Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Max Friedmon

Premio DeA Planeta [28/02/19]

Post raccomandati

13 minuti fa, Bambola ha detto:

Però io sarei stata addosso agli autori, avranno già avuto un'idea di che contratto proporre, no?

Non essendo all'interno e non sapendo nulla, non mi posso esprimere; ci sono però ancora tre settimane di tempo, quindi tutto è possibile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Adesso, Eili ha detto:

Ho semplicemente riportato la mia opinione, ricalcando "penso che..." Sono laureata in filosofia, so come funziona la libertà di parola.

 

@Eili , puoi continuare in privato a chiedere spiegazioni, se vuoi, senza intasare inutilmente la discussione andando OT.

Credo sia comunque chiaro che la libertà di parola incontri dei limiti nella legge e non è sufficiente un "penso che" per evitare il reato di diffamazione. La legge in questione è citata nel link che ti ho inserito. Comprendo che tu sia laureata in filosofia, ma io lo sono in giusrisprudenza e purtroppo so come funziona; gli interventi da noi operati sui messaggi servono a evitare guai a voi prima ancora che a noi (su cui ricade, ripeto, la responsabilità indiretta dei gestori sui contenuti).

  • Mi piace 3
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Eili Ho letto il tuo commento e lo posso capire. Tuttavia, senza prove però si può incorrere in cose poco piacevoli, come ha fatto notare @ElleryQ .

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


@M.T. Certo, hai ragione. Può anche essere che si siano dedicati in pieno al libro della Sparaco, che uscirà il 14/5. Infatti ho scritto "io" perché io agisco sempre un po' di getto, sono nata di 7 mesi e ho mantenuto quell'indole :D 
 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie mille a tutti degli auguri, spero di tornare presto qui con qualche bella notizia! Siete davvero gentilissimi. Scusate se e' OT.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 27/9/2018 alle 09:00, theco ha detto:

Le iscrizioni si chiudono il 28 febbraio e promettono la cinquina finalista per il mese di marzo.

Mi chiedo come possano fare a valutare in un mese la massa di lavori che riceveranno, da 200 cartelle l'uno.

Nemmeno un concorso parrocchiale per racconti brevi ci riesce.

Non mi torna molto...

 

Semplice. Leggono le prime 5 pagine di ogni racconto e ad un pò di persone dicono dicontrolllare i nomi (anche quelli sotto pseudonimo devono per forza dare il nome vero al concorso). Prendono quelli già famosi o che hanno pubblicato, *Editato dallo Staff*

Niente di illegale, ma sicuramente Planeta ha avuto anche peggiori grane in America Latina, dove è stata anche boicottata per aver contattato direttamente diversi autori famosi promettendogli di fargli vincere il premio se avessero partecipato al concorso.*Editato dallo Staff*

Non dico che non bisogna partecipare ai concorsi, ma che non bisogna pensare che lo scopo sia veramente di (come dissero al lancio del PremioDeaPlaneta in settembre 2018) quello di scovare il nuovo Dan Brown...

  • Mi piace 6

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi chiedevo se al torneo di calcio organizzato dal mio quartiere ci fosse stato un premio cospicuo, diciamo di 50.000 euro (siamo un quartiere molto ricco...) Ebbene, immaginiamo allora che tra i partecipanti si fosse iscritto Roberto Baggio sotto pseudonimo, visto che abita qui in zona. Probabilmente la squadra per cui giocava lui avrebbe vinto e se poi si tagliava il codino e si metteva barba e baffi finti, nessuno lo avrebbe riconosciuto. Non c'è illecito, è fuor di dubbio. L'amico Roberto è libero di partecipare a tutti i tornei che vuole anche se dubito che parteciperà mai a quello che organizziamo noi (e dubito che gli daremmo 50.000 per farlo). Ci sarebbe magari un risvolto morale, ovvero non si può pubblicizzare il torneo in un determinato modo se poi vi partecipano anche professionisti affermati, con esperienza e preparatori atletici al seguito. Ecco, io il concorso della DeaPlaneta lo vedo così. Nulla di illecito, forse. Di dubbia correttezza magari sì. La favola di Rocky dove lo sconosciuto batte il campione mondiale dei pesi massimi è una favola, per l'appunto. Chissà che DeaPlaneta in futuro non si lanci anche nella pubblicazione di favole. Allora sì, parteciperei volentieri.

 

  • Mi piace 7

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 23/4/2019 alle 15:34, Bambola ha detto:


@M.T. Certo, hai ragione. Può anche essere che si siano dedicati in pieno al libro della Sparaco, che uscirà il 14/5. Infatti ho scritto "io" perché io agisco sempre un po' di getto, sono nata di 7 mesi e ho mantenuto quell'indole :D 
 

E basta con queste teorie complottiste! Ora vado a rilassarmi con un po' di musica di Elio e le storie Tese, è partita la mia canzone preferita: "La terra dei cachi".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me è pura strategia di marketing e per gli autori è pur sempre un'opportunità per farsi notare. La casa editrice da parte sua ha il vantaggio che facendo leva sul principio di autorevolezza riesce a vendere più libri; il lettore è più attratto da un libro vincitore di un concorso, tende ad associare vincitore=buon libro, per questo le case editrici si premurano di mettere la fascetta "vincitore del concorso tal dei tali" sui loro libri, sanno che aiuta a vendere di più. E che dire di noi scrittori?Rappresentiamo un buon cluster. Sono convinta che la maggior parte degli scrittori che ha partecipato al concorso e di quelli che scrivono su questo forum è curiosissima di leggere il libro della Sparaco. Siamo sinceri, noi saremo i primi a comprarlo. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@EvaK Io, come ho già detto, no, non lo compro di certo. Sono stata al Salone di Torino, ho comprato 11 libri di cui zero di DeA Planeta.

  • Mi piace 2
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
28 minuti fa, Bambola ha detto:

@EvaK Io, come ho già detto, no, non lo compro di certo. Sono stata al Salone di Torino, ho comprato 11 libri di cui zero di DeA Planeta.

L'intenzione del precedente commento e citazione a Elio e le Storie tese era sarcastica, niente di personale. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sarei curiosa di leggere qualcosa di tuo. I racconti che hai pubblicato con le riviste indipendenti sono reperibili?Quando scrivevi con un altro nick hai anche pubblicato dei racconti su WD? Se mi dici il nick vado a cercarli, ma forse sono troppo indiscreta. Scusa, ma come si suol dire, la curiosità è femmina. In ogni caso complimenti e in bocca al lupo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, EvaK ha detto:

Sarei curiosa di leggere qualcosa di tuo. I racconti che hai pubblicato con le riviste indipendenti sono reperibili?Quando scrivevi con un altro nick hai anche pubblicato dei racconti su WD? Se mi dici il nick vado a cercarli, ma forse sono troppo indiscreta. Scusa, ma come si suol dire, la curiosità è femmina. In ogni caso complimenti e in bocca al lupo!

Scusate, commetto errori su errori, il messaggio è rivolto a C_P, credevo che taggando l'utente uscisse il suo nome, invece non mi pare, devo capire meglio i meccanismi tecnici di questo forum, andrò a leggere le istruzioni, prima che il moderatore mi sgridi. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@EvaK , le domande che hai rivolto a @C_P  sono OT per la discussione, se lei vuole, però, può risponderti in privato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 23/5/2019 alle 09:19, Bambola ha detto:

@EvaK Io, come ho già detto, no, non lo compro di certo. Sono stata al Salone di Torino, ho comprato 11 libri di cui zero di DeA Planeta.

Il tuo commento mi ha fatto riflettere, pensa che non ho mai letto i libri della Sparaco ma il can-can suscitato dal concorso DeA Planeta mi ha incuriosita e ora sono curiosa di leggere il romanzo vincitore. Ho deciso però che non lo comprerò a scatola chiusa. Lo sfoglierò accuratamente da Feltrinelli e dovrà piacermi veramente tanto per decidermi a comprarlo (in fondo esistono anche le biblioteche). Non voglio farmi influenzare dal battage pubblicitario del concorso DeA Planeta. Non ritengo però giusto penalizzare un autore a causa di un concorso letterario. Ad esempio non so se il premio Italo Calvino è un concorso onesto o truccato, ma a prescindere da questo Calvino resta un grande, non smetterei di leggere Calvino perché mi sta sulle scatole il premio letterario a lui dedicato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

È logico che di è trattato di un'abile operazione di marketing. Quello che penso però è che non è stata una strategia per lanciare l'autrice. È stata invece una strategia per lanciare la casa editrice attraverso l'autrice. La Sparaco è un lasciapassare per tutti i canali dell'informazione e della TV (Fazio, Gramellini, la Venier, la Gamberale) per cui non è lei che va lanciata. È la Dea Planeta che ha bisogno di visibilità a livello mediatico. Questo a prescindere dal libro che passa così in secondo piano. Può essere un capolavoro come può non esserlo. Ma è proprio il fatto che stia in secondo piano ad essere cosa triste, secondo me.

  • Mi piace 4
  • Grazie 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 24/5/2019 alle 11:05, EvaK ha detto:

Il tuo commento mi ha fatto riflettere, pensa che non ho mai letto i libri della Sparaco ma il can-can suscitato dal concorso DeA Planeta mi ha incuriosita e ora sono curiosa di leggere il romanzo vincitore. Ho deciso però che non lo comprerò a scatola chiusa. Lo sfoglierò accuratamente da Feltrinelli e dovrà piacermi veramente tanto per decidermi a comprarlo (in fondo esistono anche le biblioteche).

 

L'altro giorno gironzolavo proprio per una libreria Feltrinelli e ho preso in mano il libro della Sparaco, di cui non ho mai letto niente anche perché, a occhio, non è proprio il mio genere. Ho sfogliato qualche pagina qua e là nel libro e ne ho ricavato l'impressione che la Sparaco scriva in un modo che non mi piace per niente, a cominciare da vagonate di "tell" con ben poco "show". A conferma del fatto che le "regole della buona scrittura" sembrano valere solo per noi sfigati che non abbiamo pubblicazioni né fidanzati di prestigio da sbandierare. 

Non lo acquisterò di sicuro, non per ripicca nei confronti del premio DeA Planeta (al quale peraltro non ho partecipato), ma perché non è di mio gradimento.

  • Mi piace 3
  • Divertente 2
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, L'antipatico ha detto:

a cominciare da vagonate di "tell" con ben poco "show".

Non ho letto il suo libro, ma bisognerebbe sfatare il famoso "show don't tell": non sempre questa tecnica è valida. Bisogna valutare caso per caso.

  • Mi piace 3
  • Confuso 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, M.T. ha detto:

Non ho letto il suo libro, ma bisognerebbe sfatare il famoso "show don't tell": non sempre questa tecnica è valida. Bisogna valutare caso per caso.

 

Certo. Nel caso specifico io l'ho trovato molto pesante.

Ovviamente col rispetto per i gusti letterari di tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@L'antipatico"L'altro giorno gironzolavo proprio per una libreria Feltrinelli e ho preso in mano il libro della Sparaco"

E' già arrivato in libreria? Caspita che efficienza! :D Magari fossero altrettanto veloci a costruire il ponte Morandi:sherlock:

  • Divertente 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 23/5/2019 alle 20:37, EvaK ha detto:

Sarei curiosa di leggere qualcosa di tuo

Ciao Eva, ti scrivo in privato :)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 25/5/2019 alle 16:14, EvaK ha detto:

E' già arrivato in libreria? Caspita che efficienza! :D Magari fossero altrettanto veloci a costruire il ponte Morandi:sherlock:

 

Per la verità, è gia disponibile dal 14 maggio, cioè a un mese esatto dalla proclamazione della vincitrice. Ora, a me in genere non piacciono le teorie complottistiche, ma tempi così stretti non possono non apparire più che sospetti.

Per essere chiari: il sospetto che il titolo da pubblicare sia stato scelto molto prima del 15 aprile deve venire per forza. O no?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
28 minuti fa, L'antipatico ha detto:

il sospetto che il titolo da pubblicare sia stato scelto molto prima del 15 aprile deve venire per forza. O no?

Per me, no.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Qualcuno ha letto il libro vincitore?

Accidenti ragazzi... per motivi personali sono quasi due anni che non scrivo e quasi altrettanto che non venivo sul sito... non sapevo neanche dell'esistenza di questo premio!!!

Bene!

Vorrà dire che lo vincerò l'anno prossimo !!

  • Mi piace 1
  • Divertente 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

State ancora a discutere xD. E' palese che il libro era stato scelto 2 mesi prima dalla pubblicazione. Oppure era già stato editato e confezionato per bene tanto che la Dea Planeta lo ha pubblicato direttamente. Forse, l'unica cosa che ha fatto è stato mettere il suo logo sulla copertina già creata da chissà chi. I vostri commenti sono la prova che confermano le mie parole di mesi fa. (y)

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi ricorda i festival di Sanremo. Oppure Ballando con le stelle. Qualcuno ha fatto notare che Milly Carlucci dava lo stop al televoto agitando la busta dove dentro c'erano i nominativi delle coppie eliminate. E se la busta era stata già sigillata e la teneva in mano, quelli che votavano per ultimi, che cavolo votavano a fare? C'è il video su youtube, l'ho visto lì. Ballando con le stelle non lo seguo (e devo dire la verità non me ne pento poi tanto)

Diciamo che tutto il mondo è paese e a voler pensar male si commette peccato. Però spesso si indovina.

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×