione di 2775 persone siano un po' troppo piccolo per rappresentare una popolazione di oltre 300 milioni di persone. Forse questa indagine non è molto veritiera.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
con un'adeguata ponderazione regionale, perché no?

Giusto, senza contare che 300 milioni è la popolazione totale degli USA, da cui vanno detratti i minori di 18 anni e, soprattutto, tutti i non lettori, che non raggiungeranno le percentuali italiane ma immagino che siano comunque una fetta considerevole di popolazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mah, con quel campione si potrebbe rappresentare la realtà italiana forse. Io credo sia troppo esiguo, ma potrei anche sbagliarmi. Forse dovrei riesumare un po' di formule...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×