Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Miss B.

Scrivere per un blog?

Post raccomandati

Ciao a tutti!

Ho provato a cercare se ci fosse già una discussione simile ma non ho trovato nulla. Se mi fossi sbagliata chiedo già scusa.

Proprio in questi giorni sto iniziando a pubblicare alcuni miei racconti su un piccolo blog gestito da alcuni ragazzi della mia città. In realtà fino ad oggi ho pubblicato solo una biografia e un'intervista che ho scritto un po' controvoglia, ma che secondo il redattore erano necessarie per presentarmi ai lettori (principalmente ragazzi del liceo della mia città e dintorni). Scrivere i racconti per il blog non mi è sembrato molto diverso dallo scrivere racconti in generale, anche se ho dovuto prestare maggiore attenzione alla lunghezza, che non doveva essere eccessiva, e al ritmo, che non doveva essere troppo lento. Forse quello che mi ha più stranito è stata l'idea di dover scrivere così tanto entro tempi stabili (la mia rubrica si compone di 30 racconti, 15 su personaggi femminili e 15 su personaggi maschili), con la consapevolezza che tutti i racconti saranno letti da varie persone tra amici, conoscenti e perfetti sconosciuti.

Allora, la domanda penso l'abbiate già capita: cosa ne pensate dello scrivere per un blog? Avete già avuto delle esperienze simili? Se sì, vi va di raccontarmele?

 

 

-Miss B.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mai fatto nulla di simile, ma penso che un blogsia una buona idea per farti conoscere nei dintorni. Il dover rispettare certi criteri (lunghezza testo, ritmo di pubblicazione ecc) può mettere in difficoltà ma è anche un modo per affinare le qualità. Per esempio, se sai che non puoi scrivere un testo più lungo di tot caratteri, cercherai degli stratagemmi narrativi per fare passare il tuo messaggio nel testo senza dilungarti eccessivamente. Come un esercizio di stile insomma. Alla lunga potresti stancarti di stare in un blog, ma per il momento puoi cercare di approfittarne per migliorare la tua scrittura

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, Miss B. ha detto:

Allora, la domanda penso l'abbiate già capita: cosa ne pensate dello scrivere per un blog? Avete già avuto delle esperienze simili? Se sì, vi va di raccontarmele?

 

A me è capitato, anche se con una modalità diversa.

Da qualche mese collaboro con una blogger, sia editando i suoi articoli, sia scrivendone direttamente, ma si tratta di brani a carattere tecnico o storytelling (racconti di esperienze, anche altrui), non narrativa vera e propria.

È una collaborazione "velata", nel senso che il mio nome non risulta in maniera palese... come una sorta di ghost writing, in pratica, ma remunerata ad articolo.

La lunghezza dei pezzi rientra in dei parametri specifici, perché l'attenzione dei lettori, a schermo, è piuttosto bassa. Pur impegnandosi in contenuti di qualità, la forma dev'essere snella e sintetica, i periodi abbastanza brevi e con poche subordinate, utilizzando nel testo anche delle parole chiave che vengano intercettate dai motori di ricerca (al fine di aumentare le visualizzazioni); l'efficacia sta proprio nel catturare l'attenzione in uno spazio breve, pur dando prova della propria capacità di scrittura (a realizzare articoli con il copia/incolla qua e là si è bravi tutti ;)). Nel tuo caso specifico capacità narrativa: una bella sfida che mette in gioco proprietà di linguaggio, abilità nella scelta estetica della frase, nello scandire il ritmo adeguato e dono della sintesi.

Io ho un piano editoriale specifico da rispettare, che viene programmato mensilmente con un determinato numero di articoli per rubrica, da inviare con cadenze prestabilite.

Per quel che mi riguarda, anche se non si tratta di dar sfoggio di particolari doti letterarie, lo trovo ugualmente un esercizio utile, una sorta di allenamento costante che mi spinge a cambiare più volte registro rispetto alle mie modalità di scrittura abituali, poiché credo che in qualsiasi ambito sia importante non fossilizzarsi e ampliare il più possibile il raggio delle proprie esperienze. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
50 minuti fa, ElleryQ ha detto:

 

Io ho un piano editoriale specifico da rispettare, che viene programmato mensilmente con un determinato numero di articoli per rubrica, da inviare con cadenze prestabilite.

Per quel che mi riguarda, anche se non si tratta di dar sfoggio di particolari doti letterarie, lo trovo ugualmente un esercizio utile, una sorta di allenamento costante che mi spinge a cambiare più volte registro rispetto alle mie modalità di scrittura abituali, poiché credo che in qualsiasi ambito sia importante non fossilizzarsi e ampliare il più possibile il raggio delle proprie esperienze. :)

Beh avere l'opportunità di scrivere di diversi argomenti (cosa che forse se non si fosse obbligati non si farebbe) deve essere fantastico! Del resto si può imparare a scrivere un determinato tipo di testo bisogna innanzitutto provarci, no?

 

p.s. sono curiosa, di che blog si tratta? Mi farebbe piacere darci un occhio! :)

 

-Miss B.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Adesso, Miss B. ha detto:

p.s. sono curiosa, di che blog si tratta? Mi farebbe piacere darci un occhio! :)

 

In realtà è un blog molto tecnico, se non si fa parte di un determinato settore professionale non si è particolarmente invogliati a leggerlo. In ogni caso preferirei di no per non rivelare la mia identità (infatti ho detto che la mia collaborazione risulta "velata" ma non del tutto incognita). :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ElleryQ ha detto:

 

In realtà è un blog molto tecnico, se non si fa parte di un determinato settore professionale non si è particolarmente invogliati a leggerlo. In ogni caso preferirei di no per non rivelare la mia identità (infatti ho detto che la mia collaborazione risulta "velata" ma non del tutto incognita). :)

Oh peccato... però ti capisco,  grazie lo stesso per avermi raccontato della tua esperienza :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, Inchiostronoir ha detto:

@Miss B.

Il blogtale va forte: i blog "Briciola nel Latte" e "Niente Panico" (entrambi su wordpress) hanno un discreto successo. Se non sei su Wordpress, li puoi trovare anche su FB  

Ho dato un'occhiata a entrambi, sembrano molto carini, grazie! :)  Comunque sono su Wordpress (per via del blog in cui scrivo)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quali sono i pro e i contro di pubblicare i propri lavori su un Blog?
Pubblico su alcune piattaforme come Wattpadd, epf, ecc. ma iniziano a starmi un po' strette..

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 2/2/2020 alle 09:39, EscoPocoParloMeno ha scritto:

Quali sono i pro e i contro di pubblicare i propri lavori su un Blog?
Pubblico su alcune piattaforme come Wattpadd, epf, ecc. ma iniziano a starmi un po' strette..

 

Uno dei principali contro è che i racconti che ho scritto per quel blog sono considerati editi e quindi non sono ammessi a molti concorsi. È un peccato perché di alcuni vado molto fiera, e averli pubblicati li è stato un po’ un limite da certi punti di vista... quanto ai pro, alcuni miei racconti sono stati letti ed apprezzati! Certo, non sono stata contattata da nessuna ce, ma quello sarebbe un miracolo haha

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, Miss B. ha scritto:

Uno dei principali contro è che i racconti che ho scritto per quel blog sono considerati editi e quindi non sono ammessi a molti concorsi. È un peccato perché di alcuni vado molto fiera, e averli pubblicati li è stato un po’ un limite da certi punti di vista... quanto ai pro, alcuni miei racconti sono stati letti ed apprezzati! Certo, non sono stata contattata da nessuna ce, ma quello sarebbe un miracolo haha

 

Pubblicherei solo racconti che non inserirei mai in un libro, ne a un concorso in effetti.

Lo farei, perché mi trovo un po' male nelle piattaforme che trovo in giro. Lo farei anche per crescere, e imparare dagli sbagli, ne faccio parecchi in grammatica, questo mi ferma sempre. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao ragazzi, a breve io e alcuni amici lanceremo un nuovo blog letterario, che si chiama "StOrie a CatiNeLle". Si occupa principalmente di recensioni di scrittori emergenti, soprattutto self-published, ma c'è anche una parte dedicata alla pubblicazione di racconti (editi o inediti non ha importanza: basta che se ne detengano i diritti). Se vi va di collaborare in qualche modo, scrivete pure a storieacatinelle@gmail.com.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Miss B. Ciao. Io scrivo per un blog di musica. Si tratta di articoli e interviste inerenti solamente al panorama Musicale. La cosa mi piace e mi serve per documentarmi.

Nel mio caso ti dico che ho trovato una grande differenza tra le due cose. (forse si tratta di una mia inesperienza) Ho trovato difficile fare combaciare le due cose.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×