Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Max Friedmon

Premio DeA Planeta [28/02/19]

Post raccomandati

Si potrà non condividere quello che ho scritto, mettere tutti i non mi piace che si vogliono, ma questo non cambia i meccanismi dell'editoria, né tantomeno quelli di questo bando. Chi ha dato il via a questo premio, visti i soldi in gioco e la credibilità dell'editore, non è uno sprovveduto: sarà selezionato il prodotto più commerciale, meglio realizzato e meglio confezionato. Per fare un buon lavoro occorre sia una buona idea, sia il suo buon sviluppo, sia la bontà del modo in cui è scritta: questi elementi sono tutti ugualmente importanti. Se c'è da sistemare qualche piccolo dettaglio, se credono davvero nel prodotto, interverranno, ma si tratterà di un intervento minimo; con un lavoro più massiccio di editing da fare, l'opera non sarà selezionata per la cinquina finale. Arriveranno in fondo i prodotti con i requisiti che ho sopra elencati. Non ci si dimentichi che hanno partecipato autori che sanno già che lavoro ci sta dietro un romanzo e pertanto hanno presentato lavori che sono già passati per le mani di editor; questo, rispetto a un autore esordiente che si è revisionato da solo il lavoro, fa la differenza.

  • Mi piace 2
  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, M.T. ha detto:

Si potrà non condividere quello che ho scritto, mettere tutti i non mi piace che si vogliono, ma questo non cambia i meccanismi dell'editoria, né tantomeno quelli di questo bando. Chi ha dato il via a questo premio, visti i soldi in gioco e la credibilità dell'editore, non è uno sprovveduto: sarà selezionato il prodotto più commerciale, meglio realizzato e meglio confezionato. Per fare un buon lavoro occorre sia una buona idea, sia il suo buon sviluppo, sia la bontà del modo in cui è scritta: questi elementi sono tutti ugualmente importanti. Se c'è da sistemare qualche piccolo dettaglio, se credono davvero nel prodotto, interverranno, ma si tratterà di un intervento minimo; con un lavoro più massiccio di editing da fare, l'opera non sarà selezionata per la cinquina finale. Arriveranno in fondo i prodotti con i requisiti che ho sopra elencati. Non ci si dimentichi che hanno partecipato autori che sanno già che lavoro ci sta dietro un romanzo e pertanto hanno presentato lavori che sono già passati per le mani di editor; questo, rispetto a un autore esordiente che si è revisionato da solo il lavoro, fa la differenza.

Penso solo che i tempi tecnici di 6 settimane espressi nel bando (che come ho già detto potrebbero essere anche più lunghi perchè al di là della premiazione del 15 aprile nessuno sa quando esattamente il vincitore verrà individuato) siano sufficienti, proprio perchè non sono dei principianti, a sistemare una grande trovata narrativa che traballi un po'. Chiaramente non sto parlando di trasformare un disastro in un best seller, per quello il problema non è il tempo, ma proprio che non avrebbe senso. (E non ho messo le freccette rosse all'ingiù).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Qualcuno ricorda se veniva contemplata la possibilità di non assegnare il premio?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dal bando si evince che uN'eventualità  DEL genere non è  contemplata così come la spartizione della vittoria tra  più concorrenti. 😎

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, butch ha detto:

Qualcuno ricorda se veniva contemplata la possibilità di non assegnare il premio?

Dal bando si evince che uN'eventualità  DEL genere non è  contemplata così come la spartizione della vittoria tra  più concorrenti. 😎

 

Cita

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, Gian1980 ha detto:

Dal bando si evince che uN'eventualità  DEL genere non è  contemplata così come la spartizione della vittoria tra  più concorrenti. 😎

 

Cita

 

Grazie Gian1980!

 

Io mi sono fatto un ragionamento. 150.000€ possono essere tanti per un'operazione apparentemente rischiosa. Se si vuole un minimo di ritorno economico (recuperati i 150.000 più le spese) questo è l'identikit del romanzo vincente che in questi mesi mi sono creato (nella mia mente contorta, ovviamente!):


1) genere vendibile, tipo thriller, noir, o altro (onestamente non conosco i volumi di vendita degli altri generi), forse fantasy? Vabbè, non importa, ci siamo capiti;

2) vendibilità all'estero (magari con partendo dai paesi latini, più vicini di altri all'Italia come gusti);

3) alto potenziale per adattamento televisivo o cinematografico: è da lì che vengono grosse quantità di denaro, più che dalle vendite dei libri, perché significa anche vedersi spalancare porte a catena, nuovi paesi, nuovi mercati, nuovi prodotti (merchandising, spin-off, etc etc);

 

Ora, non va dimenticato questo: è vero che c'è un unico vincitore, ma è altrettanto vero che gli opzionati saranno altri quattro, e i romanzi valutati grazie a questa enorme operazione saranno stati, come si diceva, circa 1200. E ci saranno anche nomi noti, là in mezzo, immagino. Persone che hanno già venduto, precedentemente, ma magari col contratto in scadenza. O che vogliono passare a un gruppo editoriale più grande. Insomma, non è detto che debbano basare tutto il loro interesse economico sul vincitore.

Con un semplice comunicato stampa la DeA Planeta ha visionato in pochi mesi un sacco di roba, con una esigua percentuale di scarto.
Molta roba sarà da cestinare, ma quella non ti fa perdere tempo in fase di valutazione, si vede subito. Sarà stato setacciando tutto il resto che avranno trovato qualcosa di interessante, immagino ben più di un singolo vincitore. 150.000 diviso 5 significa riportare i margini di rischio sotto la soglia di pericolo, io credo. E niente ci vieta di immaginare che questo 5 possa diventare anche 10, al di là dei risultati ufficiali. 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@butch Perdonami, non ho capito il ragionamento dei 150 mila diviso 5.

Mentre sul tuo punto 1) Fantasy direi proprio di no, diversi studi hanno verificato che è un genere in calo di interesse; considerato che ci sono più lettori donne che uomini anche un femminile o quel genere "vita reale" (che una volta veniva definito commedia, termine in disuso) tipo la loro autrice Olivia Crosio, secondo me potrebbe essere papabile. Thriller nelle varie declinazioni decisamente sì.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, butch ha detto:

150.000 diviso 5 significa riportare i margini di rischio sotto la soglia di pericolo, io credo. E niente ci vieta di immaginare che questo 5 possa diventare anche 10, al di là dei risultati ufficiali. 

Spalmare il rischio d'impresa sui cinque finalisti ha la sua logica. Non sono previsti mensioni speciali, per cui, si focalizzeranno su quelli, con tanto di "tuor", nazionale e estero.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

150 mila se li prende solo il vincitore, gli altri 4 avranno una proposta, ma non si sa a quanto ammonti l'anticipo, magari pure nulla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
16 minuti fa, Bambola ha detto:

magari pure nulla.

Esatto, ridurranno all'osso costi e rischi. Firmerei all'istante un contratto con loro, anche senza anticipi sulle vendite.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Bambola ha detto:

@butch Perdonami, non ho capito il ragionamento dei 150 mila diviso 5.

Mentre sul tuo punto 1) Fantasy direi proprio di no, diversi studi hanno verificato che è un genere in calo di interesse; considerato che ci sono più lettori donne che uomini anche un femminile o quel genere "vita reale" (che una volta veniva definito commedia, termine in disuso) tipo la loro autrice Olivia Crosio, secondo me potrebbe essere papabile. Thriller nelle varie declinazioni decisamente sì.

Diciamo che offrendo una cifra alta ad uno soltanto, e dei contratti standard agli altri, massimizzano l'impatto pubblicitario e hanno 5 libri tutti potenzialmente vincenti. In altre parole, se vai in perdita col vincitore, ti puoi rifare con gli altri 4. E dubito che su 1200 proposte non ci siano 5 libri che debitamente lanciati ti facciano incassare ben più di 150.000€. Ripeto, sempre se non ne trovino ben più di 5 validi. 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io credo che la nostra interpretazione, se così vogliamo chiamarla , di quello che Deaplaneta stia cercando, debba focalizzarsi sul concetto di 'internazionale 'perché è da lì che proverranno i veri introiti considerando che all'estero si legge di più e che il premio Pianeta è  una sorta di istituzione alla stregua del nostro premio Strega .  Un romanzo da esportazione , quindi, io mi concentrerei su quello 0p

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Gian1980 ha detto:

Io credo che la nostra interpretazione, se così vogliamo chiamarla , di quello che Deaplaneta stia cercando, debba focalizzarsi sul concetto di 'internazionale 'perché è da lì che proverranno i veri introiti considerando che all'estero si legge di più e che il premio Pianeta è  una sorta di istituzione alla stregua del nostro premio Strega .  Un romanzo da esportazione , quindi, io mi concentrerei su quello 0p

Anche questo è vero, ho fatto la stessa riflessione 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

M'inserisco in questa discussione per informarvi che anch'io ho partecipato. Ovviamente non punto alla vittoria ma semplicemente al "farmi conoscere", informare la gente che anch'io esisto. Non che il mio scritto sia da buttare (ci ho lavorato per BEN PIÙ di dieci anni, non è una robetta scritta e inviata senza riletture), ma sono cosciente di essere un'esordiente sconosciuta e non ho pretese.
In ogni caso non vedo l'ora che arrivi 'sta dannata e mail da dea planeta, l'ansia sta crescendo a dismisura!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
29 minuti fa, FranciLeti ha detto:

M'inserisco in questa discussione per informarvi che anch'io ho partecipato. Ovviamente non punto alla vittoria ma semplicemente al "farmi conoscere", informare la gente che anch'io esisto. Non che il mio scritto sia da buttare (ci ho lavorato per BEN PIÙ di dieci anni, non è una robetta scritta e inviata senza riletture), ma sono cosciente di essere un'esordiente sconosciuta e non ho pretese.
In ogni caso non vedo l'ora che arrivi 'sta dannata e mail da dea planeta, l'ansia sta crescendo a dismisura!

Miiii, 10 anni. Complimenti sinceri.

Non so se sarà una mail, credo che i cinquisti :D saranno contattati (mail, telefonata, boh) e io continuo in maniera ossessiva compulsiva a guardare il sito del premio nella sezione stampa per il comunicato ufficiale. Probabilmente morirò cammin facendo e verrò pubblicata postuma.

  • Divertente 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche io, pur consapevole di avere poche possibilità, non penso ad altro, anche perché dopo l'esito mi si sbloccheranno vari discorsi lasciati obbligatoriamente in sospeso, e non vedo l'ora di poterli riprendere. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, butch ha detto:

Anche io, pur consapevole di avere poche possibilità, non penso ad altro, anche perché dopo l'esito mi si sbloccheranno vari discorsi lasciati obbligatoriamente in sospeso, e non vedo l'ora di poterli riprendere. 

Perfetto grazie, almeno non sono l'unica candidata alla neuro.

  • Divertente 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Bambola ha detto:

Perfetto grazie, almeno non sono l'unica candidata alla neuro.

Sei in buona (o pessima?) compagnia... :-) 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Mirtillasmile

@Il Figlio del Drago non credo, perché avvertire i finalisti e sopratutto il vincitore significherebbe andare contro le regole del concorso, senza contare che da bando non è prevista la telefonata per i papabili ( cosa che invece avviene per il Calvino). 

Che senso ha proclamate una cinquina se so a priori il nome del vincitore?

 

La tua puntualizzazione trova riscontro nelle parole stesse degli organizzatori quando, mesi fa nelle varie interviste, hanno specificatemene dichiarato le caratteristiche che il testo vincente deve avere. Va da se che chi ha presentato un testo, diciamo, grezzo ha pochissime, per non dire nulle, possibilità di essere nella rosa dei finalisti. 

Modificato da Mirtillasmile

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, Il Figlio del Drago ha detto:

Credo che i vincitori siano stati già avvertiti. Soprattutto il 1 posto. Il libro deve uscire in tempi brevissimi, ci staranno lavorando già sopra per me.  

No, no, il vincitore viene proclamato il 15 aprile, funziona un po' come la notte degli Oscar.

E credo che la notizia dei i cinque finalisti, che vengano avvisati privatamente oppure no, verrà data con comunicato stampa ufficiale, che ancora non è arrivata.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 15/3/2019 alle 17:19, Mirtillasmile ha detto:

non credo, perché avvertire i finalisti e sopratutto il vincitore significherebbe andare contro le regole del concorso, senza contare che da bando non è prevista la telefonata per i papabili ( cosa che invece avviene per il Calvino).

 

Io credo invece che prima della proclamazione ufficiale i 5 finalisti saranno necessariamente contattati, per verificare che sussista ancora la piena disponibilità dei diritti e per fare loro firmare l'impegno a cederla. La sola partecipazione al concorso non configura di per sé un obbligo contrattuale.

Provate ad immaginare che magra figura sarebbe proclamare pubblicamente i finalisti e poi scoprire che, nelle more del concorso, hanno già firmato con qualcun altro.

Non è un concorso parrocchiale, non solo telefoneranno prima di proclamare la cinquina, ma faranno anche firmare ai finalisti i necessari impegni formali.

Il vincitore invece potrebbe anche essere rivelato solo durante la premiazione: comunicarlo all'interessato prima del tempo non aggiunge nulla visto che tutti e 5 saranno a quel punto ugualmente impegnati.

 

 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Proprio perché penso che sarà necessaria una formalizzazione degli accordi prima della proclamazione, immagino anche che, se vorranno rispettare la scadenza di marzo, la prossima settimana sarà probabilmente l'ultima a disposizione della giuria.

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Mirtillasmile

@theco no, perché aderendo al concorso ti sei vincolato con la DeA Planeta ( ovviamente il vincolo sissiste fino alla proclamazione della cinquina, per i 4 non vicenti fino al 15 di maggio). Quanto dico è riportato nel bando. È ovvio che i finalisti saranno avvisati anche per consegnarli tutte le direttive ma secondo me, poiché nel bando non è dichiarato il contrario, lo faranno dopo la proclamazione no prima. 

Solo il Calvino avvisa prima della proclamazione ( e questa cosa è riportata e risaputa)

Modificato da Mirtillasmile

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Mirtillasmile

Hai ragione, è tutto nel bando. Peccato solo che il bando non abbia alcun valore contrattuale.

Se per esempio io scrivo nel mio profilo con la massima chiarezza che tu, taggando il mio nick, hai acconsentito a cedermi i diritti del tuo ultimo romanzo, è piuttosto improbabile che io ottenga soddisfazione delle mie pretese.

Per il bando è esattamente la stessa cosa. Per configurare un obbligo contrattuale ci vuole la buona vecchia firma in fondo ad un contratto (e a volte non basta nemmeno quella).

Penso che si dimostrerebbero molto superficiali ad annunciare la cinquina senza prima avere raccolto cinque firme.

Ciao

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Mirtillasmile

@theco onestamente questa cosa non l’ho capita. Cosa significa che il bando non ha nessun valore contrattuale?  E poi che esempio scemo hai fatto, vuoi paragonare il esempio con un bando di concorso? 

Aderendo al concorso ti sei impegnato a non inviare a nessun altro editore, e poi, ammesso anche che fosse come dici tu, sarebbe l’ipotico partecipante che ha firmato a dover avvertire che non ha più i diritti dell’ opera e non il contrario.

 

Devo essere onesta: a volte leggo delle cose su questo forum che mi lasciano basita e mi portano a chiedere perché lo frequento ancora. 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×