Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Max Friedmon

Premio DeA Planeta [28/02/19]

Post raccomandati

Per quanto riguarda me, ho già inviato via email il testo. Trovo che tentare non costi nulla. Ora però mi è venuto un dubbio relativo alla loro nota che impone all’autore di non ritirare l’opera. Sarà pur vero quello che scrive @G.A.M.T. per cui l’invio a CE non sia un vincolo, ma che succederebbe se una di loro (come nel mio caso) fosse interessata a offrirmi un contratto? Qualora accettassi dovrei per forza ritirarmi dal DeA. Quindi? Qualcuno ha idea di come ci si dovrebbe comportare?

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Nasch potresti chiedere all'editore interessato di pazientare fino all'esito del concorso, io farei così. Ma sicuramente ci sarà qualcuno più esperto di me che saprà consigliarti meglio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Nasch  Buonasera, se accetti il contratto della C.E. rinunci al Premio DeaPlaneta. Devi solo informarli che pubblicherai con un'altra C.E. e tutto finisce lì. Anch'io ho chiesto informazioni, e mi hanno risposto che non sono vincolato a non accettare un agente o un editore. Vedi se ne vale la pena. Chi ti ha offerto il contratto è una buona C.E.? Saluti.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Boyle22 grazie. Immaginavo fosse solo questione di informarli, ma un paio di punti nel bando sembravano un po’ troppo vincolanti, perciò oggi ho scritto anche io (devono ancora rispondermi, ovviamente). Riguardo alla CE... Beh, è una piccola CE, perciò non reggerebbe mai il confronto con le prospettive aperte dal DeA (si tratta di NullaDie).  Tuttavia, sono sì un sognatore, ma non disdegno di poggiare i piedi a terra di tanto in tanto. Scartare una pubblicazione in nome del colpo del secolo mi pare azzardare un tantino oltre il dovuto. Da un po’ di ricerche fatte sembra seria. Se ne parla anche in WD. Come per molte piccole, ho letto opinioni contrastanti, ma devo dire che fino al momento mi sono sembrati corretti e professionali. Vedremo. Aspetto comunque il contratto definitivo prima di dare un’opinione conclusiva

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io sono nella stessa situazione. Per questo ho pattuito fin d'ora una clausola rescissoria che accontenti sia a me che la casa editrice. Non vedo grossi problemi, ma a onor del vero la CE con cui sto per firmare si è dimostrata estremamente corretta e disponibile fin da subito, e non so se questo rappresenti la regola. La penultima esperienza mi farebbe dire il contrario, visto che bastava una semplice domanda in più per farli imbestialire... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Nasch  Vedo che riesci a mantenere i piedi per terra, il che non è certo riprovevole, anzi. Certo, c'è una bella differenza tra le due opzioni, DeaPlaneta e Nulla Die. Forse, se ci riesci, ti converrebbe imitare @butch , e, nel contratto, scrivere una clausola rescissoria. Auguri a entrambi, comunque. P.S. Sarei curioso di sapere quanti sono, ad oggi, i partecipanti al Premio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Mirtillasmile

Io penso che il vero problema sia l’apertura anche ai noti ( come il Neri Pozza del resto) ma dopotutto è  passabile considerato che è del tutto gratuito, e si può scegliere se inviare cartaceo o tramite form. 

 

Non credo che gli YA siano ammessi, è specificato che non cercano storie per ragazzi.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Mirtillasmile

@Auryn da bando: sono ammessi tutti i generi escluso: poesia, saggi, testi teatrali, storie per ragazzi, raccolte di racconti.

I generi ammessi devono essere minino di 200 pagine ( 1800 caratteri per pagina ovvero 360000 caratteri) inedite ( vale anche per il self, sono escluse anche le opere parzialmente riprodotte.) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per curiosità, ho chiesto alla segreteria del premio che cosa intenda per inedito, facendo l'esempio di un testo postato su un blog o messo a disposizione tramite licenze common creative: hanno risposto che se il testo è già stato pubblicato online è ammissibile soltanto nel caso in cui venga rielaborato e di fatto assuma una forma sostanzialmente inedita. Se il testo revisionato mantiene gli stessi eventi e il loro significato ma ha uno stile diverso, è ammissibile al concorso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho scritto alla segreteria del premio e mi hanno detto che è possibile partecipare con un romanzo che sia il primo di una saga, purché autoconclusivo. E che il Romance è ammesso. Inoltre hanno detto che se l'opera da presentare è stata anche solo in parte presente on line non possono considerarla inedita, anche se è stata oggetto di revisioni ed editing (nel mio caso facevo presente che era stata proprio modificata parte della trama). O_O

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, Auryn ha detto:

Inoltre hanno detto che se l'opera da presentare è stata anche solo in parte presente on line non possono considerarla inedita, anche se è stata oggetto di revisioni ed editing

L'opposto di quello che è stato detto a me.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Mirtillasmile

@M.T. ti hanno detto la stessa cosa, perché ammettono un ‘ opera già pubblicata a condizione che venga rielaborata a nuova forma, ossia diventi un’altra storia. Cambiare lo stile di un testo equivale a cambiare la storia.

 

Sono ammessi solo opere inedite ovvero mai pubblicate, sia self o da una C E, integrali o anche solo poche pagine. 

 

@Auryn a quele email hai scritto? Grazie 

Modificato da Mirtillasmile
Modifica testo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho caricato il mio romanzo di genere femminile (non romance) ai primi di novembre. E' di 400 mila battute e credo che prima si invii il manoscritto e maggiori possibilità si avranno che venga letto per intero. A qualsiasi scadenza si tende ad arrivare sotto data, i concorsi letterari non fanno eccezione, per cui a febbraio ne giungeranno tantissimi. Il concorso non prevede l'inoltro della sinossi, quindi almeno nel mio caso, ma penso nel caso di molti, se non si legge fino in fondo non si arriva al climax,  non si svela l'evoluzione della protagonista ecc. Ecco, non lo sapremo mai, ma non venire valutati nel complessivo della storia sarebbe penalizzante. Certo ammesso di scrivere con un minimo di cognizione, di stile, che non faccia scartare il testo dopo poche righe. Io di DeA Planeta ho letto e apprezzato il romanzo di Olivia Crosio, pur essendo scritto in maniera impeccabile (è  la storia di tre amici lungo trent'anni di vita) è comunque piuttosto commerciale, molto piacevole ma non inarrivabile e questo mi ha spinta a partecipare  con un certo entusiasmo. Considerato che non sono un'esordiente, magari inviandolo presto avranno anche il tempo di controllare che il mio nome è stato in cima alla classifica di Amazon, con recensioni importanti (es. su Panorama) per cui teoricamente potrei risultare un po' appetibile. Sicuramente in realtà a marzo sarò qui a dire che  no, non è andata, ma a quel punto potrò percorrere altre strade.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Mirtillasmile

@Bambola non sono un’esperta ma per esperienza posso dirti che la data di invio e’ del tutto irrilevante, perché ad essere lette sono le prime pagine e da lì si decide se un testo può passare ad una lettura più approfondita o no.

ma non deve stupirti, tutti lavorano in questo modo, sono esperti e sanno cosa cercare. 

Ti faccio un esempio se Y partecipa con un romanzo storico , genere che loro non considerano commerciale ( esempio) basta che leggano alla prima riga  Versaillers 1789, Re Luigi era seduto sul suo trono, che il libro viene scartato.

Questo è un esempio banale.

Di solito, l’unica eccezione dovrebbe essere rappresentata dal Calvino, si leggono solo le prime pagine e da lì si decide. A noi può sembrare assurdo ma loro sono capaci di capire se è buono o no.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Figurati, non mi pare assurdo, qui siamo di fronte a professionisti. Io faccio parte di un gruppo che indice un concorso di racconti che vengono pubblicati in antologia i cui proventi vanno alle vittime del terremoto, sembra una cosa di poco conto, ma abbiamo raccolto davvero cifre di tutto rispetto, ottenendo i patrocini di Amatrice e Accumoli. Detto ciò, all'ultimo bando il 99% dei racconti è giunto nelle ultime 24 ore e la lettura è stata necessariamente concitata, abbiamo diversi editor professionisti con noi, perché non c'erano i tempi tecnici per stampare il libro per Bookcity. Su questo mi baso. Poi sono ambiti uguali ma assolutamente differenti per dimensioni, è chiaro. Ma nella frenesia di tanti manoscritti a febbraio si passerà da leggere le prime cartelle a solo 5 righe, e a parer mio almeno 10 cartelle andrebbero lette di qualsiasi testo, a parer mio ho detto, ma anche di molti agenti e editor. Io dico questo: se è proprio scritto male, o appartiene a un genere che non viene ritenuto interessante/commerciale 10 righe possono anche essere sufficienti, giusto, ma se nelle prime 10 righe un minimo di possibilità la si intravvede ecco, magari inviare il testo prima  può aiutare. Nessuno ha mai pensato che tutti i testi verranno letti per intero, e da tutti i giurati, poi.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non c'è nessun aggiornamento dal Dea Planeta? Non so, il numero dei partecipanti, o il fatto che vogliano selezionare solo libri noir metropolitani ambientati a Roma a cavallo tra il 2008 e il 2011... :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Mirtillasmile
3 minuti fa, butch ha detto:

Non c'è nessun aggiornamento dal Dea Planeta? Non so, il numero dei partecipanti, o il fatto che vogliano selezionare solo libri noir metropolitani ambientati a Roma a cavallo tra il 2008 e il 2011... :D

È presto per gli aggiornamenti, il bando scade il 28 di febbraio.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Adesso, Mirtillasmile ha detto:

È presto per gli aggiornamenti, il bando scade il 28 di febbraio.

 

 

Lo so, ma il Calvino per esempio due cose strada facendo le diceva. 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Mirtillasmile
1 ora fa, butch ha detto:

 

Lo so, ma il Calvino per esempio due cose strada facendo le diceva. 

 

Il Calvino, strada facendo, non dice proprio nulla.

La prima comunicazione ci sarà la metà di marzo, dove si comunica la lista dei 5 finalisti. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Be', il numero dei manoscritti ricevuti lo diceva in realtà. 720 circa, lo scorso anno, e forse qualcosa in più quest'anno. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tanto cosa cambia sapere se stanno partecipando 1000 o 5000? Il calcolo delle probabilità rimane basso, se guardiamo a quello. Se invece crediamo nella nostra opera e che possa vincere uno sconosciuto, è già stato detto che anche autori famosi hanno inviato il proprio testo, allora be' fino a marzo possiamo con la dovuta cautela illuderci.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non posso essere curioso? Se partecipo lo faccio perché, al di là della statistica, spero di avere una minima chance e la competizione mi appassiona... Che male c'è? 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io penso di non avere alcuna possibilità ma parteciperò comunque. Invierò il testo con cui ho partecipato allo scorso Calvino, largamente corretto e rivisto. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Mirtillasmile

Ma si @pezza, le possibilità per un esordiente assoluto che gareggia con un noto sono pari a zero ma il concorso è totalmente gratis, inoltre è ammessa la spedizione online. Zero costi, e non è poco. 

Non vinci ma non ci rimetti nulla.

 

Sono stati molto chiari su cosa stanno cercando e anche questo è un ottimo inizio, almeno chi non rientra nei criteri del bando non partecipa. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Mirtillasmile

@Il Figlio del Drago un vincitore, premio €150000 ( anticipo sulle royalties). Scadenza 28 febbraio. Short list 15 marzo ( leggono i libri appena arrivano). Metà aprile vincitore, entro 6 settimane pubblucazione dell’opera vincitrice. È un premio aperto a tutti, esordienti e noti.

L’opera deve essere:

inedita ( self incluso)

360000 battute minimo 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×