Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Max Friedmon

Premio DeA Planeta [28/02/19]

Post raccomandati

4 minuti fa, Riskio ha detto:

Dici? io non mi sento complottista, ma  non credo che si tratti di questo. E' una questione naturale: conosco scrittori, alcuni anche abbastanza famosi che all'idea di prendere 150.000 euro di anticipo, hanno avuto parecchia acquolina in bocca. Il fatto che abbia vinto una scrittrice affermata, credo fosse scontato...scrivono meglio perché conoscono le tecniche di scrittura meglio di un esordiente. E' naturale che possano vincere più facilmente.

Il fatto che a vincere sia la compagna di Gramellini...boh...qui mi fermo.

Ma dai, è la compagna di Gramellini? Vabbè, ciaone. Non sono teorie complottiste, sono realiste.

  • Mi piace 7
  • Divertente 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, Alicepot ha detto:

Cioè? 

Il vincitore ha rispecchiato in pieno il profilo che avevamo fatto durante questa discussione.

 

3 ore fa, Alicepot ha detto:

La vera domanda è perché una così, con una carriera già avviata ed oltre, partecipi ad un premio letterario. 

ti ha già risposto @Bambola : nessuno sputa su 150000 E.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho letto due romanzi di Simona Sparaco e mi sono piaciuti davvero molto, nessun dubbio sulla sua bravura, ma dietro ci vedo una mossa commerciale per portarla via alla concorrenza (Einaudi credo) dandole un anticipo al quale ovviamente non si può dire di no, nessuno complottismo, ma sento di aver fatto un'altra competizione.

Per il resto direi che ho già abbondantemente esposto i miei pensieri durante  e dopo il concorso. Rimane uno pseudonimo della cinquina di cui non conosciamo le vere generalità, e forse non conosceremo mai, se è un big che non ha vinto in questo modo non si è rovinato la reputazione.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono felice che Claudia si sia esposta e spero ci dica di più anche sulla fase di attesa (per esempio se è arrivata la famosa telefonata...). Servirà a noi o a chi vorrà partecipare il prossimo anno. Credo che l’intervento di Claudia smonti le teorie complottiste, sicuramente ci saranno state decine di romanzi validi (sulla quantità...), ma si doveva fare una scelta. 

Un nome come la Sparaco, tuttavia, è una garanzia.. Oltre che brava (anche io ho letto un suo romanzo e l’ho apprezzato) ha vissuto all’estero, sa l’inglese bene, sa parlare e leggere in pubblico... Tutti aspetti da non sottovalutare. Si è andati sul sicuro, insomma. Lei ha dichiarato che la giuria non sapeva fosse lei fino al momento della premiazione, ma a questo non so se credere.

 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Riskio ha detto:

Dici? io non mi sento complottista, ma  non credo che si tratti di questo. E' una questione naturale: conosco scrittori, alcuni anche abbastanza famosi che all'idea di prendere 150.000 euro di anticipo, hanno avuto parecchia acquolina in bocca. Il fatto che abbia vinto una scrittrice affermata, credo fosse scontato...scrivono meglio perché conoscono le tecniche di scrittura meglio di un esordiente. E' naturale che possano vincere più facilmente.

Il fatto che a vincere sia la compagna di Gramellini...boh...qui mi fermo.

 

Ti spiego come la vedo io (come sempre, mia umilissima opinione personale).

Per "complottismo" io intendo il concetto: tanto non leggono nulla di quello che si invia bla bla... tanto i finalisti già li sanno prima bla bla...

Ecco, io ho sempre sostenuto che questo tipo di atteggiamento fosse sbagliato, e la testimonianza di C_P dovrebbe (credo) dimostrare che questo tipo di "complottismo" è del tutto fuori luogo.

Stiamo parlando di chi organizza il premio. Di come organizza la lettura di migliaia di manoscritti, di come li seleziona ecc.

Poi c'è il discorso vincitore.

Il 30 settembre, su questo stessa discussione, nella prima pagina, ho scritto: A vincere sarà, molto molto probabilmente, un "professionista della scrittura". Della scrittura di un certo tipo, aggiungo. La commerciabilità del testo è una condizione necessaria per la vittoria (e lo hanno specificato gli organizzatori stessi), quindi non c'è nulla di strano che un professionista rodato con alle spalle delle buone vendite vada a partecipare con un inedito già "concepito e formattato" per andare incontro alle esigenze del pubblico.

Cosa c'è di strano che a vincere sia un professionista della scrittura? Nulla.

C'è una giuria, tra l'altro.

Ragioniamo con calma e valutiamo tutte le possibili opzioni, sulla base dei fatti.

I fatti. La giuria legge le 5 opere selezionate dai lettori coordinati dagli organizzatori, decide di premiare un testo. Questo testo è stato scritto da una professionista che è stata finalista di premi importanti, tradotta in varie lingue ecc.

Opzioni

A la giuria ha ritenuto che il testo fosse il migliore.

B La giuria, dopo essersi consultata, ha ritenuto che fosse meglio premiare la professionista perché il suo compagno è un giornalista famoso.
C La giuria è una farsa. Messa lì tanto per. Quelli di DeA Planeta hanno detto alla giuria che doveva vincere il testo della professionista in questione perché volevano rubarla alla concorrenza.

Ora, sempre con la massima calma e usando la logica, quale delle tre opzioni è la più plausibile?

A mio avviso, la A.
La B e la C non hanno molto senso.
Avrebbero avuto più senso, paradossalmente, se a vincere fosse stato uno youtuber 15enne che scrive con le k al posto della c. Ecco... in quel caso, sarei stato il primo a ipotizzare un concorso pilotato. Ma diamine... non se vince una che ha un curriculum letterario degnissimo di nota. Proprio no. 
Certo, sarebbe stato bello se a vincere fosse stato l'esordiente sconosciuto... per carità... ma sarebbe stato un mezzo miracolo.

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Concordo con quanto scrive @Bango Skank . Logicamente, non avendo letto ancora il testo vincitore, non posso dire nulla su di esso, ma sarà un buon prodotto, ben realizzato, altrimenti sai che ritorno d'immagine negativa per ce e premio? Che poi possa piacere questo è un altro discorso, ma sto parlando della professionalità nel realizzarlo.

Poi si può credere che l'essere compagna di Gramellini abbia aiutato, perché questo può aiutare a pubblicizzare ancora di più il premio, che, in fondo, è quello che più preme agli organizzatori perché fa crescere in immagine e guadagni. In questo non ci vedo nulla di strano, direi anzi che è un modo di fare intelligente, perché guarda lontano. Certo, avesse vinto un esordiente sarebbe stato bello, perché a tutti piace vedere Davide che vince su Golia, ma quello che conta è che abbia vinto un buon prodotto. Se si rivelasse una mediocrità, allora sì che ci sarebbe da prendersela, ma non penso che sia questo il caso.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Iniquo permettere ad autori già affermati di concorrere con gli aspiranti, chi ha già pubblicato con Einaudi ne sa di più di chi non ha mai pubblicato. I partecipanti non concorrono ad armi pari,  ecco perché è ingiusto. Tanto valeva dire: aspiranti, non ce la potete fare, partecipano pure gli scrittori navigati e noi sceglieremo uno di loro.  

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
18 minuti fa, Ace ha detto:

Iniquo permettere ad autori già affermati di concorrere con gli aspiranti, chi ha già pubblicato con Einaudi ne sa di più di chi non ha mai pubblicato. I partecipanti non concorrono ad armi pari,  ecco perché è ingiusto. Tanto valeva dire: aspiranti, non ce la potete fare, partecipano pure gli scrittori navigati e noi sceglieremo uno di loro.  

 

C'era un bando aperto a tutti, la CE che organizza non è tenuta a dire nulla...

Se c'è un bando aperto a tutti con 150mila euro di premio, è pacifico che concorrano anche scrittori affermati... sei tu che, a quel punto, decidi se partecipare o meno. Se ritieni di avere un testo pronto che possa competere, partecipi... in caso contrario, non partecipi. Qual è il problema?

 

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Ace le cose erano chiare fin da subito e se si vuole, si sapeva già come sarebbe andata. A questo punto stava al singolo decidere se partecipare o meno. Autori già conosciuti hanno più esperienza e magari anche il supporto di editor, ma, volendo, anche un esordiente poteva avvalersi, pagando, del supporto di un editor. Se poi critichi il fatto che sia stato scelto un nome già noto perché dà maggiori opportunità di successo, questo è un altro discorso, ma anche di questo se ne era già parlato; brutto da dire ma le ce sono imprese e guardano al guadagno.

Poi sono d'accordo con te che sarebbe stato più bello che vincesse un esordiente, ma questa è la realtà, non il mondo dei sogni, e ha certo regole, che possono non piacere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gli esordienti li hanno messi in mezzo per fare numero, per far parlare del premio anche attraverso i vari blog. E saranno i primi ad acquistare il romanzo vincitore. Sbaglio o moriamo tutti dalla voglia di leggerlo questo best seller?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Ecate ha detto:

Gli esordienti li hanno messi in mezzo per fare numero, per far parlare del premio anche attraverso i vari blog. E saranno i primi ad acquistare il romanzo vincitore. Sbaglio o moriamo tutti dalla voglia di leggerlo questo best seller?

Sinceramente? No. Niente fare pubblicità al premio, né acquistare il romanzo vincitore, dato che sono altri i libri che m'interessano. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, Ace ha detto:

i partecipanti non concorrono ad armi pari

A mio parere, se non ci si misura con professionisti non si impara.

Da piccolo ero entrato tra i primi 100 tennisti iunior nazionali. Agognavo di essere ammesso a tornei aperti.

Poi, al primo incontro ho trovato un russo alto due metri, che mi ha battuto in mezz'ora. 

Vabbè, io ho rinunciato. Ma un mio compagno ce l'ha fatta e è diventato professionista. 

Certo, uno di cento, già selezionati tra mille.

 

  • Mi piace 1
  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Apprezzo, come ho detto, Simona Sparaco, ma non è tra le mie letture preferite, quindi dei due suoi che ho letto uno l'ho comprato usato a pochissimo e l'altro l'ho preso in biblioteca.

E no, non comprerò il romanzo vincitore, ho una wish list infinita, leggo 50 libri all'anno e non muoio certo dalla voglia di leggerlo, anche se di sicuro sarà un buon romanzo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Simona Sparaco non rientra nella mia lista di autori preferiti. Di libri ne leggo tanti e di altro genere (francamente non ho l'abitudine di star lì a contarli) ciò non toglie che sono curiosa di leggere il romanzo vincitore e non mi vergogno ad ammetterlo.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
38 minuti fa, Bango Skank ha detto:

Tu stai affermando che il concorso è stato truccato, che la giuria è stata corrotta, o cose del genere. 

Non ho detto questo, ma capisco che così potrebbe sembrare. Riconosco che forse ho esagerato, avrei dovuto misurare maggiormente quanto scritto. È stata una giornata terribile e credo di avere perso il polso della situazione. Chiedo scusa a tutti voi, buon proseguimento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
21 ore fa, Loryzo ha detto:

posso chiederti una curiosità? come mai hai deciso di partecipare sotto pseudonimo?

Il romanzo e' in prima persona maschile, mi premeva un approccio neutro del lettore.

 

Grazie mille per gli auguri :)

Sono sinceramente ancora frastornata ma molto contenta, e' stata un'esperienza straordinaria e posso affermare con certezza che per quanto mi riguarda ho gia' ricevuto piu' di quanto potessi sperare.

In qualita' di esordiente, la possibilita' di competere con autori affermati non mi ha demotivato. Facendo un'autoanalisi critica dei miei mezzi, meglio di cosi' non poteva andarmi, siamo sinceri: non ho padronanza degli strumenti, non ho nessun tipo di formazione, non ho neppure avuto il tempo di sottoporre il testo a un editing professionale. Eppure il romanzo e' stato selezionato per la cinquina, nonostante i suoi difetti.

 

p.s. scusate per gli accenti, ma scrivo da tastiera internazionale!

  • Mi piace 5
  • Grazie 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
14 minuti fa, Ace ha detto:

Non ho detto questo, ma capisco che così potrebbe sembrare. Riconosco che forse ho esagerato, avrei dovuto misurare maggiormente quanto scritto. È stata una giornata terribile e credo di avere perso il polso della situazione. Chiedo scusa a tutti voi, buon proseguimento.

Nessun problema, ti ringrazio per avermi scritto in privato e mi complimento per la maturità dimostrata nell'aver riconosciuto di aver scritto qualcosa che poteva essere interpretato in modo "particolare". Come da te richiesto, cancello i messaggi.


 

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, Bango Skank ha detto:

ti ringrazio per avermi scritto in privato e mi complimento per la maturità dimostrata nell'aver riconosciuto di aver scritto qualcosa che poteva essere interpretato in modo "particolare".

Grazie a te, buona discussione a tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Ecate ha detto:

Sbaglio o moriamo tutti dalla voglia di leggerlo questo best seller?

No, io preferisco altri generi. Sono curioso, è vero. Tuttavia non lo leggerò.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
26 minuti fa, Rototom ha detto:

 

La notizia del libro vincitore è stata data il 15 aprile, ma la giuria poteva aver già essere arrivata al responso prima di quella data. Magari non doveva trapelare la notizia, ma invece può essere successo: non è la prima volta che accade.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@M.T. per me è uno scherzo, niente più. Ma se prendiamo per buona la tua ipotesi, che mi pare logica, il nome del vincitore poteva essere stato già deciso prima del 7 aprile, magari già a settembre 2018, perché no? :D:D:D

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma quanta fatica ad ammettere la più semplice e lineare tra le possibilità: qualcuno ha scritto meglio di noi, o quanto meno in modo più appropriato al contesto o alle dinamiche del mercato. Evviva la vincitrice, domani si ricomincia.

  • Mi piace 6

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
54 minuti fa, theco ha detto:

Ma quanta fatica ad ammettere la più semplice e lineare tra le possibilità: qualcuno ha scritto meglio di noi, o quanto meno in modo più appropriato al contesto o alle dinamiche del mercato. Evviva la vincitrice, domani si ricomincia.

Sarebbe un mondo bellissimo se fosse semplicemente così 😊 Invece no, magari scriviamo meglio noi (io non ho partecipato, ma mi piace immedesimarmi) però esistono dinamiche di mercato più grandi di noi che non possiamo contrastare. Buona serata a tutti 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, Ecate ha detto:

Simona Sparaco non rientra nella mia lista di autori preferiti. Di libri ne leggo tanti e di altro genere (francamente non ho l'abitudine di star lì a contarli) ciò non toglie che sono curiosa di leggere il romanzo vincitore e non mi vergogno ad ammetterlo.

Lo leggerò certamente, anche soltanto per farmi un'idea di cosa vuole questo concorso.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, Riskio ha detto:

Il fatto che a vincere sia la compagna di Gramellini...boh...qui mi fermo.

 

Il mondo è piccolo. E questo, a quanto pare, lo è particolarmente.

 

3 ore fa, C_P ha detto:

Il romanzo e' in prima persona maschile, mi premeva un approccio neutro del lettore.

 

Intanto, grandissimi complimenti per essere arrivata in cinquina. Certamente un enorme successo, per un'esordiente. Inoltre, mi colpisce molto la scelta narrativa che hai fatto. Io dubito che me la sentirei di scrivere un romanzo in prima persona femminile.

 

A questo punto, ti confesso che l'unica cosa che mi interessa veramente è sapere se Dea Planeta ti farà un'offerta di pubblicazione (nel bando si parla solo di una first option della durata di un mese).

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Direi che i complottismi si possono archiviare. Nel senso che se avessi puntato dei soldi su come sarebbe andata a finire, quei 150 mila li avrei vinti così. Per quanto riguarda gli esordienti, lo sapevano che stavano competendo con scrittori più o meno affermati. Personalmente mi ritengo soddisfatta, grazie a questo premio ho avuto lo stimolo a scrivere il mio primo romanzo. E ne approfitto per fare i complimenti a @C_P. Ha dimostrato che le cose belle accadono. ;)

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Che presa per i fondelli... È un torneo solo per i big, inutile partecipare. Inoltre non serve a nulla leggere il libro della vincitrice per capire cosa cerca il torneo. Lo sappiamo già, cercano un autore affermato con un seguito di lettori cosí da valorizzare 150k. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, Il Figlio del Drago ha detto:

Che presa per i fondelli... È un torneo solo per i big, inutile partecipare. Inoltre non serve a nulla leggere il libro della vincitrice per capire cosa cerca il torneo. Lo sappiamo già, cercano un autore affermato con un seguito di lettori cosí da valorizzare 150k. 

 

Premesso che sei libero di pensarla come vuoi, ti faccio notare - visto mai ti fosse sfuggito - che una ragazza senza esperienza nell'editoria che conta, utente di questo forum, è riuscita ad arrivare in finale. 

Per lei è stato inutile partecipare? Inutile arrivare lì, inutile conoscere i dirigenti del gruppo DeA Planeta, gli editor, gli altri scrittori, i giornalisti ecc? Inutile essere riuscita a farsi notare tra mille e più partecipanti? 

Mi auguro vivamente che la pubblichino, ma anche se così non dovesse essere, sono assolutamente certo che per lei non sarà difficile trovare un'agenzia di rappresentanza, o un altra grande CE disposta a dare un'occhiata al suo lavoro, o ai suoi prossimi lavori.

 

 

  • Mi piace 9

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×