Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

gidan73

Gesù in romanzi fantasy

Post raccomandati

Ciao ragazzi,
possono sorgere problemi se provo a inserire il personaggio di Gesù in un contesto fantasy?
Faccio due esempi:
-personaggio XX va in paradiso e incontra Gesù.
-Personaggio ypsilon va nel passato, lo rapisce e lo porta nel futuro a fargli vivere un'altra vita.
Facendo delle ricerche ho trovato fantasy/fantascienza con tutti gli Dei possibili, da Ade a Odino e così via...romanzi con angeli e demoni e perfino Dio in persona ma non ho ancora trovato romanzi dove Gesù entra a far parte in un mondo fantasy/Fantascienza ma solo in romanzi a sfondo storico/religioso oppure in romanzi che raccontano, in modo diverso, la vita di Gesù (come il "vangelo secondo Biff").
Ok Gesù è considerato un personaggio realmente esistito rispetto agli Dei o angeli e demoni ma anche altri personaggi storici realmente esistiti, come Napoleone o Hitler sono entrati a far parte di romanzi dal genere fantasy/fantascienza (tipo quelli con la macchina del tempo che vanno indietro a uccidere Hitler).
Gesù nei romanzi fantasy esiste e sono io che non sono bravo a cercare o forse esistono delle regole di copyright per tale personaggio storico?
 

  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Be', in Memnoch il diavolo di Anne Rice (l'autrice di Intervista col Vampiro e delle Cronache dei Vampiri, appunto) c'è Gesù, se la cosa può farti sentire meglio :)
Non c'è nessuna regola di copyright su Gesù, sarebbe assurdo se ci fosse.

L'unico problema nell'inserire Gesù in un romanzo fantasy è il fatto che significa che in quel romanzo fantasy Gesù è esistito, cioè Gesù fa parte della storia di quel mondo, con tutte le conseguenze del caso. Poi può anche essere una versione alternativa della realtà in cui magari Gesù è esistito, ma, per qualche motivo, il Cristianesimo non ha mai preso piede e così via dicendo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, gidan73 ha detto:

forse esistono delle regole di copyright per tale personaggio storico?

Non credo esistano dei parenti di Gesù in grado di portarti in tribunale...

Se esistesse un copyright non credo che questo romanzo avrebbe visto la pubblicazione:  https://www.einaudi.it/catalogo-libri/narrativa-straniera/narrativa-di-lingua-inglese/a-volte-ritorno-john-niven-9788806225803/

  • Mi piace 1
  • Divertente 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Potrebbe interessarti anche I.N.R.I.,   un romanzo breve di Moorcock (l'autore di Elric e di Corum, tra l'altro)

 

 

 

 

 

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

chiedo scusa per il doppio post: non ricordavo né titolo né autore: ho dovuto andare a cercare nel caos della mia libreria (un po' come Merlin di Ambra che pesca nel Logrus).

 

comunque mi è venuto in mente Il Vangelo secondo Biff  di Moore, anche se l'appartenenza al genere è questionabile

 

 

 

 

 

 

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ok, mi sembra di capire che non ci dovrebbe essere nessun timore nel "dissacrare" la figura di Gesù trasportandolo in generi diversi da quello storico.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Moltissimi anni fa scrissi un racconto di fantascienza su un ipotetico "risveglio" catastrofico di Gesù, riportato incautamente in vita da una setta di fanatici religiosi. Purtroppo, è andato perduto e non ne ricordo neanche più il titolo. L'idea di fondo, secondo me, era buona, anche se temo di non averla resa a dovere soprattutto per i vincoli di lunghezza a cui era legata (l'avevo preparata per un premio letterario).

 

A parte questa mia parentesi personale, non credo proprio, come già detto da altri, che ci siano problemi nello scomodarlo ai fini di un romanzo fantasy o di fantascienza. Oltre ai libri già menzionati, ricordo in particolare Lo specchio di Dio, di Essebach, storia che ho sempre sospettato si sia ispirata alla leggenda del fantomatico cronovisore custodito in Vaticano.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Francamente non ci  vedo problemi se non quello di costruire una storia che regga il peso di Cristo, così come quello di altri grandi mostri sacri dell'immaginario collettivo. Ma se ne hai una in testa giocala :-) 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il problema non e' inventare quel portale nel multiverso che connetta qualsiasi mondo tu voglia a quello in cui trovi il nazareno. Il problema, secondo me, e' quello che poi gli farai dire o fare. Io penso che pochi abbiano percorso questa via perche' consci del fatto che poi le sassate arrivano da tutte le direzioni. Pero' secondo me sarebbe una figata.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Uscendo dai confini della narrativa in senso stretto, ricordo anche un film di fantascienza, mi pare si chiamasse "Il settimo sigillo", o qualcosa del genere, in cui un Gesù parecchio incavolato tornava tra gli uomini (nel "presente") per punirli di non aver seguito i suoi insegnamenti. Il Gesù in questione era tutt'altro che amichevole e pure piuttosto sinistro (non ricordo il nome dell'attore, un tale con la pelle tutta butterata, quindi parecchio distante dall'iconico Messia di Zeffirelli).

A un certo punto quel Gesù dice una frase che mi è sempre rimasta impressa: "Sono venuto come agnello e non mi avete ascoltato. Ora sono tornato come lupo."

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, Horselover Fat ha detto:

A un certo punto quel Gesù dice una frase che mi è sempre rimasta impressa: "Sono venuto come agnello e non mi avete ascoltato. Ora sono tornato come lupo."

 

Carina questa, non la conoscevo. Tra l'altro, avrebbe pure le sue ragioni... :lol:

  • Divertente 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mmm secondo me è richioso usare la figura di Gesù in un romanzo fantasy/fantascientifico.

Non ci sono precedenti in Italia? Solo autori stranieri?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
38 minuti fa, Mister Frank ha detto:

Mmm secondo me è richioso usare la figura di Gesù in un romanzo fantasy/fantascientifico.

 

Rischioso in che senso? Alla figura del povero Gesù (vero nome: Yehoshua ben Yosef, che significa: Giosuè figlio di Giuseppe) hanno fatto letteralmente di tutto. E di tutto è stato scritto su di lui.

L'unico rischio che vedo è quello di non essere pubblicato.

  • Divertente 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, L'antipatico ha detto:

L'unico rischio che vedo è quello di non essere pubblicato.

Mi riferivo proprio a questo :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gesù è un personaggio storico, non soltanto religioso. E a differenza di tutti quelli citati (Atena, Zeus etc) è comunque un essere umano la cui "mitologia" risiede tutta nel cristianesimo. La storia di Gesù, da un punto di vista religioso, non ha un granché appeal per il semplice motivo che la conoscono tutti a memoria. Non è evocativa. 

Dio si fa uomo attraverso Gesù e si sacrifica. Questo non può avvenire nel 2018. Gesù perderebbe del tutto il suo "personaggio" in quanto radicato nella storia e in un momento storico preciso. Secondo me, salvo una maestria assoluta, sarebbe rischioso perché si scivolerebbe nel trash fantasy con molta facilità. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche in "Lilim del tramonto" di Bruno Tognolini è presente la figura di Gesù. Il romanzo in questione infatti mescola elementi di fantasy a realtà storico-religiosa ed è strutturato come una "quest" videoludica nella quale il protagonista principale ha come obiettivo la salvezza di Gesù bambino che rischia di essere ucciso, ancora infante, da potenze oscure. Io l'ho trovato molto interessante. L'autore è stato davvero molto abile nel fondere assieme tradizione e innovazione tecnologica. Ne consiglio la lettura.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me usala e sii pure dissacrante, però prima prova a leggerti bene bene tutti i vangeli, compresi quelli apocrifi perché non risulti un cliché da farsetta di serie b.

 

in modo che Gesù sia davvero Gesù.

 

Per il resto adoro i libri come il tuo, fammi sapere quando l'hai terminato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×