Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Max Friedmon

Premio DeA Planeta [28/02/19]

Post raccomandati

2 ore fa, Mirtillasmile ha detto:

il concorso è totalmente gratis, inoltre è ammessa la spedizione online. Zero costi, e non è poco. 

Esatto, non è cosa da poco. Tentare non fa male. Un po' meno illudersi ;) (ma questo penso che nessuno lo fa)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il ‎03‎/‎01‎/‎2019 alle 20:24, Mirtillasmile ha detto:

Il Calvino, strada facendo, non dice proprio nulla.

La prima comunicazione ci sarà la metà di marzo, dove si comunica la lista dei 5 finalisti. 

Cambia poco, ma non è metà marzo, bensì marzo, quindi potrebbe anche essere il giorno 31.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Mirtillasmile

@Bambola hai ragione. L’annuncio della cinquina finalista Marzo, la proclamazione del vincitore il 15 di aprile.

 

Modificato da Mirtillasmile

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho cercato info sul Premio Planeta, da cui la versione italiana. Pare che nel 2018 abbiano partecipato in 640 circa, possibile un numero così basso? Mi aspettavo di più... Considerando che esiste da diversi anni

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Mirtillasmile

@Emolo hai letto il bando? Tu dico questo perché, almeno per quello italiano, ci sono i limiti da rispettare: minimo 360000 battute e l’originalità dell’opera. ( incluso il self anche parziale). Questa due clausole da sole fanno una bella cernita. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sarei molto, molto felice! se ci fossero meno di settecento partecipanti.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma quando fornite questi dati vi riferite al premio DeA Planeta spagnolo?

Perché mi sembra di aver capito che questa è la prima edizione in assoluto che fanno in Italia...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Mirtillasmile ho letto il bando.. ma davvero quelle due clausole possono stringere tanto il campo? Pensavo a Io Scrittore.. ho partecipato all'ultima edizione e in quella precedente si erano iscritti in 4000.. vero che Io Scrittore non ha clausole, ma dei 10 libri che ho letto (ho passato la prima selezione) quasi tutti superavano le 360.000 battute. E poi da 700 a 4000 è un bel salto. Con 700 manoscritti anche il lavoro di lettura e selezione mi sembra possibile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Mirtillasmile

Io direi di sì, sopratutto quella riguardo al carattere  inedito dell’opera. Tieni anche prendere che cercano opere di carattere commerciale, quindi sono orientati verso alcuni generi. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma io gente che "sì, bello bello dai partecipo" e poi "ah no, non faccio in tempo ecc." ne sto sentendo parecchia.

E dalle domande sulla pagina FB del concorso tutto sommato c'è chi non ha la minima idea di come si metta insieme un romanzo, tipo non sapere cosa sia una cartella editoriale ecc.

Ma saremo tantissimi ugualmente, difficile quantificare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Siccome non sono su FB mi risulta tutto un po' più lento e complicato. In ogni caso nella pagina FB di DeA  Planeta narrative e di DeA Planeta libri occorre scorrere fino alla data del 25 settembre per trovare il post e sotto i commenti.

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Mirtillasmile

@Ecate basta che scrivi sulla stringa di ricerca DeA Plenata premio e nella home ti mette in risalto il post del 25 settembre 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 15/1/2019 alle 17:10, Mirtillasmile ha detto:

Io direi di sì, sopratutto quella riguardo al carattere  inedito dell’opera. Tieni anche prendere che cercano opere di carattere commerciale, quindi sono orientati verso alcuni generi. 

Io gli ho scritto e mi hanno risposto che non faranno nessuna differenza di genere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Be' a mio avviso significa che si possa partecipare con gialli, romance, thriller, ecc. ma nel momento in cui dichiarano - e l'hanno fatto - di non cercare il nuovo Gadda, per non dire che ipotizzano almeno 100 mila copie vendute, è chiaro che deve essere commerciale nel senso di commerciabile/vendibile su larga scala, non di nicchia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Mirtillasmile

Ragazzi non ci sono restrizioni di genere, non sono ammessi YA, poesia, per il resto è ammesso tutto. Quello che intendevo dire è che hanno specificato che sono alla ricerca di un testo commerciale. Opinione personale saranno più orientati verso quei generi che fanno presa su un vasto pubblico, ma posso anche sbagliarmi. 

Ripeto non ci sono restrizioni. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Mirtillasmile ha detto:

Opinione personale saranno più orientati verso quei generi che fanno presa su un vasto pubblico, ma posso anche sbagliarmi

Penso tu abbia ragione: è la cosa più logica. Poi magari trovano un testo che li colpisce così tanto da stravolgere le regole, ma, salvo dovute eccezioni, seguiranno la linea che può portare più guadagno. E non c'è assolutamente nulla di strano in ciò.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io penso che sia ovvio che cerchino un testo che sia il più vendibile possibile. E proprio per questo non si pongano limiti di genere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Mirtillasmile
2 ore fa, Parsiagio8 ha detto:

 

È diverso il target a cui è rivolto, quindi stile, personaggi, contenuti si devono adattare al pubblico di riferimento. Un esempio la saga Twilight è un urban fantasy per ragazzi, Il trono di spade è un fantasy per adulti. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Da nessuna parte è specificato che non sono ammessi YA. C'è scritto "libri per ragazzi". Sulle collane della maggior parte delle case editrici, i "libri per ragazzi" sono libri per bambini, con un target dai 7 ai 12-13 anni per esempio.

Uno Young Adult è un genere a parte ed è contenuto in sezioni a parte.

Andate voi stessi a guardare la collana "libri per ragazzi" della DeaPlaneta e vedrete che sono libri per bambini.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Mirtillasmile

@Axl l’hanno specificato sulla pagina Facebook. Ya è la forma inglese per dire libri per ragazzi. 

Tre metri sopra il cielo è uno YA. Per YA si intendono quei testi che hanno come target giovani tra i 12 e 20 anni. 

I libri per bambini sono libri per bambini non per ragazzi. Ti risulta che bambino e ragazzo siano sinonimi?

Comunque in caso di dubbio scrivete sempre alla segreteria del premio. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Visto che al premio sono accettati romanzi per adulti, quale occasione migliore per gli utenti del WD che chattano sul forum ma sono limitati dal punti 1 del regolamento :D ?

  • Divertente 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Mirtillasmile Se l'hanno specificato sulla pagina facebook allora è un conto (vado subito a controllare perché li seguo assiduamente e mi è sfuggito), ma ciò non toglie che la dicitura "libri per ragazzi" si riferisca alla fascia di età che ho scritto prima.

Ancora una volta ti suggerisco di andare a vedere qualunque collana per "ragazzi" di qualunque casa editrice, e troverai gli YA in una sezione separata, mentre nella collana per ragazzi troverai libri chiaramente per bambini. Un altro esempio è l'agenzia letteraria Tessitori di Sogni. Fanno scouting di lavori "per ragazzi", e cercano solo (o soprattutto?) storie per bambini stile Geronimo Stilton.

Non so perché il termine "ragazzi" venga usato per definire i bambini e il termine "giovani adulti" venga usato per definire gli adolescenti. Forse è una forma per far sentire tutti "un po' più grandi rispetto alla loro età", non ne ho idea.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Mirtillasmile

@Xal non stare a spaccare il capello in 4: gli YA sono testi per adolescenti. I temi degli YA di solito ruotano intorno ‘alla prima volta’. Chiuso OT. 

Per quanto riguarda la pagina Facebook trovi il riferimento al post del 25 settembre. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×