Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Fania Bernardo

allergie

Post raccomandati

Volevo sapere se qualcuno sa, all'incirca quando sono state scoperte le allergie.

Nella mia storia mi sono immaginata che alla protagonista, ad un certo punto, le viene l'orticaria perché entra in contatto con delle foglie di un banano. la protagonista sa di avere questa reazione quando tocca queste foglie. Ne i medici ne lei sanno però di cosa si tratta. Siccome siamo nel 1720 volevo sapere se è plausibile.

All'epoca ne sapevano già di reazioni allergiche?

Ho provato a fare delle ricerche in merito, ma vuoi per mancanza di tempo o per ignoranza su dove andare a cercare, non ho scoperto nulla.

grazie

Fania

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

da Wikipedia:

Il concetto di "allergia" fu introdotto nel 1906 dai pediatri viennesi Clemens von Pirquet e Béla Schick i quali furono i primi a osservare come il sistema immunitario potesse svolgere anche un ruolo dannoso con risposte alterate dopo la somministrazione di siero eterologo o del vaccino del vaiolo a scopo terapeutico. Pirquet e Schick chiamarono questo fenomeno "allergia", dai vocaboli greco ἄλλος, che vuole dire "altro", ed ἔργον che significa "lavoro"[1]. In un primo tempo tutte le forme dell'ipersensibilità furono classificate come allergie, in quanto si pensava che fossero tutte causate da un'alterata attivazione del sistema immunitario. Divenne chiaro più tardi che erano implicati molti differenti meccanismi di malattia, aventi in comune una anomala attivazione del sistema immune. Nel 1963, Philip Gell e Robin Coombs proposero un nuovo schema di classificazione che prevedeva quattro tipi di reazioni di ipersensibilità, conosciute come ipersensibilità di grado da I a IV[2]. Con questa nuova classificazione, il termine "allergia" fu riservato alla sola ipersensibilità di tipo I.

Quindi non è plausibile nel 1720.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Naturalmente le allergie sono sempre esistite. Storicamente il primo caso documentato è quello del faraone egizio Menfis che morì a causa di una puntura di vespa.

La medicina moderna ha iniziato a studiarle ai primi del 1800, con la "scoperta" che la febbre da fieno era qualcosa di diverso da un'affezione febbrile. Al primo test diagnostico dell'allergia da fieno si è però arrivati soltanto a fine 1800 e il termine allergia è comparso nel dizionario medico solo ai primi del 1900 (Clemens von Pirquet come ti ha suggerito Jack Stark è stato il primo ad utilizzarlo), e fu usato per la prima volta per descrivere i sintomi presentati da alcuni malati di difterite curati con un siero mi pare ricavato dai bovini o dagli equini.

Quindi direi che la tua storia è plausbile

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ah, quindi come sospettavo non si conosceva l'allergia come tale... ma, se si aveva una reazione allergica...ci si ritrovava davanti ad una sorta di malattia misteriosa.

thumbup.gif ottimo!

thanks.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×