Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Valscss

Promozione su instagram

Post raccomandati

Scusate, non so se è la,sezione giusta.

Ho appena aperto un account instagram dove inserisco spezzoni del mio romanzo, presento i personaggi e parlo un po' della trama, in vista dell'uscita del libro.

Mi domando: come faccio a 'crescere'? A trovare lettori seriamente interessati? Ho provato a fare una ricerca, ma ovviamente ho trovato solo strategie fasulle per accaparrarsi followers e like da account fake.

Avete qualche idea?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Devi "spammare un po' in giro" l'account, magari su profili a tema libresco particolarmente seguiti. Sempre tramite questi profili, individua potenziali lettori e seguili, sperando che ricambino. È un po' triste e per certi versi svilente... però, quantomeno all'inizio, è così...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non sono d'accordo con quanto detto da andrea, ed anzi instagram credo sia un social in cui con impegno si possono raggiungere grandi traguardi.

Come crescere? Per me la strategia si confà di alcuni punti essenziali:

- gli hashtag giusti: la gente cerca tramite hashtag, quindi ad ogni foto bisogna usarne dai tre ai cinque, che siano finalizzati a captare il nostro target, quindi bisogna studiare bene quali hashtag usare. Per testi letterari, per esempio, devi usare solo hashtag italiani, e così via, restringendo il campo agli utenti che vuoi raggiungere. Cerca di usare più volte in diverse foto gli stessi hashtag, cerca di inserirti in "quel campo". Riguardo i tuoi hashtag: tocca anche a te cercare i risultati dei tuoi hashtag, mettere cuori e commentare foto che condividono con te quei campi di ricerca.

- Essere attivi: una foto su instagram ha una vita veloce, la gente scrolla con velocità e mette mi piace e segue in pochi secondi decine di account. I post di fb hanno una vita più lunga, quindi anche un utilizzo settimanale o bisettimanale di fb va bene, instagram no. Usalo ogni giorno o ogni due giorni. Progetta con giorni di anticipo quando posterai cosa. 

- Crea una storia: domandati, perché un utente che non conosce nulla di me vorrebbe seguirmi? decidi cosa vuoi comunicare alla tua utenza e cerca di perseverare in questa narrativa.

 

Ci vuole perseveranza, ma secondo me è al momento il social più potente, da abbinare a fb, ma con impegno si possono ottenere belle soddisfazioni. Spero di esserti stata utile!

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il libro verrà pubblicato in una data precisa o stai cercando un editore? Pensavo... se il romanzo non è ancora uscito, non esiste il rischio che qualcuno possa copiarti delle idee, soprattutto se introduci la trama?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusate se entro nella conversazione, spero di poter aiutare.

@KawaiiCleffa ha ragione ma ci metto il carico sopra.

Su instagram vedi solo i post delle persone che segui e quelli pubblicitari sponsorizzati (ovvero a pagamento) dei quali segui gli hashtag o che contengono tag a cui involontariamente hai messo il mi piace. Non ti capita di trovare post di persone che non segui. Come diceva quindi prima KawaiiCleffa, la gente segue i tag non i profili. Esempio: Se sono appassionata di natura e cerco #savana compaiono tutte le immagini che hanno quel tag, anche se invece della savana è raffigurata una casa in montagna ma il tizio ha messo il tag "savana".

Ok. Fin qui tutto facile, spero. Per aumentare la "portata" del post devi inserire più tag possibili, non solo uno o due. Consideriamo che instagram non è come twitter, non ha il "repost". Allora come si fa? Inserisci almeno 20 tag ma non più di 30 sennò il programma va in tilt. Parti da macro generi, nel caso dei libri puoi mettere #lettura #letteratura etc... poi passi ai particolari dell'immagine. Che cosa c'è sopra? Un colore dominante? Allora "#colorex". L'immagine è un'illustrazione? Allora #disegno #arte etc... e vai avanti così. inserendo per primo #seguimi #segui o roba simile. Poi vai, dopo alcune ore, con il "repost" ovvero commenti il tuo post e ci metti altri tag, diversi. Così aumenta la possibilità di esser visti da persone che magari non seguono la lettura ma sono lettori o si interessano alla tua attività. 

Esempio pratico. I.D.E.A. non controlla il tag "lettura" ma controlla il tag "editoria" se scorro i post e trovo in "editoria" qualcosa di interessante ma non inerente mi fermo in ogni caso.

 

Spero di essere stata d'aiuto.

Claudia di Edizioni I.D.E.A.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non so perché ma le notifiche non mi sono arrivate.

Il romanzo è uscito ieri in ebook, uscirà il 22 in cartaceo e in questo periodo di attesa ho creato un profilo che ha raggiunto per il momento solo un centinaio di followers, dove pubblico aneddoti sul mio libro, sui personaggi, estratti, etc.

Vi ringrazio davvero dei consigli, li seguirò tutti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me, più che puntare, come prima mossa, sui follower, bisogna puntare esattamente sulla propria opera. Post sul proprio romanzo e hashtag correlati vanno bene, seguire a raffica gente o "spammare" nella speranza di essere seguiti, un po' meno. Il discorso follower è un po' particolare dal momento che chi segue (e talvolta, ricambia) lo fa solo temporaneamente per aggiudicarsi un follower in più. Questo, come potete ben capire, non vi aiuterà ad avere visibilità. Ci sono tanti profili, più o meno grandi e interessanti, che si occupano di leggere e recensire i romanzi. Potreste offrire loro una copia, anche digitale, della vostra opera, proponendo di ricevere in cambio una recensione sui loro profili. Ricordatevi che hanno maggiore affluenza rispetto a un profilo appena creato.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, RedInferno ha detto:

Secondo me, più che puntare, come prima mossa, sui follower, bisogna puntare esattamente sulla propria opera. Post sul proprio romanzo e hashtag correlati vanno bene, seguire a raffica gente o "spammare" nella speranza di essere seguiti, un po' meno. Il discorso follower è un po' particolare dal momento che chi segue (e talvolta, ricambia) lo fa solo temporaneamente per aggiudicarsi un follower in più. Questo, come potete ben capire, non vi aiuterà ad avere visibilità. Ci sono tanti profili, più o meno grandi e interessanti, che si occupano di leggere e recensire i romanzi. Potreste offrire loro una copia, anche digitale, della vostra opera, proponendo di ricevere in cambio una recensione sui loro profili. Ricordatevi che hanno maggiore affluenza rispetto a un profilo appena creato.

Si, sono d'accordo anche io. Avendo una CE alle spalle ovviamente non posso mandare io il libro in giro, è l'ufficio stampa a farlo dopo aver ricevuto la lista di persone interessate (e sta a lui giudicare se vale la pena o no). Sto iniziando con i booktuber, poi passerò ai blogger. Non avevo pensato a instagram, grazie! Hai qualche nome da darmi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho iniziato a pensarci proprio di recente. Non ho ancora moltissimi nomi, ma sicuramente qualche profilo interessate! Te li scrivo in privato se vuoi

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, RedInferno ha detto:

Ho iniziato a pensarci proprio di recente. Non ho ancora moltissimi nomi, ma sicuramente qualche profilo interessate! Te li scrivo in privato se vuoi

Si, grazie!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 23/10/2018 alle 10:54, GattoQuantico ha detto:

Secondo me Instagram a uno scrittore serve ben poco. Così come twitter (ancora peggio). Meglio investire su Facebook, magari.

 

Scusa, ma non sono d'accordo.

Non posso parlare per Instagram, dove sono presente più come lettrice che come scrittrice, ma su Twitter mi sto trovando benissimo. La #writerscommunity è molto attiva e molto accogliente, ci sono un sacco di persone con cui parlare e scambiarsi le idee.

Certo, a livello di crearsi un pubblico è più complesso perché la community lì è internazionale, ma si organizzano un sacco di cose.

Oggi per esempio è il giorno del #PitMad in cui ognuno posta il pitch (in pratica, la trama in pochissimi caratteri) del proprio romanzo usando quell'hashtag e diversi agenti letterari vanno lì a cercare i pitch che li convincono di più e a volte contattano gli autori. Twitter offre tantissime possibilità.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×